Claudio Tamburrino

Datagate, paesi che si spiano addosso

Washington risponde all'Europa ed invita a cercare in casa i colpevoli delle intercettazioni. In Italia Letta convoca il Comitato Interministeriale che deve approfondire la questione

Datagate, paesi che si spiano addossoRoma - Secondo quanto riferisce il Wall Street Journal i servizi segreti francesi e spagnoli avrebbero intercettato le conversazioni dei propri cittadini passandole poi alla National Security Agency (NSA) statunitense.

Mentre si allarga a macchia d'olio il gruppo di paesi coinvolti del Datagate, i vertici dell'agenzia federale - principale accusato delle operazioni di spionaggio - sono intervenuti per contestare le rimostranze dei diversi paesi europei: non sarebbe stata la NSA ad intercettare milioni di cittadini europei. Piuttosto sarebbero stati gli stessi servizi segreti dei paesi coinvolti ad aver passato di dati sulle telefonate intercettate agli Stati Uniti.

In realtà, le spiegazioni del direttore dell'agenzia federale, il Generale Keith B. Alexander, suonano più come una confessione che come una giustificazione: oltre a dire che si tratta in gran parte di conversazioni telefoniche raccolte fuori dal Vecchio Continente, il militare afferma che sono "dati che con i nostri alleati NATO abbiamo raccolto per difendere i nostri paesi e per supportare le operazioni militari". In pratica l'agenzia a stelle e strisce conferma di essere in possesso di intercettazioni telefoniche di cittadini europei, ma afferma che queste informazioni sono state raccolte dai paesi europei stessi, che le hanno fornite agli Stati Uniti come adempimento di accordi specifici stipulati nell'ambito della lotta al terrorismo internazionale.
Nel frattempo, negli States, il Senatore Patrick Leahy e il Rappresentante Jim Sensenbrenner hanno presentato una proposta di legge che punta a ridurre notevolmente la possibilità di ricorrere alle intercettazioni da parte dell'NSA ai danni dei cittadini statunitensi: si chiama Uniting and Strengthening America by Fulfilling Rights and Ending Eavesdropping, Dragnet-collection, and Online Monitoring Act (USA FREEDOM Act) e dovrebbe riformare la Section 215 del Patrioct Act.
Per non vedersi lasciare sola, d'altra parte, l'NSA ha affermato di essere accusata dalla Casa Bianca di azioni condotte su suo stesso ordine: come se i vertici governativi, che sapevano, ora facessero colpevolmente finta di nulla.

A parte questi diversi tentativi di scaricabarile a Washington, tuttavia, anche durante il dibattito avvenuto davanti al comitato del Congresso degli Stati Uniti che ha chiamato i vertici dei servizi segreti a rispondere delle accuse europee di spionaggio sono state offerte più giustificazioni che smentite rispetto al presunto (in quanto assolutamente ancora da confermato ufficialmente) operato dell'intelligence: gli ufficiali che hanno parlato nell'occasione - il Generale Alexander e James R. Clapper Jr. - hanno dichiarato che certe pratiche sono alla base delle operazioni dell'intelligence statunitense e che, d'altra parte, tutti i paesi si muoverebbero allo stesso modo. Il tutto mentre fuori sfilavano i manifestanti di StopWatchingUs, il movimento che critica tale aggressiva politica di spionaggio.

L'altro paese considerato complice degli Stati Uniti, il Regno Unito, invece di cercare di giustificare certe azioni sta ancora provando a controllare il dibattito in patria, tanto che il Primo Ministro David Cameron ha minacciato di voler trascinare in aula il Guardian se continuerà a pubblicare i documenti ottenuti da Snowden. L'Italia, invece, ha iniziato solo ora a guardarsi intorno e ad approfondire la questione per cercare di capire se qualcuno è stato spiato, e a chi attribuire la responsabilità: il Primo Ministro Enrico Letta ha convocato il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica, sei ministri ed il sottosegretario alla sicurezza, affidandogli il compito di far luce sull'eventuale coinvolgimento dell'Italia nel Datagate.


>


Se l'Italia è ancora nella fase della possibile accettazione, gli Stati Uniti a quella delle giustificazioni, il Regno Unito alla rimozione, la Russia è ancora alle prese con la fase di negazione: accusata di aver regalato ai politici alleati del G20 pennette USB infette per spiarne i computer, Mosca ha fermamente negato parlando di "un chiaro tentativo di distogliere l'attenzione da un problema reale: lo spionaggio degli Stati Uniti".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàDatagate, spioni e spiatiLo scandalo-intercettazioni č un fiume in piena: anche Madrid sente gracchiare le sue cornette e chiede lumi a Washington. Mentre emergono accordi tra diplomazie europee, anche l'Italia si sente sotto osservazione
  • AttualitàDatagate, in Europa dilaga il sospettoIl cancelliere tedesco Angela Merkel chiede spiegazioni sulle presunte intercettazioni del suo dispositivo mobile. Mentre l'ombra del tecnocontrollo si allunga sulla Spagna, il Parlamento Europeo blocca la fornitura di dati bancari al Tesoro USA
  • AttualitàContrappunti/ L'Europa intercettatadi M. Mantellini - La molletta al naso di Prodi č l'esempio della sudditanza psicologica del Vecchio al Nuovo Continente. E non si vede, ancora, chi abbia il coraggio di tentare di affrontare seriamente la questione con gli USA
34 Commenti alla Notizia Datagate, paesi che si spiano addosso
Ordina
  • L'altro paese considerato complice degli Stati Uniti, il Regno Unito, invece di cercare di giustificare certe azioni sta ancora provando a controllare il dibattito in patria, tanto che il Primo Ministro David Cameron ha minacciato di voler trascinare in aula il Guardian se continuerà a pubblicare i documenti ottenuti da Snowden.

    Come al solito l'UK non si smentisce mai sempre a difendere gli USA. Da colonizzatori del mondo il Regno Unito è diventato una colonia controllata per giunta da una sua ex-colonia ahahah, almeno economicamente rispetto a noi sono messi meglio è sempre comunque una cosolazione per i cittadini UK.

    Cameron vuole indagare il Guardian? Ma si ricorda che siamo in democrazia e c'è la libertà di stampa? Ho il sospetto che la democrazia sia a convenienzaA bocca aperta

    Paesi dell'UE che danno informazioni sui loro cittadini agli USA, ok il patto atlantico (NATO) obbliga ogni paese membro ad aiutare gli altri membri per mantenere la sicurezza...Ma gli Stati Uniti al contrario sono disposti a cedere informazioni, itercettazioni sui loro cittadini a dei paesi dell'UE aderenti alla NATO? Non credo che lo faranno maiA bocca aperta

    Terrorismo..ormai mi sembra una scusa per giustificare ogni scandalo/notizia sul potere di controllo dei governi, subito la risposta arriva come subroutine di un programma che parte a seguito di un certo evento "lo facciamo per la sicurezza dei cittadini contro il terrorismo" A bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 ottobre 2013 18.06
    -----------------------------------------------------------
  • tu mi sembri uno "fortemente sospetto"!
    Adesso arriva Get Real a spiegarti come stanno le cose!
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • > economicamente rispetto a noi sono messi meglio è
    > sempre comunque una cosolazione per i cittadini
    > UK.
    perche (essendo in tempo di pace) lo spionaggio ha (quasi) esclusivamente una matrice di tipo economico...dopo di che i "famosi" "mercati" (con la loro "mano invisibile" che trasferisce il rischio alla fed/boe che poi lo trasferiscono a loro volta ad altri e cosi' alla fine aumentano le tasse) "finanziano" queste geniali idee...l'ultimo pezzo mancante e trovare qualcuno che dica che l'idea e' sua, che diventi miliardario e che sia carino con gli utenti sorridendo nelle foto degli articoli in cui racconta come ha partorito l'idea e tutto solo l'ha sviluppata nel suo garage mentre la fidanzata dormiva nel monolocale di sopra con il loro primogenito...

    > Paesi dell'UE che danno informazioni sui loro
    > cittadini agli USA, ok il patto atlantico (NATO)
    > obbliga ogni paese membro ad aiutare gli altri
    > membri per mantenere la sicurezza...
    la sicurezza economica...infatti a breve ci sara' un nuovo trattato di "libero" (si fa per dire ovviamente) scambio anche economico (oltre che di informazioni)...cioe' sostanzialmente i contanti e la produzione dei settori che contano andranno (saranno "incentivati" ad andare) in america dove saranno ("sicuramente") "meglio" "tutelati" che in europa...
    non+autenticato
  • - Scritto da: thebecker
    > Cameron vuole indagare il Guardian? Ma si ricorda
    > che siamo in democrazia e c'è la libertà di
    > stampa? Ho il sospetto che la democrazia sia a
    > convenienza
    La libertà di stampa in UK, ma in media in tutta la UE, è molto più limitata di quella USA, dove vi è una consolidata giurisprudenza che interpreta in senso molto restrittivo gli interventi governativi.

    Ed infatti è il Guardian USA a pubblicare le informazioni di Snowden, non il Guardian UK. E Greenwald se ne stava in Brasile, non a Londra...

    Cameron sbraiti pure: il Guardian si è già premunito.
    non+autenticato
  • Queste nazioni europee tanto solerti (e secondo loro argute) a dare del "PIG" alle altre in campo economico, dovremmo cominciare a chiamarle con il loro nome proprio e quindi propongo:

    FEEDS FOR PIIGS

    F=France
    E=England
    E=Espana
    D=Deutschland
    S=Sweden


    che poi feed oltre che "alimento" significa anche "flusso", quindi perfettamente appropriato alle intercettazioni.
  • ...... non vi pare esagerato utilizzare un'immagine simil - Hitler in questo contesto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > ...... non vi pare esagerato utilizzare
    > un'immagine simil - Hitler in questo
    > contesto?

    http://it.wikipedia.org/wiki/Grande_Fratello_%2819...
    krane
    22544
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > ...... non vi pare esagerato utilizzare
    > un'immagine simil - Hitler in questo
    > contesto?

    E tu applica la legge di Godwin, allora.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > ...... non vi pare esagerato utilizzare
    > > un'immagine simil - Hitler in questo
    > > contesto?
    >
    > E tu applica la legge di Godwin, allora.

    Ammazza che sfiga... inizia un discorso con la legge di Godwin... un discorso morto in partenza in praticaA bocca aperta
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > ...... non vi pare esagerato utilizzare
    > un'immagine simil - Hitler in questo
    > contesto?
    ti sei scandalizzato?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > ...... non vi pare esagerato utilizzare
    > un'immagine simil - Hitler in questo
    > contesto?

    Come ti ha fatto notare Krane è una rappresentazione grafica del Grande Fratello personaggio del libro 1984 di Orwell. Non mi ricordo dove l'ho letto ma il viso in questione dovrebbe essere originato da una fusione tra Hitler e Stalin. Ecco perchè ti ricorda Hitler. L'immagine è appropriata, nel mondo distopico di "1984" ogni individuo è tenuto sotto controllo, spiato dall'autorità, un libro sempre attuale, ancora non l'ho letto ma a breve ho intenzione di farlo e magari saprò dire qualcosa di piùSorride

    Per la legge di Godwin la discussione ormai è finitaA bocca aperta
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: thebecker
    >
    > > un libro sempre attuale,
    > > ancora non l'ho letto
    >
    > Deluso

    E' allora? Fino a due anni fa circa non lo conoscevo. Nelle varie dsicussioni su internet ho conosciuto l'esistenza del libro, ho fatto ulteriori ricerche sul libro e sull'autore e ora la cuorisità e l'attualità mi ha spinto a leggerlo..Però prima devo finire alre letture.

    Scusa mica posso conoscere tutto, ma la forza di Internet è la conoscenza e questo caso lo dimostra.Sorride
  • - Scritto da: thebecker
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > - Scritto da: thebecker
    > >
    > > > un libro sempre attuale,
    > > > ancora non l'ho letto
    >

    >
    > >
    > > Deluso
    >
    > E' allora? Fino a due anni fa circa non lo
    > conoscevo

    Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: thebecker
    > ma la forza di
    > Internet è la conoscenza

    mhm, i big data praticamente!?!A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: thebecker
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > - Scritto da: thebecker
    > >
    > > > un libro sempre attuale,
    > > > ancora non l'ho letto
    >

    >
    > >
    > > Deluso
    >
    > E' allora? Fino a due anni fa circa non lo
    > conoscevo.

    Ti facevo piu' vecchio.