Domenico Galimberti

Apple regala tutto

di D. Galimberti - Mavericks, iWork e iLife diventano un accessorio compreso nel prezzo. E poi ci sono nuovi iPad, nuovi MacBook e finalmente il Mac Pro. Tanta carne a cuocere allo Yerba Buena Center di San Francisco

« Indietro
Foto 1 di 15

Roma - "We still have a lot to cover": con questa frase Apple annunciava ai giornalisti il nuovo evento che si è svolto nella mattina di ieri a San Francisco. Prevedere quali sarebbero stati gli annunci della serata era abbastanza semplice: un nuovo iPad e un iPad mini Retina, ma Apple ha sorpreso un po' tutti presentando molto più di questo. In un evento come non se ne vedevano da diverso tempo, Tim Cook ha chiamato sul palco tutti i protagonisti dell'era post-Jobs, che hanno spiegato tanto ai giornalisti accorsi allo Yerba Buena, quanto a tutti gli utenti che hanno seguito l'evento in streaming, tutte le novità che andiamo ad elencare.

Lo slogan dell'annuncio sembrava preannunciare l'arrivo di nuovi iPad con nuove cover, e null'altro. Ma nei giorni seguenti (nonostante io stesso abbia sempre ritenuto improbabile che Apple potesse mischiare due argomenti tanto diversi in un unico evento specifico) la tempistica di rilascio della Golden Master di Mavericks lasciava presagire che poteva esserci dell'altro, sensazione confortata anche della programmazione della diretta via streaming: e così, prima di arrivare ai nuovi iPad, siamo passati attraverso la presentazione di OS X 10.9, i nuovi MacBook Pro Retina, il nuovo Mac Pro, e le nuove versioni di iLife e iWork.

Si inizia da Mavericks
È stato Craig Federighi a mostrare al pubblico la nuova release di OS X, Mavericks, spiegando nel dettaglio le novità funzionali e le nuove applicazioni presenti nel sistema. Fare un elenco sterile delle novità sarebbe tanto inutile quanto prolisso: chi vuole approfondire può trovare sul sito Apple sia la documentazione che spiega nel dettaglio le nuove tecnlogie integrate nel sistema, sia un elenco più "amichevole" delle novità che maggiormente accompagneranno l'utente nel suo lavoro quotidiano sul Mac.
Qualcosa però la possiamo sicuramente raccontare: tra le novità che troviamo sotto il cofano, Mavericks include diverse tecnologie per incrementare autonomia e prestazioni delle macchine, come la compressione della memoria, il Timer Coalescing (cioé la sincronizzazione, a scapito di un po' di precisione, dei timer di servizi, processi e applicazioni) e App Nap (cioé la riduzione delle priorità delle applicazioni che rimangono nascoste, in modo tale che consumino meno risorse). Tra le novità più appariscenti, oltre alle immancabili migliorie di notifiche e condivisioni, spiccano senz'ombra di dubbio Mappe e, finalmente, iBooks.

Con iBooks si potranno leggere anche sul Mac i libri acquistati sull'iBook Store di Apple, cosa che fino a ieri richiedeva l'utilizzo di un dispositivo iOS; probabilmente si tratta di una mossa per rinvigorire il mercato dei libri di Apple (mercato che sicuramente non è agli stessi livelli di quello che Apple è riuscita a fare con musica e App), ma in ogni caso è una funzione che molti aspettavano.

Da sottolineare, infine, che Mavericks potenzia l'utilizzo dei tag e spinge gli utenti ad utilizzare questo sistema per classificare i propri files, un concetto che supera la canonica divisione in cartelle e cerca di portare a livello di sistema quanto già visto, per esempio, per la libreria di iPhoto. Ma la sorpresa forse più inattesa di Mavericks, è che si tratterà di un aggiornamento gratuito: chiunque abbia Mountain Lion può installare gratuitamente anche Mavericks e può farlo da subito, perché Mavericks è già disponibile.
762 Commenti alla Notizia Apple regala tutto
Ordina
  • Ora che Microsoft è in crisi è il momento giusto per sferrare l'attacco finale: regalare i prodotti su cui Microsoft realizza il suo utile.
    Apple se lo può permettere, di regalare il sistema operativo e una lunga serie di applicativi, perché il guadagno lo realizza dall'hardware e dai contenuti. Addirittura "regala" anche la versione server del sistema operativo.

    Addio Bill Gates e Steve Ballmer, non ci mancherete.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Ora che Microsoft è in crisi è il momento giusto
    > per sferrare l'attacco finale: regalare i
    > prodotti su cui Microsoft realizza il suo
    > utile.
    > Apple se lo può permettere, di regalare il
    > sistema operativo e una lunga serie di
    > applicativi, perché il guadagno lo realizza
    > dall'hardware e dai contenuti. Addirittura
    > "regala" anche la versione server del sistema
    > operativo.
    >
    > Addio Bill Gates e Steve Ballmer, non ci
    > mancherete.
    Quindi secondo te, entro quanto tempo vedremo il sorpasso dei sistemi Apple su quelli Microsoft in ambito deskop?
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Ora che Microsoft è in crisi è il momento
    > giusto
    > > per sferrare l'attacco finale: regalare i
    > > prodotti su cui Microsoft realizza il suo
    > > utile.
    > > Apple se lo può permettere, di regalare il
    > > sistema operativo e una lunga serie di
    > > applicativi, perché il guadagno lo realizza
    > > dall'hardware e dai contenuti. Addirittura
    > > "regala" anche la versione server del sistema
    > > operativo.
    > >
    > > Addio Bill Gates e Steve Ballmer, non ci
    > > mancherete.
    > Quindi secondo te, entro quanto tempo vedremo il
    > sorpasso dei sistemi Apple su quelli Microsoft in
    > ambito deskop?

    M$ domina il mercato business, dove si vendono UN BOTTO di PC con Windoze, e Apple non ha nessuna intenzione di entrare in quel mercato. Mi sembra chiaro dopo la porcata che hanno fatto con iWork.

    Ad Apple sta bene l'elite del mercato consumer, quindi non supererà mai numericamente M$.
    Chi dovrebbe infastidire M$ sul mercato business dovrebbe essere Linux, ma ancora il suo "anno" non sembra arrivato.
  • - Scritto da: ruppolo
    > Ora che Microsoft è in crisi è il momento giusto
    > per sferrare l'attacco finale: regalare i
    > prodotti su cui Microsoft realizza il suo
    > utile.

    Non regala un bel niente, visto che osx funziona solo su mac (e microsoft non basa certo i suoi utili sulle copie di windows installate su mac, che sono una percentuale ridicola rispetto al totale)


    > Addio Bill Gates e Steve Ballmer, non ci
    > mancherete.

    Ehm... non ti sei accorto che sono entrambi già fuori da microsoft?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Ora che Microsoft è in crisi è il momento giusto
    > per sferrare l'attacco finale: regalare i
    > prodotti su cui Microsoft realizza il suo
    > utile.
    > Apple se lo può permettere, di regalare il
    > sistema operativo e una lunga serie di
    > applicativi, perché il guadagno lo realizza
    > dall'hardware e dai contenuti. Addirittura
    > "regala" anche la versione server del sistema
    > operativo.
    >
    > Addio Bill Gates e Steve Ballmer, non ci
    > mancherete.

    M$ andrà in crisi per linux od una delle sue varianti, ad esempio android, non è un caso che perfino intel stia correndo a produrre ARM!
  • Incredibile come Apple riesca a creare queste forme ossessive:
    Facendo un veloce controllo possiamo fare una piccola classifica:
    Il più ossessionato da Apple è Etype 117 post al momento, seguito da maxsix con 98. Distaccati troviamo il gruppo degli inseguitori MacGeek, bertuccia, pandarossa tutti attorno alla 30ina.

    Qualcuno obbietterà che essere pro o contro un prodotto non è la stessa cosa....
    Invece secondo me si, o un prodotto ti piace (e quindi ne parli bene) oppure non ti interessa, te ne piace un altro. Puoi anche parlarne male, ma dovrebbe limitarsi a qualche intervento. Se diventa una ragione di vita allora sei ossessionato al pari di un fan.
    Odio e Amore sono sentimenti molto vicini, l'opposto dell'amore è l'indifferenza. Ricordiamocelo.

    Mi ha recentemente spiazzato Barbara D'Urso che ospite di una trasmissione di critica televisiva (a lei del tutto ostile) ha affermato sorridente: "Io sono felice di essere odiata, il guaio sarebbe essere indifferente".
    Quindi brava D'Urso (che io non sopporto) e brava Apple (che mi è abbastanza indifferente).
  • - Scritto da: saverio_ve
    >
    > Incredibile come Apple riesca a creare queste
    > forme ossessive:
    > Facendo un veloce controllo possiamo fare una
    > piccola classifica:
    > Il più ossessionato da Apple è Etype 117 post al
    > momento, seguito da maxsix con 98. Distaccati
    > troviamo il gruppo degli inseguitori MacGeek,
    > bertuccia, pandarossa tutti attorno alla
    > 30ina.
    >
    > Qualcuno obbietterà che essere pro o contro un
    > prodotto non è la stessa cosa....
    >
    > Invece secondo me si, o un prodotto ti piace (e
    > quindi ne parli bene) oppure non ti interessa, te
    > ne piace un altro. Puoi anche parlarne male, ma
    > dovrebbe limitarsi a qualche intervento. Se
    > diventa una ragione di vita allora sei
    > ossessionato al pari di un fan.
    > Odio e Amore sono sentimenti molto vicini,
    > l'opposto dell'amore è l'indifferenza.
    > Ricordiamocelo.

    bravo, concordo

    >
    > Mi ha recentemente spiazzato Barbara D'Urso che
    > ospite di una trasmissione di critica televisiva
    > (a lei del tutto ostile) ha affermato sorridente:
    > "Io sono felice di essere odiata, il guaio
    > sarebbe essere indifferente".
    > Quindi brava D'Urso (che io non sopporto) e brava
    > Apple (che mi è abbastanza
    > indifferente).

    brave anche le bombe della d'Urso
  • non mi ero mai soffermato a contare il numero d'interventi di singoli individui, però ho notato, da tempo, che si arriva sempre a 500-600+ commenti ogni volta che si parla di apple

    personalmente non li odio, non m'interessa nè apple nè Cook, m'interessano alcuni loro prodotti e limitatamente ad alcune caratteristiche

    ad esempio, comprai l'air a settembre 2011 perchè non c'era niente di simile sul mercato

    lo comprai anche per poter avere un portatile basato su unix, che avesse un supporto ottimo da parte del costruttore ( purtroppo i produttori di notebook continuano a nicchiare sul supporto a linux, sopratutto riguardo l'acpi )

    altre loro scelte le trovo odiose ( non ho bisogno che Cook mi dica se posso o non posso guardare determinati contenuti )

    altre scelte sono strane all'apparenza ma interessanti ingegneristicamente ( il mac pro fa tanto cassonetto, ma c'è alla base un'astutissima idea su come dissipare efficientemente enormi quantità di calore )

    il problema, è come dici tu, che c'è chi si fissa e le fissazioni fanno male alla capoccia

    ok, poi ci sono i noti astroturfer da 2 euro ogni mille commenti, e quelli devono commentare, altrimenti niente paghetta (rotfl )
    non+autenticato
  • Haters e fanboy sono di pari passo, non è che dici qualcosa di nuovo, eh ?
    Semmai insieme a certe notizia su win 8, sono gli unici argomenti che hanno un numero di commenti che arrivano al punto informatico ai tempi d'oro.
    Chiediti il perché.
  • pensi che ci sia il t-1000 dietro?Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > pensi che ci sia il t-1000 dietro?Occhiolino

    Penso semplicemente, che ormai queste sono le uniche discussioni che attirano i pochi commentatori rimasti.
  • e siamo a più di 700 post, Apple ringrazia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > e siamo a più di 700 post, Apple ringrazia.

    Ringrazia chi?

    Almeno 699 dei 700 post di questo articolo o sono di gente che comprerebbe apple comunque, o sono di gente che non comprerebbe mai!
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: pietro
    > > e siamo a più di 700 post, Apple ringrazia.
    >
    > Ringrazia chi?
    >
    > Almeno 699 dei 700 post di questo articolo o sono
    > di gente che comprerebbe apple comunque, o sono
    > di gente che non comprerebbe
    > mai!

    "Non m'importa di come parlino di me, basta che ne parlino."
    (George Micheal Cohan)
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa

    > Almeno 699 dei 700 post di questo articolo o sono
    > di gente che comprerebbe apple comunque, o sono
    > di gente che non comprerebbe mai!

    Nel bene e nel male, basta che se ne parli.
    FDG
    10893
  • - Scritto da: saverio_ve
    > Incredibile come Apple riesca a creare queste
    > forme
    > ossessive:
    > Facendo un veloce controllo possiamo fare una
    > piccola
    > classifica:
    > Il più ossessionato da Apple è Etype 117 post al
    > momento, seguito da maxsix con 98. Distaccati
    > troviamo il gruppo degli inseguitori MacGeek,
    > bertuccia, pandarossa tutti attorno alla
    > 30ina.

    Non confondere gli OP con le repliche.
    Io spesso quando replico, manco so di che cosa parla l'articolo, ma mi limito a replicare ad un post.
  • Cavolo dopo aver buttato 700 e passa euro ti allega un paio di programmini... capirai lo sforzo!
  • Vai a giocare con i tuoi netbook da 34 euro.
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Cavolo dopo aver buttato 700 e passa euro ti
    > allega un paio di programmini... capirai lo
    > sforzo!

    Ti toglie il gusto di rubarli, vero?
    ruppolo
    33147
  • Aria Fritta.

    Come sempre.
    non+autenticato
  • - Scritto da: BarbaTruth
    > Aria Fritta.
    >
    > Come sempre.

    weeeeeee,qual buon ventoSorride
    Ti sei perso numerose schiccherieA bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 27 discussioni)