Speciale/ SMS 2003, il maggiordomo del software

Microsoft lancia all'IT Forum 2003 la nuova edizione del Systems Management Server: occhio a patch, fix, aggiornamenti e mercato mobile - Reportage e interviste a cura di G. Fleres

Copenaghen - Lanciato ufficialmente da Microsoft all'IT Forum 2003 di Copenaghen l'atteso Systems Management Server (SMS) 2003, nuova versione di uno dei software chiave nelle strategie del big di Redmond per la conquista del mercato enterprise.

SMS è una soluzione che permette alle aziende di distribuire applicazioni, gestire il parco software e installare le patch di sicurezza in modo automatizzato: quest'ultima funzionalità viene promossa da Microsoft come lo strumento più efficace per combattere le minacce esterne e, in modo particolare, i worm.

Alcuni operatori del settore affermano che il ritmo con cui vengono rilasciati gli aggiornamenti di sicurezza, e la rapidità con cui spesso si diffondono i worm, fanno sì che gli amministratori di sistema, soprattutto quelli che lavorano in aziende di grandi dimensioni, non riescano ad applicare le patch con la dovuta tempestività. Per tale ragione Microsoft, accanto a SMS 2003, sta lanciando tutta una serie di iniziative e tool gratuiti che aiutino gli amministratori nell'arduo compito di stare al passo con i fix di sicurezza.
Rispetto alle precedenti versioni, SMS 2003 offre un maggior supporto agli utenti mobili, una più stretta integrazione con l'Active Directory di Windows 2000 e nuove funzionalità per il monitoraggio, la gestione e il reporting delle risorse.

Microsoft afferma che SMS 2003 è in grado di gestire il crescente numero di utenti mobili grazie alla capacità di ottimizzare la distribuzione del software anche attraverso connessioni relativamente lente, come quelle wireless, e consentendo il roaming fra varie aree geografiche.

Microsoft prevede di estendere ulteriormente il supporto per la mobilità attraverso l'implementazione di funzionalità per la gestione delle risorse e la distribuzione del software su dispositivi mobili dotati di sistemi operativi Windows CE, Windows Powered Pocket PC o Windows XP Embedded, come ad esempio PDA, POS (Point-Of-Sale) e terminali Windows. Queste funzionalità saranno disponibili entro uno o due trimestri successivi al rilascio di SMS 2003.

Microsoft afferma che SMS 2003 integra strumenti in grado di valutare meglio la vulnerabilità dell?infrastruttura IT e di monitorare costantemente lo status degli aggiornamenti dei sistemi: è ora ad esempio possibile installare automaticamente le patch appena scaricate, riprendere i download degli aggiornamenti dal punto in cui si sono interrotti e configurare più nel dettaglio gli aspetti relativi alla sicurezza e ai permessi degli amministratori.

Sulla presentazione di SMS 2003 Punto Informatico ha dedicato un reportage che approfondisce gli aspetti salienti della nuova versione del software, che comprende una intervista a Vincenzo Campanale, product manager del Security & Management Server Platform Business Group di Microsoft. Eccolo di seguito.
TAG: microsoft
29 Commenti alla Notizia Speciale/ SMS 2003, il maggiordomo del software
Ordina
  • Cerchiamo di mettere ordine nelle cose.
    1. è vero che ci sono altri pacchetti che fanno le stesse cose, a volte meglio.
    2. è vero che linux ha già qualcosa di simile.
    3. è vero che SMS esiste da un pezzo.
    4. è vero che microsoft con SMS aggiunge una cosa UTILE per la propria linea di software.

    detto questo:
    microsoft ha sbagliato e continua a sbagliare (a mio avviso) l'idea di sovrasemplificare che porta, specie in ambito server, a complicazioni senza senso quando un amministratore deve fare delle cose particolari (ovvero 9 volte su 10) ma almeno hanno imparato che i wizard non semplificano la vita, tuttaltro, e stanno cercando di rimettersi sulla buona strada.
    da questo al "daje a microsoft" però ce ne passa, consideriamo che oggi dovrebbe iniziare il tre giorni a porte chiuse in cui l'UE discute con microsoft possibili accordi e soluzioni prima di passare alle sanzioni, e fin li tutto ok.
    quello che non capisco, e lo dico da utente avanzato di linux che adora gli OS derivati da unix RECENTI (e annovero anche i vari BSD, open source pure loro, per chi non lo sapesse) è la boria di tantissimi "guru" linux che apparte frasi del tipo "RTFM" non sono assolutamente utili per le comunità e, cosa peggiore, SI SPAVENTANO, tant'è che molte volte proprio loro si rifiutano di fare dei faccia a faccia con il "grande satana" microsoft.
    se preferite linux ok, ma non fate le barricate.... le macchine "out there" sono sia linux che windows e vi posso assicurare, nella vita come nel lavoro, avrete da farle convivere; buttare boria su una perchè "ci stà antipatica" è un modo di fare inaccettabile per la gente matura.

    Un Linux/Windows user
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Cerchiamo di mettere ordine nelle cose.
    > 1. è vero che ci sono altri pacchetti che
    > fanno le stesse cose, a volte meglio.
    > 2. è vero che linux ha già qualcosa di
    > simile.
    > 3. è vero che SMS esiste da un pezzo.
    > 4. è vero che microsoft con SMS aggiunge una
    > cosa UTILE per la propria linea di software.
    >
    > detto questo:
    > microsoft ha sbagliato e continua a
    > sbagliare (a mio avviso) l'idea di
    > sovrasemplificare che porta, specie in
    > ambito server, a complicazioni senza senso
    > quando un amministratore deve fare delle
    > cose particolari (ovvero 9 volte su 10) ma
    > almeno hanno imparato che i wizard non
    > semplificano la vita, tuttaltro, e stanno
    > cercando di rimettersi sulla buona strada.
    > da questo al "daje a microsoft" però ce ne
    > passa, consideriamo che oggi dovrebbe
    > iniziare il tre giorni a porte chiuse in cui
    > l'UE discute con microsoft possibili accordi
    > e soluzioni prima di passare alle sanzioni,
    > e fin li tutto ok.
    > quello che non capisco, e lo dico da utente
    > avanzato di linux che adora gli OS derivati
    > da unix RECENTI (e annovero anche i vari
    > BSD, open source pure loro, per chi non lo
    > sapesse) è la boria di tantissimi "guru"
    > linux che apparte frasi del tipo "RTFM" non
    > sono assolutamente utili per le comunità e,
    > cosa peggiore, SI SPAVENTANO, tant'è che
    > molte volte proprio loro si rifiutano di
    > fare dei faccia a faccia con il "grande
    > satana" microsoft.
    > se preferite linux ok, ma non fate le
    > barricate.... le macchine "out there" sono
    > sia linux che windows e vi posso assicurare,
    > nella vita come nel lavoro, avrete da farle
    > convivere; buttare boria su una perchè "ci
    > stà antipatica" è un modo di fare
    > inaccettabile per la gente matura.
    >
    > Un Linux/Windows user

    Approvo tutto, forse perché sono un Linux/Windows user come te?

    Poldo
    non+autenticato
  • Più che altro, vogliamo parlare del fatto che a casa sta bene WINDOWS, negli studi grafici il nuovo MAC e in ambienti professionali enterprise LINUX per le soluzioni SERVER?

    Diciamo che così come ora è configurato il mercato: mac nicchia di professionisti del video e dell'immagine, unix dei professionisti della rete e windows degli altri è fisiologica.

    Io sono un win/mac/linux user e sono contento di come stanno le cose. Nonostante questo sarei contento se esistesse un unico sistema perfetto. Ma 1 sistema prefigura 1 proprietario... ai posteri...
    non+autenticato
  • "I nostri clienti enterprise - ha spiegato il dirigente Microsoft - ci chiedono prodotti più facili da amministrare e più semplici da installare e da utilizzare"

    Eh gia! ... i loro clienti gli chiedono solo questo, nessuno gli chiede di aumentare la protezione contro i Worm/Virus che ogni giorno rompono le palle e il 8==o, a tutti gli utilizzatori di Internet.

    Per favore, qualche utente che usa windows, potrebbe cortesemente chiederglielo?

    Grazie.

    Bye
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "I nostri clienti enterprise - ha spiegato
    > il dirigente Microsoft - ci chiedono
    > prodotti più facili da amministrare e più
    > semplici da installare e da utilizzare"
    >

    Queste sono richieste fatte da gente che col software ci lavora ....

    Chiedono questo anche a Linux ... solo che i sorcini non riescono a concepire che un utente non vuole neanche sapere cos'è un kernel ...

    non+autenticato
  • La gente che il software lo usa davvero sa cosa conta davvero!
    Qui si parla di clientela enterprise e strumenti di amministrazione, quindi non esattamente di software per "utonti", anche se a Redmond continuano a pensare che i sysadmin vadano trattati come tali.
    Se poi le persone che gestiscono un sistema aziendale "non vogliono nemmeno sapere cosa sia un kernel", cambiassero mestiere invece che affidarsi a prodotti che antepongono la semplicità d'uso alla sicurezza.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La gente che il software lo usa davvero sa
    > cosa conta davvero!
    > Qui si parla di clientela enterprise e
    > strumenti di amministrazione, quindi non
    > esattamente di software per "utonti", anche
    > se a Redmond continuano a pensare che i
    > sysadmin vadano trattati come tali.
    > Se poi le persone che gestiscono un sistema
    > aziendale "non vogliono nemmeno sapere cosa
    > sia un kernel", cambiassero mestiere invece
    > che affidarsi a prodotti che antepongono la
    > semplicità d'uso alla sicurezza.

    Qui sbagli l'approccio al tuo discorso.
    Per utenti enterprise ci riferiamo al sistema informatico delle aziende, più o meno grandi (quindi non l'utente casalingo).

    In una grande infrastruttura ci sono un certo numero di amministratori di rete che possono capire cos'è il kernel e tantissimi impiegati più o meno utonti.

    Ora: l'impiegato medio non vuole e non gli serve capire che cos'è il kernel perché deve poter utilizzare solo determinate cose.
    A questo punto nasce il problema di come poter amministrare le macchine degli impiegati in maniera semplice e veloce.

    SMS dovrebbe essere nato per questo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "I nostri clienti enterprise - ha spiegato
    > il dirigente Microsoft - ci chiedono
    > prodotti più facili da amministrare e più
    > semplici da installare e da utilizzare"
    >
    > Eh gia! ... i loro clienti gli chiedono solo
    > questo, nessuno gli chiede di aumentare la
    > protezione contro i Worm/Virus che ogni
    > giorno rompono le palle e il 8==o, a tutti
    > gli utilizzatori di Internet.

    Fintanto che arrivano le patch prima dei Worm/Virus che approfittano delle vulnerabilità vuol dire che Microsoft lo sta già facendo. Perché dovrei dunque chieder loro una cosa che stanno già facendo?

    Confrontando le vulnerabilità di Windows 2003 nei primi 150 giorni dal rilascio con Windows 2000 nello stesso periodo, ti accorgi che Microsoft sta lavorando su questo tema anche a livello di progettazione.
    non+autenticato
  • un sistema ben fatto, dovrebbe considerare anche i vecchi win9x e vecchie versioni di office, per aiutare a controllare le vulnerabilità.

    l'integrazione per tenere sotto controllo lerisorse di rete invece mi ricordano languard della GFI
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > un sistema ben fatto, dovrebbe considerare
    > anche i vecchi win9x e vecchie versioni di
    > office, per aiutare a controllare le
    > vulnerabilità.
    >
    > l'integrazione per tenere sotto controllo
    > lerisorse di rete invece mi ricordano
    > languard della GFI

    Una infrastruttura ben fatta non ha più Win9x dentro! Anche perché non sono più supportati, che patch vuoi distribuirci su?
    non+autenticato
  • non era già possibiel fare tutto questo con win2003 server ? e ti consolido i 223 domini in soli 4, e con le group policies bla bla bla ... e risparmiamo con le transazioni ... ...

    non era già possibile scaricare tutti gli aggiornamenti e fare il deploying?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > non era già possibiel fare tutto questo con
    > win2003 server ? e ti consolido i 223 domini
    > in soli 4, e con le group policies bla bla
    > bla ... e risparmiamo con le transazioni ...
    > ...
    >
    > non era già possibile scaricare tutti gli
    > aggiornamenti e fare il deploying?

    In effetti Windows 2003 qualche strumento per l'amministrazione delle reti Microsoft ce l'ha.
    Però SMS sembra agevolare ancora il compito dell'amministratore.
    Tra i vantaggi dovrebbe esserci quella di controllare/installare e disinstallare il software installato sui vari client.
    E' un po come se un giorno dovessi trovarti a dover installare un pacchetto software sulla tua azienda con 200 client. Oppure aggiornare i driver di questo o quel client da una postazione remota.
    Insomma, dovrebbe velocizzarti in questo genere di operazioni.

    Non vorrei aver detto una boiata Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non era già possibiel fare tutto questo
    > con
    > > win2003 server ? e ti consolido i 223
    > domini
    > > in soli 4, e con le group policies bla bla
    > > bla ... e risparmiamo con le transazioni
    > ...
    > > ...
    > >
    > > non era già possibile scaricare tutti gli
    > > aggiornamenti e fare il deploying?
    >
    > In effetti Windows 2003 qualche strumento
    > per l'amministrazione delle reti Microsoft
    > ce l'ha.
    > Però SMS sembra agevolare ancora il compito
    > dell'amministratore.
    > Tra i vantaggi dovrebbe esserci quella di
    > controllare/installare e disinstallare il
    > software installato sui vari client.
    > E' un po come se un giorno dovessi trovarti
    > a dover installare un pacchetto software
    > sulla tua azienda con 200 client. Oppure
    > aggiornare i driver di questo o quel client
    > da una postazione remota.
    > Insomma, dovrebbe velocizzarti in questo
    > genere di operazioni.
    >
    > Non vorrei aver detto una boiata Occhiolino

    dove sarebbe la grande novità?
    Mac OS X lo fa da un paio d'anni....
    http://www.apple.com/server/macosx/netboot.html
    non+autenticato

  • > dove sarebbe la grande novità?
    > Mac OS X lo fa da un paio d'anni....
    > http://www.apple.com/server/macosx/netboot.ht

    anche SMS lo fa da anni ....
    non+autenticato
  • Sveglia Maccartista! Il link che hai postato è il boot dei client da una singola immagine su di un server di rete, una cosa che Windows fa dai tempi di NT. Il SMS è tutta un'altra cosa.
    A volte se non aveste le fette di tungsteno davanti agli occhi scoprireste che dite delle boiate incredibili, spinti dalla fede!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non era già possibiel fare tutto questo
    > con
    > > win2003 server ? e ti consolido i 223
    > domini
    > > in soli 4, e con le group policies bla bla
    > > bla ... e risparmiamo con le transazioni
    > ...
    > > ...
    > >
    > > non era già possibile scaricare tutti gli
    > > aggiornamenti e fare il deploying?
    >
    > In effetti Windows 2003 qualche strumento
    > per l'amministrazione delle reti Microsoft
    > ce l'ha.
    > Però SMS sembra agevolare ancora il compito
    > dell'amministratore.
    > Tra i vantaggi dovrebbe esserci quella di
    > controllare/installare e disinstallare il
    > software installato sui vari client.
    > E' un po come se un giorno dovessi trovarti
    > a dover installare un pacchetto software
    > sulla tua azienda con 200 client. Oppure
    > aggiornare i driver di questo o quel client
    > da una postazione remota.
    > Insomma, dovrebbe velocizzarti in questo
    > genere di operazioni.
    >
    > Non vorrei aver detto una boiata Occhiolino

    In Windows 2003 c'è già lo strumento per la distribuzione softare fatta via Group Policy (non limitiamoci alle patch: si distribuisce qualunque software, inclusi script per configurare i client).
    Ciò che manca in Windows 2003 e che invece c'è in uno strumento come SMS sono funzioni come:
    - Software e hardware inventory personalizzabile e immagazzinato su DB con la possibilità di farci sopra query e costruire pivot table e similari
    - Software distribution condizionale, basata sui risultati di una query sulle caratteristiche dell'hardware o del software (per esempio installa questa macro solo a chi ha almeno Office 2003 oppure installa questo database a chi ha almeno 1 GB di disco libero e 256 MB di RAM)
    - Esito delle installazioni con rollback e actions per installazioni fallite
    - Possibilità di schedulare le installazioni
    - Possibilità di sequenziare le installazioni
    - Gestione della software installation su dispositivi mobile (per esempio i Laptop) collegati con una linea lenta o poco affidabile
    - ... parecchie altre cose che ora non mi vengono in mente
    non+autenticato
  • RHN
    Red carpet
    progeny
    current
    ecc ecc
    ma guarda un po adesso microsoft si mette a copiare
    modelli di supporto e update opensourcianiSorride
  • - Scritto da: debianaro
    > RHN
    > Red carpet
    > progeny
    > current
    > ecc ecc
    > ma guarda un po adesso microsoft si mette a
    > copiare
    > modelli di supporto e update opensourciani
    > Sorride

    Dai, zitto... sono anni che esistono questi software e non li fa solo la M$.
    Quindi non vedo cosa ci sia di strano. Il tuo intervento è nettamente di parte...

    Purtroppo questi forum di PI sono pieni di gente che si ammazza a colpi di post per sostenere una o l'altra bandiera.
    E' una brutta roba e non è per niente costruttiva.

    Sto perdendo la voglia di leggere messaggi come questo Triste

    Saluti
    Poldo
    non+autenticato

  • - Scritto da: debianaro
    > RHN
    > Red carpet
    > progeny
    > current
    > ecc ecc
    > ma guarda un po adesso microsoft si mette a
    > copiare
    > modelli di supporto e update opensourciani
    > Sorride

    ma de che?
    SMS esiste da anni e funziona meglio dei tuoi amati software OS.. ma a voi che ve ne frega tanto la vostra unica occupazione è compilare il kernel tutti i giorni


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: debianaro
    > > RHN
    > > Red carpet
    > > progeny
    > > current
    > > ecc ecc
    > > ma guarda un po adesso microsoft si mette
    > a
    > > copiare
    > > modelli di supporto e update opensourciani
    > > Sorride
    >
    le persone piene di merda sono in netta maggioranza in questo forum
    > ma de che?
    > SMS esiste da anni e funziona meglio dei
    > tuoi amati software OS.. ma a voi che ve ne
    > frega tanto la vostra unica occupazione è
    > compilare il kernel tutti i giorni
    >
    >
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ma de che?
    > SMS esiste da anni

    vero: ne mando almeno un paio al giorno col cellulare
    non+autenticato

  • > ma de che?
    > SMS esiste da anni e funziona meglio dei
    > tuoi amati software OS.. ma a voi che ve ne
    > frega tanto la vostra unica occupazione è
    > compilare il kernel tutti i giorni

    Vero che esiste da anni, meno vero che ci sia ancora qualcuno ad usarlo vista la penosità di tale software. In realtà esistono altri prodotti molto ma molto più validi di SMS. Io conosco per esperienza solo realtà che hanno abbandonato SMS ad esempio per Tivoli.
    non+autenticato
  • ...o per il sistema di CA.
    Onestamente non conosco grandi strutture che si affidino a SMS ma sicuramente ce ne sono.
    Qualcuno ha qualche esempio da fare in Italia?
    non+autenticato
  • > ...o per il sistema di CA.

    Complimenti a CA... proprio dei bellissimi software...
    Se prendo una tanica di benzina e la butto sui server
    dell'azienda per cui lavoro faccio meno danni dei
    loro programmi...

    Uno che ha avuto gli "esperti" di CA in ditta per 7 mesi
    con tutto il "cacao" possibile ed immaginabile...

    (e che ha sentito anche di altre aziende a cui gliene hanno combinate di cotte e di crude...)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > ...o per il sistema di CA.
    >
    > Complimenti a CA... proprio dei bellissimi
    > software...
    > Se prendo una tanica di benzina e la butto
    > sui server
    > dell'azienda per cui lavoro faccio meno
    > danni dei
    > loro programmi...

    ma come ... il software che pensa ......

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...o per il sistema di CA.
    > Onestamente non conosco grandi strutture che
    > si affidino a SMS ma sicuramente ce ne sono.
    >
    > Qualcuno ha qualche esempio da fare in
    > Italia?

    In Italia di casi pubblici non ce ne sono. Comunque ci sono diversi casi in giro per il mondo (li trovi su http://www.microsoft.com/resources/casestudies). Comunque conosco personalmente un paio di grosse banche dove si usa o si utilizzava pesantemente nel passato. Solo che non si possono divulgare i nomi.
    non+autenticato


  • > ma guarda un po adesso microsoft si mette a
    > copiare
    > modelli di supporto e update opensourciani
    > Sorride

    ma guarda un po', loro adesso ci guadagnano, e gli altri sucano Sorride

    come sempre!
    non+autenticato