Luca Annunziata

Ballmer dice addio a Microsoft

Il CEO annuncia che passerà la mano entro 12 mesi. Avviate le pratiche per individuare il suo successore. La scelta di Steve per sostenere il cambiamento a Redmond

Ballmer dice addio a MicrosoftRoma - Con l'uscita di scena di Steve Ballmer è un po' come se sparisse la vecchia Microsoft, quella degli albori di Basic e MS-DOS: Ballmer ha annunciato oggi, a Borsa ancora chiusa, che lascerà la carica di CEO entro 12 mesi, non appena un'apposita commissione appena istituita individuerà il suo successore. "Non è il mai il momento giusto per questo tipo di transizioni, ma ora è il momento giusto" ha dichiarato lo stesso Ballmer nella nota ufficiale con cui Redmond ha comunicato la sua partenza.

Steve Ballmer"Abbiamo avviato una nuova strategia con una nuova organizzazione e abbiamo un incredibile team di manager. La mia ipotesi iniziale sulle tempistiche del mio ritiro avrebbero voluto che avvenisse nel mezzo della trasformazione della nostra azienda in un'azienda di device e servizi. Abbiamo bisogno di un CEO che stia qui su basi più durature per questo nuovo obiettivo": la dichiarazione di Ballmer, nella nota ufficiale e nella lettera spedita ai dipendenti, lascia trasparire che la decisione di annunciare il suo pensionamento non sia stata del tutto pianificata, che potrebbe essere quindi il risultato di una evoluzione inaspettata degli eventi. In passato Ballmer aveva parlato dell'arrivo al college del suo ultimo figlio come data utile per il suo pensionamento, ovvero una data che si aggirava attorno al 2018.

La già citata commissione istituita per designare il nuovo CEO, composta da Bill Gates, Chuck Noski, Steve Luczo e presieduta da John Thompson, valuterà ora i potenziali candidati interni all'azienda, e altre figure non ancora inserite nell'organigramma di Redmond, per raccogliere le redini: fino ad allora Ballmer resterà al suo posto, con la benedizione di Gates stesso che afferma che l'intera Microsoft è "fortunati ad avere Steve nel suo ruolo fino a quando il nuovo CEO assumerà le sue mansioni".
Tra i candidati interni più accreditati figurano senz'altro i nomi di Julie Larson-Green (che ha guidato la divisione Windows dopo l'abbandono di Sinofsky, un nome che spesso era stato accostato al titolo di CEO di Microsoft nel passato, e ora gestisce lo sviluppo dei device funzionali al rilancio promosso da Ballmer stesso), quello di Satya Nadella che è a capo degli sforzi cloud di Redmond, ma anche l'ascesa di Terry Myerson che ora guida il centralissimo gruppo "Operatin System Engineering" potrebbe non arrestarsi se la commissione dovesse optare per una guida più tecnica e meno economica per l'azienda. Tentare di indovinare il nome giusto, tuttavia, è un'impresa improba: Microsoft è una delle più grandi aziende del mondo, e occorrerà un autentico fuoriclasse per garantire un futuro solido e il successo del cambiamento avviato da Ballmer nel medio-lungo termine. I nomi con queste caratteristiche si contano sulle dita di una mano, ma è troppo presto per formulare ipotesi sensate: persino un ritorno di Stephen Elop da Nokia o di quello che sarebbe il figliol prodigo Steven Sinofsky sarebbe possibile.

Steve Anthony Ballmer è stato l'erede designato del fondatore Bill Gates per molti anni, fino a quando non gli è succeduto alla guida di Microsoft nel 2000. È un figlio di Detroit, suo padre è stato un dirigente della Ford, e ha contribuito alla crescita e al successo di Microsoft con le sue competenze in fatto di economia e management. È stato il primo business manager di Microsoft (30simo assunto), e la sua ascesa al seggio di amministratore delegato è coincisa con la fase di piena maturità e successo per l'azienda: ha sempre delegato ad altri la "visione tecnologica", restando un CEO dedito ai numeri e alla gestione economica, noto al grande pubblico soprattutto per la sua capacità esplosiva di intrattenimento e motivazione sui palchi delle mega-conferenze che Microsoft organizza in giro per il mondo. Sotto la sua guida, Redmond ha dato prova di una crescita notevole sotto il profilo economico e dell'offerta, con i numeri che collocano Ballmer tra i CEO più efficienti della storia.

Alla gestione di Ballmer corrispondono alcuni dei più grandi successi di Microsoft: Windows XP, Xbox, l'acquisizione e il rilancio del CRM Microsoft Dynamics, l'esplosione di Office, la chiusura dei procedimenti antitrust su entrambe le sponde dell'Atlantico. Dello stesso spessore altre esperienze non proprio fortunatissime come Windows Vista, Zune, Bing e Surface: in ogni caso, il fatturato sotto la sua gestione è cresciuto enormemente arrivando a oltre 70 miliardi di dollari in un anno. Oggi Ballmer lascia una Microsoft più grande di quando aveva cominciato, con interessi in più settori e con prospettive molto diverse: il pacchetto Office 365 segna il passaggio verso la fornitura di servizi via cloud computing anche per i consumatori finali, ed è in quella direzione che poche settimane fa lo stesso Ballmer ha messo in rotta la nave, puntando sulla capacità pressoché unica al momento di BigM di realizzare un'esperienza utente unica in un ecosistema completo fatto di device e software progettati dagli stessi uomini della stessa azienda.

Il titolo MSFT, all'apertura di Wall Street, ha virato sul segno positivo guadagnando attorno il 7 per cento (ore 16:30) alla riapertura.

Di seguito la nota ufficiale con cui Microsoft ha annunciato la decisione di Ballmer di ritirarsi dal ruolo di CEO, e la sua lettera ai dipendenti pubblicata sempre sul sito aziendale.
REDMOND, Wash. - Aug. 23, 2013 - Microsoft Corp. today announced that Chief Executive Officer Steve Ballmer has decided to retire as CEO within the next 12 months, upon the completion of a process to choose his successor. In the meantime, Ballmer will continue as CEO and will lead Microsoft through the next steps of its transformation to a devices and services company that empowers people for the activities they value most.

"There is never a perfect time for this type of transition, but now is the right time," Ballmer said. "We have embarked on a new strategy with a new organization and we have an amazing Senior Leadership Team. My original thoughts on timing would have had my retirement happen in the middle of our company's transformation to a devices and services company. We need a CEO who will be here longer term for this new direction."

The Board of Directors has appointed a special committee to direct the process. This committee is chaired by John Thompson, the board's lead independent director, and includes Chairman of the Board Bill Gates, Chairman of the Audit Committee Chuck Noski and Chairman of the Compensation Committee Steve Luczo. The special committee is working with Heidrick & Struggles International Inc., a leading executive recruiting firm, and will consider both external and internal candidates.

"The board is committed to the effective transformation of Microsoft to a successful devices and services company," Thompson said. "As this work continues, we are focused on selecting a new CEO to work with the company's senior leadership team to chart the company's course and execute on it in a highly competitive industry."

"As a member of the succession planning committee, Ìll work closely with the other members of the board to identify a great new CEO," said Gates. "Wère fortunate to have Steve in his role until the new CEO assumes these duties."

Founded in 1975, Microsoft (Nasdaq "MSFT") is the worldwide leader in software, services and solutions that help people and businesses realize their full potential.

*****

Moving forward
Aug. 23, 2013
Text of an internal email from Microsoft chief executive officer Steve Ballmer to employees regarding his plan to retire.

I am writing to let you know that I will retire as CEO of Microsoft within the next 12 months, after a successor is chosen. There is never a perfect time for this type of transition, but now is the right time. My original thoughts on timing would have had my retirement happen in the middle of our transformation to a devices and services company focused on empowering customers in the activities they value most. We need a CEO who will be here longer term for this new direction. You can read the press release on Microsoft News Center.

This is a time of important transformation for Microsoft. Our new Senior Leadership team is amazing. The strategy we have generated is first class. Our new organization, which is centered on functions and engineering areas, is right for the opportunities and challenges ahead.

Microsoft is an amazing place. I love this company. I love the way we helped invent and popularize computing and the PC. I love the bigness and boldness of our bets. I love our people and their talent and our willingness to accept and embrace their range of capabilities, including their quirks. I love the way we embrace and work with other companies to change the world and succeed together. I love the breadth and diversity of our customers, from consumer to enterprise, across industries, countries, and people of all backgrounds and age groups.

I am proud of what we have achieved. We have grown from $7.5 million to nearly $78 billion since I joined Microsoft, and we have grown from employing just over 30 people to almost 100,000. I feel good about playing a role in that success and having committed 100 percent emotionally all the way. We have more than 1 billion users and earn a great profit for our shareholders. We have delivered more profit and cash return to shareholders than virtually any other company in history.

I am excited by our mission of empowering the world and believe in our future success. I cherish my Microsoft ownership, and look forward to continuing as one of Microsoft's largest owners.

This is an emotional and difficult thing for me to do. I take this step in the best interests of the company I love; it is the thing outside of my family and closest friends that matters to me most.

Microsoft has all its best days ahead. Know you are part of the best team in the industry and have the right technology assets. We cannot and will not miss a beat in these transitions. I am focused and driving hard and know I can count on all of you to do the same. Let's do ourselves proud.

Steve
a cura di Luca Annunziata
Notizie collegate
116 Commenti alla Notizia Ballmer dice addio a Microsoft
Ordina
  • Ho scritto spesso post in cui auspicavo la dipartita di Ballmer.

    Ma ora ho cambiato idea!

    Per due motivi:
    1) non avremo più chi sfottere;
    2) come stava affondando M$ lui non ci stava riuscendo nessuno.
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby

    > 1) non avremo più chi sfottere;

    ma alla fine è diventato come sparare sulla Croce Rossa

    come si dice? lo scherzo è bello quando dura pocoA bocca aperta

    > 2) come stava affondando M$ lui non ci stava
    > riuscendo
    > nessuno.

    questo assumendo che sia facile trovare qualcuno in grado di salvare la barca

    non sarà così facile correggere gli errori di zio Fester Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ci vuole un CEO con le palle per tirar fuori un Windows 9 sotanzialmente uguale al 7 Occhiolino
    non+autenticato
  • ... che era sostanzialmente uguale a XP, che era sostanzialmente uguale a 98, che era sostanzialmente uguale 95 che era sostanzialmente uguale a Windows 3.1 che era sostanzialmente una merda ! A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: . . .
    > ... che era sostanzialmente uguale a XP, che era
    > sostanzialmente uguale a 98, che era
    > sostanzialmente uguale 95 che era sostanzialmente
    > uguale a Windows 3.1 che era sostanzialmente una
    > merda !
    >A bocca aperta

    il che è positivo

    almeno il nuovo CEO sa quale dev'essere il suo primo atto, ovvero eliminare windows
    non+autenticato
  • Dai non lo vedremo mai un Microsoft Linux.

    Però potrebbe sempre prendere un BSD e tirare fuori un MS-OSX. Già immagino il nome in codice "Thundercat"...
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Dai non lo vedremo mai un Microsoft Linux.
    >

    ma almeno facessero un microsoft singularity

    > Però potrebbe sempre prendere un BSD e tirare
    > fuori un MS-OSX. Già immagino il nome in codice
    > "Thundercat"...

    bbbbrrrrr....che incubo!A bocca aperta

    certo che se offrissero aiuto allo sviluppo di freebsd, lo riporterebbero sui giusti binari e ne aiuterebbero la diffusione

    un altro derivato di freebsd ma proprietario, sarebbe invece inutile
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > certo che se offrissero aiuto allo sviluppo di
    > freebsd, lo riporterebbero sui giusti binari e ne
    > aiuterebbero la
    > diffusione
    Tipo il rilasciare il sorgente di Windows Firewall ed usarlo al posto di pf? Rotola dal ridere
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: Darwin

    > Tipo il rilasciare il sorgente di Windows
    > Firewall ed usarlo al posto di pf?
    > Rotola dal ridere

    no no, questo è da evitare

    pensavo ad offrire manodopera per il progetto freebsdA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Però potrebbe sempre prendere un BSD e tirare
    > fuori un MS-OSX. Già immagino il nome in codice
    > "Thundercat"...
    Considerando la contrapposizione tra Windows e Unix, direi che un possibile nome in codice sarebbe "Esticats".
    Darwin
    5126
  • Windows 8 non è niente più che 7 con un tema diverso e questo launcher a forma di piastrelle che contiene anche mini app.

    Come sforzo progettuale non è niente più di quanto non facciano continuamente gruppi di ragazzini hobbisti con Linux dove ogni desktop manager ha un suo launcher, piccole app di sistema ed un tema personalizzato.

    E così come di Linux esistono decine di queste distribuzioni con queste interfacce diverse, anche di Windows ci potrebbero essere decine di versioni, tutte col medesimo core NT.
    Ma loro le chiamano nuove versioni di sistema operativo.

    Hanno milioni che possono investire, ma poi alla fine il loro sforzo innovativo non va oltre quello di chi produce un'altra distro Linux nel tempo libero.
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Windows 8 non è niente più che 7 con un tema
    > diverso e questo launcher a forma di piastrelle
    > che contiene anche mini
    > app.
    >

    dimentichi i servizi ad avvio ritardato, così che sembra fare il boot in un'istanteA bocca aperta

    i fanboy ci stanno ricamando da mesi su questa cosa del boot veloce ( ricordo quando i linari dicevano lo stesso del fastboot e loro a dire che il tempo di boot non significa niente )

    > Hanno milioni che possono investire, ma poi alla
    > fine il loro sforzo innovativo non va oltre
    > quello di chi produce un'altra distro Linux nel
    > tempo
    > libero.

    magari!

    almeno alcune distro linux sono basate su formati di packaging diversi, init system diversi ( ad esempio gentoo usa openrc, ubuntu usa upstart, gli altri usano systemd )
    non+autenticato
  • Una tragedia... speravo che Ballmerd continuasse a tenere M$ ancora a lungo!
    In lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    D'altronde già non ci si spiegava perché fosse ancora li...

    AnonimoAnonimoAnonimoAnonimoAnonimo
  • - Scritto da: FinalCut
    > Una tragedia... speravo che Ballmerd continuasse
    > a tenere M$ ancora a lungo!
    >
    > In lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    > D'altronde già non ci si spiegava perché fosse
    > ancora
    > li...
    >
    > AnonimoAnonimoAnonimoAnonimoAnonimo

    Perche' era figlio di un grosso dirigente ford?
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > Una tragedia... speravo che Ballmerd continuasse
    > a tenere M$ ancora a lungo!
    >
    > In lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    > D'altronde già non ci si spiegava perché fosse
    > ancora
    > li...
    >
    > AnonimoAnonimoAnonimoAnonimoAnonimo
    Non ci si spiegava prorio perchè fosse lí
    non+autenticato
  • Ma non è vero!
    Ogni azienda che si rispetti deve avere il suo Giorgio Mastrota a vendere con l'arte del materassaio!
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma non è vero!
    > Ogni azienda che si rispetti deve avere il suo
    > Giorgio Mastrota a vendere con l'arte del
    > materassaio!

    Ma anche no...

    http://www.businessweek.com/stories/2004-10-11/the...

    Steve Jobs : Apple had a monopoly on the graphical user interface for almost 10 years. That’s a long time. And how are monopolies lost? Think about it. Some very good product people invent some very good products, and the company achieves a monopoly. But after that, the product people aren’t the ones that drive the company forward anymore. It’s the marketing guys or the ones who expand the business into Latin America or whatever. Because what’s the point of focusing on making the product even better when the only company you can take business from is yourself? So a different group of people start to move up. And who usually ends up running the show? The sales guy… Then one day, the monopoly expires for whatever reason. But by then the best product people have left, or they’re no longer listened to. And so the company goes through this tumultuous time, and it either survives or it doesn’t.

    BusinessWeek : Is this common in the industry?
    Steve Jobs : Look at Microsoft — who’s running Microsoft?

    BusinessWeek : Steve Ballmer.
    Steve Jobs : Right, the sales guy. Case closed.

    Ne conosco parecchio di dinamiche aziendali, specie di quelle di grandi dimensioni, e personalmente mi trovo d'accordo...
  • Ma infatti il mio commento era ironico!

    Era uno sfottò quando ho scritto che ogni azienda deve avere il suo Giorgio Mastrota, ossia il suo pagliaccio venditore di materassi incompetente di quello che sta vendendo.

    Ballmer è un peccato che lo rimuovano. Stava facendo un ottimo lavoro, contro la sua azienda intendo...Sorride
    iRoby
    7615
  • Peccato, mi dispiace veramente. Avevo buone speranze di veder sparire Microsoft nel giro di qualche anno, e invece adesso chisssà...
    non+autenticato
  • potrebbe però sparire la ms delle tangenti su android e del fud su linux

    imho, una ms normalizzata, che fa parte della comunità IT invece di stare contro tutti, potrebbe dare buoni contributi all'industria

    il settore R&D produce cose molte interessanti, peccato che poi la dirigenza le cestini tutte

    sto ancora aspettando l'avvento del sistema operativo microkernel, con architettura a componenti e scritto in c#
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > potrebbe però sparire la ms delle tangenti su
    > android e del fud su
    > linux
    >
    Impossibile. Hanno troppo da perdere.


    > imho, una ms normalizzata, che fa parte della
    > comunità IT invece di stare contro tutti,
    > potrebbe dare buoni contributi
    > all'industria
    >

    Si A bocca aperta e magari danno indietro tutte le royalties che hanno incassato dai sistemi basati su Android Rotola dal ridereRotola dal ridere

    > il settore R&D produce cose molte interessanti,
    > peccato che poi la dirigenza le cestini
    > tutte
    >

    E continuerà così per una altro anno, contando poi che se una cosa è veramente innovativa riciede del tempo per essere messa a punto dovremo aspettare almeno tre anni per sapere se il nuovo CEO sarà in grado di cambiare la situazione.

    > sto ancora aspettando l'avvento del sistema
    > operativo microkernel,

    Intendi kernel modulare? Se ne parla da anni, qualcuno è già in circolazione.

    > con architettura a componenti

    Non dare troppo retta al loro marketing. L'architettura a componenti non è niente di così innovativo, si basa sulla classica logica OO riprende un po di concetti di SOA e poco più.

    > e scritto in c#

    c# anche se è arrivato qualche anno dopo Java e ha sfruttato la lezione di Java per evitare molti dei suoi difetti, però nonostante tutto rimane un linguaggio di quella generazione. Per ora non può competere con Java perchè il numero di sviluppatori disponibili, la creatività della comunità, il numero di librerie a disposizione e la quantità di software già sviluppato sono fattori determinanti. Per quella che è la normale evoluzione del software i nuovi linguaggi di sviluppo si diffonderanno prima che c# metta su una base di installato abbastanza grande da garantirgli la sopravvivenza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qualcuno

    > Impossibile. Hanno troppo da perdere.
    >

    quando si varano strategie di lungo periodo, c'è sempre qualcosa da perdere nel breve periodo

    > Intendi kernel modulare? Se ne parla da anni,

    no, i kernel modulari sono tutti quelli esistenti ( linux compreso )

    i microkernel sono un altro paio di maniche

    > Non dare troppo retta al loro marketing.
    > L'architettura a componenti non è niente di così
    > innovativo, si basa sulla classica logica OO
    > riprende un po di concetti di SOA e poco
    > più.

    veramente non è che l'abbiano inventata loro

    sistemi operativi con un'architettura simile esistono, tipo elate/taos e ES ( creato da nintendo e poi acquisito da google )

    > c# anche se è arrivato qualche anno dopo Java e

    c# è quello che hanno usato per singularity, ma il concetto fondamentale è un os basato un framework managed

    > evoluzione del software i nuovi linguaggi di
    > sviluppo si diffonderanno prima che c# metta su
    > una base di installato abbastanza grande da
    > garantirgli la
    > sopravvivenza.

    oddio, non è che c# non lo usi proprio nessuno

    solo che le strategie mirabolanti di Ballmer hanno portato moltissimi sviluppatori a disaffezionarsi alle tecnologie microsoft

    .net non è una cazzata, ma il problema è che è di proprietà di ms ( motivo per cui molti hanno preferito migrare a qt/c++/python )
    non+autenticato
  • > sto ancora aspettando l'avvento del sistema
    > operativo microkernel, con architettura a
    > componenti e scritto in c#
    ...
    ...
    ...

    >
    > c# è quello che hanno usato per singularity, ma
    > il concetto fondamentale è un os basato un
    > framework
    > managed
    >

    In pratica col primo post stavi cercando di fare pubblicità all'OS sperimentale della microsoft. Non potevi dirlo prima? Speri che andando avanti con lo stile teaser riesci ad attirare di più l'attenzione?
    non+autenticato
  • collione che fa pubblicità a Microsoft? Deluso

    Non sei serio, vero? Rotola dal ridereRotola dal ridere


    Comunque sia, non vedo alcuna pubblicità a MS nel suo post.
    Ha solo detto che stava aspettando Singularity, come anche me e molti altri, del resto.
    È un progetto interessante che, se venisse portato a termine in maniera decente, potrebbe anche rivoluzionare il mondo dei sistemi operativi.
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: Darwin
    > collione che fa pubblicità a Microsoft? Deluso
    >
    > Non sei serio, vero? Rotola dal ridereRotola dal ridere
    >

    Dopo aver visto Grillo salvare Berlusconi fingendo di inveire contro di lui mi aspetto di tutto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qualcuno

    > Dopo aver visto Grillo salvare Berlusconi
    > fingendo di inveire contro di lui mi aspetto di
    > tutto.

    guarda, la faccenda è semplice

    io non odio, per partito preso, questa è quell'azienda ( attualmente sono molto sospettoso di ogni azienda USA, e per ovvi motivi!!! )

    microsoft cose buone ( sul fronte tecnico ) ne ha fatte, poche, ma le ha fatte

    singularity/midori rappresentano un'ottima idea, una svecchiata non da poco in un mondo che non vede nulla di creativo da 50 anni ( c'è un articolo di Rob Pike in proposito, consiglio di leggerlo )

    non nego che l'idea di un microkernel managed solletica la mia fantasia da geek e, in questo senso, faccio involontariamente pubblicità a singularity ( ma l4 per me è sullo stesso piano, anzi un pelino più eccitante )

    ci sono vari progetti interessanti in giro, di cui scrivo spesso ( Elate/Taos, purtroppo defunto, oppure ES di Nintendo/Google )

    è chiaro che se ms sfornasse un singularity al posto di windows, una partizioncina sull'hard disk gliela riservereiOcchiolino

    se poi ci ficcano dentro le backdoor della nsa, beh, se lo possono tenere con tutto il microkernel e l'architettura contract-based
    non+autenticato
  • ok non ti piace grillo ....
    ma almeno non scrivere cazzate OT
  • Mi spiace per Steve Ballmer, è un uomo che ha fatto la storia dela Microsoft sin dalla sua nascita, ma era necessario.
    Steve poteva essere un ottimo braccio destro per Bill, ma non aveva la spregiudicatezza di quest'ultimo e non poteva farcela. Per dirla in parole povere, era troppo buono.

    Ora ci vuole uno che abbia davvero capacità di vedere le cose, qualcuno che capisca le situazioni e sappia aproffittare delle debolezze altrui come solo Bill è stato in grado di fare in passato.

    Propongo me stesso alla guida di Microsoft.
    Sono disposto a fare qualsiasi cosa, senza morale nè coscienza. Da anni copro il ruolo di "Microsoft Evangelist" e ogni domenica passo di casa in casa alle 7:00 in punto per illustrare alle persone la gamma dei prodotti Microsoft. Diciamo che ho fatto la gavetta, anzi i gavettoni direi se considero le secchiate d'acqua dei potenziali clienti incazzati perché la domenica mattina alle 7:00 in punto vorrebbero dormire (illusi).
    Aggiungiamo che sono un vero esperto di .NET, un professionista che da anni delizia i propri committenti con le grandiose opere realizzate tramite la citata piattaforma.
    Ultimamente sono diventato anche un esperto di dispositivi mobile, come il Lumia e Surface, dei veri capolavori che purtroppo hanno subito la concorrenza scorretta del monopolista Google.

    Per concludere rinnovola mia richiesta di diventare il nuovo CEO, Microsoft rispondi, il mio indirizzo lo sai sono quello che - credo per errore - avete denunciato per molestie quella volta che vi ho inviato il mio curriculum per 10.000 volte di seguito fra fax e raccomandate AR.
    Se volete salvarvi non avete altra scelta che cedrmi la nomina.

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • E' piu' probile che alla guida di Microsoft mettano un pappagallo che sicuramente puo' fare meglio di Ballmer
    non+autenticato
  • La ringraziamo per la sua candidatura, ma purtroppo lei non corrisponde al profilo ricercato.

    Il nuovo CEO dovrà avere una vera visione per il futuro, il nuovo CEO dovrà essere in grado di intuire quali nuove idee sul mercato hanno vere capacità di successo e dovrà essere in grado inventare rapidamente brevetti capaci di bloccarle.

    Il nuovo CEO non dovrà solo essere in grado di sopravvivere ai potenziali clienti incazzati, ma dovrà essere in grado di sopravvivere alle lotte intestine con decine di manager che si sono fatti le unghie lottando con Ballmer.

    Il nuovo CEO deve essere senza morale nè coscienza come da lei sostenuto, ma senza mai dichiararlo. Il nuovo CEO non dovrà essere in grado di portare avanti la consueta politica dell'azienda, ma in maniera sottile e non evidente per non danneggiare una possibile candidatura di zio Bill al Nobel per la pace.
    non+autenticato
  • Ma sopratutto dovra avere delle belle ali è una lunga lingua come quella dei pappagalli.........
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro

    > Diciamo che ho fatto la gavetta, anzi i gavettoni
    > direi se considero le secchiate d'acqua dei
    > potenziali clienti incazzati perché la domenica
    > mattina alle 7:00 in punto vorrebbero dormire
    > (illusi).

    Quella volta che sei venuto a suonare da me, non era acqua. Indiavolato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Winaro
    >
    > > Diciamo che ho fatto la gavetta, anzi i
    > gavettoni
    > > direi se considero le secchiate d'acqua dei
    > > potenziali clienti incazzati perché la
    > domenica
    > > mattina alle 7:00 in punto vorrebbero dormire
    > > (illusi).
    >
    > Quella volta che sei venuto a suonare da me, non
    > era acqua.
    >Indiavolato

    Ah, sì... mi ricordo, buono lo champagne grazie!

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)