Alfonso Maruccia

Ig Nobel 2013, c'č anche l'Italia

Nuovo appuntamento con la tradizionale kermesse delle ricerche improbabili, inutili o bizzarre provenienti da ogni parte del mondo. Tra ubriachi-Narciso ed epidemie di peni amputati

Roma - L'organizzazione Improbable Research ha assegnato i premi Ig Nobel alle ricerche scientifiche più bizzarre del mondo, un tipo di "riconoscimento" che anche nell'edizione del 2013 non ha lesinato sulle stranezze in ogni campo all'insegna del motto "prima ridere, poi pensare". Consegnati in un evento aperto al pubblico organizzato al Saunders Theatre presso l'Università di Harvard, gli Ig Nobel 2013 hanno dato il giusto riconoscimento al lavoro dei ricercatori in 10 diverse discipline scientifiche inclusa medicina, psicologia, fisica e chimica.


Tra i premi Ig Nobel 2013 più interessanti non si possono non citare il riconoscimento per la psicologia alla ricerca "Beauty Is in the Eye of the Beer Holder", dove viene provato che un ubriaco/a si sente molto più attraente di una persona sobria, il premio combinato per la biologia e l'astronomia sulla capacità degli scarabei stercorari di orientarsi seguendo la Via Lattea, o il premio all'inventore di un sistema elettro-meccanico per intrappolare i dirottatori di aerei e catapultarli fuori dal velivolo paracadutandoli al cospetto della polizia, e infine uno studio (salute pubblica) sulla "gestione chirurgica di una epidemia di amputazioni del pene nel Siam". E altro ancora.

All'edizione 2013 dei premi Ig Nobel non ha sfigurato nemmeno l'Italia grazie a uno studio di Alberto Minetti dell'Università di Milano e colleghi dell'IRCSS Santa Lucia e dell'Università Tor Vergata di Roma, con i ricercatori del belpaese che si sono guadagnati il premio nel campo della fisica con uno studio sulla capacità degli umani di correre fluttuando sull'acqua in condizioni di gravità ridotta.
Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaIg Nobel 2012, prima ridere poi pensareAssegnati i surrogati del Nobel alle invenzioni e le ricerche pių bizzarre, divertenti o semplicemente inutili dell'anno. C'č posto per tutti, e per tutto, dalle code di cavallo svolazzanti ai capelli verdi