Luca Annunziata

Valve punta su Linux

L'azienda aderisce alla Linux Foundation. E ribadisce il proprio impegno nello sviluppo dei propri strumenti e dell'ecosistema del Pinguino. A partire dalla Steam Box

Roma - Valve, azienda impegnata nel gaming e prossima al rilascio della propria prima console, entra a far parte della Linux Foundation: Steam e il suo universo fatto di videogiochi e cloud sono già in larga parte basati sul kernel FOSS più noto e diffuso al mondo, e ora Valve contribuirà economicamente e fattivamente allo sviluppo del codice. Anzi, con la partecipazione ai lavori della Foundation, potrà dettare tempi e modi dello sviluppo: iniettando la propria vocazione videloudica nel futuro di Linux.


"Unirsi alla Linux Foundation è solo uno dei molti modi in cui Valve sta investendo per il progresso del gaming su Linux - dice alla stampa Mike Sartain, che per Valve si occupa proprio di Linux - Attraverso questo impegno speriamo di contribuire con strumenti per sviluppare nuove esperienze Linux, spingere i produttori di hardware a rendere il supporto a Linux una priorità, e infine offrire agli utenti Linux una piattaforma aperta ed elegante". Valve punta cioè a dire la propria nella direzione in cui si muove lo sviluppo del kernel, nonché a usare il proprio peso per far aumentare la quotazione di Linux anche nel mondo consumer. Anche a scapito della predominanza di Windows nel settore.

A settembre il CEO Gabe Newell aveva già espresso pubblicamente la passione di Valve per Linux: l'infrastruttura cloud di Steam è basata in larga parte sul Pinguino, i videogiochi e i servizi Valve sono sviluppati su Linux, un certo numero di videogame disponibili sulla piattaforma sono già compatibili con il kernel open source. La Steam Box, la console Valve, sarà poi equipaggiata con un sistema operativo basato su Linux: Steam OS. A quel punto è facile immaginare che il numero di titoli compatibili aumenterà a dismisura, e forse anche per garantire l'ottimizzazione delle performance che Valve ha anticipato è stata presa la decisione di rendere ufficiale il suo rapporto con la community. (L.A.)
Notizie collegate
  • TecnologiaCom'è fatta una Steam BoxLe prime specifiche filtrano in un post ufficiale. Mancano indicazioni importanti, ma la struttura base del divertimento da salotto di Valve è delineata
  • TecnologiaNon c'è Steam Box senza Steam ControllerIl terzo e ultimo capitolo delle rivelazioni steam completato. Un gamepad che pare un trackpad, doppio, tutto touch. E che fa credere ai giochi di essere una tastiera o un mouse
  • TecnologiaSteam Box ha molte animeValve rivela che il suo hardware da salotto sarà disponibile in molteplici formati prodotti da molteplici marchi. Nel frattempo 300 fortunati potranno testare una beta
117 Commenti alla Notizia Valve punta su Linux
Ordina
  • Di cosa ha bisogno la Steambox?

    Di esclusive. Ma vere , nuove e possibilmente di terze parti; il catalogo Valve da solo, per quanto ci siano dentro giochi stupendi comincia a diventare stagionato e di sicuro da solo non giustifica il prezzo previsto al pubblico, quando per la stessa cifra ci si porta a casa una Xbox o una Playstation.

    Di cosa non ha bisogno la Steambox?

    Delle versioni con prestazioni differenti, in generale della personalizzabilità. Se uno compra una console, l'ultimo aspetto di cui si vuole preoccupare è se/come ci gireranno sopra i giochi, la personalizzabilità è giusto che resti prerogativa del gaming su PC.

    Tutto rigorosamente IMHO.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome

    > Se uno compra una console, l'ultimo
    > aspetto di cui si vuole preoccupare
    > è se/come ci gireranno sopra i
    > giochi, la personalizzabilità è
    > giusto che resti prerogativa del
    > gaming su PC.

    E questo l'hai letto sulla bibbia la' dove dice che e' parola di dio che vale in eterno ? Che versetti ?
    krane
    22544
  • Aaahh la Bibbia...


    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 dicembre 2013 13.16
    -----------------------------------------------------------
    iRoby
    7580
  • - Scritto da: iRoby
    > Aaahh la Bibbia...

    "Questo video non esiste"

    Direi che rende benissimo anche la mia idea di quanto siano consistenti le parole del barbone bianco...

    >
    krane
    22544
  • Ho corretto il link...

    È Mauro Biglino, l'ex raduttore dall'ebraico per le ed. S. Paolo. Cacciato perché faceva traduzioni letterali e si rifiutava di fare traduzioni interpretative dove i vertici gli imponevano in che modo tradurre il significato dei testi sacri...


    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 dicembre 2013 13.21
    -----------------------------------------------------------
    iRoby
    7580
  • - Scritto da: iRoby
    > Ho corretto il link...

    Grazie.

    > È Mauro Biglino, l'ex raduttore dall'ebraico
    > per le ed. S. Paolo. Cacciato perché faceva
    > traduzioni letterali e si rifiutava di fare
    > traduzioni interpretative dove i vertici gli
    > imponevano in che modo tradurre il significato
    > dei testi sacri...

    Questo mi mancava ! Lo metto nella mia collezione di link / citazioni.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Nome e cognome
    >
    > > Se uno compra una console, l'ultimo
    > > aspetto di cui si vuole preoccupare
    > > è se/come ci gireranno sopra i
    > > giochi, la personalizzabilità è
    > > giusto che resti prerogativa del
    > > gaming su PC.
    >
    > E questo l'hai letto sulla bibbia la' dove dice
    > che e' parola di dio che vale in eterno ? Che
    > versetti
    > ?

    La riga sotto cosa l'ho scritta a fare?

    Non vedo che vantaggi possa avere per chi deve scegliere una console, ma vedo benissimo gli svantaggi.

    Ipotesi (non troppo) di fantasia: tre Steambox sullo scaffale; quella "ninja" costa 700-800 Euro, quella standard i 400-500 annunciati e infine c'è quella "casual" a 100 Euro.

    Quale compro?

    Prima o poi uscirà GTAV su Steam, sarà compatibile con la Steambox? se sì, con quella regolare o in previsione farei meglio a investire in quella superpompata?

    I giochi dei prossimi sei anni continueranno a girare a framerate pieno, o perlomeno più che accettabile? Su quali delle tre?

    Nel tempo che impiego a trovare una risposta a queste domande, sono già uscito dal negozio con una PS4 (o una Xbox, per non fare favoritismi) sotto braccio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: Nome e cognome

    > > > Se uno compra una console, l'ultimo
    > > > aspetto di cui si vuole preoccupare
    > > > è se/come ci gireranno sopra i
    > > > giochi, la personalizzabilità è
    > > > giusto che resti prerogativa del
    > > > gaming su PC.

    > > E questo l'hai letto sulla bibbia la'
    > > dove dice che e' parola di dio che vale
    > > in eterno ? Che versetti ?
    > La riga sotto cosa l'ho scritta a fare?

    > Non vedo che vantaggi possa avere per chi
    > deve scegliere una console, ma vedo
    > benissimo gli svantaggi.

    Ti consiglio un paio di occhiali da vantaggi allora, il fatto stesso di poter sciegliere tra diverse fasce di prezzo io gia' lo vedo come un vantaggio.

    > Ipotesi (non troppo) di fantasia: tre Steambox
    > sullo scaffale; quella "ninja" costa 700-800
    > Euro, quella standard i 400-500 annunciati e
    > infine c'è quella "casual" a 100 Euro.
    > Quale compro?

    Quella che ti puoi permettere, sapendo che la grafica sara' migliore su quella dal prezzo piu' alto.

    > Prima o poi uscirà GTAV su Steam, sarà
    > compatibile con la Steambox? se sì, con
    > quella regolare o in previsione farei
    > meglio a investire in quella superpompata?

    I giochi dovrebbero girare su tutte le steambox, cambiera' il dettaglio grafico.

    > I giochi dei prossimi sei anni continueranno a
    > girare a framerate pieno, o perlomeno più che
    > accettabile? Su quali delle tre?

    Avviamente continueranno a girare su tutte e tre, sarebbe sciocco il contrario, tanto piu' se fanno un SDK che tenga conto delle fascie di potenza.

    > Nel tempo che impiego a trovare una risposta a
    > queste domande, sono già uscito dal negozio con
    > una PS4 (o una Xbox, per non fare favoritismi)
    > sotto braccio.

    Eh, beh se sei lento non e' colpa mia.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Eh, beh se sei lento non e' colpa mia.

    Oi, mister simpatia, rispondi in maniera educata.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: krane

    > > Eh, beh se sei lento non e' colpa mia.

    > Oi, mister simpatia, rispondi in maniera educata.

    We Flash al contrario, ho risposto a tono.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > - Scritto da: krane
    >
    > > > Eh, beh se sei lento non e' colpa mia.
    >
    > > Oi, mister simpatia, rispondi in maniera
    > educata.
    >
    > We Flash al contrario, ho risposto a tono.

    Uè, cippeccioppe, dare del "lento", invece di confutare gli argomenti è il modo più rapido per far capire che non hai argomenti.
    non+autenticato
  • La software house è passata dal vendere software prodotto in casa a fare da reseller per altri, da cui ormai trae la stragrande maggioranza del fatturato: negli ultimi anni ha fatto uscire 1 titolo l'anno, che di certo non hanno raggiunto i numeri di half life.

    Ora vede il business minacciato dal microsoft store. Evidente... c'è solo da chiedersi cosa succederà per prima: linux raggiungerà una percentuale sufficiente di market share da garantire la sopravvivenza di valve oppure windows store prenderà il posto di steam? Dai che è l'anno di linux... pfff... A bocca aperta
    non+autenticato
  • ottima analisi...
  • concordo.
    non+autenticato
  • Ciao.
    Volevo fare una piccola osservazione poichè l'argomento steamOs&Machiene è sviscerato (visto che valve ha fatto capire che prima del 2014 il CES?) non dirà nulla di ufficiale...

    - Scritto da: nome e cognome
    > Ora vede il business minacciato dal microsoft
    > store. Evidente... c'è solo da chiedersi cosa
    > succederà per prima: linux raggiungerà una
    > percentuale sufficiente di market share da
    > garantire la sopravvivenza di valve oppure
    > windows store prenderà il posto di steam? Dai che
    > è l'anno di linux... pfff...
    >A bocca aperta

    SteamOS _nasce_ esclusivamente per colpa di windows store e perchè ms sta abbandonando il mercato desktop.
    Però vorrei farvi presente che i "rumors" parlano di una seria intenzione del futuro dirigente MS (elop?) di separare MS dal mondo games "serio" e "vendere" la divisione Xbox

    quindi se pensate che sia una guerra win vs linux imho entrambe le fazioni resteranno deluse.

    CIao
    non+autenticato
  • Se Windows muore io godo.
    E ci guadagniamo tutti.
    Tranne i cacciavitari sverminatori di pc, gli sparagestionali VB, e i pretoriani di Redmond.

    Con buona pace dei parrucconi masterizzati che vanno nel panico senza tasto Start.
    iRoby
    7580
  • Alien..?
  • Mi ci sono ispirato...
    iRoby
    7580
  • - Scritto da: nome e cognome

    > La software house è passata dal vendere software
    > prodotto in casa a fare da reseller per altri, da
    > cui ormai trae la stragrande maggioranza del
    > fatturato: negli ultimi anni ha fatto uscire 1
    > titolo l'anno, che di certo non hanno raggiunto i
    > numeri di half life.
    >
    > Ora vede il business minacciato dal microsoft
    > store. Evidente... c'è solo da chiedersi cosa
    > succederà per prima: linux raggiungerà una
    > percentuale sufficiente di market share da
    > garantire la sopravvivenza di valve oppure
    > windows store prenderà il posto di steam? Dai che
    > è l'anno di linux... pfff...
    >A bocca aperta

    Che è la ragione principale per cui Valve è stata spinta a pensare a SteamOS.

    Potrebbe riuscirgli il gioco... e saranno caxxi per MS... ma potrebbe andare anche al contrario, che MS riesca a fare un buon lavoro con sul store (ma ne è capace?) e far finire a gambe all'aria Valve.

    Vedremo... mi seggo comodamente a godermi lo spettacoloOcchiolino
    FDG
    10893
  • A gabe rode solo il fatto che windows adesso presenti uno store e che metta in difficoltà le vendite su steam, tutto qua. Tanto che l'accellerata per il supporto a linux è iniziata a poca distanza dall'introduzione di win 8.

    Staremo a vedere, ma tenuto anche conto del prezzo della steambox l'inizio non mi sembra confortante, come anche sperare che la maggior parte degli utenti cambino sistema operativo solo per far girare steam e magari perdendosi i giochi non compatibili con linux (praticamente la maggior parte del catalogo).
    non+autenticato
  • - Scritto da: egixe
    > A gabe rode solo il fatto che windows adesso
    > presenti uno store e che metta in difficoltà le
    > vendite su steam, tutto qua. Tanto che
    > l'accellerata per il supporto a linux è iniziata
    > a poca distanza dall'introduzione di win 8.

    Nello sostanza hai ragione, ma la sterzata verso linux è dovuta al fatto che l'obiettivo di micro soft è (in prospettiva) tagliare fuori tutti gli store che non siano il proprio.
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: egixe
    > > A gabe rode solo il fatto che windows adesso
    > > presenti uno store e che metta in difficoltà le
    > > vendite su steam, tutto qua. Tanto che
    > > l'accellerata per il supporto a linux è iniziata
    > > a poca distanza dall'introduzione di win 8.
    >
    > Nello sostanza hai ragione, ma la sterzata verso
    > linux è dovuta al fatto che l'obiettivo di micro
    > soft è (in prospettiva) tagliare fuori tutti gli
    > store che non siano il
    > proprio.

    Che poi di sti tempi è un po' l'obiettivo di tutti i big. Per gli utenti direi che è solo tanto di guadagnato, specie quando fanno a gara per abbassare i prezzi.
    non+autenticato
  • Ciao, scusa sembra che ti "perseguiti".
    - Scritto da: egixe
    > Che poi di sti tempi è un po' l'obiettivo di
    > tutti i big. Per gli utenti direi che è solo
    > tanto di guadagnato, specie quando fanno a gara
    > per abbassare i
    > prezzi.

    Per i big è logico che legare l'utente al proprio ecosistema è tanto di guadagnato, ma l'utente cosa dovrebbe guadagnarci?

    Fanno a gara per abbassare i prezzi, se gli store sono raggiungibili su qualunque dispositivo, se tu devi cambiare dispositivo e perdere i precedenti acquisti solo per uno sconto momentaneo e localizzato su un altro store te ne freghi dello "sconto".

    Anzi store legati agli ecosistemi sono il primo passo per un cartello sui prezzi.

    Non concordi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Phronesis

    > Anzi store legati agli ecosistemi sono il primo
    > passo per un cartello sui
    > prezzi.
    >
    > Non concordi?

    Lock-in è sempre il primo passo per avere gli utenti per il bavero: prova a trovare concorrenza sui prezzi su Office.
  • - Scritto da: egixe
    > A gabe rode solo il fatto che windows adesso
    > presenti uno store e che metta in difficoltà le
    > vendite su steam, tutto qua. Tanto che
    > l'accellerata per il supporto a linux è iniziata
    > a poca distanza dall'introduzione di win
    > 8.

    Hai ragione, ma le motivazioni hanno poca importanza, l'unica cosa importante è la sterzata a favore di Linux
    >
    > Staremo a vedere, ma tenuto anche conto del
    > prezzo della steambox l'inizio non mi sembra
    > confortante, come anche sperare che la maggior
    > parte degli utenti cambino sistema operativo solo
    > per far girare steam e magari perdendosi i giochi
    > non compatibili con linux (praticamente la
    > maggior parte del catalogo).

    Stessi dubbi che ho io, penso che la mia prima steambox sarà un PC con dualboot steam OS/win8.1.. Poi fra qualche anno vedremo quale sarà la situazione
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > > Staremo a vedere, ma tenuto anche conto del
    > > prezzo della steambox l'inizio non mi sembra
    > > confortante, come anche sperare che la maggior
    > > parte degli utenti cambino sistema operativo
    > solo
    > > per far girare steam e magari perdendosi i
    > giochi
    > > non compatibili con linux (praticamente la
    > > maggior parte del catalogo).
    >
    > Stessi dubbi che ho io, penso che la mia prima
    > steambox sarà un PC con dualboot steam
    > OS/win8.1.. Poi fra qualche anno vedremo quale
    > sarà la
    > situazione

    Si, ma a che pro il dual boot quando è più semplice tenere steam direttamente su windows? A meno che non decidano di proporre alcuni giochi solo su linux (ma commercialmente non mi sembra una gran mossa), non ne vedo il senso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: egixe
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > > Staremo a vedere, ma tenuto anche conto
    > > > del prezzo della steambox l'inizio non
    > > > mi sembra confortante, come anche sperare
    > > > che la maggior parte degli utenti cambino
    > > > sistema operativo solo per far girare
    > > > steam e magari perdendosi i giochi non
    > > > compatibili con linux (praticamente la
    > > > maggior parte del catalogo).

    > > Stessi dubbi che ho io, penso che la mia
    > > prima steambox sarà un PC con dualboot
    > > steam OS/win8.1.. Poi fra qualche anno
    > > vedremo quale sarà la situazione

    > Si, ma a che pro il dual boot quando è più
    > semplice tenere steam direttamente su windows ?

    Il mio scopo sarebbe proprio levarmi dalle OO windows, tanto se lo avvio e' solo ed esclusivamente per giocare.
    Anzi magari cosi' forse terrei skype aperto quando gioco.

    > A meno che non decidano di proporre alcuni
    > giochi solo su linux (ma commercialmente
    > non mi sembra una gran mossa), non ne vedo
    > il senso.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Il mio scopo sarebbe proprio levarmi dalle OO
    > windows, tanto se lo avvio e' solo ed
    > esclusivamente per giocare.

    Non mi pare che su SteamOS si potrà fare qualcosa di diverso.
    FDG
    10893
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: krane

    > > Il mio scopo sarebbe proprio levarmi dalle
    > > OO windows, tanto se lo avvio e' solo ed
    > > esclusivamente per giocare.

    > Non mi pare che su SteamOS si potrà fare qualcosa
    > di diverso.

    Bisogna vedere cosa guadagnano le normali distribuzioni linux da SteamOS, magari parte come un programma qualsiasi.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Bisogna vedere cosa guadagnano le normali
    > distribuzioni linux da SteamOS, magari parte come
    > un programma qualsiasi.

    Io ne dubito. Sarà SteamBox con SteamOS. Vedremo...
    FDG
    10893
  • Anche nel mondo dei giochi Linux potrà dimostrare di essere la piattaforma migliore.

    Oggi mi sono imbattuto in una problematica che ho potuto affrontare solo con Linux.

    PC di casa dove mi porto il lavoro.
    PC al lavoro dove passo meno tempo, per cui non posso avere un PC dedicato.

    A casa il mio PC ha porta eSata. Al lavoro il PC ha porta eSata. Nel disco interno c'è un Windows della segretaria che fa part time.

    Tutti si porterebbero da casa il laptop, per riportarlo a casa...
    A me è venuto in mente di portarmi dietro un HD da 320GB 2,5" messo in un piccolo case con porta USB ed eSata. Dentro c'è una distro Linux installata e tutti i miei strumenti di sviluppo.

    Quando lo collego a casa faccio il boot dal disco esterno come fosse un hard disk nel PC.
    E lo stesso faccio al lavoro.

    Linux si riconfigura automaticamente tutto l'hardware a seconda del PC dove è connesso. E mi da tutto l'ambiente identico su uno o l'altro PC.

    Per curiosità ho voluto provarci con Windows... Ha fatto il botto!
    Soprattutto per il discorso licenza perché riconosce di stare girando su un Hardware diverso e dovrei chiamare ogni volta il centro assistenza Microsoft per farmi dare una nuova chiave di attivazione ogni volta che sposto l'hard disk. Per non parlare dei 3-4 riavvii di cui necessita quando si riconfigura l'hardware.
    Ma non era plug'n'play?Sorride

    Un altro punto a favore di Linux, si dimostrerà superiore anche nei giochi.
    iRoby
    7580
  • - Scritto da: iRoby

    > Ma non era plug'n'play?Sorride
    ah! Io credevo che PnP stesse per Plug and PRAY. Dai tempi di w95...
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Oggi mi sono imbattuto in una problematica che ho
    > potuto affrontare solo con
    > Linux.

    Mica vero!

    > Per curiosità ho voluto provarci con Windows...
    > Ha fatto il botto!
    > Soprattutto per il discorso licenza perché
    > riconosce di stare girando su un Hardware diverso
    > e dovrei chiamare ogni volta il centro assistenza
    > Microsoft per farmi dare una nuova chiave di
    > attivazione ogni volta che sposto l'hard disk.
    > Per non parlare dei 3-4 riavvii di cui necessita
    > quando si riconfigura
    > l'hardware.
    > Ma non era plug'n'play?Sorride

    Evidentemente non usi la versione di Windows più adatta (lo so, bisogna pagarla). Io ho una chiavetta USB (ma potrebbe essere un disco esterno) con Windows 8.1 installato e una serie di tool.

    Comunque io preferisco usare un portatile (e bello potente).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > Evidentemente non usi la versione di Windows più
    > adatta (lo so, bisogna pagarla). Io ho una
    > chiavetta USB (ma potrebbe essere un disco
    > esterno) con Windows 8.1 installato e una serie
    > di tool.
    >
    > Comunque io preferisco usare un portatile (e
    > bello potente).

    Dovevi arrivare a Windows 8.1 per fare quello che Linux fa da sempre?

    E poi io da questo cliente mi porterò dietro 100gr di hard disk e posso metterlo nel taschino.
    iRoby
    7580
  • non so le ultime versioni, ma windows xp s'impallava anche se cambiavi solo la scheda grafica!!!

    altro che fare il boot da drive e-sata
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > non so le ultime versioni, ma windows xp
    > s'impallava anche se cambiavi solo la scheda
    > grafica!!!
    >
    > altro che fare il boot da drive e-sata

    si vabbè stiamo parlando di un sistema operativo di 13 anni fa?
  • eccolo il seguace di Donald che disquisisce su cose di cui capisce ancora meno
    non+autenticato
  • Ci dai anche qualche informazione tecnica oltre alle critiche?

    Io posso usare solo Windows XP e Windows 7. I software che mi servono girano lì.

    Vuoi provare anche tu a installarli su disco in box eSata e spostarlo da un PC all'altro e vedere se funziona in modo trasparente?
    iRoby
    7580
  • - Scritto da: iRoby
    > Ci dai anche qualche informazione tecnica oltre
    > alle
    > critiche?
    >
    > Io posso usare solo Windows XP e Windows 7. I
    > software che mi servono girano
    > lì.
    >
    > Vuoi provare anche tu a installarli su disco in
    > box eSata e spostarlo da un PC all'altro e vedere
    > se funziona in modo
    > trasparente?
    e' solo un povero clone.... lo sanno anche i gatti che win e' sempre stato osceno col pnp. Sino a "ieri" era anche un problema il bootstrap da qualunque cosa non fosse il suo disco a testine.
    Briciola dopo briciola con vista->w7->w8 hanno migliorato ... il bloat cranked pnp cmq rimane...
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Per curiosità ho voluto provarci con Windows...
    > Ha fatto il botto!
    >
    > Soprattutto per il discorso licenza perché
    > riconosce di stare girando su un Hardware diverso
    > e dovrei chiamare ogni volta il centro assistenza
    > Microsoft per farmi dare una nuova chiave di
    > attivazione ogni volta che sposto l'hard disk.
    > Per non parlare dei 3-4 riavvii di cui necessita
    > quando si riconfigura
    > l'hardware.
    > Ma non era plug'n'play?Sorride
    >
    > Un altro punto a favore di Linux, si dimostrerà
    > superiore anche nei
    > giochi.
    Il problema è posto sicuramente tra sedia e tastiera.
    Ho cambiato interamente l'hardware del PC e lasciato soltanto il disco dove avevo installato Windows e non ha avuto alcuna esitazione a bootare e girare normalmente
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Anche nel mondo dei giochi Linux potrà dimostrare
    > di essere la piattaforma
    > migliore.
    >
    > Oggi mi sono imbattuto in una problematica che ho
    > potuto affrontare solo con
    > Linux.
    >
    > PC di casa dove mi porto il lavoro.
    > PC al lavoro dove passo meno tempo, per cui non
    > posso avere un PC
    > dedicato.
    >
    > A casa il mio PC ha porta eSata. Al lavoro il PC
    > ha porta eSata. Nel disco interno c'è un Windows
    > della segretaria che fa part
    > time.
    >
    > Tutti si porterebbero da casa il laptop, per
    > riportarlo a
    > casa...
    > A me è venuto in mente di portarmi dietro un HD
    > da 320GB 2,5" messo in un piccolo case con porta
    > USB ed eSata. Dentro c'è una distro Linux
    > installata e tutti i miei strumenti di
    > sviluppo.
    >
    > Quando lo collego a casa faccio il boot dal disco
    > esterno come fosse un hard disk nel
    > PC.
    > E lo stesso faccio al lavoro.
    >
    > Linux si riconfigura automaticamente tutto
    > l'hardware a seconda del PC dove è connesso. E mi
    > da tutto l'ambiente identico su uno o l'altro
    > PC.
    >
    > Per curiosità ho voluto provarci con Windows...
    > Ha fatto il botto!
    >
    > Soprattutto per il discorso licenza perché
    > riconosce di stare girando su un Hardware diverso
    > e dovrei chiamare ogni volta il centro assistenza
    > Microsoft per farmi dare una nuova chiave di
    > attivazione ogni volta che sposto l'hard disk.
    > Per non parlare dei 3-4 riavvii di cui necessita
    > quando si riconfigura
    > l'hardware.
    > Ma non era plug'n'play?Sorride
    .

    fantastico,
    esattamente come con i mac, e da quando avevano i dischi SCSI (1986)
    non+autenticato
  • Forse il dominio desktop di microsoft, comincia ad esser messo in discussione, magari cosi microsoft si da una svegliata.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Forse il dominio desktop di microsoft, comincia
    > ad esser messo in discussione, magari cosi
    > microsoft si da una
    > svegliata.
    E' così da 20 anni o sbaglio?
    non+autenticato
  • Sinceramente vedere il gestore del più grande e di successo servizio di DD per i giochi, supportare a piene mani LINUX non è mai successo, considerando quello che sta facendo valve negli ultimi anni per linux, fa ben sperare.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Sinceramente vedere il gestore del più grande e
    > di successo servizio di DD per i giochi,
    > supportare a piene mani LINUX non è mai successo,
    > considerando quello che sta facendo valve negli
    > ultimi anni per linux, fa ben
    > sperare.

    sulla luna non ho opinioni ma adoro il dito e non vi dico cosa ci farei con pere e mele
    7/341
    non+autenticato
  • - Scritto da: er piottaro
    > - Scritto da: Sg@bbio
    > > Forse il dominio desktop di microsoft,
    > comincia
    > > ad esser messo in discussione, magari cosi
    > > microsoft si da una
    > > svegliata.
    > E' così da 20 anni o sbaglio?

    Non sbagli, è da 20 anni che dorme (sugli allori).
  • - Scritto da: rockroll
    > - Scritto da: er piottaro
    > > - Scritto da: Sg@bbio
    > > > Forse il dominio desktop di microsoft,
    > > comincia
    > > > ad esser messo in discussione, magari cosi
    > > > microsoft si da una
    > > > svegliata.
    > > E' così da 20 anni o sbaglio?
    >
    > Non sbagli, è da 20 anni che dorme (sugli allori).

    Chi?
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Forse il dominio desktop di microsoft, comincia
    > ad esser messo in discussione, magari cosi
    > microsoft si da una
    > svegliata.

    In effetti questo è un grande campanello d'allarme, perdere anche la clientela "gaming" sarebbe durissima.
    Spero che accada.Sorride
    non+autenticato
  • Andare a parare ad un tipo di utenza pc che nel bene o nel male è legata a windows, potrebbe essere un duro colpo per microsoft che nonostante snobbi lei stessa il gaming su pc in favore della xbox, potrebbe avere dei problemi in futuro.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Forse il dominio desktop di microsoft, comincia
    > ad esser messo in discussione, magari cosi
    > microsoft si da una
    > svegliata.

    Linux sta andando benissimo con android.
    Vista superficialmente sembra che Valve stia pensando a qualcosa di simile ad Android solo dedicata al gaming, meno costoso di un PC e piu aperto delle console attuali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome

    > Vista superficialmente sembra che Valve stia
    > pensando a qualcosa di simile ad Android solo
    > dedicata al gaming, meno costoso di un PC e piu
    > aperto delle console
    > attuali.

    ovvero un qualcosa che è un PC e console killer, in un colpo solo!!

    del resto le console di ultima generazione, sono dei pc, ma castrati via software

    se la storia IT c'insegna qualcosa, è che la piattaforma più aperta è quella che vince
    non+autenticato
  • Non hanno parlato di "andorid" ma di linux e basta, anzi considerando che steamOS si basi su ubuntu, confuta la teoria di android.

    Poi la steambox smebra essere un sistema aperto, ovvero puoi ricrearla da te con i componenti giusti, oltre a poter installare nel proprio pc Steam OS.