Noi non ci perderemo mai

Un ricetrasmettitore GPS dalle dimensioni di una moneta e alimentato dal Sole

Ci guida per le strade, ci suggerisce le direzioni e ci aiuta anche a ritrovare i nostri oggetti smarriti: per questo il GPS è una tecnologia che, seppur sviluppata in ambito militare (dagli USA) è arrivata presto sul mercato ottenendo buoni risultati e un largo successo. Presenza fissa e obbligata negli smartphone, il GPS è anche il fulcro di numerosi gadget che negli ultimi anni hanno invaso il mercato per sfruttare le proprietà di tracciamento e monitoraggio: questa caratteristica è anche il marchio di fabbrica di Retrievor, un accessorio tanto piccolo quanto efficace nel fornire indicazioni per rintracciare oggetti, animali e persone.


Dopo aver realizzato più di venti progetti per varie compagnie internazionali, un folto team di ingegneri, designer e sviluppatori software provenienti da Australia, Gran Bretagna, Cina e Usa prova a mettersi in proprio scommettendo su di un piccolo dispositivo dotato di GPS che sfrutta l'energia solare e promette di ritrovare qualsiasi cosa o persona a prescindere da dove si trovi.

Le misure sono minime, 28 millimetri di diametro per 10 millimetri di spessore corrispondono all'incirca a una moneta, e grazie alla clip inclusa nella confezione si può attaccare ovunque, compresi cani e gatti per cui c'è la clip versione collare. Per scoprire movimenti e posizione di soggetti/oggetti basta affidarsi all'apposita applicazione compatibile con iOS e Android oppure collegandosi direttamente al Web, e con la modalità "radar" si può rintracciare l'itinerario percorso, compreso di velocità e distanza. La batteria si ricarica con la luce solare e l'autonomia dipende come sempre dagli usi che se ne fanno.
Come annunciato dal team di sviluppatori, gli ambiti d'uso di Retrievor sono diversi: dagli animali agli escursionisti, dalla borsetta delle donne alla valigetta dell'uomo d'affari, fino ai bambini che scorrazzano per casa e nel giardino. Sull'effettivo funzionamento di Retrievor i creatori non nutrono dubbi, affermando che riesce a monitorare e seguire gli spostamenti dell'oggetto in questione anche in ambienti interni o di difficile penetrazione per il GPS (per questo Retrievor supporta anche Glonass), con un margine di errore compreso tra 3 e 5 metri.

Il GPS non è comunque uno strumento infallibile, e permangono alcuni dubbi sulla sua efficacia in certe condizioni nonché sulla sua affidabilità a prova di jamming. Inoltre, dopo aver visto i gadget per ritrovare valigie, il braccialetto per sventare il rapimento dei diplomatici e il sensore per allertare i soccorsi e fornire le coordinate del luogo dell'incidente, Retrievor non è una novità assoluta bensì una ulteriore evoluzione per rintracciare e tenere sotto controllo oggetti e persone.

Proposto sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo per raccogliere 80mila dollari, il cammino di Retrievor ha già superato la boa di metà percorso. In vendita a 299 dollari (al momento i sostenitori possono averne uno a 189 dollari se finanziano la campagna), cui si aggiunge il canone mensile di 1,79 dollari per l'utilizzo della rete satellitare, Retrievor arriverà quindi presto sul mercato. Quando non è ancora dato da saperlo, ma la certezza c'è: anche se non dovesse essere raggiunta la quota prevista su Indiegogo, ci sono già investitori privati interessati a sostenere il progetto.

(via Mashable)
TAG: gadget
2 Commenti alla Notizia Noi non ci perderemo mai
Ordina
  • c'e' qualcosa di "disturbante" in questi[*] articoli... penso influenzato dai telefilm ameregani. Mi riferisco al titolo "ricetrasmettitore GPS" e alle non-informazioni poi presenti nel testo.
    Il GPS (quando non ci si riferisce al network, come di solito) E' UN RICEVITORE. No question here. Se c'e' tracking remoto, ecc.. c'e' ANCHE un altro sistema radio (trasmissivo) incluso.
    In questo caso e' la rete GSM/GPRS... e infatti al netto delle figosita' specifiche, c'e' roba analoga gia' venduta, da innumerevoli cinesi e non. In genere in queste soluzioni NON hai in mano tu il tracking server (aka noioso!)

    Altri network trasmissivi sono AIS (vhf) e il sat (iridium & co).

    ...PERO' in effetti un network specifico c'e'... e' il Globalstar SPOT (si e' satellite... ma c'e' un link specifico venduto per queste cose)

    [*] intendo questo tipo di articoli dove si tira in ballo il gps come "rintracciatore remoto"
    non+autenticato
  • 28 millimetri di diametro = 2,8Cm
    10 millimetri di spessore = 1.0Cm

    Le mie monete sono spesse 1mm
    un orologio e spesso 0,5cm
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 novembre 2013 18.37
    -----------------------------------------------------------
    Be&O
    1121