Alfonso Maruccia

Google archivia Bump e Flock

Mountain View spende milioni per acquisire le app mobile all'ultimo grido e poi usa impietosa la mannaia. Gli utenti? Avranno un po' di tempo per scaricare i dati e poi tanti saluti al cloud

Roma - Google ha deciso di chiudere i battenti di Bump a brevissima distanza dall'acquisizione della società, un'operazione apparentemente poco interessata a mantenere il servizio e i relativi utenti nonostante le rassicurazioni iniziali degli sviluppatori.

Nota per aver realizzato una app per condividere foto al tocco (Bump) e una per lo sharing automatico di album fotografici (Flock), Bump era stata inglobata nel corpaccione multi-miliardario di Google lo scorso settembre. Entrambe le app smetteranno di funzionare a partire dal prossimo 31 gennaio, mentre il download su dispositivi iOS e Android non è più possibile.

Agli utenti viene data la possibilità di esportare i dati seguendo le istruzioni ma niente di più; gli sviluppatori si dicono ora "concentrati sui nuovi progetti" assegnati loro da Google, segno evidente del fatto che Mountain View aveva fin dall'inizio intenzione di acquisire le tecnologie di Bump (e Flock) senza curarsi particolarmente degli utenti del servizio.
Bump e Flock andranno quindi ad aggiungersi alla miriade di servizi telematici già mandati al camposanto digitale da Google, e le pulizie di primavera in anticipo in quel del Googleplex non sono finite qui: una versione interna del codice di Schemer apparsa in rete suona le campane a morto anche per quest'ultimo servizio, un sito web nato nel 2011 come promozione per la condivisione di attività extra-informatiche e cose da fare e da esplorare lontano dal PC.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle ti organizza le giornateNuovo servizio di Mountain View dedicato alla scoperta di cose da fare "fuori dalla rete". Nel mentre, le funzionalità social di Google Plus si ampliano con il riconoscimento facciale e invadono le mailbox di Gmail
  • BusinessGoogle, verdoni per la condivisione da scontroL'azienda di Mountain View spenderà tra i 30 e i 60 milioni di dollari per rilevare Bump e la sua applicazione che condivide foto e dati con il semplice scontro tra telefoni
6 Commenti alla Notizia Google archivia Bump e Flock
Ordina
  • Basta fare un servizio in competizione con Google e aspettare che facciano una offerta per distruggerlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Eugenio Guastatori
    > Basta fare un servizio in competizione con Google
    > e aspettare che facciano una offerta per
    > distruggerlo.

    Facile no?
    non+autenticato
  • Non basta. Devi reclutare gli sviluppatori, fargli fare esperienza, fargli tante promesse del c.... per spingerli a lavorare 12 ore al giorno così ci fanno l'abitudine. Gli sviluppatori scarseggiano. Per quello si comprano queste aziende.
    Se non ha abbastanza sviluppatori da rivendergli devi almeno registrare qualche brevetto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qualcuno
    > Non basta. Devi reclutare gli sviluppatori,
    > fargli fare esperienza, fargli tante promesse del
    > c.... per spingerli a lavorare 12 ore al giorno
    > così ci fanno l'abitudine. Gli sviluppatori
    > scarseggiano. Per quello si comprano queste
    > aziende.
    > Se non ha abbastanza sviluppatori da rivendergli
    > devi almeno registrare qualche
    > brevetto.

    Ma no dai, non dire che gli sviluppatori scarseggiano, ormai con le aziende che licenziano c'è una inflazione di ingegneri affamati che vengono via come il pane.

    Gli prometti seicento euro al mese in prova per due anni, in una azienda che sai già che dall'anno dopo non ci sarà più e loro ci credono.

    Piuttosto sono i bastardi che mancano, non nel senso che scarseggiano, anzi sono notevolmente aumentati, ma quelli veramente bravi che sanno prendere per il culo gli ingenieri suddetti pur avendo solo la terza media, ecco ... quelli sono difficili da trovare, ma poi te ne basta uno per essere vincente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Eugenio Guastatori
    > - Scritto da: qualcuno
    > > Non basta. Devi reclutare gli sviluppatori,
    > > fargli fare esperienza, fargli tante promesse
    > del
    > > c.... per spingerli a lavorare 12 ore al giorno
    > > così ci fanno l'abitudine. Gli sviluppatori
    > > scarseggiano. Per quello si comprano queste
    > > aziende.
    > > Se non ha abbastanza sviluppatori da rivendergli
    > > devi almeno registrare qualche
    > > brevetto.
    >
    > Ma no dai, non dire che gli sviluppatori
    > scarseggiano, ormai con le aziende che licenziano
    > c'è una inflazione di ingegneri affamati che
    > vengono via come il
    > pane.

    Ha detto "sviluppatori", non "ingegneri". E' diverso.
    non+autenticato
  • Quando google acquisti il team di sviluppo del client di posta Sparrow, uccidendo di fatto il programma, lasciano con le braghe di tele i vari utenti paganti, sopratutto quelli attirati dai forti sconti fatti prima della loro morte, creando non poca indignazione.