Alfonso Maruccia

Il telescopio Kepler va in pensione

Il cacciatore di esopianeti costretto ad abbandonare anzitempo la sua missione a causa di un guasto impossibile da riparare. Ma i dati raccolti fin qui sono eccezionali

Roma - NASA annuncia la fine dei giochi per Kepler, il telescopio spaziale lanciato in orbita più di 4 anni fa con la missione di scandagliare lo spazio esterno alla ricerca di pianeti abitabili o comunque dotati di caratteristiche simili alla Terra.

telescopio kepler

Una missione, quella di cacciare gli esopianeti e le "super-Terre" in viaggio per il cosmo, che Kepler ha svolto con successo grazie al suo specchio da oltre 1,3 metri, la fotocamera da 95 megapixel e al sistema di stabilizzazione in grado di fornire al telescopio la precisione necessaria per l'individuazione degli esopianeti.

Il progressivo malfunzionamento di quest'ultimo sistema tuttavia, basato su quattro dispositivi simili a giroscopi (tre più uno di ridondanza) è stato appunto il motivo per cui la caccia agli esopianeti era ferma da mesi, periodo temporale nel quale gli ingegneri NASA hanno provato a riallineare la macchina ma senza alcun risultato pratico: tre dei giroscopi hanno smesso di funzionare correttamente, rendendo impossibile il funzionamento del sistema.
Kepler non potrà dunque più servire per analizzare lo spazio alla scoperta di nuovi pianeti in orbita attorno alle innumerevoli stelle della Via Lattea, e ora gli scienziati NASA dovranno stabilire come riciclare il telescopio per scopi secondari che non necessitino del perfetto funzionamento della stabilizzazione non più efficiente.

La missione principale di Kepler è terminata, e i sorprendenti risultati che ne sono scaturiti e ne scaturiranno nel prossimo futuro sono lì a dimostrare quanto riuscita sia stata la caccia del telescopio orbitante: in attesa che le nuove missioni NASA (Transiting Exoplanet Survey Satellite nel 2017 e James Webb Space Telescope nel 2018) continuino a cercare nuovi pianeti, Kepler ha confermato l'esistenza di 132 esopianeti mai scoperti prima e ha raccolto terabyte di dati su 3.000 possibili candidati. Il cambio di prospettiva scaturito da tali scoperte resta un risultato dalla portata storica, sebbene sia solo una frazione del lavoro che Kepler avrebbe dovuto portare a termine.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaKepler-22b, l'esopianeta abitabileIl telescopio spaziale pių in voga del momento ha identificato con certezza un gemello della Terra. Un nuovo pianeta esterno al Sistema Solare, dotato delle caratteristiche ideali per ospitare la vita
7 Commenti alla Notizia Il telescopio Kepler va in pensione
Ordina
  • Esopianeti?!
    Va al passo con i programmi "deprecati" e i "trivia"?
    E magari ci mettiamo anche i "bottoni"?
    Povera lingua italiana.
    E poveri italioti...

    E se Kepler avesse trovato un endopianeta?
    L'avrebbe scartato?

    Qui sulla Terra perlomeno siamo polivalenti: facendoci un'endovena possiamo avere visioni esoteriche...
    non+autenticato
  • > Esopianeti?!

    I pianeti al di fuori del sistema solare si chiamano così. Non mi sembra una parola così brutta, vedi qui sul Treccani le prime attestazioni:

    http://www.treccani.it/vocabolario/esopianeta_%28N.../


    > Va al passo con i programmi "deprecati" e i
    > "trivia"?
    > E magari ci mettiamo anche i "bottoni"?
    > Povera lingua italiana.
    > E poveri italioti...

    Ripeto, c'è di peggio. A cominciare dai termini inglesi che spuntano dai giornali per definire cose italianissime, come la "social card" (il nome vero era un altro, a dirla tutta: ma nessuno lo usava) e il "ministero del welfare".

    > E se Kepler avesse trovato un endopianeta?

    Ma è un pianeta all'interno del Sole, oppure un pianeta all'interno di un altro pianeta più grosso? Newbie, inesperto

    > Qui sulla Terra perlomeno siamo polivalenti:
    > facendoci un'endovena possiamo avere visioni
    > esoteriche...

    L'LSD si prende per via orale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Brusco
    > > Esopianeti?!
    >
    > I pianeti al di fuori del sistema solare si
    > chiamano così. Non mi sembra una parola così
    > brutta, vedi qui sul Treccani le prime
    > attestazioni:
    >
    > http://www.treccani.it/vocabolario/esopianeta_%28N
    >
    >
    > > Va al passo con i programmi "deprecati" e i
    > > "trivia"?
    > > E magari ci mettiamo anche i "bottoni"?
    > > Povera lingua italiana.
    > > E poveri italioti...
    >
    > Ripeto, c'è di peggio. A cominciare dai termini
    > inglesi che spuntano dai giornali per definire
    > cose italianissime, come la "social card" (il
    > nome vero era un altro, a dirla tutta: ma nessuno
    > lo usava) e il "ministero del welfare".
    >
    >
    > > E se Kepler avesse trovato un endopianeta?
    >
    > Ma è un pianeta all'interno del Sole, oppure un
    > pianeta all'interno di un altro pianeta più
    > grosso?
    > Newbie, inesperto
    [...............................]
    No, quelli che dici tu sono rispettivamente gli astrogestopianeti e i plateticoncezionari. L'ho letto su wikipedia
    non+autenticato
  • > No, quelli che dici tu sono rispettivamente gli
    > astrogestopianeti e i plateticoncezionari. L'ho
    > letto su
    > wikipedia
    chiedo venia, errore grave di battitura che in ambito scientifico e' imperdonabile. planeticoncezionari (non plateticoncezionari)
    non+autenticato
  • prima di scrivere almeno informati che quello è il nome usato per i pianeti al di fuori del sistema solare ... c'è gente che sembra ignorante poi parla e fuga qualsiasi dubbio
    non+autenticato
  • Esopianeta - s.m. - Corpo celeste che orbita intorno a una stella in sistemi simili a quello solare; pianeta extrasolare. Composto dal s. m. pianeta con l'aggiunta del confisso eso- (dal greco ἔξω, exo, fuori)

    Tre minuti di Google e ti risparmiavi una figuraccia...
    non+autenticato
  • Comunque per rispondere alla domanda di kalina direi che, si, se Kepler avesse trovato un endopianeta l'avrebbe scartato... Sorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 agosto 2013 12.14
    -----------------------------------------------------------