Mauro Vecchio

Ex-CIA accusa Huawei di spionaggio

L'azienda cinese fornirebbe gli strumenti utili alla Cina per introdursi nelle comunicazioni dell'Occidente. Secca smentita dell'azienda, che resta osservata speciale nel Regno Unito

Roma - Grossi problemi per i vertici di Huawei Technologies, nel mirino del governo britannico con una indagine sulla presunta fornitura di attrezzature per le attività di sorveglianza e monitoraggio delle reti alle autorità cinesi. Al secondo posto sul mercato globale degli apparecchi di telecomunicazione, l'azienda di Shenzhen è stata ora anche accusata dall'ex-capo della CIA Michael Hayden di comportamenti analoghi negli USA.

logo huawei su una delle sediIn un'intervista concessa all'Australian Financial Review, l'ex-CIA e NSA ha parlato di prove schiaccianti nelle mani di varie agenzie d'intelligence. Il colosso asiatico avrebbe stipulato in gran segreto una serie di accordi per la distribuzione di tecnologie per le attività di spionaggio delle autorità cinesi ai danni dei principali governi occidentali, dall'Australia al Regno Unito.

Immediata la smentita di William Plummer, attuale vicepresidente agli affari esteri di Huawei: "Qualcuno dice di avere delle prove di una qualche forma di minaccia? Va bene, allora che vengano tirate fuori. Oppure sarebbe meglio tacere". Nelle dichiarazioni dello stesso Plummer, le accuse lanciate da Hayden rappresenterebbero un atto diffamatorio ispirato dall'aggressiva politica di stampo occidentale, basato su una visione razzista delle grandi società estere.
Non è certo la prima volta che l'azienda di Shenzhen finisce nel mirino dei governi esteri per una presunta collusione con Pechino. Una commissione di indagine voluta dal governo di Washington aveva informato che l'espansione di Huawei e ZTE Corp - di fatto, i due più grandi produttori cinesi di soluzioni tecnologiche per le telecomunicazioni - avrebbe rappresentato una minaccia per la sicurezza nazionale dati i rischi, valutati come realistici, sulle possibili operazioni di spionaggio nei confronti degli Stati Uniti. In seguito, la stessa Casa Bianca avrebbe ammesso la mancanza di prove a supportare i sospetti.

Con un ottimo business nel Regno Unito, Huawei finirà sotto la lente del Parlamento britannico per una indagine in un centro di sicurezza che permette alle autorità locali di ispezionare tutte le apparecchiature utilizzate nelle reti di telecomunicazione. Nessun timore per i vertici dell'azienda cinese, che assicura la più totale trasparenza nella fornitura di soluzioni di networking sui mercati di ogni continente.

Mauro Vecchio

fonte immagine
Notizie collegate
34 Commenti alla Notizia Ex-CIA accusa Huawei di spionaggio
Ordina
  • Non riesco a capire perché mostri come Ericsson (in Europa) e Cisco (in America) non riescono a fare pressioni politiche quel tanto che basta per disincentivare Huawei, d'altra parta quest'ultima manco assume, in Italia hanno mezza Vodafone, 1/4 di Tim, quasi tutta Fastweb e stanno facendo tutta le rete LTE di Wind, chi fa i lavori? tutti consulenti! Le installazioni/integrazioni di nuove RBS o sostituzione del vendor precedente, sono fatte da ditte di impiantistica (tipo Alpitel, Semitec, Sirti, Sielte ecc ecc), mentre tutto il lavoro di gestione, manutenzione e generalmente impiegatizzo è fornito da società di consulenza tipo ADS, LCC, Accenture ecc ecc. Appena si presenta un guasto che esce di poco dalla normalità l'operatore è obbligato a girarlo direttamente alla Cina.

    Per fare un esempio Huawei ed Ericsson hanno entrambe circa 110'000 dipendenti nel mondo. Per Huawei quasi 100'000 sono tutti cinesi, mentre Ericsson in Svezia non arriva a 10'000 dipendenti.

    Quindi perché non fare come si fece una volta per le case di automobili asiatiche? vuoi vendere in Europa? devi spostare la completa gestione delle attività in europa, comprese quelle produttive, e devi garantire tot occupazione, altrimenti paghi dazio...
    non+autenticato
  • quindi è il signor nessuno, non rappresenta alcuna istituzione, nè vi fa parte, è uno dei tanti pensionati che sovraintendono ai lavori stradali dicendo a coloro che lavorano come non dovrebbero essere fatti i lavori. L'accusa o la fa il governo americano tramite le istituzione oppure sono accuse senza senso fatte da un cogl***e qualsiasi a cui hanno dato in mano un microfono. Domani ci può essere un signor Rossi che dirà tutto il contrario ed avrà ragione anche lui. Le accuse si fanno consegnando le prove, non con frasi "mio cuGGino mi ha detto che ..." ... per favore ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123

    > lui. Le accuse si fanno consegnando le prove, non
    > con frasi "mio cuGGino mi ha detto che ..." ...
    > per favore
    > ...

    purtroppo è dall'11 settembre 2001 che funziona così

    ti ricordi del presunto omicidio di Bin Laden? non hanno fatto vedere il cadavere, niente di niente, hanno ripulito la scena del crimine, hanno addirittura assassinato il presunto team che l'avrebbe ucciso ( caduti in addestramento dicono loro, molto strano per la delta force )
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione


    > > lui. Le accuse si fanno consegnando le
    > prove,
    > non
    > > con frasi "mio cuGGino mi ha detto che ..."
    > ...
    > > per favore
    > > ...
    >
    > purtroppo è dall'11 settembre 2001 che funziona
    > così

    Da che mondo è mondo. Nel senso: fossi pure il padreterno, se fai accuse senza prove stai dando aria ai denti. Figurati un ex della CIA, un organo che già in partenza non brilla per affidabilità e allarmi disinteressati. Ma andiamo con ordine.


    > ti ricordi del presunto omicidio di Bin Laden?

    Omicidio provato, e ammesso con rabbia dagli stessi talebani che erano alle sue dipendenze.


    > non hanno fatto vedere il cadavere,

    Vero. Se dovessero far vedere il cadavere di ogni vittima di guerra, trasformerebbero i bollettini in tante scene di CSI. Ma lì i cadaveri non sono manichini. Sorride

    Più seriamente, esistono precise convenzioni internazionali sui prigionieri nemici, che non possono essere mostrati alla stampa e alle telecamere. Le autorità si dovettero scusare quando vennero pubblicate foto di Saddam Hussein in carcere mentre faceva il bucato. Figuriamoci foto di cadaveri!
    Capisco che era un caso eccezionale, ma nel dubbio è meglio attenersi alle procedure standard.


    > niente di
    > niente, hanno ripulito la scena del crimine,

    Che parola grossa, crimine...
    Ma se anche lo fosse, si chiamerebbe azione di guerra in un paese straniero e alleato. Be', vediamo chi ha cominciato prima: le autorità pakistane, formalmente alleate fin dall'inizio con gli Usa, che hanno ospitato per anni in una anonima villetta di Abbottabad un ricercato a livello mondiale? Scientemente, o a loro insaputa? Oppure gli Usa, con la loro azione notturna?
    È ovvio che non è interesse di nessuno fare troppo chiasso attorno alla questione. Ci sono zone grigie da ambo le parti.


    > hanno addirittura assassinato il presunto team
    > che l'avrebbe ucciso ( caduti in addestramento
    > dicono loro,

    Sono per la maggior parte vivi e vegeti, e uno di loro ha scritto anche un libro sotto pseudonimo:

    http://www.ibs.it/code/9788804626862/owen-mark/eas...


    molto strano per la delta force
    > )

    Erano Navy SEAL. Rotola dal ridere
    Forse dovresti guardare un po' meno la trasmissione "Mistero".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gracchus Babeuf
    > Più seriamente, esistono precise convenzioni
    > internazionali sui prigionieri nemici, che non
    > possono essere mostrati alla stampa e alle
    > telecamere. Le autorità si dovettero scusare
    > quando vennero pubblicate foto di Saddam Hussein
    > in carcere mentre faceva il bucato. Figuriamoci
    > foto di
    > cadaveri!

    L'impiccagione in diretta dei sottoposti di Saddam e il corpo martoriato di Gheddafi ?
    Sono sfuggite per sbaglio ?

    > Erano Navy SEAL. Rotola dal ridere

    Non è che andiamo tanto lontano

    > Forse dovresti guardare un po' meno la
    > trasmissione
    > "Mistero".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    > > Le autorità si dovettero scusare
    > > quando vennero pubblicate foto di Saddam Hussein
    > > in carcere mentre faceva il bucato. Figuriamoci
    > > foto di
    > > cadaveri!
    >
    > L'impiccagione in diretta dei sottoposti di
    > Saddam

    Non ricordo l'episodio, se vuoi specificare meglio...
    Saddam Hussein, durante il suo governo ultraventennale, ha violato diritti umani in maniera ben più grave e sanguinosa che non la diffusione di immagini di soldati prigionieri. Per inciso fece anche quello: durante la prima guerra del golfo (1991) venne catturato il tenete dell'aeronautica italiana Maurizio Cocciolone. Venne ripreso mentre gli facevano leggere un messaggio sulla fine della guerra. Grandi polemiche e alzate di sopracciglia, in Italia e non solo.
    Appena liberato, una tv andò a intervistare la madre di Cocciolone, e la prima domanda fu: "È contenta che suo figlio ritorni?". Un'altra violazione dei diritti umani, ma questa, ahimè, non comporta l'ergastolo. Triste Nonostante secondo me sia persino più grave.


    >e il corpo martoriato di Gheddafi
    > ?

    Attenzione, le convenzioni internazionali devono essere rispettati dalle autorità statali, insomma dai governi. Quelle furono manifestazioni di una folla inferocita, che voleva umiliare Gheddafi anche visivamente. Non fu una scelta del governo della Libia (che in quel momento nemmeno esisteva).



    > Sono sfuggite per sbaglio ?

    No, anche se le tv dell'Occidente avrebbero dovuto rinunciare allo scoop e non trasmetterle. Ma la sensibilità sta sempre sotto alle convenienze economiche.



    > > Erano Navy SEAL. Rotola dal ridere
    >
    > Non è che andiamo tanto lontano

    Potrebbero essere stati anche carristi o lagunari, sempre militari sono. Sorride
    Vorrei farti vedere la questione da un'altra angolazione: che conoscenza dei fatti può avere uno che nemmeno sa di che corpo militare parla?
    Tu ti fidi di un parlamentare che fa le gaffe sul contenuto della costituzione?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gracchus Babeuf

    > Saddam Hussein, durante il suo governo
    > ultraventennale, ha violato diritti umani in
    > maniera ben più grave e sanguinosa che non la
    > diffusione di immagini di soldati prigionieri.
    > Per inciso fece anche quello: durante la prima
    > guerra del golfo (1991) venne catturato il tenete
    > dell'aeronautica italiana Maurizio Cocciolone.
    > Venne ripreso mentre gli facevano leggere un
    > messaggio sulla fine della guerra. Grandi
    > polemiche e alzate di sopracciglia, in Italia e
    > non
    > solo.
    > Appena liberato, una tv andò a intervistare la
    > madre di Cocciolone, e la prima domanda fu:
    > "È contenta che suo figlio ritorni?".
    > Un'altra violazione dei diritti umani, ma questa,
    > ahimè, non comporta l'ergastolo. Triste Nonostante
    > secondo me sia persino più
    > grave.
    >

    Saddam Hussein è stato un dittatore che ne ha fatte di cotte e di crude, ricordiamo anche che è stato lui a gasare i Curdi perchè il loro territorio è pieno di petrolio. Ma questo per la comunità internazionale non è mai stato un grosso problema. L'abominio di Saddam Hussein è stato quello di pretendere di vendere il proprio petrolio agli USA e non permettere il passaggio dell'oleodotto di petrolio non iracheno ... è questo il problema per cui è stato impiccato, non per il resto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123


    > Saddam Hussein è stato un dittatore che ne ha
    > fatte di cotte e di crude,

    Mica solo lui, eh?
    Il Novecento è stato il secolo dei dittatori. Alcuni morti di morte naturale, altri no.


    > ricordiamo anche che è
    > stato lui a gasare i Curdi perchè il loro
    > territorio è pieno di petrolio.

    Secondo due storici italiani, i primi a usare i gas (iprite) in guerra nonostante precisi divieti internazionali furono gli italiani in Etiopia. Era il 1936.


    > Ma questo per la
    > comunità internazionale non è mai stato un grosso
    > problema.

    Vero. Denunce e manifestazioni di protesta c'erano, perché non è che fossero cose segrete. Ma lasciavano il tempo che trovavano.


    > L'abominio di Saddam Hussein è stato
    > quello di pretendere di vendere il proprio
    > petrolio agli USA e non permettere il passaggio
    > dell'oleodotto di petrolio non iracheno ...

    Questa non la sapevo.
    Puoi spiegare?

    > è
    > questo il problema per cui è stato impiccato, non
    > per il
    > resto.

    Impiccato, è stato impiccato dai suoi stessi connazionali. Non era evidentemente molto amato.
    La prima guerra, del 1991, se l'è andata a cercare invadendo un paese amico. Amico dell'Iraq, e soprattutto degli Usa. Sorride
    Della seconda è stato vittima. Era così poco stimato anche dal mondo arabo circostante, che nessuno mosse un dito per lui. Chi semina vento...
    non+autenticato
  • All'epoca su Panorama uscì un articolo su questo oleodotto negato con tanto di cartina esemplificativa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > All'epoca su Panorama uscì un articolo su questo
    > oleodotto negato con tanto di cartina
    > esemplificativa.

    Come ho fatto a non pensarci prima, io leggo tutte le settimane Panorama , e colleziono gli arretrati degli ultimi 40 anni, specie quando presenta i diari di Hitler tradotti:
    http://www.affaritaliani.it/static/upload/pano/pan...
    Rotola dal ridere

    Se vuoi tengo un seminario sull'invenzione dei link e il loro uso nel mondo del world wide web. Sorride
    non+autenticato
  • E Dove lo metti le riserve in dollari trasformate in euro e tutti i paesi arabi ad andargli dietro. La creazione di una Borsa del Petrolio scambiato in Euro, e un progetto di moneta unica araba
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gracchus Babeuf
    > Non ricordo l'episodio, se vuoi specificare
    > meglio...

    Il braccio destro di Saddam e il capo dell'esercito (o un suo stretto collaboratore non mi ricordo)...dai quello che gli partì la testa durante l'esecuzione.

    > Per inciso fece anche quello: durante la prima
    > guerra del golfo (1991) venne catturato il tenete
    > dell'aeronautica italiana Maurizio Cocciolone.

    si lo ricordo,compreso anche le notizie su come torturava i prigionieri,tipo strappargli le unghie e cose del genere...

    > Venne ripreso mentre gli facevano leggere un
    > messaggio sulla fine della guerra. Grandi
    > polemiche e alzate di sopracciglia, in Italia e
    > non
    > solo.

    Da un dittatore ti aspetti che segua delle regole ?

    > Appena liberato, una tv andò a intervistare la
    > madre di Cocciolone, e la prima domanda fu:
    > "È contenta che suo figlio ritorni?".

    Per lo scoop a tutti i costi spesso i giornalisti se ne escono con domande infantili e alquanto demenziali.

    > Un'altra violazione dei diritti umani, ma questa,
    > ahimè, non comporta l'ergastolo. Triste Nonostante
    > secondo me sia persino più
    > grave.

    Colpa dei giornali e delle tv che pubblicano certe notizie non notizie

    > >e il corpo martoriato di Gheddafi
    > > ?

    > Attenzione, le convenzioni internazionali devono
    > essere rispettati dalle autorità statali, insomma
    > dai governi.

    Paesi con regimi dittatoriali non è che gliene importa tanto delle convenzioni internazionali...

    > Quelle furono manifestazioni di una
    > folla inferocita, che voleva umiliare Gheddafi
    > anche visivamente. Non fu una scelta del governo
    > della Libia (che in quel momento nemmeno
    > esisteva).
    >
    >
    >
    > > Sono sfuggite per sbaglio ?
    >
    > No, anche se le tv dell'Occidente avrebbero
    > dovuto rinunciare allo scoop e non trasmetterle.
    > Ma la sensibilità sta sempre sotto alle
    > convenienze economiche.

    E noi non ci abbiamo fatto una gran figura visto le numerose strette di mano tra Berlu e Gheddafi,oppure il regalo di un fucile del dittatore sempre a Berlu,le promesse di costruzioni di autostrade a spese dell'Italia (eh si noi eravamo tanto ricchi..) in Libia come prova di pentimento e scuse dovute all'occupazione di Mussolini...

    > Vorrei farti vedere la questione da un'altra
    > angolazione: che conoscenza dei fatti può avere
    > uno che nemmeno sa di che corpo militare
    > parla?

    Questo non c'entra assolutamente nulla,in questi casi poi solo quelli che hanno partecipato dal vivo alle operazioni sanno veramente com'è andata..alla stampa si può dire anche ben altro.

    > Tu ti fidi di un parlamentare che fa le gaffe sul
    > contenuto della
    > costituzione?

    Io non mi fido di nessun parlamentare a prescindere,il motivo è semplice : loro vivono in un mondo tutto loro,un mondo dorato ....moooolto diverso da quello del cittadino.
    non+autenticato
  • "Ex-CIA accusa Huawei di spionaggio"

    Muahahhaah,invece con il caso Snowden l'America è santa.
    Ci vuole una bella faccia tosta per affermare una cosa del genere ed essere nel contempo il primo spione al mondo....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > "Ex-CIA accusa Huawei di spionaggio"

    > Muahahhaah,invece con il caso Snowden l'America è
    > santa.

    Ehm, Etype, leggi meglio l'articolo, perché ti è sfuggita una sfumatura: ad accusare la 华为 è il governo britannico. Sorride

    Michael Hayden ha espresso nell'intervista un suo "professional judgment". In parole povere: non ha prove.Deluso
    Visto il suo curriculum (direttore della CIA e dell'NSA), essere paranoico è il suo pane quotidiano; basta non prendere ogni sua paranoia per realtà, prima di averla verificata per benino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gracchus Babeuf
    > Ehm, Etype, leggi meglio l'articolo, perché ti è
    > sfuggita una sfumatura: ad accusare la
    > 华为 è il governo britannico.
    > Sorride

    OpsA bocca aperta,vero ...ritiro in parte però,hanno sempre una base di Echelon ...quindi non si va tanto lontano...
    non+autenticato
  • > Ehm, Etype, leggi meglio l'articolo, perché ti è
    > sfuggita una sfumatura: ad accusare la
    > è il governo britannico.
    > Sorride
    e dov'e la sfumatura...

    > Michael Hayden ha espresso nell'intervista un suo
    > "professional judgment". In parole povere: non ha
    > prove.
    >Deluso
    > Visto il suo curriculum (direttore della CIA e
    > dell'NSA), essere paranoico è il suo pane
    > quotidiano; basta non prendere ogni sua paranoia
    > per realtà, prima di averla verificata per
    > benino.
    a me ricorda un poco la storia della volpe con la coda di paglia...
    non+autenticato
  • - Scritto da: aaaaa

    > > Ehm, Etype, leggi meglio l'articolo, perché ti è
    > > sfuggita una sfumatura: ad accusare la
    > > è il governo britannico.
    > > Sorride
    > e dov'e la sfumatura...

    Che non si parla di CIA, ma di MI5.



    > > Visto il suo curriculum (direttore della CIA e
    > > dell'NSA), essere paranoico è il suo pane
    > > quotidiano; basta non prendere ogni sua paranoia
    > > per realtà, prima di averla verificata per
    > > benino.

    > a me ricorda un poco la storia della volpe con la
    > coda di
    > paglia...

    Ma sai, è in pensione da anni. Non può verosimilmente cambiare le decisioni del suo paese, per quanto s'impegni. E s'annoia...
    non+autenticato
  • >> Ehm, Etype, leggi meglio l'articolo,
    >> perché ti è
    >> sfuggita una sfumatura: ad accusare la
    >> è il governo britannico.
    > e dov'e la sfumatura...
    >
    > Che non si parla di CIA, ma di MI5.
    rilancio: dov'e la sfumatura (tralasciando che uno dei due e piu' capace dell'altro)?

    > a me ricorda un poco la storia della volpe
    > con la coda di paglia...
    >
    > Ma sai, è in pensione da anni. Non può
    > verosimilmente cambiare le decisioni del suo
    > paese, per quanto s'impegni. E
    > s'annoia...
    si vero mi ricorda una mia ex ragazza...ci vediamo ancora qualche volta pero' e' una ex...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > "Ex-CIA accusa Huawei di spionaggio"
    >
    > Muahahhaah,invece con il caso Snowden l'America è
    > santa.
    > Ci vuole una bella faccia tosta
    Perchè ti risulta che non ne abbiano più a sufficienza in magazzino di "faccia tosta"?
    Quando mai gli ha fatto difetto?
    non+autenticato
  • Alla fine questo ci renderà tutti onesti e cristallini
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > Alla fine questo ci renderà tutti onesti e
    > cristallini

    Non credo. Sorride
    Però mi vengono in mente film di spionaggio degli anni Settanta (non chiedetemi i titoli) in cui il sovietico spiava l'americano, l'americano spiava il cinese, il cinese spiava il sovietico, e c'era sempre il freelance che si vendeva al miglior offerente.

    Se tutta questa faccenda fosse vera, la realtà supererebbe la fantasia ancora una volta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gracchus Babeuf
    > - Scritto da: AxAx
    > > Alla fine questo ci renderà tutti onesti e
    > > cristallini
    >
    > Non credo. Sorride
    > Però mi vengono in mente film di spionaggio degli
    > anni Settanta (non chiedetemi i titoli) in cui il
    > sovietico spiava l'americano, l'americano spiava
    > il cinese, il cinese spiava il sovietico, e c'era
    > sempre il freelance che si vendeva al miglior
    > offerente.
    direi che hai riassunto bene la realta'Sorride
    ah opps era un film? beh anche "nemico pubblico" e "wargames" sono solo film...Sorride

    cmq i paranoici americani dovrebbero prendersela solo con se stessi... le produzioni baciate dalla torta di mele e bandiera a striscie le avevano... pero' ai prenditori veniva piu comodo piazzare tutto in campi lavoro a shenzhen.. e' chiaro che poi dopo non ci si puo' lamentare
    non+autenticato
  • > pero' ai prenditori veniva piu comodo piazzare
    > tutto in campi lavoro a shenzhen.. e' chiaro che
    > poi dopo non ci si puo'
    > lamentare
    bhe avevano calcolato male (di uno zero probabilmente) quei 700.000 ingegneri annui...

    eppure bastava guardare che l' "elite" politica da quelle parti e formata da ingegneri (e non da politici)...
    non+autenticato