Mauro Vecchio

Tutti i numeri della pirateria

Uno studio commissionato da NBC Universal mostra l'ascesa degli scariconi agli inizi del 2013. Se cadono i cyberlocker, gli accessi BitTorrent e streaming volano

Tutti i numeri della pirateriaRoma - Per misurare l'universo pirata, un nuovo studio commissionato dalla major NBC Universal e condotto dagli analisti di NetNames con una serie di strumenti interni e l'aggiunta di diverse risorse terze. Agli inizi del 2013, un totale di 432 milioni di persone ha sfruttato le più disparate piattaforme della Rete per scaricare materiale audiovisivo in violazione delle leggi sul diritto d'autore.


Dal Nord America ai paesi del Pacifico, il volume complessivo di traffico dedicato alle attività di scaricamento o streaming illecito ha superato l'impressionante quota di 9.567 petabyte mensili nell'intero 2012. Il report Sizing the Piracy Universe attribuisce agli scambi pirata circa il 25 per cento di tutto il traffico generato su Internet. Numeri in continua ascesa, a dispetto degli sforzi legislativi o giudiziari in numerosi paesi del mondo.

Nello specifico, il totale degli scariconi legati ai cosiddetti cyberlocker è diminuito in maniera sensibile (8 per cento) tra la fine del 2011 e gli inizi del 2013, probabilmente a causa della chiusura di Megaupload con il raid statunitense contro Kim Dotcom. Allo stesso tempo, il numero dei pirati che sfruttano BitTorrent o le piattaforme di streaming è aumentato in maniera repentina, rispettivamente del 27 e del 22 per cento.
Il report di NetNames ha assegnato ai vari client BitTorrent una fetta consistente degli accessi unici per la violazione del copyright, un totale di oltre 200 milioni sui 432 registrati. Lo streaming video può vantare un totale di 112 milioni di utenti unici nelle aree analizzate, mentre il primato assoluto è stato assegnato alle modalità direct download con 210 milioni.

Con i dati forniti da Cisco, NetNames ha fatto una stima della banda consumata per attività pirata tra Europa, Nord America e area del Pacifico. Nel 2012, il traffico illecito via BitTorrent ha sfiorato i 6.700 petabyte in un mese, un aumento del 244 per cento rispetto al 2010. Mentre il traffico generato dagli accessi ai cyberlocker è diminuito del 54 per cento a soli 338 petabyte mensili.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
136 Commenti alla Notizia Tutti i numeri della pirateria
Ordina
  • si sforzassero altrettanto per abbassare i prezzi di dvd, bluray e cinema!!!!!!!!!
  • E a che servirebbe?
    Ormai, i dvd non interessano più nemmeno se regalati (la gente scarica anche film che vengono dati in omaggio con le riviste, o che passeranno in tv pochi giorni dopo)
    non+autenticato
  • E' vergognoso che in queste statistiche non si tenga conto di IRC!

    SE lo usassi mi sentirei offeso!
  • - Scritto da: The Dude
    > E' vergognoso che in queste statistiche non si
    > tenga conto di IRC!
    >
    >
    > SE lo usassi mi sentirei offeso!
    ehheeh, eh ma vien detto che " It is important to note that the figure produced for the total size of each ecosystem does NOT represent the total number of users who blabla".
    Anche perche una delle metriche di misura e' il num di visitatori al "portale web"..Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: The Dude
    > > E' vergognoso che in queste statistiche non
    > si
    > > tenga conto di IRC!
    > >
    > >
    > > SE lo usassi mi sentirei offeso!
    > ehheeh, eh ma vien detto che " It is important to
    > note that the figure produced for the total size
    > of each ecosystem does NOT represent the total
    > number of users who blabla".
    >
    > Anche perche una delle metriche di misura e' il
    > num di visitatori al "portale web"..
    >Sorride

    La sai una cosa?
    Potremmo usare questi dati per alimentare la funzione srand() e superare cosi' l'annoso problema della pseudo-randomicita' generata da algoritmo.
    La crittografia ne uscriebbe rinforzata.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: bubba
    > > - Scritto da: The Dude
    > > > E' vergognoso che in queste statistiche
    > non
    > > si
    > > > tenga conto di IRC!
    > > >
    > > >
    > > > SE lo usassi mi sentirei offeso!
    > > ehheeh, eh ma vien detto che " It is
    > important
    > to
    > > note that the figure produced for the total
    > size
    > > of each ecosystem does NOT represent the
    > total
    > > number of users who blabla".
    > >
    > > Anche perche una delle metriche di misura e'
    > il
    > > num di visitatori al "portale web"..
    > >Sorride
    >
    > La sai una cosa?
    > Potremmo usare questi dati per alimentare la
    > funzione srand() e superare cosi' l'annoso
    > problema della pseudo-randomicita' generata da
    > algoritmo.
    > La crittografia ne uscriebbe rinforzata.
    ma e' troppo lento... vorresti prelevare le statistiche da comscore ogni volta che usi srand?? se ri-usi quelle di questo pdf, e' come usare delle costanti.Sorride
    Io preferisco la nuova tendenza.. bestemmiare nel microfono..
    non+autenticato
  • Con numeri del genere continuare la battaglia alla 'Pirateria' è fingere di non vedere la realtà.
    Bisogna prendere atto che il mondo è cambiato.

    Vi invito caldamente ad andare a vedere su 'Free Software in Free World'
    o sull'omonimo gruppo Facebook per commenti:l'articolo del 2011
    10 risposte alle 10 domande di AGCOM.
    Troverete l'analisi del problema e la (mia) soluzione.
    (se nel blog cercate copyright o mp3 troverete anche altro)

    Non lo riposto qui in quanto è abbastanza lungo, ma leggo anche qui le repliche, è un articolo che ha fatto discutere allora e che farà sempre più discutere a mano a mano che i recidivi prenderanno consapevolezza.
  • > Con numeri del genere

    Sopra ho fatto un commento ironico su come vengano raccolti questi numeri. Qui lo faccio serio, e in breve: sono cifre campate per aria . Non esiste un modo per sapere quanti scaricano film (limitandoci solo ai film, quindi, e tralasciando ebook e canzoni), e quanti ne scarichino alla settimana.

    Però è una tecnica vecchia come il mondo quella di quantificare un fenomeno sotto forma di numeri spaventosi, e così gridare all'emergenza. Noi qui parliamo di pirateria, e va anche bene, sappiamo tutti che non è più un fenomeno di nicchia da quando le connessioni sono veloci anche in italia. Sorride
    Quando i giochi di prestigio sui numeri si fanno sul femminicidio, la cosa assume un sapore molto più amaro e perturbante. Ecco i numeri reali del femminicidio, spiegati bene:

    http://www.ilpost.it/davidedeluca/2013/05/20/i-ver.../

    > continuare la battaglia
    > alla 'Pirateria' è fingere di non vedere la
    > realtà.

    Guarda che le stesse cose le dicono, e da molto più tempo, quelli che si oppongono al proibizionismo sulla droga. Hai visto decine oppure centinaia di parlamenti che hanno modificato in senso tollerante le loro leggi?
    Spesso le leggi si mantengono non perché servono a qualcosa, ma perché fanno contento qualcuno.

    > Bisogna prendere atto che il mondo è cambiato.

    È cambiato almeno dal 1994, a leggere questo articolo di Repubblica:

    SOFTWARE PIRATA PRIMATO ALL'EUROPA
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/r...

    ..ma ripeto, non sempre chi ha potere decisionale ritiene utile cambiare strategia, pur rendendosi conto che la strategia perseguita finora non ha dato frutti. Perché il rischio è di scontentare ancora più soggetti. Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: Donatello
    > > Con numeri del genere
    >
    > Sopra ho fatto un commento ironico su come
    > vengano raccolti questi numeri. Qui lo faccio
    > serio, e in breve: sono cifre campate
    > per aria
    . Non esiste un modo per
    > sapere quanti scaricano film (limitandoci solo ai
    > film, quindi, e tralasciando ebook e canzoni), e
    > quanti ne scarichino alla settimana.
    Anch'io ho fatto un post su i numeri. qui http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3891930&m=389...

    E in realta si puo sapere precisamente chi, quanto e quando si scarica.
    "sfortunatamente" non si sa COSA scaricaSorride
    non+autenticato
  • > Non esiste un modo per
    > > sapere quanti scaricano film (limitandoci
    > solo
    > ai
    > > film, quindi, e tralasciando ebook e
    > canzoni),
    > e
    > > quanti ne scarichino alla settimana.
    > Anch'io ho fatto un post su i numeri. qui
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3891930&m=389
    >
    > E in realta si puo sapere precisamente chi,
    > quanto e quando si scarica.
    >
    > "sfortunatamente" non si sa COSA scaricaSorride

    ... E limitatamente a bittorrent e ai cyberlocker più noti. Altri servizi di P2P e cyberlocker poco noti non sono esaminati.
    Queste non sono statistiche: sono chiacchiere da scompartimento ferroviario.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Donatello

    > Queste non sono statistiche: sono chiacchiere da
    > scompartimento
    > ferroviario.

    Bastava leggere le prime quattro parole del sottotitolo per arrivare a tale conclusione.
    Una volta visto chi e' il committente, e' ovvio che qualunque conclusione serve solo per giustificare al committente medesimo le migliaia di dollari che si sono fatti pagare per lanciare tre dadi e scrivere il numero che e' uscito.
  • - Scritto da: Donatello
    > > Non esiste un modo per
    > > > sapere quanti scaricano film
    > (limitandoci
    > > solo
    > > ai
    > > > film, quindi, e tralasciando ebook e
    > > canzoni),
    > > e
    > > > quanti ne scarichino alla settimana.
    > > Anch'io ho fatto un post su i numeri. qui
    > >
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3891930&m=389
    > >
    > > E in realta si puo sapere precisamente chi,
    > > quanto e quando si scarica.
    > >
    > > "sfortunatamente" non si sa COSA scaricaSorride
    >
    > ... E limitatamente a bittorrent e ai cyberlocker
    > più noti. Altri servizi di P2P e cyberlocker poco
    > noti non sono
    > esaminati.
    no, non proprio. IO ho tenuto conto solo del bittorrent, ma la ricerca considera anche edonkey, ares, molti "cyberlocker" (anche mai sentiti da me), e siti di streaming. Se vuoi, il report puoi anche leggerloA bocca aperta

    > Queste non sono statistiche: sono chiacchiere da
    > scompartimento
    > ferroviario.
    per la verita' noSorride E' il dato sul punto chiave che mancaCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: Donatello
    > > > Con numeri del genere
    > >
    > > Sopra ho fatto un commento ironico su come
    > > vengano raccolti questi numeri. Qui lo faccio
    > > serio, e in breve: sono cifre
    > campate
    > > per aria
    . Non esiste un modo per
    > > sapere quanti scaricano film (limitandoci
    > solo
    > ai
    > > film, quindi, e tralasciando ebook e
    > canzoni),
    > e
    > > quanti ne scarichino alla settimana.
    > Anch'io ho fatto un post su i numeri. qui
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3891930&m=389
    >
    > E in realta si puo sapere precisamente chi,
    > quanto e quando si scarica.
    >
    > "sfortunatamente" non si sa COSA scaricaSorride

    Avanzerei una obiezione sul "chi", a meno che tu non ti stia riferendo all'IP e non certo ad una persona fisica.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: bubba
    > > - Scritto da: Donatello
    > > > > Con numeri del genere
    > > >
    > > > Sopra ho fatto un commento ironico su
    > come
    > > > vengano raccolti questi numeri. Qui lo
    > faccio
    > > > serio, e in breve: sono cifre
    > > campate
    > > > per aria
    . Non esiste un
    > modo
    > per
    > > > sapere quanti scaricano film
    > (limitandoci
    > > solo
    > > ai
    > > > film, quindi, e tralasciando ebook e
    > > canzoni),
    > > e
    > > > quanti ne scarichino alla settimana.
    > > Anch'io ho fatto un post su i numeri. qui
    > >
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3891930&m=389
    > >
    > > E in realta si puo sapere precisamente chi,
    > > quanto e quando si scarica.
    > >
    > > "sfortunatamente" non si sa COSA scaricaSorride
    >
    > Avanzerei una obiezione sul "chi", a meno che tu
    > non ti stia riferendo all'IP e non certo ad una
    > persona
    > fisica.
    ovvio che mi riferisco all'IP.
    non+autenticato
  • - Scritto da: paoloholzl
    > Con numeri del genere continuare la battaglia
    > alla 'Pirateria' è fingere di non vedere la
    > realtà.
    > Bisogna prendere atto che il mondo è cambiato.
    >
    > Vi invito caldamente ad andare a vedere su 'Free
    > Software in Free World'
    >
    > o sull'omonimo gruppo Facebook per
    > commenti:l'articolo del 2011
    >
    > 10 risposte alle 10 domande di AGCOM.
    > Troverete l'analisi del problema e la (mia)
    > soluzione.
    > (se nel blog cercate copyright o mp3 troverete
    > anche
    > altro)
    >
    > Non lo riposto qui in quanto è abbastanza lungo,
    > ma leggo anche qui le repliche, è un articolo che
    > ha fatto discutere allora e che farà sempre più
    > discutere a mano a mano che i recidivi
    > prenderanno
    > consapevolezza.

    Ho letto la tua soluzione. La mia replica è molto semplice: Ti consiglio la lettura di una bibbia, una qualsiasi, di qualsiasi religione. Dentro uno di questi libri troverai soluzioni di gran lunga migliori di quelle che hai partorito. Un saluto.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > Ho letto la tua soluzione. La mia replica è molto
    > semplice: Ti consiglio la lettura di una bibbia,
    > una qualsiasi, di qualsiasi religione. Dentro uno
    > di questi libri troverai soluzioni di gran lunga
    > migliori di quelle che hai partorito. Un
    > saluto.

    Matteo 14,13-21
    http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazion...

    Matteo 15,32-39
    http://www.laparola.net/wiki.php?riferimento=Mt15%...

    Marco 6,30-44
    http://www.giovaniemissione.it/index.php?option=co...

    Marco 8,1-10
    http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazion...
  • La moltiplicazione dei Peer e dei Torrent?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Joshthemajor
    > ...ha mai funzionato?

    Pare che verso la fine del 1800 in America settentrionale avessero un grosso problema di illegalità. Pare l'abbiano risolto con delle locandine e dei premi in denaro a chi...

    Con questo non intendo dire che quella era la giusta soluzione, però ha funzionato.
    ruppolo
    33147
  • > Pare che verso la fine del 1800 in America
    > settentrionale avessero un grosso problema di
    > illegalità.

    E pare che ce l'abbiano ancora oggi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Joshthemajor
    > > ...ha mai funzionato?
    >
    > Pare che verso la fine del 1800 in America
    > settentrionale avessero un grosso problema di
    > illegalità. Pare l'abbiano risolto con delle
    > locandine e dei premi in denaro a
    > chi...
    >
    > Con questo non intendo dire che quella era la
    > giusta soluzione, però ha
    > funzionato.

    Come mai in questa tabella non trovo tutti quegli zeri che mi sarei aspettato dopo la tua dichiarazione?

    http://www.moralityindex.com/crime.html
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Joshthemajor
    > > ...ha mai funzionato?
    >
    > Pare che verso la fine del 1800 in America
    > settentrionale avessero un grosso problema di
    > illegalità. Pare l'abbiano risolto con delle
    > locandine e dei premi in denaro a
    > chi...
    >
    > Con questo non intendo dire che quella era la
    > giusta soluzione, però ha
    > funzionato.

    BADUUM TISSSSSSSH

    Altro post altra razzata.
    Sei un maestroSorride
  • Il fatto è che anche i cow boy erano criminali in primis.

    Con alcool e droghe molti paesi hanno avuto effetti contrari.
  • Che bel modo di dribblare la domanda: Il proibizionismo non ha mai funzionato, negli Usa, l'esempio degli alcolici ne è una prova.
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > Leggasi qui:
    > http://goo.gl/kffmNg
    >
    > Riassunto per gli anglofobi: la colpa è di
    > Hollywood, come mostra l'analisi del traffico in
    > luoghi in cui ci sono offerte decenti (USA con
    > netflix) rispetto agli altri
    > territori.

    In realta' non c'e' nessuna colpa.

    Da quei grafici evince una realta' inconfutabile: c'e' una domanda.

    E nelle due colonne, di centro e di destra emerge una realta' altrettanto inconfutabile: manca una offerta.

    Ora a questo punto mi viene una domanda retorica: chi e' l'idiota?
  • contenuto non disponibile
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)