Mauro Vecchio

HTC annaspa, la tigre di Taiwan non ruggisce pių

Continua il momento nero per il produttore, che continua a registrare perdite nel 2013. Microsoft tenta una corte serrata per convertire un altro marchio a Windows Phone. Nel mondo Android č Samsung ad avere la gallina dalle uova d'oro

Roma - Risultati preoccupanti nell'ultima performance finanziaria di HTC: l'azienda taiwanese insegue invano il profitto sul mercato in mobilità, scottata da un volume di perdite nette pari a quasi 3 miliardi di nuovi dollari taiwanesi (circa 75 milioni di euro). Il fatturato complessivo del produttore di Taoyuan si è assestato sui 47 miliardi in valuta locale, circa 1,2 miliardi di euro.

In generale, i risultati trimestrali di HTC hanno sorpreso - in negativo - gli stessi vertici aziendali, che attendevano un volume di fatturato tra 50 e 60 miliardi di nuovi dollari taiwanesi. Nello stesso periodo nell'anno 2012, il produttore asiatico vantava un fatturato da oltre 70 miliardi, ora in picchiata per lo scarso ritmo di vendita del modello One, con un volume di vendita complessivo che decresce del 33 per cento anno su anno.

La delicata situazione finanziaria potrebbe costringere HTC ad accettare la corte di Microsoft, che stando alle ultime indiscrezioni avrebbe già pronta un'offerta irrinunciabile per l'implementazione del sistema operativo Windows Phone - si tratterebbe di una seconda opzione di scelta per gli utenti, non di una vera e propria sostituzione - all'interno dei telefonini attualmente basati su Android. Per BigM si tratterebbe di un'opportunità succulenta per guadagnare nuove fette di mercato (anche in Asia), mentre HTC avrebbe un prezzo di favore (forse addirittura gratis) per abbracciare l'OS mobile di Redmond.
Tra i principali produttori dell'area asiatica, HTC e Samsung sembrano avere fortune diametralmente opposte. Se l'azienda taiwanese continua ad accumulare perdite nette e operative, quella sudcoreana sembra scoppiare di salute. Nelle ultime previsioni per l'ultimo trimestre di attività finanziaria, Samsung dovrebbe registrare un volume di profitti operativi tra l'equivalente di 6,7 e 7 miliardi di euro. Le vendite globali dovrebbero aumentare fino all'equivalente di 42 miliardi di euro circa.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessBrutta annata per HTCDa Taipei arrivano notizie plumbee per il bilancio trimestrale. Potrebbe arrivare la prima perdita della storia del marchio. Gli analisti sono pessimisti, l'azienda coltiva ottimismo
  • BusinessHTC e Samsung, due facce della medaglia mobileRisultati divergenti per i due produttori asiatici, con HTC che vede i profitti crollare e Samsung che festeggia l'ennesimo record di guadagni. Entrambe sono al di sotto delle previsioni degli analisti
23 Commenti alla Notizia HTC annaspa, la tigre di Taiwan non ruggisce pių
Ordina
  • Lessi qualche giorno fa' che l'HTC ha le migliori prestazioni nei top di gamma e che samsung e apple nelle campagne di marketing e presentazioni mostrano dispositivi overcloccati.
    Dalla mia esperienza ebbi un gsm sony e aveva un audio strepitoso, modello solido e curato, stessa cosa per le tv, nettamente migliori le jappo. samsung copre un po' tutte le nicchie, dal grande magazzino al top di gamma esclusivo. Speriamo bene per htc.
    non+autenticato
  • Perché questo articolo (e solo questo) continua a chiedermi chrome remote desktop viewer. Vi hanno sfondato il server?
    OSX 10.6.8, Chrome Versione 30.0.1599.69
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • no

    il problema è un video embeddato in un commento

    non potendo editare, siamo costretti a troncare quel ramo della discussione

    non saprei del perchè di questo comportamento anomalo, trattandosi semplicemente di un semplice embedd di un video...
  • Vado in qualsiasi negozio e hanno in esposizione 20 tv Samsung... poi nell'angolino c'è un bellissimo Sony... che non si fila nessuno perché nessuno lo nota...

    Idem per monitor, ovviamente gli smart-phone ecc... persino le lavatrici.

    Non sono un commerciante ma credo che sia una questione di maggior ricarico per i rivenditori, che così ovviamente spingono di più il prodotto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
    > Vado in qualsiasi negozio e hanno in esposizione
    > 20 tv Samsung... poi nell'angolino c'è un
    > bellissimo Sony... che non si fila nessuno perché
    > nessuno lo
    > nota...
    >
    > Idem per monitor, ovviamente gli smart-phone
    > ecc... persino le
    > lavatrici.
    >
    > Non sono un commerciante ma credo che sia una
    > questione di maggior ricarico per i rivenditori,
    > che così ovviamente spingono di più il
    > prodotto.

    Ma chi è che va a comprare lo smartphone in negozio?
    ...non sono sicuro di voler sapere la risposta...

    (a meno che non ci sia veramente un'offerta-civetta-fuoritutto-sottocosto- fineserie-strappamutande-cisiamosbagliati)Con la lingua fuori
    Funz
    12946
  • Tutti vanno a comprare lo smartphone in negozio, e molti entrano chiedendo un Samsung, non un Android.

    Sarà si e no il 5% degli acquirenti che sa cosa comrpa, e la metà lo cerca su internet... altrimenti come lo spiegheresti il successo della mela morsicata?
    non+autenticato
  • Prevedo la stessa situazione di Nokia con Ms.Un telefono dual boot ? si carina come idea ma non con WP che è una ciofega a tutti gli effetti ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Prevedo la stessa situazione di Nokia con Ms.Un
    > telefono dual boot ? si carina come idea ma non
    > con WP che è una ciofega a tutti gli effetti
    > ...

    Dopo una serie di Samsung che mi hanno abbandonato sono passato ad un Lumia 620 e ne sono soddisfattissimo. Prezzo contenuto, grande reattività e sensibilità, i servizi e le App veramente necessarie ci sono tutte, quindi IMHO definire WP8 "una ciofega a tutti gli effetti" mi sembra un'affermazione avventata, probabilmente dettata dalla non lusinghiera storia di Microsoft nell'ambito mobile o dall'antipatia intrinseca nei confronti del marchio più che da un'esperienza diretta. Certo, ha dei difetti e sicuramente è migliorabile, ma in termini di usabilità non ha nulla da invidiare ai diretti concorrenti.
    Certo che se come termine di paragone si vanno a prendere solo i numeri dello "Store", come sento ripetere in continuazione, campa cavallo...

    P.S. un telefono con dual-boot secondo me è un'inutile spreco di spazio, che già non è certo abbondante in quei terminali. Sarebbero ben pochi a svegliarsi una mattina e voler usare Windows, e il giorno dopo voler ripartire con Android. Vorrebbe dire fare un doppio lavoro di personalizzazione, sincronizzazione dei dati, ecc... forse qualche geek apprezzerebbe, ma il grande pubblico credo di no.
  • HTC ONE è bellissimo ed ha a bordo android, eppure è un flop tremendo, perché?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ma ci faccia il piacere
    > HTC ONE è bellissimo ed ha a bordo android,
    > eppure è un flop tremendo,
    > perché?

    Perchè non ha venduto milioni di device in poche ore ?
    Si è un bel telefono con una bella dotazione hardware,è un top smartphone.Forse per la crisi si preferisce qualcosa di più economico o forse non è diffuso quanto gli altri.Ha avuto buone vendite ma non a mai fatto registrare grossi record,per me comunque è un buon produttore spesso i loro telefoni sono tra i primi a beneficiare delle Rom alternative insieme ai soliti nomi.
    non+autenticato
  • Perché ci sono marketing che trasformano la gente in consumisti compulsivi, ed altri che non funzionano.

    Il marketing da solo non sempre funziona, ma se è unito ad una percezione specifica del marchio e dell'oggetto, trasforma la gente in quello che si è visto nelle code davanti agli Apple Store.

    Le folle sono apparentemente imprevedibili. Ma hanno una memoria ed una coscienza collettiva. Ci sono molti studi su questo...

    I governi sanno abusare di questa memoria e coscienza. Per esempio un americano qualunque fermato per strada non è in grado di riconoscere Iraq o Afganistan su un planisfero, per l'ignoranza volutamente diffusa, ma se gli chiedi cos'è al-Qaida ti racconterà a menadito la manfrina che viene ripetuta fino alla nausea dai mass media.

    La memoria collettiva si programma con la ripetizione. Per questo il marketing migliore è anche costoso. Perché necessità di ripetuti passaggi su più media.

    La coscienza collettiva si forma da quelle individuali quando molti individui fanno un'associazione di idee...

    La coscienza, diversamente dalla memoria, è più difficile da "cancellare" (premettendo che la memoria è indelebile) o riprogrammare quando ha già creato le associazioni tra le idee.

    Nel senso che puoi "nascondere" informazioni dalla memoria (la memoria degli individui non si può cancellare) dei singoli o delle masse, ma non riesci a cambiare in tempi brevi la percezione che si è avuto degli eventi quando sono stati nella memoria.

    Esempio, anche finisse la propaganda negativa contro l'Islam, sarà difficile togliere a queste generazioni e forse anche la futura, l'associazione di idee Islam=Terrorismo.

    Ora proviamo con le associazioni di idee che si sono formate nella coscienza collettiva, dopo che la memoria ha assorbito certi concetti sulle due aziende più famose dell'IT:

    Microsoft ed Apple.

    Hai degli aggettivi e li devi affiancare alle due aziende, come idee che la collettività si è formata sui due marchi:

    brutto, bello,
    costoso, economico,
    innovativo, antiquato,
    svago, lavoro,
    alla moda, demodé,
    elegante, sciatto,
    elitario, di massa.

    Ma anche, esperienza d'uso, virus e malware, ergonomia interfaccia, cura dei dettagli, corruzione, merito, carisma.

    Nel primo elenco mettendo accanto dei contrari, sto volutamente giocando con il dualismo, cioè il modo in cui funzionano le menti più semplici, quelle delle folle non allenate all'inganno del dualismo e del giudizio...

    Ora prendi

    Microsoft
    Apple

    come aziende contrapposte nel mondo IT, e associagli i vari aggettivi in base alla percezione degli eventi su queste aziende che hai potuto conoscere da informazioni esterne e che ora fanno parte della tua memoria.
    Informazioni sulla qualità dei prodotti, le pratiche di vendita, anche quelle scorrette e anti-concorrenziali, i problemi insiti nei prodotti come virus e malware, o l'esperienza d'uso, sia diretta che per sentito dire a parenti e amici o letto da fonti di informazione.

    Prendi le due aziende e associa quelle cose che ho scritto.

    E poi fallo fare anche ad altre persone.

    Resterai molto stupito del risultato, ed avrai un'idea della percezione del marchio.

    Io per esempio ho questa percezione dopo avere letto vari eventi in cui sono state coinvolte le aziende, e avendo visto o provato i loro prodotti:

    Microsoft: economico, antiquato, brutto, virus e malware, sciatto, di massa, da lavoro, demodé.

    Apple: costoso, elitario, bello, frivolo, curato, innovativo.

    Dopo di ciò capirai quali prodotti sono più facili da vendere e più ambiti, e questo nonostante l'azienda che ha difficoltà a vendere i suoi prodotti, li faccia più potenti e raffinati.

    Poi è incredibile l'ostinazione di Microsoft nel voler vendere a prezzo elitario nella speranza di imitare il successo di Apple, quando la gente ha una percezione negativa, pessima dell'azienda e dei prodotti.
    E questa percezione si è formata in anni di monopoli e costrizioni, e di scarsa qualità.

    È molto difficile ripulire una reputazione da una coscienza collettiva. Ci vuole moltissimo tempo dopo il cambio del messaggio da inserire nella memoria collettiva.
    Oppure un evento che abbia una grande eco suscitando sentimenti positivi nella collettività.

    Per farti un esempio in Argentina dopo il crack, molte aziende stavano fallendo. Con una legge si poté dare agli operai opzione di riscatto e trasformazione in cooperativa.
    Una volta trasformate in cooperative magicamente si riprendevano, perché nella coscienza collettiva il padrone è lo sfruttatore, ma il socio della cooperativa è il fratello lavoratore che spera di sopravvivere.
    La gente preferiva comprare oggetti prodotti da aziende cooperativizzate, aiutando l'economia di queste aziende.

    Ci fu un imprenditore che voleva indietro la sua azienda convinto che il miracolo della ripresa sarebbe continuato con lui come padrone.
    Riuscì a riavere l'azienda, ma prontamente quando si sparse la voce dell'acquisizione la gente smise di comprare i prodotti, e l'azienda fu ceduta nuovamente dopo il secondo fallimento.

    Questo meccanismo funziona in sud-America dove la gente è socialmente più coesa, qui non funzionerebbe perché i cittadini europei e occidentali del nord in genere siamo stati resi apatici da meccanismi che non sto a spiegare, ma che riguardano l'Esistenza improntata sul consumo e sul commercio e la cultura della visibilità massmediatica.

    Tutto ciò si chiama psicologia e neuroscienze sociali.

    Io però mi sono iscritto a Neuroscienze sperimentali, che mi piacciono molto di più perché scrutano l'arcano della mente umana... A bocca aperta
    iRoby
    6904
  • Tutto chiaro,
    grazie per l'esauriente spiegazione, anche se queste Neuroscienze Sociali mi suonano come una lontana eco della Psicostoria http://it.wikipedia.org/wiki/Psicostoria nel qual caso il buon Issac avrebbe il diritto di essere citato in meritoOcchiolino

    Sono d'accordo con l'assurdità di certi sforzi senza il supporto di un marketing adeguato (MS da una parte e HTC dall'altra): quale che sia il valore del prodotto ed il target da raggiungere, entrambe le aziende stanno in un marcato consumer ed hanno visibilità e appeal ZERO al consumatore ed ecco i 900 milioni di $ di passive per MS causa Surface ed ecco la crisi di HTC malgrado prodotti ottimi e con Android a bordo.
    non+autenticato
  • Ho un HTC One... Gran bell'apparecchio con un'interfaccia molto immediata che ha sfruttato a pieno le direttive Android imho semplificandole (tanto é vero che alla fine iOS 7 con il suo control center alla fine ha riprodotto molte delle funzioni di Android).

    Concordo con un ipotetico esperimento sociale anche se i risultati non dovrebbero sorprendere nessuno.

    I fan infatti risponderebbero con: "ve l'avevo detto io!"

    Mentre la maggior parte degli altri semplicemente "saprebbero giá" che finirebbe cosí per le ragioni esposte da iRoby!

    Peccato, se HTC dovesse uscire di scena: si perderebbe veramente un valido concorrente capace di inserirsi con la sua interfaccia, tra Samsung e Apple. Non ho ancora mai provato il tanto citato Nokia Lumia (ora MS).
    non+autenticato
  • Complimenti, uno dei migliori commenti che abbia mai letto da dieci anni a questa parte.
    apo
    95
  • Io ho ancora il mio HTC HD2 del 2009, il terminale più versatile di questo mondo: WP6.5, Android, Win95, Linux e WP7.x .
    Ma all'epoca HTC avevi ben altra qualità e ben altro marketing.
    Oggi l'HTC ONE è un device splendido, ha un super-Android ma non se lo fila nessuno, perché?
    Quindi non basta Android per avere successo, vediamo come andrà a finire...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ma ci faccia il piacere
    > Io ho ancora il mio HTC HD2 del 2009, il
    > terminale più versatile di questo mondo: WP6.5,
    > Android, Win95, Linux e WP7.x
    > .
    > Ma all'epoca HTC avevi ben altra qualità e ben
    > altro marketing.
    > Oggi l'HTC ONE è un device splendido, ha un
    > super-Android ma non se lo fila nessuno,
    > perché?

    Me lo chiedo anch'io. L'ho comprato e ne sono soddisfattissimo, mi sembra infinitamente meglio dei terminali di Samsung per tutta una serie di dettagli.

    > Quindi non basta Android per avere successo,
    > vediamo come andrà a finire...

    La vedo molto grigia per HTC, tra l'altro sotto attacco da parte di Nokia a causa di diversi brevetti (alcuni anche sensati, altri IMHO a livello da troll). Mi sa che colerà a picco. Peccato Triste
    Izio01
    3896
  • - Scritto da: Ma ci faccia il piacere
    > Io ho ancora il mio HTC HD2 del 2009, il
    > terminale più versatile di questo mondo: WP6.5,
    > Android, Win95, Linux e WP7.x

    no scusa, anche Windows 95 ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ok, solo in emulazione, ma ci vaSorride
    http://www.spaziocellulare.com/News/2010/03/14/win.../

    Il mio HD2 è un mito!Sorride
    non+autenticato
  • soddisfazioni! Rotola dal ridere
  • soddisfazioni! Rotola dal ridere
  • Boh, ti posso dire perchè ho scelto un S4 all'HTC ONE: la fotocamera. Quella dell'HTC, con tutte le menate sull'ultrapixel, è semplicemente una sòla (e ha anche frequenti problemi di aloni viola). Gli utenti poi, almeno quelli più svegli, si preoccupano di ricevere aggiornamenti adeguati, e HTC non ha mai brillato in questo. Ora ha pure problemi aziendali...
    non+autenticato
  • Concordo che per fotografare panorami il sensore montato da HTC é limitante. Peró nelle foto ravvicinate (di particolari o di volti e/o con luce artificiale) non é male. Anche la funzionalitá di Zoe é una simpatica feature (anche le riprese ad alta velocitá per riprodurre poi un effetto rallenty nel montaggio in video é veramente una chicca di serie).

    In effetti, dato l'audio stereo, non capisco il limite ai Megapx. Avessero offerto un 8 Mpx credo sarebbe stato sufficiente a creare una situazione di vittoria... valli a capire: risparmiare 2 euro a unitá e spendere poi milioni di marketing a giustificare una scelta opinabilissima. Mah...
    non+autenticato