Mauro Vecchio

AGCOM, niente punizioni per i pirati

Il presidente Angelo Cardani, in audizione al Parlamento, si pone come obiettivo primario incrementare l'offerta legale per scoraggiare le violazioni. Nessuna pressione da parte di Telecom Italia nella questione scorporo

Roma - Aggiornamento sulle "problematiche emerse in materia di diritto d'autore online", nell'audizione del presidente dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) Angelo Marcello Cardani alle commissioni riunite (Cultura e Trasporti) presso la Camera dei Deputati. Ribadendo l'intenzione di muoversi su tre sentieri principali - educazione alla legalità, promozione dell'offerta legale, enforcement - l'Autorità tricolore vuole un regolamento che scoraggi le violazioni del copyright senza punire i singoli utenti.

In sostanza, nessuna ispirazione a modelli stringenti come quello adottato - e ora ghigliottinato - in Francia con la famigerata Dottrina Sarkozy. AGCOM vuole invece un sistema che riesca a prevenire in modo efficace le infrazioni su Internet, obbligando i principali fornitori di servizi web ad un compito di pattugliamento dei contenuti audiovisivi.

"L'evoluzione tecnologica ci spinge a dire che è meglio un regolamento amministrativo rispetto alla legge, che è molto difficile da modificare, adattare e modulare rispetto a quello che succede giorno per giorno nel mondo reale", ha spiegato Cardani. La stesura di questo regolamento verrebbe così affidata ad un comitato che "ne discuterà le applicazioni e le eventuali modificazioni e che sarà composto da tutti gli stakeholder (ISP, accademici, membri dell'Autorità) che dovrebbe seguire passo dopo passo lo sviluppo della tecnologia e suggerire cambiamenti o revisioni più sostanziosi e più forti della struttura del provvedimento".
Segue l'intervento di Deborah Bergamini (PdL), che ha chiesto il rientro della Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria. Bergamini ha successivamente sottolineato l'importanza di lavorare sulla qualità e quantità dell'offerta legale: "Se non partiamo da questo, qualsiasi altro intervento sarebbe dannoso per la nostra industria culturale". Il mercato audiovisivo del cinema e del disco avrebbe perso qualcosa come 600 milioni di euro dalla circolazione online di materiale pirata.


Cardani ha poi ammesso che "a volte, l'unico modo di procurarsi un contenuto è piratarlo", per cui l'ampliamento dell'offerta legale diventa assolutamente indispensabile. Il presidente di AGCOM ha parlato delle cosiddette finestre di distribuzione che prevedono l'uscita di alcuni film solo al cinema, per poi risultare disponibili su altri canali e infine in DVD. Questo sistema sarebbe troppo rigido, basato su regole di marketing stabilite dalle grandi imprese a danno dell'utente che vorrebbe accedere ad un determinato contenuto senza riuscirci.

In definitiva, escludendo l'adozione di strategie in stile HADOPI, Cardani ha ribadito la necessità di "tagliare l'erba sotto i piedi di coloro che scaricano illegalmente, non perseguendoli come teme qualche parlamentare. Non abbiamo intenzione di mandare a casa di nessuno la polizia postale. Bisogna invece levare tutte le scuse in cui molti si cullano, pensando in fondo togliamo ai ricchi, in fondo i prezzi sono alti, in fondo non ho alternative, in modo che la gente abbia davanti una scelta semplice: infrango o non infrango la legge?".

A margine dell'audizione sulle problematiche legate al diritto d'autore, Cardani è intervenuto a commentare le recenti evoluzioni nell'atteso progetto di societarizzazione della rete di accesso da parte di Telecom Italia. "Siamo orientati verso le raccomandazioni della Kroes, non ho intenzione di fregarmene, ho il massimo rispetto delle raccomandazioni dell'Unione Europea anche se non sono ancora in vigore, e l'Autorità lavora a supporto delle imprese, per contribuire a diminuire le incertezze", ha spiegato il presidente di AGCOM.

Il CdA della telco tricolore ha infatti subordinato la prosecuzione delle attività di scorporo della rete fissa alla verifica dei principali aspetti regolatori, dopo le precisazioni diramate dalla stessa AGCOM sui prezzi dei servizi di accesso alla rete in rame per l'anno 2013. Da Wind a Fastweb, i vari OLO del Belpaese sospettano l'adozione di un mero espediente per mettere un'indebita pressione sull'autorità indipendente di regolamentazione allo scopo di condizionarne le decisioni. "Su di me assolutamente no e quasi il mio ego ne soffre ma non c'è stata nessuna pressione", ha assicurato Cardani alla stampa.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
137 Commenti alla Notizia AGCOM, niente punizioni per i pirati
Ordina
  • Dopo questa notizia i moralisti del web che girano su punto informatico come faranno?
  • Bisogna riformare l'Agcom. I pirati vanno puniti, eccome!
    non+autenticato
  • - Scritto da: videospace
    > Bisogna riformare l'Agcom. I pirati vanno puniti,
    > eccome!

    Semplice: basta eliminare il copyright, e non ci saranno più pirati da punire.
    Soprattutto non ci saranno più parassiti che pretendono di fare soldi stando dietro un bancone o una scrivania a non fare un cazzo. O addirittura pretendono di fare soldi standosene comodamente a casa e pretendendo che la gente scenda al freddo o al caldo o alla pioggia o alla neve e glieli metta nei distributori...

    EVOLUZIONE, come per i dinosauri... guarda dalla finestra avete fatto il vostro tempo: il futuro è il nostro mondo, il futuro è il nostro tempo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 19 luglio 2013 20.08
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


    > EVOLUZIONE, come per i dinosauri... guarda dalla
    > finestra avete fatto il vostro tempo: il futuro è
    > il nostro mondo, il futuro è il nostro
    > tempo.

    LSD, funghetto allucinogeno o stramonio?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > il futuro è
    > il nostro mondo, il futuro è il nostro
    > tempo.

    Cioè il futuro è dei ladri? No no, anche in futuro i ladri finiranno in cella!

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Bravo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: videospace
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > il futuro è
    > > il nostro mondo, il futuro è il nostro
    > > tempo.
    >
    > Cioè il futuro è dei ladri?

    Tipo quelli che noleggiano copie destinate alla vendita?
  • - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > - Scritto da: videospace
    > > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > > il futuro è
    > > > il nostro mondo, il futuro è il nostro
    > > > tempo.

    > > Cioè il futuro è dei ladri?

    > Tipo quelli che noleggiano copie destinate alla
    > vendita?

    No, quelli son gia' falliti tutti o quasi...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > > - Scritto da: videospace
    > > > - Scritto da: Luco, giudice di linea
    > mancato
    > > > > il futuro è
    > > > > il nostro mondo, il futuro è il
    > nostro
    > > > > tempo.
    >
    > > > Cioè il futuro è dei ladri?
    >
    > > Tipo quelli che noleggiano copie destinate
    > alla
    > > vendita?
    >
    > No, quelli son gia' falliti tutti o quasi...

    Falliti del tutto direi di no, si pagano ancora la connessione internet per spargere il loro FUD.
  • - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: dont feed the troll - Back
    > > Again
    > > - Scritto da: videospace
    > > > > - Scritto da: Luco, giudice di
    > > > > linea mancato il futuro è il nostro
    > > > > mondo, il futuro è il nostro
    > > > > > tempo.

    > > > > Cioè il futuro è dei ladri?

    > > > Tipo quelli che noleggiano copie
    > > > destinate alla vendita?

    > > No, quelli son gia' falliti tutti o quasi...

    > Falliti del tutto direi di no, si pagano ancora
    > la connessione internet per spargere il loro
    > FUD.

    Quella ormai cel'ha qualsiasi barbone, rendono solo evidente che hanno tanto tempo da perdere.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > > - Scritto da: krane
    > > > - Scritto da: dont feed the troll - Back
    > > > Again
    > > > - Scritto da: videospace
    > > > > > - Scritto da: Luco, giudice di
    > > > > > linea mancato il futuro è il
    > nostro
    >
    > > > > > mondo, il futuro è il nostro
    > > > > > > tempo.
    >
    > > > > > Cioè il futuro è dei ladri?
    >
    > > > > Tipo quelli che noleggiano copie
    > > > > destinate alla vendita?
    >
    > > > No, quelli son gia' falliti tutti o
    > quasi...
    >
    > > Falliti del tutto direi di no, si pagano
    > ancora
    > > la connessione internet per spargere il loro
    > > FUD.
    >
    > Quella ormai cel'ha qualsiasi barbone, rendono
    > solo evidente che hanno tanto tempo da
    > perdere.

    Questa è la tragedia di questo tempo: nullafacenti che hanno diritto di parola in rete.

    (Non viola in nessun modo la policy, cancellarmi il messaggio è un abuso bello e buono)
  • - Scritto da: videospace
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > il futuro è
    > > il nostro mondo, il futuro è il nostro
    > > tempo.
    >
    > Cioè il futuro è dei ladri? No no, anche in
    > futuro i ladri finiranno in
    > cella!
    >
    > Clicca per vedere le dimensioni originali

    Il vostro futuro invece è questo:
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Ricavo per una pizza margherita: 6 eur, costo di produzione: 0,5 eur, costo del pizzettaro 2 eur, il costo della consegna a domicilio è scaricato direttamente sul cliente.
    Guadagno totale: 3,5 eur a pizza.
    Coi dvd ci arrivi a 1 euro a noleggio?
    Perché il tipo della foto ha trovato il modo di far pagare il noleggio anche agli altri spettatori.



    GT
  • educazione alla legalità, promozione dell'offerta legale...... ahahah che ridere.. vada a dirlo a Roma a chi ci governa ahaha che ridere
    non+autenticato
  • .. contenti?

    "obbligando i principali fornitori di servizi web ad un compito di pattugliamento dei contenuti audiovisivi."

    questa frase non l'ha vista nessuno? se si estende la responsabilità giuridica agli ISP e altri fornitori di servizi in rete, questi tenderanno ad una maggiore stretta sui contenuti dei siti e degli utenti. Ciso' comporta una migliore gestione dei controlli, che ha sua volta ha due ricadute:
    1) maggior costo per il fornitore che deve vigilare di piu' e meglio = maggior costo per l'utente nella fruizione dell'abonamento/servizio
    2) maggior censura, anche nei casi dubbi (perche' "non si sa mai")
    non+autenticato
  • Non è applicabile in quanto la direttiva dell'europa è chiara in materia, gli isp sono solo meri fornitori di servizi e non possono in nessun modo essere responsabili di ciò che i suoi utenti fanno e di cosa gira in rete. Ordinare il blocco a un sito pincopallino deve essere ordinato da e solo da un giudice.
    Dubito quindi che Agcom vada contro una legge europea, sarebbe da vedere in che modo quindi intendono attuare quanto affermano in quella frase.

    - Scritto da: MarcusPisel lonius
    > .. contenti?
    >
    > "obbligando i principali fornitori di servizi web
    > ad un compito di pattugliamento dei contenuti
    > audiovisivi."
    >
    > questa frase non l'ha vista nessuno? se si
    > estende la responsabilità giuridica agli ISP e
    > altri fornitori di servizi in rete, questi
    > tenderanno ad una maggiore stretta sui contenuti
    > dei siti e degli utenti. Ciso' comporta una
    > migliore gestione dei controlli, che ha sua volta
    > ha due
    > ricadute:
    > 1) maggior costo per il fornitore che deve
    > vigilare di piu' e meglio = maggior costo per
    > l'utente nella fruizione
    > dell'abonamento/servizio
    > 2) maggior censura, anche nei casi dubbi (perche'
    > "non si sa
    > mai")
    non+autenticato
  • - Scritto da: MarcusPisel lonius
    > .. contenti?

    > "obbligando i principali fornitori di servizi web
    > ad un compito di pattugliamento dei contenuti
    > audiovisivi."

    > questa frase non l'ha vista nessuno? se si
    > estende la responsabilità giuridica agli ISP e
    > altri fornitori di servizi in rete, questi
    > tenderanno ad una maggiore stretta sui contenuti
    > dei siti e degli utenti. Ciso' comporta una
    > migliore gestione dei controlli, che ha sua volta
    > ha due ricadute:
    > 1) maggior costo per il fornitore che deve
    > vigilare di piu' e meglio = maggior costo per
    > l'utente nella fruizione
    > dell'abonamento/servizio
    > 2) maggior censura, anche nei casi dubbi (perche'
    > "non si sa mai")

    Hai dimenticato che tutti passeranno finalmente al criptato, il che e' un'ottima notizia.
    krane
    22544
  • - Scritto da: MarcusPisel lonius
    > .. contenti?
    >
    > "obbligando i principali fornitori di servizi web
    > ad un compito di pattugliamento dei contenuti
    > audiovisivi."
    >
    > questa frase non l'ha vista nessuno?

    L'ho vista benissimo ma mi spieghi la possibilità PRATICA di fare una cosa del genere?
    Se avrà ricadute sui costi, si cambierà (di nuovo) gestore. Con la concorrenza che c'è, hanno solo da perderci.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    >
    > L'ho vista benissimo ma mi spieghi la possibilità
    > PRATICA di fare una cosa del
    > genere?

    E che problema c'è? La tecnologia per farlo non manca di sicuro.

    > Se avrà ricadute sui costi, si cambierà (di
    > nuovo) gestore. Con la concorrenza che c'è, hanno
    > solo da
    > perderci.

    Ma tutti i gestori dovranno attuare un controllo. Quindi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: jumpo
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > >
    > > L'ho vista benissimo ma mi spieghi la
    > possibilità
    > > PRATICA di fare una cosa del
    > > genere?
    >
    > E che problema c'è? La tecnologia per farlo non
    > manca di
    > sicuro.
    >
    > > Se avrà ricadute sui costi, si cambierà (di
    > > nuovo) gestore. Con la concorrenza che c'è,
    > hanno
    > > solo da
    > > perderci.
    >
    > Ma tutti i gestori dovranno attuare un controllo.
    > Quindi?

    E dopo che vedono passetti criptati passare ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: jumpo
    > E che problema c'è? La tecnologia per farlo non
    > manca di sicuro.

    Mancano le risorse umane.
    Inoltre come faresti a controllare il contenuto di siti che non conosci?

    > Ma tutti i gestori dovranno attuare un controllo.
    > Quindi?

    E' un controllo non attuabile.
  • L'AGCOM ha appena ammesso che, in mancanza di offerta legale comparabile per qualità o quantità, la pirateria è necessaria, o comunque non va punita.
    Quindi ha appena reso automaticamente legittimi:
    - tutti i download di opere non disponibili per l'Italia attraverso canali legali e ufficiali (es.fansub di anime, di dorama, di film, di serie televisive)
    - tutti i download di opere non disponibili per il pubblico generale (es.film o serie tv disponibili solo tramite cinema o pay e non in dvd o br o download/streaming legale)

    Inoltre ha ammesso che la legge è obsoleta e ha detto che non vuole mandare a casa di nessuno (neanche di chi pubblica e neanche di chi trae lucro, quindi) la polizia postale.

    Chiunque, da oggi in avanti, dovesse trovarsi indagato o imputato per violazioni del copyright, può usare quindi le parole dell'AGCOM per scagionarsi.
    Quando e se saranno disponibili in maniera autorizzata tutte le opere cui oggi ho accesso solo grazie alla pirateria, ne riparleremo.
    Fino ad allora, la pirateria è legale.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

    > Fino ad allora, la pirateria è legale.


    Dici? Hanno abolito la legge sul diritto d'autore? Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: trallo
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    >
    > > Fino ad allora, la pirateria è legale.
    >
    >
    > Dici? Hanno abolito la legge sul diritto
    > d'autore?
    >Con la lingua fuori

    Hanno detto che è obsoleta e che non mandano a casa di nessuno la polizia postale.
    Quindi di fatto l'hanno abolita.
    Rimane, FORSE , solo per gli ambulanti che vendono cd per strada.
  • Sei ottimista.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Sei ottimista.

    No. Semplicemente so leggere. Se domani qualcuno venisse incriminato per aver scaricato (ma anche condiviso, perché anche in questo senso le parole mi sembrano chiare) qualcosa (ma visto che è in favor rei, già se uno fosse stato incriminato e non fosse ancora condannato in via definitiva), le parole giustificherebbero qualunque cosa e quindi il reato di fatto decade.
    Ricordiamoci che l'AGCOM ha potere delegato dal Capo dello Stato, quindi di fatto rappresenta la Costituzione. Che, per chi non lo sapesse, è superiore a tutte le altre leggi dei codici inferiori (tra cui il codice penale).
  • Non mi sembra che dopo queste parole pronunciate da quei peracottari del AGCOM, la legge cambia per magia.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Non mi sembra che dopo queste parole pronunciate
    > da quei peracottari del AGCOM, la legge cambia
    > per
    > magia.

    Quale parte di Non abbiamo intenzione di mandare a casa di nessuno la polizia postale (è un virgolettato quindi sono testuali parole dell'AGCOM) non hai capito?
  • Ma la legge non cambia comunque solo per quella frase, purtroppo.
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > Ma la legge non cambia comunque solo per quella
    > frase, purtroppo.

    La legge non cambia, ma come viene applicata sì. (che poi è quello che conta)
    non+autenticato
  • - Scritto da: anon
    > - Scritto da: Sg@bbio
    >
    > > Ma la legge non cambia comunque solo per quella
    > > frase, purtroppo.
    >
    > La legge non cambia, ma come viene applicata sì.
    > (che poi è quello che
    > conta)

    Mah, finché non vedo non credo. Non ho nessuna fiducia in questa gente, secondo me sono capacissimi di parlare così per tenere buona la gente e rimangiarsi tutto in un secondo momento, arrivando ai three strokes di sarkoziana memoria e a soluzioni anche peggiori.
    Non credo che le sue parole abbiano rilievo legale, PENSO che indichino un'ipotetica intenzione (a cui non credo) ma non siano assolutamente vincolanti.
    A pensar male si fa peccato ma di solito ci si azzecca, dopotutto Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Izio01 in trasferta
    > Non credo che le sue parole abbiano rilievo
    > legale,

    "Che l'AGCOM sia un tribunale dei partiti l'abbiamo sempre detto, ma dai nastri di Trani emerge qualcosa di peggio: cioè commissari «indipendenti» trattati come camerieri dal Premier che ha giurato fedeltà alla Costituzione. Senza contare che le authority avrebbero pure la firma del Capo dello Stato "
    Marco Travaglio, qui:
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)