Alfonso Maruccia

LG Chromebase, Chrome OS tutto in uno

Seoul annuncia un PC con a bordo il sistema operativo di Mountain View diverso dai precedenti. Un desktop all-in-one con processore x86 ideale per postazioni di lavoro o messe a disposizione del pubblico

Roma - Una volta c'erano i Chromebook portatili (che ora devono essere richiamati per eccesso di calore), poi venne il Chromebox compatto di Samsung e ora è il tempo del nuovo Chromebase di LG: atteso al debutto ufficiale in occasione del CES di gennaio 2014, il nuovo prodotto basato su Chrome OS si presenta come un sistema all-in-one ideale per svolgere le incombenze "cloud" in luoghi pubblici.

LG ChromebaseOltre a Chrome OS e le relative web app, le specifiche di Chromebase includono una CPU Intel Celeron di quarta generazione, un generoso display Full HD (pannello IPS) da 21,5", 2 gigabyte di memoria RAM, 16 gigabyte di storage interno (SSD), webcam da 1,3 megapixel, porte USB/LAN e ingresso HDMI.

Il pacchetto base comprende persino cavi, tastiera e mouse, anche se al momento poco si sa riguardo il prezzo dell'offerta. Nondimeno Chromebase si caratterizza per essere la prima offerta all-in-one ad adottare il cloud computing di Chrome OS, un "nuovo" prodotto dedicato probabilmente alle aziende piuttosto che agli utenti domestici.
In ambito aziendale, Chromebase viene indirizzato a quelle organizzazioni che in un modo o nell'altro hanno a che fare con il pubblico incluse scuole, hotel, call center e via elencando: l'idea è quella di fornire ai propri utenti/visitatori un mezzo per accedere velocemente e in tutta sicurezza agli account online per controllare la posta, visitare un sito Web o farsi una partitina veloce con un titolo casual disponibile nello store di Chrome.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
10 Commenti alla Notizia LG Chromebase, Chrome OS tutto in uno
Ordina
  • l'hardware è buono ( tranne per le dimensioni del ssd ), il sistema operativo è una bella incognita

    personalmente m'interessa il concept delle applicazioni multipiattaforma basate su tecnologie già portate su praticamente tutti i sistemi operativi ( javascript e html5 ), ma lo preferirei a la firefox os, non certo incastonato in un cloud proprietario
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > l'hardware è buono ( tranne per le dimensioni del
    > ssd ), il sistema operativo è una bella
    > incognita
    >
    > personalmente m'interessa il concept delle
    > applicazioni multipiattaforma basate su
    > tecnologie già portate su praticamente tutti i
    > sistemi operativi ( javascript e html5 ), ma lo
    > preferirei a la firefox os, non certo incastonato
    > in un cloud
    > proprietario
    ci sono i sorgenti, buon divertimento
    non+autenticato
  • ovviamente, ma a livello commerciale non molta gente ricompilerà, da sorgenti, un chromeos custom

    samsung, asus e compagnia, stanno vendendo un sistema che è strettamente legato ai servizi cloud di google

    firefox os è invece slegato da ogni accrocchio proprietario, e per default!!!
    non+autenticato
  • Come punto di accesso internet ad una fiera è ottimo.

    A novembre ero a Colonia al Professional Motorsport. C'erano 3 chioschi Windows, erano infetti e guasti già entro mezzogiorno del primo giorno di fiera.

    A quanto pare chi lo gestiva lo sapeva e resettava l'immagine del disco a chiusura fiera. Ma l'indomani 2 dei 3 erano dinuovo guasti, uno col virus della polizia che ti blocca il PC e vuole un pagamento.

    È da morire dal ridere. Perfino il negozio dove mi rifornisco di hardware ha un chiosco Linux molto ben funzionante per navigare nel sito con l'elenco dei prodotti e dei prezzi. E in una fiera internazionale mettono quella porcheria di Windows in mano al pubblico.

    Inoltre quando vado all'ufficio postale della mia città che sta aperto fino a sera, c'è un monitor che manda pubblicità varie. C'è sempre una finestra al centro di un errore di Windows.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 19 dicembre 2013 10.19
    -----------------------------------------------------------
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby

    > È da morire dal ridere.

    Si Rotola dal ridere

    > E in una fiera internazionale mettono
    > quella porcheria di Windows in mano al
    > pubblico.

    Quando ne trovo uno mi preoccupo immediatamente di testarne la sicurezza e vedere se hanno dimenticato qualche pezzo, che so bloccare ctr alt canc.
    krane
    22544
  • - Scritto da: iRoby
    > Come punto di accesso internet ad una fiera è
    > ottimo.
    >
    > A novembre ero a Colonia al Professional
    > Motorsport. C'erano 3 chioschi Windows, erano
    > infetti e guasti già entro mezzogiorno del primo
    > giorno di
    > fiera.
    >
    > A quanto pare chi lo gestiva lo sapeva e
    > resettava l'immagine del disco a chiusura fiera.
    E non sapeva configurare il pc...A bocca aperta
    non+autenticato
  • sono i risultati di un monopolio

    è per lo stesso motivo che, in un post di giorni fa, mi lamentai del nuovo "monopolio" basato su linux

    di sistemi operativi e kernel devono essercene svariati, altrimenti si rischia di creare un blocco omogeneo, facilmente attaccabile dai cracker

    ovviamente, per fare ciò, c'è bisogno che si proceda a standardizzare le interfacce dei componenti hardware, magari spostando i driver all'interno del firmware dei dispositivi stessi

    immagina una scheda grafica che espone un'interfaccia opengl, e internamente si occupa di mappare le chiamate opengl alle subroutine che fisicamente le implementano

    il sistema operativo non dovrebbe far altro che avere un generico driver opengl e potrebbe usare tutte le schede grafiche di questo mondo, senza driver specifici!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > sono i risultati di un monopolio

    > è per lo stesso motivo che, in un post di giorni
    > fa, mi lamentai del nuovo "monopolio" basato su
    > linux

    > di sistemi operativi e kernel devono essercene
    > svariati, altrimenti si rischia di creare un
    > blocco omogeneo, facilmente attaccabile dai
    > cracker

    > ovviamente, per fare ciò, c'è bisogno che si
    > proceda a standardizzare le interfacce dei
    > componenti hardware, magari spostando i driver
    > all'interno del firmware dei dispositivi
    > stessi

    > immagina una scheda grafica che espone
    > un'interfaccia opengl, e internamente si occupa
    > di mappare le chiamate opengl alle subroutine che
    > fisicamente le implementano

    > il sistema operativo non dovrebbe far altro che
    > avere un generico driver opengl e potrebbe usare
    > tutte le schede grafiche di questo mondo, senza
    > driver specifici!!!

    In pratica quello che si voleva fare prima che microsoft facesse il diavolo a 4 per i suoi driver proprietari...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > In pratica quello che si voleva fare prima che
    > microsoft facesse il diavolo a 4 per i suoi
    > driver
    > proprietari...

    complottistaA bocca aperta
    non+autenticato