Telefonia, la scoperta asiatica

Il Bangladesh lancia il voice-over-IP per la popolazione povera del paese mentre il Vietnam apre addirittura alla concorrenza nel settore delle telecomunicazioni. L'era digitale cambia tutto

Roma - Neppure i paesi che più si trovano indietro sulla strada dello sviluppo economico e tecnologico si possono permettere di trascurare gli enormi vantaggi derivanti da una più facile comunicazione, da sistemi e apparati di TLC più economici e più facilmente accessibili ai propri cittadini. Ed è in questo quadro che in Bangladesh e in Vietnam sono maturate decisioni dal sapore storico.

Nel primo, una repubblica di 135 milioni di abitanti, considerato uno dei paesi più poveri del mondo, il Governo guidato da Khaleda Zia sta compiendo molti passi in avanti e nelle scorse ore ha annunciato che telefonare via internet è legale. Questo significa, dunque, che i non numerosi punti di accesso pubblico alla rete, quelli presenti negli uffici e quelli nelle case, sono destinati a trasformarsi anche in servizi telefonici a basso costo.

E questo succede dopo che, nei giorni scorsi, il premier del Bangladesh, ritratta nella foto qui accanto, aveva dichiarato che il suo Governo "crede nel flusso libero dell'informazione" e "nel diritto della gente di sapere", affermazioni alle quali hanno fatto seguito numerose iniziative di comunicazione per rendere i cittadini più consapevoli dei propri diritti e dello stato del paese.
Ma probabilmente più sorprendente e decisiva, nonché testimonianza dei tempi che cambiano, è la decisione assunta recentemente dal governo di un altro importante paese asiatico, il Vietnam.

Il ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni vietnamita, infatti, ha comunicato che per abbassare i prezzi delle TLC che di fatto ostacolano telefonia ed internet, si è deciso di eliminare il controllo sui prezzi. Una mossa che potrebbe avere conseguenze importanti sulla telefonia fissa e ancora di più su quella mobile dando molto più spazio alle imprese che operano sul mercato.
TAG: mondo
5 Commenti alla Notizia Telefonia, la scoperta asiatica
Ordina
  • queste parole del premier del bangladesh sono di un livello di civiltà a cui l'italia in questo momento può solo aspirare...

    P.S. per altre notizie sulla civiltà di questo paese leggete il libro "il banchiere dei poveri"
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > queste parole del premier del bangladesh
    > sono di un livello di civiltà a cui l'italia
    > in questo momento può solo aspirare...
    >

    Dalla notizia:
    <il Governo guidato da Khaleda Zia sta compiendo molti <passi in avanti e nelle scorse ore ha annunciato che
    <*****telefonare via internet è legale.******
    <Questo significa, dunque, che i non numerosi punti di <accesso pubblico alla rete, quelli presenti negli uffici e <quelli nelle case, sono destinati a trasformarsi anche in <servizi telefonici a basso costo.

    quresto che significa?prima non era legale? alla faccia delle dichiarazioni del primier

    <il suo Governo "crede nel flusso libero dell'informazione" <e "nel diritto della gente di sapere"

    poi bella questa..

    <Il ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni <vietnamita, infatti, ha comunicato che per abbassare i <prezzi delle TLC che di fatto ostacolano telefonia ed <internet, si è deciso di eliminare il controllo sui prezzi. Una <mossa che potrebbe avere conseguenze importanti sulla <telefonia fissa e ancora di più su quella mobile dando <molto più spazio alle imprese che operano sul mercato.

    Cioè in pratica come se nn ci fosse l'Antitrust...ma i concorrenti di telecom non avevano protestato proprio contro di essa perchè proponeva servizi ADSL "sottocosto" o cmq ad un prezzo non concorrenziale?
    boh...non conosco la situazione in bangladesh, ma quest'ultima nn mi sembra sia una decisione molto lungimirante..staranno a veder
    (non me ne pò fregà de meno!!!)

    zirgo
  • ...tornassimo paese povero potremmo avere un accesso più economico alle risorse, una politica di sviluppo tecnologico orientato all'open source e magari valorizzare le menti nostrane attirando investimenti ...
    non+autenticato
  • con l'apertura dell Unione Europea ad est ed in futuro alla zona mediterranea, noi saremo considerati paese ricco e non bisognoso di aiuti...saranno altri guai.

    P.S. per chi non lo sapesse, oggi riceviamo ingenti aiuti dall Unione per diversi settori. La P.A.C. poi, ci ha distrutto l'agricoltura in favore dei cugini francesi...cugini...tsk
    non+autenticato