Gaia Bottà

Facebook, l'acquisto è servito

Comprare a mezzo smartphone senza dover digitare alcun dato: sarà la piattaforma in blu a consegnare i dati ai servizi di pagamento

Roma - Nessun bisogno di compilare form con i propri dati per completare un acquisto digitando sullo smartphone: basterà procedere all'acquisto con il proprio account Facebook e sarà il social network a fornire i dati necessari alla transazione.

Autofill


Si mormorava riguardo a dei test condotti dal social network già dal mese di agosto, e ora la funzione Autofill with Facebook si starebbe sbloccando per un ristretto numero di utenti. Sarà loro concesso, una volta consegnati ai server di Facebook i dettagli del proprio conto o del proprio servizio dedicato ai pagamenti, di concludere le transazioni a mezzo applicazioni mobile lasciando che esse attingano i dati dalla piattaforma in blu.
Il servizio è stato avviato in collaborazione con operatori del settore, per alcune app iOS: Braintree ha già offerto il proprio supporto per le applicazioni dedicate allo store di abbigliamento JackThreads e al servizio di book fotografici Mosaic, Stripe sta per affacciarsi sul mercato con applicazioni che integrino la funzione, mentre PayPal, che pure farà parte dell'operazione, deve ancora implementarla.

L'obiettivo di Facebook, suggeriscono gli osservatori, è quello di dimostrare il valore dell'advertising disseminato presso gli utenti di smartphone attraverso la propria piattaforma: per un'inserzione che pubblicizza su Facebook un'applicazione dedicata agli acquisti non ci sarebbe miglior complemento che uno strumento che, proprio attraverso Facebook, agevoli le spese di tutti agli amici del network.

Gaia Bottà

fonte immagine
15 Commenti alla Notizia Facebook, l'acquisto è servito
Ordina