Interviste/ La sfida di Microsoft nella sicurezza

a cura di G. Fleres - Punto Informatico ha intervistato lo stratega per la sicurezza di Microsoft EMEA

Interviste/ La sfida di Microsoft nella sicurezzaRoma - Di seguito riportiamo l'intervista che Punto Informatico ha fatto a Steve Adler, Senior Security Strategist di Microsoft EMEA.

Punto Informatico: È una domanda che gli utenti formulano spesso: perché Microsoft ha varato l'iniziativa Trustworthy Computing, con cui afferma di aver messo la sicurezza in cima alle sue priorità, soltanto all'inizio dello scorso anno?
Steve Adler: Prima della diffusione di Internet il problema della sicurezza informatica era molto meno sentito all?interno delle aziende. Quando Internet è diventato cruciale per il loro modello di business, hanno cominciato a chiederci applicazioni più sicure. C?è inoltre da osservare che soltanto da qualche anno i PC sono impiegati per gli usi più diversi nel mercato consumer, un mercato che pretende che il computer funzioni e si comporti in modo altrettanto prevedibile di una lampadina.

PI: Non crede tuttavia che la campagna ?Proteggi il tuo PC?, attraverso cui Microsoft sta promuovendo la sicurezza dei computer desktop, sia una risposta un po' tardiva alle più comuni minacce, come i worm, che provengono da Internet?
SA: Ritenevamo che gli strumenti messi a disposizione degli utenti desktop fossero sufficienti, ma Sobig e Blaster hanno dimostrato che così non era. Ecco perché abbiamo deciso di cambiare le nostre strategie per la sicurezza nei sistemi operativi rivolti agli utenti consumer e, più in generale, a quelli di PC desktop. La principale novità del secondo Service Pack di Windows sarà l?abilitazione di default dell?Internet Connection Firewall (ICF), un servizio che da solo può contribuire a frenare in modo rilevante worm come Blaster. Tuttavia, perché un utente possa essere sicuro che il suo PC sia protetto dagli attacchi esterni, è necessario che scarichi le ultime patch critiche per la sicurezza.
PI: Secondo lei i protocolli wireless hanno raggiunto un grado di maturità sufficiente, sotto il profilo della sicurezza, per essere impiegati all?interno delle intranet aziendali?
SA: Per poter utilizzare il wireless all?interno delle aziende l?attenzione non va messa tanto sui protocolli ma piuttosto sulle politiche di sicurezza adottate dagli amministratori di rete. Se si utilizza il WEP, un sistema di protezione a chiavi pubbliche e private o un meccanismo di doppia autenticazione, le possibili superfici di attacco si riducono drasticamente.

PI: Quali saranno le principali novità del secondo Service Pack per Window XP dal punto vista della sicurezza?
Adler: Oltre all?abilitazione di default dell?ICF, a cui ho accennato prima, saranno introdotte tutta una serie di funzionalità destinate a quattro diverse aree: rete, memoria, posta elettronica e navigazione sul Web. Abbiamo puntato su questa aree in quanto riteniamo che focalizzando lì la nostra attenzione Windows XP diverrà molto più difficile da attaccare anche qualora non vengano applicate le ultime patch per la sicurezza.
Illustro quelle che saranno le novità più salienti.

- Protezione di rete: queste tecnologie e policy forniranno una migliore protezione contro gli attacchi basati sul protocollo TCP/IP. ICF chiuderà, in modo predefinito, tutte le porte in entrata inutilizzate e ne sarà migliorata l?interfaccia di configurazione e l?interoperabilità con le applicazioni che accedono ad Internet. Il servizio RPC verrà fatto girare con dei privilegi limitati, mentre l?infrastruttura DCOM avrà a disposizione delle ulteriori restrizioni nelle regole di accesso.

- Protezione della memoria: alcuni attacchi maliziosi sfruttano le vulnerabilità delle applicazioni che permettono di copiare dei dati in zone delle memoria che dovrebbero essere riservate al sistema operativo. Sebbene non esista una tecnica per risolvere completamente questo tipo di vulnerabilità, stiamo sviluppando diverse tecnologie per mitigare i tipi più frequenti. Una è quella di ricompilare le componenti centrali del kernel di Windows con la versione più recente del nostro compilatore, in grado di ridurre i casi di buffer overrun. L?altra è quella di lavorare con società come Intel e AMD per realizzare microprocessori che supportino un meccanismo chiamato ?no execute? (NX): questo utilizza la CPU stessa per rafforzare la separazione fra dati e codice e impedire che un'applicazione o un componente di Windows possano eseguire porzioni di codice che un worm o un virus hanno inserito in una zona della memoria riservata ai dati.

- E-mail più sicure: per evitare che worm come Sobig possano sfruttare i client di posta elettronica o quelli per l?instant messaging, renderemo ancora più sicure le impostazioni per la sicurezza fornendo degli strumenti per controllare in modo più dettagliato i file che arrivano con le e-mail e con i messaggi istantanei. Inoltre verranno applicati dei filtri che impediranno ai client di posta e a quelli di instant messaging inviare file potenzialmente infetti alle altre macchine che sono collegate in rete.

- Navigazione più sicura: in Internet Explorer verranno adottate restrizioni di sicurezza ancora più severe che minimizzeranno il rischio legato all'esecuzione di script maliziosi o di altri tipi di file scaricati dal Web. Offriremo inoltre all?utente degli strumenti migliori per impedire l?esecuzione incontrollata di ActiveX o di programmi spyware.
117 Commenti alla Notizia Interviste/ La sfida di Microsoft nella sicurezza
Ordina
  • PI: perché Microsoft ha varato l'iniziativa Trustworthy Computing, con cui afferma di aver messo la sicurezza in cima alle sue priorità, soltanto all'inizio dello scorso anno?

    M$: Perchè gli utenti stavano iniziando a capire che un sistema sicuro era migliore di un sistema con gli effetti speciali, e così dovevamo abbindolarli facendogli credere che era possibile far diventare Windows un sistema sicuro.

    PI: Non crede tuttavia che la campagna ?Proteggi il tuo PC?, attraverso cui Microsoft sta promuovendo la sicurezza dei computer desktop, sia una risposta un po' tardiva alle più comuni minacce, come i worm, che provengono da Internet?

    M$: Speravamo che gli utenti si fidassero dei tool che dicevano che tutto andava bene. Ma, visto che qualcuno si è accorto che in realtà mentivano sui problemi che non riuscivamo a risolvere, stiamo preparandoci a propagandare l'idea "se vuoi un sistema sicuro, compra il nuovo Windows insieme al tuo quotidiano preferito". Per ora, l'utente che si fiderà ancora di noi installando i service pack di XP verrà convinto che se usa Internet per lavorare sono affari suoi, e non è colpa nostra se poi un worm gli formatta il disco ...

    PI: Secondo lei i protocolli wireless hanno raggiunto un grado di maturità sufficiente, sotto il profilo della sicurezza, per essere impiegati all?interno delle intranet aziendali?

    M$: Sì. E' Windows che non è pronto a lavorare in una rete aperta al pubblico, per cui per ora cerchiamo di convincere i nostri utenti ad usare il wi-fi il meno possibile perchè è una tecnologia ancora in beta, e non è colpa di Windows se ogni tanto appare qualche schermo blu ...

    PI: Quali saranno le principali novità del secondo Service Pack per Windows XP dal punto vista della sicurezza?

    M$: Oltre a rendere difficoltoso l'uso di Internet per i programmi non-Microsoft - accendendo automaticamente il firewall senza il consenso dell'utente e aprendo solo le porte usate dai nostri software, così i call center dei concorrenti andranno in tilt - SP2 metterà alcune pezze a Outlook e Internet Explorer e farà comparire qualche finestrella di avviso in più, offrendo un senso di falsa sicurezza agli utenti in attesa del SP3.

    PI: Quali saranno le principali novità di sicurezza del Service Pack 1 per Windows Server 2003 dal punto di vista della sicurezza?

    M$: Due wizard che spegneranno i servizi dei server, in modo che qualunque utente si senta amministratore di sistema perchè è capace di premere "Next >" un certo numero di volte.
    E gli agganci per il nuovo servizio di aggiornamento di Microsoft (a pagamento, ovviamente).

    PI: Gli esperti di sicurezza fanno notare come, a poche settimane dall?uscita di Office System 2003, siano già uscite due patch di sicurezza critiche. Normale amministrazione?

    M$: Un grande exploit per il nostro team di sviluppo! L'ultima volta, i Service Pack erano usciti PRIMA della commercializzazione del prodotto. Se non è un miglioramento questo ...

    PI: C'è disparità, ai fini della sicurezza, fra la qualità dello sviluppo di un prodotto server come Windows Server 2003 e quella di un prodotto desktop come Office 2003?

    M$: No. Peggio di così non si può mica fare ...

    PI: Quali strumenti Microsoft mette attualmente a disposizione degli amministratori di sistema per gestire gli aggiornamenti di sicurezza?

    M$: Io consiglierei caldamente a tutti l?acquisto di Windows System Management Server (SMS) 2003. Per quelli che non se lo possono permettere, francamente sono affari loro: che si accontentino delle gif animate di Windows Update.

    PI: Quali sono, secondo lei, le maggiori differenze fra il modello di sicurezza adottato da Microsoft e quello che generalmente caratterizza il software open source?

    M$: La più grossa differenza tra il nostro modello di sicurezza e quello di Linux/open source è che noi possiamo pagare i professionisti del settore perchè non divulghino i problemi di Windows, e fior di pubblicitari che sparino a zero sulla sicurezza di Linux. L'ideale sarebbe trovare qualcuno in grado di sputtanare qualche pezzo nascosto di Linux, ma purtroppo le persone che lavorano per noi non sono nemmeno in grado di capire come funziona CVS, altrimenti non si farebbero scoprire come polli a taroccare i sorgenti di Linux.
    Fortuna che il nostro SourceSafe è molto più facile da sputtanare, così frustriamo gli hacker che smanettano nei nostri sorgenti con imprevedibili restore da nastro un giorno si e uno no ...
    non+autenticato
  • Complimenti.
    Ironicamente hai messo il dito nella piaga.

    Grunch
    non+autenticato
  • da qui a pochi mesi, non gireranno più virus in stile blaster, e tranne per chì userà ancora le vecchie versioni, windows diventerà un sistema operativo sicuro al 99,99% ...

    beh... sapere che adesso i server linux sono i più craccarti in rete, credo sia sufficiente per prevedere il prossimo futuro...

    http://www.zone-h.com/

    alle 18.00 di oggi, i refacemente di linux stanno all' 88% , mentre windows 2000 server (unico nella lista) sta al 10% di intrusioni.

    W Windows, W la sicurezza e la serietà Fan Windows
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > da qui a pochi mesi, non gireranno più virus
    > in stile blaster, e tranne per chì userà
    > ancora le vecchie versioni, windows

    dimostrando che l'utente (utonto) è una specie di mucca da mungere dalla quale spillare soldi a più non posso sputando fuori l'ennesima versione di 'uindous'

    > diventerà un sistema operativo sicuro al
    > 99,99% ...
    >

    proclami,proclami...

    > beh... sapere che adesso i server linux sono
    > i più craccarti in rete, credo sia
    > sufficiente per prevedere il prossimo
    > futuro...
    >

    brucia che M$ non abbia il monopolio in ambito server eh ?

    > http://www.zone-h.com/
    >
    > alle 18.00 di oggi, i refacemente di linux
    > stanno all' 88% , mentre windows 2000 server
    > (unico nella lista) sta al 10% di
    > intrusioni.
    >
    > W Windows, W la sicurezza e la serietà Fan Windows

    sisi, e viva anche le azioni antitrust risolte in beffa con qualche busta bianca (o gialla a seconda dei casi) contenente 'materiale cartaceo' di colore verde con la faccia di Washington...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > da qui a pochi mesi, non gireranno più virus
    > in stile blaster, e tranne per chì userà
    > ancora le vecchie versioni, windows
    > diventerà un sistema operativo sicuro al
    > 99,99% ...

    se ti riferisci a palladium dovresti dire anche che la 'sicurezza' come la chiami tu, non permetterà ad un utente casalingo di ascoltarsi un mp3 scaricato da kazaa... sento già le risate in faccia che ti faranno...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > da qui a pochi mesi, non gireranno più virus
    > in stile blaster, e tranne per chì userà
    > ancora le vecchie versioni, windows
    > diventerà un sistema operativo sicuro al
    > 99,99% ...
    >
    > beh... sapere che adesso i server linux sono
    > i più craccarti in rete, credo sia
    > sufficiente per prevedere il prossimo
    > futuro...
    >
    > http://www.zone-h.com/
    >
    > alle 18.00 di oggi, i refacemente di linux
    > stanno all' 88% , mentre windows 2000 server
    > (unico nella lista) sta al 10% di
    > intrusioni.
    >

    Delle due l'una: (a) stai facendo lo straordinario; (b) sei un utonto.

    > W Windows, W la sicurezza e la serietà Fan Windows

    In entrambi i casi ti ricordo che la policy di questi spazi non permette di fare pubblicità. Redazioneeee!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    >windows
    > diventerà un sistema operativo sicuro al
    > 99,99% ...
    >

    Mi hai fatto tornare il sorriso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > da qui a pochi mesi, non gireranno più virus
    > in stile blaster, e tranne per chì userà
    > ancora le vecchie versioni, windows
    > diventerà un sistema operativo sicuro al
    > 99,99% ...

    Mi sembra già ambizioso farlo diventare un sistema operativo... come intendono fare?

    > beh... sapere che adesso i server linux sono
    > i più craccarti in rete, credo sia
    > sufficiente per prevedere il prossimo
    > futuro...
    >
    > http://www.zone-h.com/
    > alle 18.00 di oggi, i refacemente di linux
    > stanno all' 88% , mentre windows 2000 server
    > (unico nella lista) sta al 10% di
    > intrusioni.

    Non riesco a vedere il link, ma ammesso che sia veritiero, sai quanti sono i deficienti che mettono su un server windows 2000??? Ti lascio per esercizio le conclusioni matematiche con un sugerimento: i server con windows millennium bug sono I MENO ATTACCATI!!!!


    > W Windows, W la sicurezza e la serietà Fan Windows

    Se vuoi passare le notti sveglio perchè hai deciso di mettere su windows è un problema tuo.
    Ma prima di associare il suddetto giocattolo con le parole "sicurezza" e "serieta'" leggiti 2-3 articoli su blaster.. poi ne riparliamo..

  • Finalmente! Una nuova era sta iniziando! E si chiama Linux!

    Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Finalmente! Una nuova era sta iniziando! E
    > si chiama Linux!
    >
    > Fan Linux

    Si, si....certo. Guarda cos'è successo con la Debian e con la Mdk9.2. Linux sta affondando A bocca aperta
    non+autenticato
  • > Si, si....certo. Guarda cos'è successo con
    > la Debian e con la Mdk9.2. Linux sta
    > affondando A bocca aperta


    Troll.
    non+autenticato

  • > Si, si....certo. Guarda cos'è successo con
    > la Debian e con la Mdk9.2. Linux sta
    > affondando A bocca aperta

    Intanto oggi PI parla quasi esclusivamente dei successi di Linux in tutto il mondo, e non solo PI, ma anche molte altre testate! Quindi non capisco da dove prendi questa informazione? Da un problema di sicurezza che in 10 anni è successo a Debian? Quanti migliaia di problemi di sicurezza ha avuto Windows in 8 anni?

    Mah...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Finalmente! Una nuova era sta iniziando! E
    > si chiama Linux!
    >
    > Fan Linux

    a me pare proprio che l'era linux stia ormai tramontando... (dico seriamente)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > Finalmente! Una nuova era sta iniziando! E
    > > si chiama Linux!
    > >
    > > Fan Linux
    >
    > a me pare proprio che l'era linux stia ormai
    > tramontando... (dico seriamente)

    a me sembra che tu abbia detto una ca**ata... (dico seriamente)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Finalmente! Una nuova era sta iniziando! E
    > si chiama Linux!
    >
    > Fan Linux

    Sei uno che scrive virus, vero?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > Finalmente! Una nuova era sta iniziando! E
    > > si chiama Linux!
    > >
    > > Fan Linux
    >
    > Sei uno che scrive virus, vero?
    No, quelli in genere pubblicizzano M$ perchè è lì che girano i loro prodottiCon la lingua fuori
  • Qui non si tratta di fare computer piu' sicuri :

    SI TRATTA di VENDERE ex-NOVO una piattaforma che sia il piu' possibile incompatibile con la precedente, cosi che le migrazioni comportino l'aquisto di NUOVO HW e l'aquisto ex-novo di TUTTE LE LICENZE.

    Quindi piu' patner coinvolgi, meno persone diranno che e' la piu' grande CAGATA dopo l'avvento dei fabulous 32 bit.

    E' un anno che spingono per i 5 centesimi del loro Server e la gente gli tira le monetine in faccia.

    Dovranno pure fare qualcosa per risollevare le azioni ferme sotto i 30 dollari
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Qui non si tratta di fare computer piu'
    > sicuri :
    >
    > SI TRATTA di VENDERE ex-NOVO una piattaforma
    > che sia il piu' possibile incompatibile con
    > la precedente, cosi che le migrazioni
    > comportino l'aquisto di NUOVO HW e l'aquisto
    > ex-novo di TUTTE LE LICENZE.
    >
    > Quindi piu' patner coinvolgi, meno persone
    > diranno che e' la piu' grande CAGATA dopo
    > l'avvento dei fabulous 32 bit.
    >
    > E' un anno che spingono per i 5 centesimi
    > del loro Server e la gente gli tira le
    > monetine in faccia.
    >
    > Dovranno pure fare qualcosa per risollevare
    > le azioni ferme sotto i 30 dollari

    proprio così, dopo aver tessuto le mirabolanti lodi dei sistemi win98/ME/NT (e dopo averne venduto una caterva) ci sentiamo dire che per la NOSTRA sicurezza dobbiamo mettere mano nuovamente al portafoglio per comprare nuove versioni di win (in M$ consigliano 'caldamente' di passare da NT a 2003server...)... l'unica sicurezza sono i soldi che M$ si fa sulla pelle di molti sprovveduti...
    non+autenticato
  • bravissimo =)
    non+autenticato
  • Nessuno sano di mente metterebbe im mano a Windows la sicurezza di QUALSIASI COSA.
    Windows e' prettamente insicuro e' praticamente impossibile ricavarci qualcosa che assomigli solo lontanamente alla sicurezza dagli attacchi dei vari *BSD e Linux ... Anche Micro$oft lo ha ammesso mettento davanti al suo webserver un vero Firewall Fan Linux.
    Windows puo' essere usato solo da "utonti"(per giocare e per usare spazio con Video e quant'altro ... una recente indagine ha 'rivelato' che l'utennte medio usa il suo PC solo per gioco, musica, foto, video .): fa tutto lui ma alla fine lo fa male.
    Se l'utente si sforzasse ad usare un po' di sana logica potrebbe usare tranquillamente un sistema GNU/Linux o *BSD.

    Grazie dello spazio Concessommi!

    PS: Per l'utente che voglia provare Linux puo' farlo anche grazie a distribuzioni come Knoppix o Morphix
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >> Windows puo' essere usato solo da
    > "utonti"(per giocare e per usare spazio con
    > Video e quant'altro ... una recente indagine
    > ha 'rivelato' che l'utennte medio usa il suo
    > PC solo per gioco, musica, foto, video .):
    > fa tutto lui ma alla fine lo fa male.
    > Se l'utente si sforzasse ad usare un po' di
    > sana logica potrebbe usare tranquillamente
    > un sistema GNU/Linux o *BSD.

    Si... ma quand'è che faranno giochi VERI per linux (port di giochi win/ps2/altro che escano non dopo anni su linux, ma anche concepiti su linux-why not?) e li venderanno nei negozi con possibilità quindi di comprarli in modo anonimo e di pagarli in contanti? (non sono tanti i ragazzini che se ne vanno in giro con la carta di credito, né gli adulti che si fidano a usarla su internet).
    non+autenticato

  • > Si... ma quand'è che faranno giochi VERI per
    > linux (port di giochi win/ps2/altro che
    > escano non dopo anni su linux, ma anche
    > concepiti su linux-why not?) e li venderanno
    > nei negozi con possibilità quindi di
    > comprarli in modo anonimo e di pagarli in
    > contanti? (non sono tanti i ragazzini che se
    > ne vanno in giro con la carta di credito, né
    > gli adulti che si fidano a usarla su
    > internet).

    Io in un negozio qui a Palermo vidi anni fa Quake 3 Arena in versione Linux in un negozio Vobis... Si può fare...

    TAD
  • A linux manca:
    + un sistema user friendly per l'installazione del SO/pacchetti
    + una maggiore integrazione fra le diverse applicazioni
    + un sottosistema grafico più versatile e flessibile
    + delle librerie che semplifichino la programmazione dell'A/V
    + un sottosistema coerente per la gestione del display
    + un modello nuovo per i driver che permetta l'installazione semplice

    poi sulla stabilità e la potenza saremo tutti daccordo ma fatto sta che questi punti e non la sicurezza sono quelli che fanno la differenza nel segmento desktop
    non+autenticato
  • + un sistema user friendly per l'installazione del SO/pacchetti
    il sistema operativo si installa automaticamente e i driver li ha praticamente tutti a differenza di windows (per di + ci mette molto meno tempo)
    + una maggiore integrazione fra le diverse applicazioni
    dipende da cosa intendi, da come la vedo io, preferisco un sistema operativo che separi i compiti ma non vada in deadlock ogni 10 minuti
    + un sottosistema grafico più versatile e flessibile
    mai sentito parlare di KDE ma certo che no se no non avresti detto questa corbelleria
    + delle librerie che semplifichino la programmazione dell'A/V
    in questo non ti posso dare torto pero` linux e soprattutto mandrake sono in continua espansione
    + un sottosistema coerente per la gestione del display
    cosa intendi per display? se intendi shell in linux ne hai quante ne vuoi.
    + un modello nuovo per i driver che permetta l'installazione semplice
    in linux, a differenza di win, puoi: scaricarti i driver e installarli a mano, scaricarti gli RPM e installarloi e ci pensa poi lui dove, puoi lanciare il comando urpmi e scrivere il programma da installare e la tua distribuzione si connettera` al sito di riferimento e scarichera` e installera` per te, che intanto sei andato a farti il caffe` il programma desiderato.

    PS: io adoravo windows e programmavo con red hat 7.3, poi ho scoperto mandrake 9.1 e ho abbandonato tutto il resto
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > + un sistema user friendly per
    > l'installazione del SO/pacchetti
    >   il sistema operativo si installa
    > automaticamente e i driver li ha
    > praticamente tutti a differenza di windows
    > (per di + ci mette molto meno tempo)

    Il sistema dei pacchetti standard non esiste. Non credo esistera' mai fintantoche' ogni distribuzione vorra' usare sistemi di pacchettizzazione diversi.
    Ultimamente sembra che Debian abbia il migliore, non per nulla Fedora fara' una fusione tra gli RPM e il concetto dietro ad apt get.

    > + una maggiore integrazione fra le diverse
    > applicazioni
    >   dipende da cosa intendi, da come la vedo
    > io, preferisco un sistema operativo che
    > separi i compiti ma non vada in deadlock
    > ogni 10 minuti

    L'integrazione di cui parla lui e' una coerenza di comportamento tra i vari wideget grafici e altre caratteristiche.
    Per esempio le athena, la lesstif e altri toolkit non supportano lo scrolling con la rotella del mouse.
    Alcuni toolkit grafici fanno il copia e incolla con ALT+X, ALT+C, ALT+P, altre usano il CTRL altre non li hanno si deve usare il tasto centrale del mouse.

    > + un sottosistema grafico più versatile e
    > flessibile
    >   mai sentito parlare di KDE ma certo che no
    > se no non avresti detto questa corbelleria

    Non hai capito cosa ha detto lui!
    KDE non e' un SOTTOSISTEMA anzi sta al disopra di tutte le librerie e il sottostrato che gestisce la grafica.
    Con sottosistema grafico s'intendono tutte le librerie e quella parte di codice che interagisce con l'hardware.
    X e' molto potente ma non tutti hanno bisogno delle sue caratteristiche, sicuramente non gli utenti dektop.

    > + delle librerie che semplifichino la
    > programmazione dell'A/V
    >   in questo non ti posso dare torto pero`
    > linux e soprattutto mandrake sono in
    > continua espansione

    linux e mandrake non sono in nessuna espansione perche' uno e' un kernel l'altra e' una distribuzione. Mandrake non puo' fare altro che limitarsi nell'includere i progetti multimediali come Xine, Noatun e MPlayer, sono loro in continua espansione.
    Ma i blocchi e i problemi non sono rari e sempre legati all'obbligo per tutte queste applicazioni di dover passare da diversi strati software per poter svolgere il loro compito, mentre Windoze ha le DirectX che gli forniscono la possibilita' di interagire direttamente col sottosistema GDI.

    > + un sottosistema coerente per la gestione
    > del display
    >   cosa intendi per display? se intendi shell
    > in linux ne hai quante ne vuoi.

    Scusa ma piu' sotto hai scritto una cosa, vorrei capire se e' vera...

    > + un modello nuovo per i driver che permetta
    > l'installazione semplice
    >   in linux, a differenza di win, puoi:
    > scaricarti i driver e installarli a mano,
    > scaricarti gli RPM e installarloi e ci pensa
    > poi lui dove, puoi lanciare il comando urpmi

    Il sistema dei driver e' molto potente in Linux ma e' anche il problema principale dell'osticita' del suo funzionamento.
    I driver devono essere ben identificabili, soprattutto con quale versione di kernel e di librerie funzionano. Il sistema di gestione di questi driver e' ad un livello piuttosto basso che ci permette grande flessibilita' ma anche grande difficolta' per gli utenti che non conoscono e non vogliono conoscere le peculiarita' di funzionamento del kernel.
    I driver migliori sono quelli forniti in sorgenti perche' li compili e ne ottieni le migliori prestazioni, ma certamente sono anche quelli piu' difficili da installare.

    > PS: io adoravo windows e programmavo con red
    > hat 7.3, poi ho scoperto mandrake 9.1 e ho
    > abbandonato tutto il resto

    La parola programmare mi mette grandi dubbi... Se non sai cos'e' una gestione coerente del display e programmavi una RedHat ma hai scoperto la Mandrake allora o programmi gestionali o programmi la lavatrice che ti deve lavare i panni...
    Scusa se oggi sono un po' acidino...Ficoso

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it

  • - Scritto da: Anonimo
    > A linux manca:
    > + un sistema user friendly per
    > l'installazione del SO/pacchetti

    Hai mai provato debian, mandrake o gentoo ? La prima aveva qualche anno fa sistema di gestione degli aggiornamenti che windows se lo sogna ancora oggi

    > + una maggiore integrazione fra le diverse
    > applicazioni

    ?!? spiegati meglio.


    > + un sottosistema grafico più versatile e
    > flessibile

    Se stiamo parlando entrambi di X ti assicuro che a versatilità e flessibilità può far impallidire... cercati qualche sito di tips&trick su X e scoprirai cose che su windows (ma anche su altri sistemi grafici per linux) le sogni (tunnell ssh, esportazione remota del display...)
    Se invece parli di pesantezza è un altro discorso. Ma X è un client server, la parte grafica di windows è molto piu' in basso. Sui due piatti della bilancia ci sono velocità e possibilità di mandare alle uazze il sistema..

    > + delle librerie che semplifichino la
    > programmazione dell'A/V
    > + un sottosistema coerente per la gestione
    > del display

    cerca su google "export display under x window system" e impallidirai davanti a tanta coerenza ed eleganza.

    > + un modello nuovo per i driver che permetta
    > l'installazione semplice

    Il modello è semplicissimo:
    insmod <driver>
    basterebbe che se ne scrivesse qualcuno in piu'...

    >
    > poi sulla stabilità e la potenza saremo
    > tutti daccordo ma fatto sta che questi punti
    > e non la sicurezza sono quelli che fanno la
    > differenza nel segmento desktop

    In questo ti smentisce ballmer stesso secondo cui l'obiettivo principe di maicrosoft sarà la sicurezza...
  • >.. una recente indagine
    > ha 'rivelato' che l'utennte medio usa il suo
    > PC solo per gioco, musica, foto, video .):
    > fa tutto lui ma alla fine lo fa male.
    > Se l'utente si sforzasse ad usare un po' di
    > sana logica potrebbe usare tranquillamente
    > un sistema GNU/Linux o *BSD.

    Certo...certo...ho installato da poche settimane la mdk9.2 e dopo il primo giorno ho trovato il player del CD che non si avvia più e il Totem Media Player va in crash quando gli metti in gola certi MP3.

    Fino alla 8.2 usavo Konqueror per navigare invece ora non carica il 50% delle immagini e sono costretto ad utilizzare Mozilla...

    Che software che sviluppa la comunità GPL! Ma fatemi il piacere...

    Siete più falsi dei denti di mio Nonno.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Prozac2000

    > Certo...certo...ho installato da poche
    > settimane la mdk9.2 e dopo il primo giorno
    > ho trovato il player del CD che non si avvia

    Ancora con sta storia ?
    Te lo hanno detto 10000 volte che il problema era del firmware del cdrom.. piantala ora, ci fai solo la figuare del fesso !

    > più e il Totem Media Player va in crash
    > quando gli metti in gola certi MP3.

    E allora cambia sto player !
    Sarà mica colpa di Linux se un player va in crash !
    Ce ne sono un sacco, prova xmms, mplayer, xine e compagnia bella !
    Non mi sembra un rpoblemone !
    Non ti è mai crashato un player su uindos ?

    >
    > Fino alla 8.2 usavo Konqueror per navigare
    > invece ora non carica il 50% delle immagini
    > e sono costretto ad utilizzare Mozilla...

    Povero !

    >
    > Che software che sviluppa la comunità GPL!
    > Ma fatemi il piacere...
    >
    > Siete più falsi dei denti di mio Nonno.

    Effettivamente detto da uno sviluppatore web che fa un sito bello come il tuo....

    Va là va là che non ti piace linux perchè non sei capace di usare un computere va là !

  • - Scritto da: Prozac2000
    > >.. una recente indagine
    > > ha 'rivelato' che l'utennte medio usa il
    > suo
    > > PC solo per gioco, musica, foto, video .):
    > > fa tutto lui ma alla fine lo fa male.
    > > Se l'utente si sforzasse ad usare un po'
    > di
    > > sana logica potrebbe usare tranquillamente
    > > un sistema GNU/Linux o *BSD.
    >
    > Certo...certo...ho installato da poche
    > settimane la mdk9.2 e dopo il primo giorno
    > ho trovato il player del CD che non si avvia
    > più e il Totem Media Player va in crash
    > quando gli metti in gola certi MP3.
    >
    > Fino alla 8.2 usavo Konqueror per navigare
    > invece ora non carica il 50% delle immagini
    > e sono costretto ad utilizzare Mozilla...
    >
    > Che software che sviluppa la comunità GPL!
    > Ma fatemi il piacere...
    >
    > Siete più falsi dei denti di mio Nonno.

    fammi indovinare, se in un terminale scrivi

    echo prozac2000=pirla

    ... quel cattivone di linux ti offende ... vero ?
    non+autenticato

  • > fammi indovinare, se in un terminale scrivi
    >
    > echo prozac2000=pirla
    >
    > ... quel cattivone di linux ti offende ...
    > vero ?

    Secondo me si riavvia e gli carica uindos, tanto di più non è in grado di usare !
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)