Alfonso Maruccia

Stampa 3D, spara la prima pistola metallica

Una società statunitense dà dimostrazione della funzionalità di un'arma creata con un processo di stampa 3D molto sofisticato, una tecnologia in grado di realizzare un prodotto preciso e affidabile ma ancora alla portata di pochi

Roma - La controversa accoppiata di stampa 3D e armi da fuoco sta per farsi ancora più dibattuta grazie a Solid Concepts, servizio di stampa 3D statunitense che ha appena dato dimostrazione di quello che è in grado di fare una pistola stampata in laboratorio a partire da materiali (metallici) di prima scelta.

La pistola realizzata da SC, una M1911 calibro 45 capace di replicare un'arma commerciale sin nei minimi particolari, è stata messa alla prova sparando con successo i suoi primi 50 proiettili: chi l'ha testata ha confermato la solidità dell'arma, in grado di dimostrare una precisione persino superiori al prodotto commerciale che vuole imitare.


Il procedimento di stampa 3D impiegato da SC è in realtà molto complesso, tanto che la società definisce la tecnologia come molto costosa e distante ancora parecchi anni da quanto è possibile fare con le "tradizionali" stampanti 3D a base di materiali plastici/polimerici.
In effetti si tratta di un vero e proprio "proof-of-concept" di quanto è possibile fare - avendo le conoscenze e le risorse economiche adeguate - già oggi con le tecnologie per la stampa tridimensionale indipendente dalla catena di montaggio, spiegano da Solid Concepts, che tiene inoltre a specificare di essere dotata di regolare licenza federale per la realizzazione di questo genere di prodotti in maniera del tutto legale.

La legalità e le conseguenze - potenzialmente devastanti - sul diritto d'autore rappresentano d'altronde un altro punto controverso della stampa tridimensionale, ma anche in questo ambito il codice macchina viaggia più veloce delle normative e dei dibattiti: un software appena realizzato - per Mac OS X, in arrivo per PC Windows - si incarica di criptare/decriptare i modelli tridimensionali così da poterli condividere liberamente in rete senza il rischio di censura da parte dei gatekeeper di settore.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaDigitizer, lo scanner è 3DMakerBot Industries presenta ufficialmente il suo scanner tridimensionale, compagno ideale della già commercializzata stampante 3D. Per trasformare un oggetto in progetto
  • TecnologiaUK, polizia beffata da una stampante 3DGli agenti di Manchester sequestrano componenti sospetti. Ma quelli che temono siano oggetti stampati al fine di realizzare una pistola tridimensionale sono in realtà semplici pezzi di ricambio
33 Commenti alla Notizia Stampa 3D, spara la prima pistola metallica
Ordina
  • "La pistola realizzata da SC, una M1911 calibro 45 capace di replicare un'arma commerciale sin nei minimi particolari", cioe' la stampante 3D e' la pistola stessa, una M1911 capace di replicare un'arma commerciale??
  • > "La pistola realizzata da SC, una M1911 calibro
    > 45 capace di replicare un'arma commerciale sin
    > nei minimi particolari", cioe' la stampante 3D e'
    > la pistola stessa, una M1911 capace di replicare
    > un'arma
    > commerciale??

    Il senso è "una M1911 calibro 45 capace di essere una replica di un'arma commerciale".
    Colgo l'occasione per ricordare che replica e replicare sono due orrendi anglicismi entrati in italiano al posto rispettivamente di riproduzione, duplicato, e di riprodurre, fare un calco, fare una copia.
    In italiano la replica è la ripetizione di uno spettacolo o di una trasmissione; si tratta di un falso amico.
  • Purtroppo tutto questo parlare di armi non fa altro che presentare il fenomeno stampa 3d come qualcosa di pericoloso. Il che e' vero (ma per la Mattel che si vedra' stampare le Barbie...)
    Temo che presto scenderanno in campo i "paladini" del copyright a trifolare i conigli con assurde pretese di "mancati guadagni"
    non+autenticato
  • non si può fare una canna rigata con una fresatrice CNC (stampa 3D), che facciamo la semiautomatica a canna liscia e munizioni a palla?
    non+autenticato
  • le cnc non sono quasi mai solo fresatrici, ma centri di lavoro

    con una brocciatrice e un centro di lavoro cnc, si può benissimo fare la rigatura della canna

    sarebbe più interessante ( e non so se questi hanno fatto così ) produrre la rigatura direttamente durante la sinterizzazione del materiale
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > le cnc non sono quasi mai solo fresatrici, ma
    > centri di
    > lavoro
    >
    > con una brocciatrice e un centro di lavoro cnc,
    > si può benissimo fare la rigatura della
    > canna

    lo so, basta mettere un asse rotante cnc in linea con la brocciatrice (volendo, essendo il passo della rigatura fisso e non variabile, basta che l'asse ruoti a velocità costante, senza che sia a controllo numerico); ma questo esula un attimino dal ambito delle stampanti 3D

    > sarebbe più interessante ( e non so se questi
    > hanno fatto così ) produrre la rigatura
    > direttamente durante la sinterizzazione del
    > materiale

    di solito nei processi industriali è molto diffusa la produzione di canne rigate per forgiatura (si piglia una canna con foro di dimensioni maggiori di quello che si vuole ottenere, si porta la canna alla temperatura di forgia, si infila un negativo dell'interno della canna nella canna e poi si forgia)
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > non si può fare una canna rigata con una
    > fresatrice CNC (stampa 3D), che facciamo la
    > semiautomatica a canna liscia e munizioni a
    > palla?

    Dato che si parla di stampa 3d non dovrebbero aver usato una "comune" fresatrice CNC ma il processo di sinterizzazione. Con la deposizione del materiale metallico si può ottenere una precisione elevatissima, la rigatura non sarebbe un problema.
    non+autenticato
  • A meno che la stampante 3d non possa stampare anche polvere da sparo, non vedo come sia possibile produrre una pistola utilizzabile. Al massimo hai una pistola scarica... o pensano di farla ad aria compressa?
    non+autenticato
  • - Scritto da: cicciobello
    > A meno che la stampante 3d non possa stampare
    > anche polvere da sparo, non vedo come sia
    > possibile produrre una pistola utilizzabile. Al
    > massimo hai una pistola scarica... o pensano di
    > farla ad aria
    > compressa?

    Per fare della polvere da sparo ti servono solo

    75% Salnitro, 10% Zolfo e 15% Carbone.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jecks
    > - Scritto da: cicciobello
    > > A meno che la stampante 3d non possa stampare
    > > anche polvere da sparo, non vedo come sia
    > > possibile produrre una pistola utilizzabile. Al
    > > massimo hai una pistola scarica... o pensano di
    > > farla ad aria
    > > compressa?
    >
    > Per fare della polvere da sparo ti servono solo
    >
    > 75% Salnitro, 10% Zolfo e 15% Carbone.

    E in tutte le armi da fuoco moderne la polvere da sparo è nelle munizioni, non nell'arma.
    Il problema di fabbricazione sarebbe casomai quello: tra l'altro le munizioni non hanno restrizioni particolari, a differenza delle armi.
  • Basterebbe controllare la vendita delle munizioni, piuttosto che delle pistole. Anche perchè uno potrebbe avere una pistola comprata decenni prima.... difficile controllare una cosa del genere. Ma se ci sono delle limitazioni all'acquisto di proiettili, gli servirà a poco.
    non+autenticato
  • > Basterebbe controllare la vendita delle
    > munizioni, piuttosto che delle pistole.

    Tante cose bisognerebbe fare, ma per ora ci si limita a controllare la vendita e la circolazione delle armi. Molto meno quella delle munizioni.
  • Lo sai che puoi ricaricare le cartucce a casa con l'apposita macchinetta, vero?

    Di polvere e inneschi e proiettili ne ho a sufficienza e se proprio serve posso farmi le pallottole (in piombo dolce) per conto mio.Occhiolino

    Controllate le teste, non gli strumenti, che è meglio.
    non+autenticato
  • Qualunque studente universitario di chimica (e non solo loro) è in grado di produrre la nitrocellulosa in un laboratorio casalingo. I proiettili puoi fabbricarli con degli stampi e del piombo, l'unico problema sono i bossoli e gli inneschi ma anche quelli sono ostacoli sormontabili se si è abbastanza determinati.

    Inoltre, una persona con sufficiente inventiva potrebbe per esempio realizzare una cartuccia senza bossolo o un'arma tipo Gyrojet. Ne ho costruita una tempo fa usando materiale di scarto e motori per modellini di razzo tipo Estes. Fino a 30 metri era anche abbastanza precisa, l'unico problema è la bassa velocità a breve distanza ma se ci si mette una piccola carica incendiaria anche quello è risolto.

    Inoltre presto costruire un coilgun con la potenza di un .22lr sarà più che fattibile, e la corrente elettrica non si può vietare. È il bello della scienza: la mente diventa un'arma, e a meno di non imporre la stupidità per legge (e non vorrei dare qualche idea ai nostri illuminatissimi governanti) finchè ci sono idee, ci sono munizioni.Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jecks
    > 75% Salnitro, 10% Zolfo e 15% Carbone.

    Lo zolfo in polvere è usato in agricoltura come fungicida (luce verde)
    Il carbone è comunizzimo ti basta triturarlo abbastanza finemente (luce verde)
    Il salnitro è anch'esso un fertilizzate ma di questi tempi "puzza". Non so se si possa comprare/trovare facilmente o se si venga registrati se se ne comprano grosse quantità. Diciamo che non è affatto saggio nè consigliabile impelagarsi in attività di quel genere....

    Il problema è che (USA a parte) in tutto il mondo ha fatto scuola ciò che disse Toyotomi Hideyoshi nel 1585:

    The farmers of all provinces are strictly forbidden to have in their possession any swords, short swords, bows, spears, firearms or other types of weapons. If unnecessary implements of war are kept, the collection of annual rent will be more difficult, and without provocation uprisings can be fomented.

    Chi ha orecchie per intendere....
  • - Scritto da: voingiappon e
    > - Scritto da: Jecks
    > > 75% Salnitro, 10% Zolfo e 15% Carbone.
    >
    > Lo zolfo in polvere è usato in agricoltura come
    > fungicida (luce
    > verde)
    > Il carbone è comunizzimo ti basta triturarlo
    > abbastanza finemente (luce
    > verde)
    > Il salnitro è anch'esso un fertilizzate ma di
    > questi tempi "puzza". Non so se si possa
    > comprare/trovare facilmente o se si venga
    > registrati se se ne comprano grosse quantità.
    > Diciamo che non è affatto saggio nè consigliabile
    > impelagarsi in attività di quel
    > genere....
    >
    > Il problema è che (USA a parte) in tutto il mondo
    > ha fatto scuola ciò che disse Toyotomi Hideyoshi
    > nel
    > 1585:
    >
    > The farmers of all provinces are strictly
    > forbidden to have in their possession any swords,
    > short swords, bows, spears, firearms or other
    > types of weapons. If unnecessary implements of
    > war are kept, the collection of annual rent will
    > be more difficult, and without provocation
    > uprisings can be
    > fomented.
    >
    > Chi ha orecchie per intendere....

    hideyoshi lo sapeva bene visto che non era un samurai... però non sapevo che parlasse in inglese.Occhiolino
  • > hideyoshi lo sapeva bene visto che non era un
    > samurai... però non sapevo che parlasse in
    > inglese.
    >Occhiolino

    He he he... in italiano non la trovavo. La volevi in giapponese??Occhiolino
  • - Scritto da: voingiappon e
    > > hideyoshi lo sapeva bene visto che non era un
    > > samurai... però non sapevo che parlasse in
    > > inglese.
    > >Occhiolino
    >
    > He he he... in italiano non la trovavo. La volevi
    > in giapponese??
    >Occhiolino

    E' che messa così sembrava la citazione originale...Sorride ma era solo per ridere un po'.
  • La legalità e le conseguenze - potenzialmente devastanti - sul diritto d'autore rappresentano d'altronde un altro punto controverso della stampa tridimensionale

    Sono devastanti se qualcuno avesse le palle di fare quello che è giusto si dovrebbe fare nei confronti di chi ancora si ostina a ribadire la presenza di un copyright obsoleto, inutile e dannoso per tutti.
    L'articolo dà un'ottima indicazione.
    Speriamo che qualcuno ci pensi.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)