Gaia Bottà

Cyberlocker, quale legalità?

Uno studio tenta l'impresa di determinare la natura dei file stoccati sui servizi di file hosting: c'è materiale legale e materiale pirata. Ma larga parte dei contenuti resta insondabile

Roma - Quanti dei contenuti condivisi a mezzo dei servizi di file hosting sono caricati illegalmente, senza l'autorizzazione dei detentori dei diritti? Là dove le stime dei diretti interessati nella battaglia per il diritto d'autore si scontrano senza possibilità d'appello, provano a spingersi gli studi scientifici.

È TorrentFreak a dare conto di un'analisi sviluppata in ambito universitario per stabilire la percentuale di contenuti legali caricati sui servizi di file hosting. Lo studio, condotto da un team di ricercatori della Northeastern University di Boston in collaborazione con ricercatori francesi e australiani, si basa sull'analisi dei metadati relativi ai caricamenti avvenuti su cinque cyberlocker, FileFactory, Easy-share, Filesonic, Wupload e Megaupload, e sul servizio di recupero link Undead Links.

I ricercatori spiegano che, attraverso le API dei diversi servizi, sono riusciti a ricostruire un reticolo di metadati relativi all'autore del caricamento e al nome del file, piuttosto che alle opzioni di condivisione, che ha permesso in numerosi casi di stabilire la natura dei file caricati, senza entrare nel merito dei contenuti dei file. Basandosi su un campione di 1000 file caricati per ciascuno dei servizi, pubblici e privati, linkati in qualche remota pagina del web o condivisi a uso e consumo del solo autore del caricamento, lo studio offre un quadro parziale dell'intento con cui i servizi di file hosting vengono imbracciati dagli utenti.
Risultati dello studio

La ricerca è certo manchevole rispetto a larga parte dei file: sui campioni estratti dai diversi servizi e presi in esame dagli studiosi, non è stato possibile stabilire la natura dei contenuti in percentuali significative. Facendo affidamento sui soli contenuti identificati, però, emerge con chiarezza che i servizi di file hosting siano per larga parte popolati da file condivisi illegalmente.

Wuupload e UndeadLink, documenta lo studio, ospitano file legali solo per lo 0,1 per cento, mentre le percentuali di illegalità sfiorano l'80 per cento. UndeadLink, nell'80 per cento dei casi, è usato per rimettere in circolazione i file rimossi perché in violazione del diritto d'autore. Easyshare e Filesonic hanno totalizzato oltre il 60 per cento di contenuti caricati illegalmente, ed è di pochi punti la percentuale ascrivibile ai file che sono stati identificati come legali. FileFactory si è invece dimostrato il servizio utilizzato in maniera più virtuosa, con il 14 per cento di contenuti caricati legalmente. Per quanto attiene i file caricati quando Megaupload era ancora operativo, il 31 per cento del campione è risultato illegale, mentre il 4,3 per cento del materiale caricato si è rivelato perfettamente legale.

È vero però che lo studio soffre di lacune non trascurabili, come osservano gli stessi ricercatori: nel caso di Megaupload, ed esempio, non è stato possibile determinare la natura di 69,3 per cento dei file. Potrebbe trattarsi di documenti condivisi fra colleghi di lavoro, così come di film condivisi in anteprima sul mercato.

Gaia Bottà

fonte immagine
Notizie collegate
  • AttualitàMega, i pirati sono scomparsi?Il nuovo CEO Vikram Kumar spiega che la fenice del file hosting è oggi usata da colletti bianchi e professionisti paganti. I numeri dei caricamenti pirata sono minimi, rispetto a YouTube
59 Commenti alla Notizia Cyberlocker, quale legalità?
Ordina
  • Che alcune persone non sanno che fa nella vita... al posto di farsi ste 2000 pippe su quanti file illegali sono hostatiA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: relix
    > Che alcune persone non sanno che fa nella vita...
    > al posto di farsi ste 2000 pippe su quanti file
    > illegali sono hostati
    >A bocca aperta

    se la cosa non fosse stata di tuo interesse, non avresti commentato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: relix
    > Che alcune persone non sanno che fa nella vita...
    > al posto di farsi ste 2000 pippe su quanti file
    > illegali sono hostati
    >A bocca aperta

    Stiamo parlando di parassiti: gente che passa le 8 ore lavorative a contare i soldi che incassa senza fare niente.
    Hai voglia se non trovano il tempo di contare qualcos'altro...
  • - Scritto da: relix
    > Che alcune persone non sanno che fa nella vita...
    > al posto di farsi ste 2000 pippe su quanti file
    > illegali sono hostati
    >A bocca aperta
    eh.... ma in realta' il lavoro va visto (o puo essere visto) un po' all'opposto.... "quanto materiale legittimo le Major travestite da polizia hanno spazzato via, con le loro azioni invasive?"
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: relix
    > > Che alcune persone non sanno che fa nella
    > vita...
    > > al posto di farsi ste 2000 pippe su quanti file
    > > illegali sono hostati
    > >A bocca aperta
    > eh.... ma in realta' il lavoro va visto (o puo
    > essere visto) un po' all'opposto.... "quanto
    > materiale legittimo le Major travestite da
    > polizia hanno spazzato via, con le loro azioni
    > invasive?"
    Ceeerto i tribunali sono intasati di cause, fatte dai poveri utenti privati dei loro backup, poverini In lacrime
    non+autenticato
  • - Scritto da: stormbringe r

    > Ceeerto i tribunali sono intasati di cause, fatte
    > dai poveri utenti privati dei loro backup,
    > poverini
    > In lacrime

    non+autenticato
  • - Scritto da: stormbringe r
    > - Scritto da: bubba
    > > - Scritto da: relix
    > > > Che alcune persone non sanno che fa nella
    > > vita...
    > > > al posto di farsi ste 2000 pippe su quanti
    > file
    > > > illegali sono hostati
    > > >A bocca aperta
    > > eh.... ma in realta' il lavoro va visto (o puo
    > > essere visto) un po' all'opposto.... "quanto
    > > materiale legittimo le Major travestite da
    > > polizia hanno spazzato via, con le loro azioni
    > > invasive?"
    > Ceeerto i tribunali sono intasati di cause, fatte
    > dai poveri utenti privati dei loro backup,
    > poverini
    > In lacrime

    Solo parlando di megaupload:
    http://www.kitguru.net/channel/jon-martindale/dotc.../

    @partido_pirata in Spain has received 5517 registrations of #Megaupload users who want to join a class action lawsuit against the US govt.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Solo parlando di megaupload:
    > http://www.kitguru.net/channel/jon-martindale/dotc
    >
    > @partido_pirata in Spain has received 5517
    > registrations of #Megaupload users who want to
    > join a class action lawsuit against the US
    > govt.
    AuguriAngioletto
    non+autenticato
  • - Scritto da: stormbringe r
    > - Scritto da: krane
    > > Solo parlando di megaupload:
    > >
    > http://www.kitguru.net/channel/jon-martindale/dotc
    > >
    > > @partido_pirata in Spain has received 5517
    > > registrations of #Megaupload users who want
    > to
    > > join a class action lawsuit against the US
    > > govt.
    > AuguriAngioletto

    A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    Troll
    non+autenticato
  • - Scritto da: stormbringe r
    > - Scritto da: bubba
    > > - Scritto da: relix
    > > > Che alcune persone non sanno che fa nella
    > > vita...
    > > > al posto di farsi ste 2000 pippe su quanti
    > file
    > > > illegali sono hostati
    > > >A bocca aperta
    > > eh.... ma in realta' il lavoro va visto (o puo
    > > essere visto) un po' all'opposto.... "quanto
    > > materiale legittimo le Major travestite da
    > > polizia hanno spazzato via, con le loro azioni
    > > invasive?"
    > Ceeerto i tribunali sono intasati di cause, fatte
    > dai poveri utenti privati dei loro backup,
    > poverini
    > In lacrime
    hei martelletto, basterebbe anche solo UN caso, per incaxxarsi. E tutti sanno che i "casi" invece sono molte migliaia.
    Ovviamente non e' detto che tutti i violentati dalle major abbiano voglia/tempo/soldi di fare causa...
    non+autenticato
  • Si sa che sono milioni i file innocenti spazzati via dal FBI.
  • 1) One-Click Hosters (OCHs) are web-based file hosting services that allow usersto upload and share large files. When a file is uploaded, the OCH generates a unique download link for the file.
    Each file remains private until the corresponding download link is communicated to third parties; this is why OCHs are sometimes also referred to as cyberlockers

    2) The situation on OCHs is much more challenging to assess
    than on P2P-based platforms such as BitTorrent because OCHs do
    not reveal the existence of a file unless the corresponding download link is known.
    Download links for private files might never be published, such as when an OCH is used to store personal backups or to share holiday pictures with friends and family. Therefore, using only public data (as done in[1,2]) likely UNDERESTIMATES LEGITIMATE UPLOADS on OCHs

    3) (... -E' il MOTIVO della ricerca- ) it is equally importantto quantify the number of infringing UPLOADS when studying the role of OCHs in the illegal file sharing ecosystem. In particular, the number of infringing
    uploads reveals what types of content an OCH attracts, as opposed to
    how many downloaders the uploaded content attracts.
    In fact, since private files are unlikely to generate many downloads, the traffic of even a modest number of popular infringing files can easily dominate the traffic of a potentially much higher number of legitimate files

    4) -- IL COME --
    Nikiforakis et al.[17]introduced a methodology to guess or predict downloadlinks of files hosted on OCHs even when a DOWNLOAD LINK had never been published.
    we apply the methodology by Nikiforakis et al. to collect the names of
    all files uploaded to Easyshare, Filesonic and Wupload over a duration of 48 hours, a subset of the files uploaded to Filefactory during one month, and a randomsample of all available files on Megaupload in July 2011.
    The data sets contain approximately six million file names.

    5) COSA/PERCHE le "API"
    The methodology used in this work could discover files even if they were NOT intended to be public.
    We understand that such files can contain sensitive private information. Therefore, we carefully designed a privacy-preserving measurement protocol. As a core principle, we did NOT DOWNLOAD any file contents and analysedonly file metadata that was provided by the OCHs’ APIs. Section4.2
    contains a detailed discussion of ethical considerations pertaining to our measurement
    (..)
    All five OCHs offered APIs to access metadata and availability information
    about the hosted files.
    The APIs allowed to check between 100 and 500 identifiersin one request. For each given identifier, the API returned the availability status
    (available or unavailable), and if applicable the file name and size as well as anoptional user-supplied description of the file. <si vedano i quirks per ottenere/avere il giusto Identifier>
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: bubba
    >
    > > 2) The situation on OCHs is much more
    > challenging
    > > to
    > > assess
    > > than on P2P-based platforms such as
    > BitTorrent
    > > because OCHs
    > > do
    > > not reveal the existence of a file
    > unless
    > > the corresponding download link is
    > > known.
    > > Download links for private files might
    > > never be published, such as when an OCH is
    > used
    > > to store personal backups or to share holiday
    > > pictures with friends and family. Therefore,
    > > using only public data (as done in[1,2])
    > likely
    > > UNDERESTIMATES LEGITIMATE UPLOADS on
    > > OCHs
    >
    >
    > Esattamente quello che intendevo quando parlavo
    > di statistica
    > biased.
    potevi scriverlo in inglese, si capiva meglio
    non+autenticato
  • - Scritto da: stormbringe r
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > - Scritto da: bubba
    > >
    > > > 2) The situation on OCHs is much more
    > > challenging
    > > > to
    > > > assess
    > > > than on P2P-based platforms such as
    > > BitTorrent
    > > > because OCHs
    > > > do
    > > > not reveal the existence of a file
    > > unless
    > > > the corresponding download link is
    > > > known.
    > > > Download links for private files
    > might
    > > > never be published, such as when an OCH
    > is
    > > used
    > > > to store personal backups or to share
    > holiday
    > > > pictures with friends and family.
    > Therefore,
    > > > using only public data (as done in[1,2])
    > > likely
    > > > UNDERESTIMATES LEGITIMATE UPLOADS on
    > > > OCHs
    > >
    > >
    > > Esattamente quello che intendevo quando
    > parlavo
    > > di statistica
    > > biased.
    > potevi scriverlo in inglese, si capiva meglio


    evidentemente
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: bubba
    >
    > > 2) The situation on OCHs is much more
    > challenging
    > > to
    > > assess
    > > than on P2P-based platforms such as
    > BitTorrent
    > > because OCHs
    > > do
    > > not reveal the existence of a file
    > unless
    > > the corresponding download link is
    > > known.
    > > Download links for private files might
    > > never be published, such as when an OCH is
    > used
    > > to store personal backups or to share holiday
    > > pictures with friends and family. Therefore,
    > > using only public data (as done in[1,2])
    > likely
    > > UNDERESTIMATES LEGITIMATE UPLOADS on
    > > OCHs
    >
    >
    > Esattamente quello che intendevo quando parlavo
    > di statistica
    > biased.
    Eh...e' sicuramente "biased"... pero' sei partito da un assunto[1] un po errato......

    La colpa e' di P.I. pero', che potrebbe pure leggere il pdf che linka PRIMA di fare l'articoloSorride

    Tra l'altro, l'altra cosa interessante, lasciata un po sul fondo da P.i. (ma invece enfatizzata da torrentfreak), e' il fatto di QUANTA roba legit i raid delle Major travestiti da polizia, abbiano spazzato via con la loro inquisizione.


    [1]
    "
    Se un utente privato fa un upload privato (magari i suoi backup personali) e non pubblica (come logico che sia, essendo un backup personale) il link da nessun parte, come diavolo può un terzo che non sia il cyberlocker stesso (o L'NSA, vabbè), a sapere che l'ha fatto???????

    Risposta:
    NON E' POSSIBILE

    QUINDI
    Sono partiti dai link PUBBLICATI.
    Ma TUTTI i backup personali o comunque file privati NON possono rientrare in questa statistica, perchè nessuno è così cretino da pubblicare il link ai suoi file privati.
    E guardacaso i backup di cose personali sono tutte, fino a prova contraria, legali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > Morale della favola, le statistiche che partono
    > dall'analisi dei link pubblici di cyberlocker
    > sono basate su campioni distorti (in termini
    > statistici 'biased') per definizione e per tanto
    > non
    > attendibili.

    Come detto nell'articolo...
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: stormbringe r
    >
    > > Come detto nell'articolo...
    >
    > Assolutamente no.
    > L'articolo dice che non è possibile determinare
    > la legittimità di alcuni contenuti basandosi sui
    > nomi.
    > Quello che ho detto io è tutta un'altra cosa.

    dall'articolo:
    "È vero però che lo studio soffre di lacune non trascurabili, come osservano gli stessi ricercatori: nel caso di Megaupload, ed esempio, non è stato possibile determinare la natura di 69,3 per cento dei file"

    adesso dillo con parole tueA bocca aperta
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: stormbringe r
    > > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > > - Scritto da: stormbringe r
    > > >
    > > > > Come detto nell'articolo...
    > > >
    > > > Assolutamente no.
    > > > L'articolo dice che non è possibile
    > determinare
    > > > la legittimità di alcuni contenuti
    > basandosi
    > sui
    > > > nomi.
    > > > Quello che ho detto io è tutta un'altra
    > cosa.
    > >
    > > dall'articolo:
    > > "È vero però che lo studio soffre di
    > lacune
    > non
    > > trascurabili, come osservano gli stessi
    > > ricercatori: nel caso di Megaupload, ed
    > esempio,
    > > non è stato possibile determinare la natura
    > di
    > > 69,3 per cento dei
    > > file"
    > >
    > > adesso dillo con parole tueA bocca aperta
    >
    > Non hai capito un nulla.
    > il 69,3% dei file trovati con le API non sono
    > identificabili.
    > Quelli di cui parlo io sono file che una terza
    > parte che non sia l'uploader o il cyberlocker
    > stesso, NON PUO'
    > trovare.
    E' quello che credi tuA bocca aperta
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: stormbringe r
    >
    > > E' quello che credi tuA bocca aperta
    >
    > Il tuo modo per ammettere di essere in torto
    > marcio fa un po'
    > pena.
    Gli UNICI file che NON puoi trovare sono su un pc spento e scollegato, tutto il resto sono CHIACCHERE
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: stormbringe r
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > - Scritto da: stormbringe r
    > >
    > > > E' quello che credi tuA bocca aperta
    > >
    > > Il tuo modo per ammettere di essere in torto
    > > marcio fa un po'
    > > pena.
    > Gli UNICI file che NON puoi trovare sono su un pc
    > spento e scollegato, tutto il resto sono
    > CHIACCHERE

    "stormbringe r", pensi che ricercare ed utilizzare files privati non indicizzati sia alla portata di qualsiasi "scaricatore", come li chiamate voi con disprezzo? Files del genere, indipendentemente dal contenuto, non hanno come scopo la condivisione, e pertanto è più corretto ascriverli, come dimensione globale (questo è l'unico dato significarivo ricavabile in pratica), tra i files legali piuttosto che tra gli indecifrabilifi o sospettabili di illegalità.
  • contenuto non disponibile
  • che si scambiano le ricette!!!
    non+autenticato