Alfonso Maruccia

BT, parental control coatto

L'incumbent britannico mette in funzione la nuova tecnologia di filtraggio e decide di bloccare immediatamente i contenuti pornografici per i nuovi utenti. E, visto che ci sono, anche i servizi "promotori" delle reti VPN

Roma - Dopo tante polemiche e discussioni, BT ha avviato il blocco ai contenuti pornografici a favore dei netizen del Regno Unito. Diverse modalità di blocco verranno applicate a diverse tipologie di utenti, mentre il provider conferma la volontà di andarci duro con il filtraggio prendendo di mira anche le reti VPN.

La linea dura di BT sulla pornografia - a sua volta figlia dell'attivismo anti-porno dei politici britannici, eccitati per la nuova possibilità di contrastare la diffusione di contenuti illegali come la pedopornografia - prevede che i nuovi clienti del provider possano decidere di disabilitare i filtri nel corso del primo accesso a Internet. I filtri, inutile dirlo, sono in questo caso già attivi di default.

Per i clienti già abbonati a BT, invece, il blocco prevede la visualizzazione di un "reminder" durante la navigazione che illustri chiaramente l'entrata in vigore dei filtri con l'invito ad abilitarli. Non bastasse il porno, poi, BT intende bloccare quei siti che promuovono i servizi VPN, ma non il traffico VPN in quanto tale.
La nuova stagione censoria sulla Internet britannica preannuncia sorprese sgradevoli, laddove BT conferma l'intenzione di bloccare ulteriori indirizzi IP ove fosse necessario - magari nel caso dei motori di ricerca di torrent o altre attività connesse all'infrazione del copyright.

Nel rispondere alle richieste di chiarimento provenienti da Open Rights Group, BT assicura che gli utenti che avranno disabilitato i filtri di propria volontà non verranno sottoposti ad alcun genere di monitoraggio o log delle attività online.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàChi il porno ferisce di porno periscePrima che la Rete britannica venga castrata dai filtri antiporno, un rigurgito hacker sul sito della apprensiva sostenitrice di uno stato tutore della morale. Scandalizzata, mostra di avere le idee poco chiare sul funzionamento dei link
10 Commenti alla Notizia BT, parental control coatto
Ordina