Claudio Tamburrino

Facebook, i messaggi privati che privati non sono

Il social network è stato accusato di essere troppo vago nel dichiarare come gestisce i dati legati ai messaggi privati. Usati per tarare l'advertising e per gonfiare il marketing

Facebook, i messaggi privati che privati non sonoRoma - Facebook è stata chiamata ad affrontare la giustizia, accusata di aver "utilizzato i contenuti delle comunicazioni degli utenti", compresi i messaggi privati, per "raccogliere dati da sfruttare economicamente condividendoli con parti terze tra cui inserzionisti, produttori".

A depositare l'accusa che cerca lo status di class action sono stati due suoi utenti che contestano, in particolare, l'utilizzo dell'aggettivo "privato" in relazione al sistema di messaggistica privato di Facebook ed alcune pratiche che evidenzierebbero evidente ingerenze nelle comunicazioni private.

Il tutto parte da una ricerca condotta nel 2012 dal Wall Street Journal sulla privacy online: in quell'occasione il social network era stato accusato di vendere dati ai pubblicitari in modo tale da permettergli di disseminare pubblicità mirata.
Un'accusa molto simile ha già investito Google: il suo servizio di posta elettronico Gmail è sul banco degli imputati perché attraverso di esso Mountain View scandaglierebbe le email dei suoi utenti. Per il caso di Google, d'altronde, non sembra sufficiente esplicitare questo tipo di utilizzo attraverso le condizioni d'uso fatte accettare agli utenti, né spiegare che la lettura delle email degli utenti avviene in modo automatico (e non attraverso interfacce umane, ma algoritmiche) e forse neanche il fatto che ciò avviene per meglio smistare la posta, tra commerciale, privata e spam.

Allo stesso modo, secondo la nuova accusa, a Facebook non basterebbe esplicitare, attraverso la sua nuova policy in materia di privacy rinnovata da ultimo ad agosto, l'utilizzo che si fa dei dati, oltretutto perché sarebbe ingannevole nel definire "privati" i messaggi scambiati tra gli utenti sulla sua piattaforma.

In particolare, la denuncia accusa Facebook di analizzare i link inviati tramite messaggi privati e considerarli come un "mi piace" se corrispondono a contenuti condivisi anche pubblicamente sulla sua piattaforma: di fatto trasformando così automaticamente una comunicazione privata in una forma pubblica di approvazione.

Secondo l'accusa, per ottenere questo risultato e per raccogliere ulteriori informazioni dai messaggi privati, il social network utilizzerebbe una combinazione di software e controllo umano: per tutte queste ragioni si chiedono più di cento dollari per ogni giorno di violazione, oppure 10mila dollari per partecipante alla class action, più danni pari a un minimo di 5mila dollari.

Facebook ha risposto definendo le accuse "senza merito" e promettendo battaglia.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • Diritto & InternetGmail, l'ombra dell'intercettazioneL'analisi della posta in entrata non è una pratica necessaria allo scambio delle email, ma serve a profilare i netizen a fini pubblicitari. E potrebbe violare le leggi statunitensi
  • Diritto & InternetGmail è postina o segretaria?Google, accusata di intercettare a fini pubblicitari e antispam la corrispondenza dei suoi utenti e di chi comunica con loro, si difende segnalando che il suo è un ruolo da segretario. Come quello di pressoché tutti i servizi di posta elettronica
  • AttualitàFacebook, vietato il nascondino socialGli utenti del sito californiano non potranno più scomparire dai risultati di ricerca per nome e cognome. Alle impostazioni dei livelli di visibilità delle timeline il compito di difendere la privacy
40 Commenti alla Notizia Facebook, i messaggi privati che privati non sono
Ordina
  • si sapeva già che qualunque cosa scrivevi veniva usato per bombardarti di pubblicità
    non+autenticato
  • - Scritto da: damin
    > si sapeva già che qualunque cosa scrivevi veniva
    > usato per bombardarti di
    > pubblicità

    finalmente qualcono si è stancato di prenderla in quel posto e ha deciso di fare qualcosa. Bravi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: damin
    > > si sapeva già che qualunque cosa scrivevi veniva
    > > usato per bombardarti di pubblicità

    > finalmente qualcono si è stancato di prenderla in
    > quel posto e ha deciso di fare qualcosa.
    > Bravi!

    OTR su pidgin cripta da anni i messaggi del protocollo di faccialibro.
    krane
    22544
  • Il peggio deve ancora venire, e forse riusciamo solo a immaginarlo.

    Ho sempre prestato molta attenzione alla mia privacy, scegliendo con cura cosa condividere sul social network. mai e poi mai, ad esempio, ho assecondato la richiesta di fornire il mio numero di telefono "per la mia sicurezza"...

    fino a ieri utilizzavo FB anche sul mio smartphone. ma oggi ho deciso di disinstallarlo. perche? perche le richieste di autorizzazione hanno superato la soglia del ragionevole da un pezzo.

    proprio oggi infatti, un nuovo aggiornamento di FB invece di installarsi in automatico chiedeva una conferma manuale, perche sono cambiate le richieste di autorizzazione.

    le nuove autorizzazioni, non presenti fino alla versine precedente, sono le seguenti:

    LETTURA DI TUTTI I MIEI SMS ed MMS presenti sul telefono;
    EFFETTUARE CHIAMATE VERSO QUALSIASI NUMERO utilizzando la mia linea telefonica.

    Ora.. voreei che qualcuno di lorsignori mi spiegasse a cosa diavolo serve leggere i miei SMS ed effettuare telefonate per il corretto funzionamento della APP facebook e del social network!

    Credo inoltre che, se qualcuno della redazione di PI leggesse queste parole, come regolarmente avviene per la normale moderazione, dovrebbe prendere seriamente la questione e scriverci un bell'articolo, che potrebbe anche avere un po di risalto mediatico.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 gennaio 2014 00.12
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: nushuth
    > Il peggio deve ancora venire, e forse riusciamo
    > solo a
    > immaginarlo.
    >
    > LETTURA DI TUTTI I MIEI SMS ed MMS presenti sul
    > telefono;
    > EFFETTUARE CHIAMATE VERSO QUALSIASI NUMERO
    > utilizzando la mia linea
    > telefonica.
    >
    > Ora.. voreei che qualcuno di lorsignori mi
    > spiegasse a cosa diavolo serve leggere i miei SMS
    > ed effettuare telefonate per il corretto
    > funzionamento della APP facebook e del social
    > network!

    Magari perché la App di Facebook ora può mandare/ricevere messaggi oltre che col protocollo di facebook (credo sia xmpp) anche tramite SMS e si può scambiar messaggi con un'unica App anche con i non iscritti a FB.
    Certo uno può anche dire -a me non serve- ma in quel caso può far come hai fatto tu.

    "La soglia ragionevole del prezzo" è molto soggettiva: questo non vuol dire che uno debba gettar al vento la propria privacy.

    Cmq andando OT o meglio parlando più in generale certe accuse sono ridicole come quelle fatte a google che "scandaglia la posta" es. per smistarla: praticamente lo fanno tutti i mailserver che fanno i controlli antivirus/antispam sul server ? Di quelli che controllano il contenuto, i virus, se ci sono link che portano al phishing (e quindi non basta trattare solo l'header ma bisogna trattare tutto il messaggio).
    Tornando a FB la messaggistica di FB privata e non da l'anteprima con un immagine (o video se ci sono video) dei link ivi contenuti. Se non "trattasse" i link non potrebbe averla certo.

    Non voglio difendere a spada tratta Google o FB però certe funzionalità comode richiedono *per forza* l'analisi dei dati (il messaggio nell'esempio precedente).

    OK uno ne potrebbe fare un cattivo uso ma non si può fare il processo alle intenzioni (sarebbe come dire che chi usa torrent o il mulo, è certamente un pirata, no ?)

    Vega
    non+autenticato
  • >
    > Magari perché la App di Facebook ora può
    > mandare/ricevere messaggi oltre che col
    > protocollo di facebook (credo sia xmpp) anche
    > tramite SMS e si può scambiar messaggi con
    > un'unica App anche con i non iscritti a FB.
    >

    > "La soglia ragionevole del prezzo" è molto
    > soggettiva: questo non vuol dire che uno debba
    > gettar al vento la propria
    > privacy.
    >

    dunque.. io avevo scritto da un PEZZO, non da un PREZZO!

    anche io avevo pensato che tale autorizzazione servisse per mandare e ricevere messaggi da un'unica app anche ai non iscritti a FB. ma non è possibile perche l'APP pretende l'autorizzazione a leggere i tuoi SMS, non quella per inviarli.

    ma anche se tu avessi ragione, e cioè la comodità di mandare messaggi anche ai non iscritti a FB, la cosa è a mio avviso ancora piu grave.
    Perche la maggior parte dei non iscritti a FB, lo hanno fatto perche temono per la propria privacy. ora immaginati l'incazzo, se io -non iscritto- scopro che FB sa tutto di me perche i miei amici mi mandano SMS attraverso la FB app... e tutto questo senza nemmeno farmi accettare le condizioni sulla privacy del servizio....
  • > anche io avevo pensato che tale autorizzazione
    > servisse per mandare e ricevere messaggi da
    > un'unica app anche ai non iscritti a FB. ma non è
    > possibile perche l'APP pretende l'autorizzazione
    > a leggere i tuoi SMS, non quella per
    > inviarli.
    >
    > ma anche se tu avessi ragione, e cioè la comodità
    > di mandare messaggi anche ai non iscritti a FB,
    > la cosa è a mio avviso ancora piu
    > grave.
    > Perche la maggior parte dei non iscritti a FB, lo
    > hanno fatto perche temono per la propria privacy.
    > ora immaginati l'incazzo, se io -non iscritto-
    > scopro che FB sa tutto di me perche i miei amici
    > mi mandano SMS attraverso la FB app... e tutto
    > questo senza nemmeno farmi accettare le
    > condizioni sulla privacy del
    > servizio....


    Su dai, non ti arrabbiare, tanto è inutile.

    Se l'APP è targata Facebook, è sicura (trattandosi di Android in effetti non lo è, però se è un update lo è, non sto qui a spiegare perché ma è una questione di chiavi ).

    Probabilmente Facebook, ha messo questa opzione perché prevede di chiamare attraverso l'applicazione, direttamente le persone che hanno scritto il loro numero, ovviamente io non sono su Facebook e tanto meno scriverei il numero, quindi vado per ipotesi.

    Nonostante io non sia su Facebook e Facebook mi stia pesantemente sulle .... loro naturalmente hanno le mie email, perché c'è sempre un "amico" che clicca sul pulsante "cerca i tuoi contatti" e si fa scandagliare la rubrica (cosa che penso col cellulare sia automatica).

    Google (il + è del tutto relativo) è ancora più interessante, perché scandaglia la rubrica del tuo callulare per cercare contatti, fa una ricerca incrociata e ti propone i contatti dei tuoi amici su G+. Io tra le persone che potrei conoscere mi sono ritrovato alcuni CEO di altissimo calibro e anche qualche parlamentare, che ovviamente non conosco.

    Ovviamente la cosa era biunivoca, cioè mi arrivavano continue richieste di contatto da parte di gente che mi scriveva su G+ anche se non ero su G+, poi ho scoperto che dovevo rimuovere il profilo che era pubblico.

    Sono esperienze di un annetto o due fa, ora non so come è .

    So però che è peggio, nel senso che prima tutto era diviso e ora è tutto collegato.

    Se scatti una foto col cellulare e hai attivato G+ la foto è updatata automaticamente sul social network per default (in un'area privata ovviamente). Un mio amico ha postato interessanti documenti riservati di lavoro su cui aveva clausule di non diffusione e che aveva fotografato per poterseli leggere a casa e cancellare, e ha anche scoperto che Google li aveva scandagliati, interpretati e messi a disposizione nell'ambito della sua ricerca privata, su Google Drive (ricerca tramite parole, se ci fosse stata la foto di una persona invece ... già sai ... ).

    Quindi allegro, che arrivano i google glass, comprati una bella maschera di Guy Fawkes e vai in giro con quella perché il mondo ormai è in mano agli idioti.
    non+autenticato
  • > OK uno ne potrebbe fare un cattivo uso ma non si
    > può fare il processo alle intenzioni (sarebbe
    > come dire che chi usa torrent o il mulo, è
    > certamente un pirata, no

    E infatti nella stragrande maggioranza dei casi è così. O stiamo ancora qui a prenderci per il gulo a dire che il torrent lo usano solo quattro nerd da strapazzo per palleggiarsi le loro iso di linux ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nushuth
    > Il peggio deve ancora venire, e forse riusciamo
    > solo a
    > immaginarlo.
    >
    > Ho sempre prestato molta attenzione alla mia
    > privacy, scegliendo con cura cosa condividere sul
    > social network. mai e poi mai, ad esempio, ho
    > assecondato la richiesta di fornire il mio numero
    > di telefono "per la mia
    > sicurezza"...
    >
    > fino a ieri utilizzavo FB anche sul mio
    > smartphone. ma oggi ho deciso di disinstallarlo.
    > perche? perche le richieste di autorizzazione
    > hanno superato la soglia del ragionevole da un
    > pezzo.
    >
    > proprio oggi infatti, un nuovo aggiornamento di
    > FB invece di installarsi in automatico chiedeva
    > una conferma manuale, perche sono cambiate le
    > richieste di
    > autorizzazione.
    >
    > le nuove autorizzazioni, non presenti fino alla
    > versine precedente, sono le
    > seguenti:
    >
    > LETTURA DI TUTTI I MIEI SMS ed MMS presenti sul
    > telefono;
    > EFFETTUARE CHIAMATE VERSO QUALSIASI NUMERO
    > utilizzando la mia linea
    > telefonica.
    >
    > Ora.. voreei che qualcuno di lorsignori mi
    > spiegasse a cosa diavolo serve leggere i miei SMS
    > ed effettuare telefonate per il corretto
    > funzionamento della APP facebook e del social
    > network!

    c'è una pagina su fb in cui lo spiegano, il link per arrivarci è direttamente nella descrizione della app su google play.
    Se poi non ti fidi dell'utilizzo che fanno dei tuoi dati non usarlo e festa finita... nessuno è obbligato a usare questi servizi. Poi però alla fine tutti li usano, perché sono comodi, e tutti li vogliono gratis ovviamente, come se i programmatori lavorassero 10 ore al giorno così perché si divertono, quindi quando Whatsapp ha chiesto 90 centesimi ALL'ANNO tutti a dire "bastardi!", come se poter disporre di whatsapp gratis fosse un diritto dell'umanità. E allo stesso tempo tutti a dire "bastardi" a Google e Facebook perché guadagnano utilizzando i nostri dati personali per visualizzare pubblicità, ma scommetto che se invece di guadagnare attraverso la pubblicità loro chiedessero anche solo un euro al mese per poter usare il loro servizio ecco che tutti direbbero "bastardi!" ugualmente. Insomma, si vuole tutto, si vuole gratis e non si vuole dare niente in cambio. Ormai si considera un diritto avere software e servizi gratuitamente!
  • - Scritto da: il signor rossi
    > - Scritto da: nushuth
    > > Il peggio deve ancora venire, e forse riusciamo
    > > solo a
    > > immaginarlo.
    > >
    > > Ho sempre prestato molta attenzione alla mia
    > > privacy, scegliendo con cura cosa condividere
    > sul
    > > social network. mai e poi mai, ad esempio, ho
    > > assecondato la richiesta di fornire il mio
    > numero
    > > di telefono "per la mia
    > > sicurezza"...
    > >
    > > fino a ieri utilizzavo FB anche sul mio
    > > smartphone. ma oggi ho deciso di disinstallarlo.
    > > perche? perche le richieste di autorizzazione
    > > hanno superato la soglia del ragionevole da un
    > > pezzo.
    > >
    > > proprio oggi infatti, un nuovo aggiornamento di
    > > FB invece di installarsi in automatico chiedeva
    > > una conferma manuale, perche sono cambiate le
    > > richieste di
    > > autorizzazione.
    > >
    > > le nuove autorizzazioni, non presenti fino alla
    > > versine precedente, sono le
    > > seguenti:
    > >
    > > LETTURA DI TUTTI I MIEI SMS ed MMS presenti sul
    > > telefono;
    > > EFFETTUARE CHIAMATE VERSO QUALSIASI NUMERO
    > > utilizzando la mia linea
    > > telefonica.
    > >
    > > Ora.. voreei che qualcuno di lorsignori mi
    > > spiegasse a cosa diavolo serve leggere i miei
    > SMS
    > > ed effettuare telefonate per il corretto
    > > funzionamento della APP facebook e del social
    > > network!
    >
    > c'è una pagina su fb in cui lo spiegano, il link
    > per arrivarci è direttamente nella descrizione
    > della app su google
    > play.
    > Se poi non ti fidi dell'utilizzo che fanno dei
    > tuoi dati non usarlo e festa finita... nessuno è
    > obbligato a usare questi servizi. Poi però alla
    > fine tutti li usano, perché sono comodi, e tutti
    > li vogliono gratis ovviamente, come se i
    > programmatori lavorassero 10 ore al giorno così
    > perché si divertono, quindi quando Whatsapp ha
    > chiesto 90 centesimi ALL'ANNO tutti a dire
    > "bastardi!", come se poter disporre di whatsapp
    > gratis fosse un diritto dell'umanità. E allo
    > stesso tempo tutti a dire "bastardi" a Google e
    > Facebook perché guadagnano utilizzando i nostri
    > dati personali per visualizzare pubblicità, ma
    > scommetto che se invece di guadagnare attraverso
    > la pubblicità loro chiedessero anche solo un euro
    > al mese per poter usare il loro servizio ecco che
    > tutti direbbero "bastardi!" ugualmente. Insomma,
    > si vuole tutto, si vuole gratis e non si vuole
    > dare niente in cambio. Ormai si considera un
    > diritto avere software e servizi
    > gratuitamente!

    Lune con pere...
    non+autenticato
  • - Scritto da: nushuth
    > Il peggio deve ancora venire, e forse riusciamo
    > solo a
    > immaginarlo.
    >
    > Ho sempre prestato molta attenzione alla mia
    > privacy, scegliendo con cura cosa condividere sul
    > social network. mai e poi mai, ad esempio, ho
    > assecondato la richiesta di fornire il mio numero
    > di telefono "per la mia
    > sicurezza"...
    >
    > fino a ieri utilizzavo FB anche sul mio
    > smartphone. ma oggi ho deciso di disinstallarlo.
    > perche? perche le richieste di autorizzazione
    > hanno superato la soglia del ragionevole da un
    > pezzo.
    Mai usato, e disinstallato appena acceso il telefono nuovo
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco
    > Uso facebook e vorrei postare un opinione su
    > questo articolo, ma prima vorrei iscrivermi sul
    > forum di PI. Mi dite dove si inseriscono nome e
    > cognome, dati anagrifici, domicilio, residenza,
    > numero di telefono fisso e cellulare, la scuola e
    > l'università che ho frequentato, dove ho lavorato
    > e dove lavoro attualmente....?
    >
    > Vorrei sapere, dopo essermi iscritto a PI forum,
    > come faccio ad aggiungere ai miei amici gli
    > utenti che voglio seguire di questo forum?
    >Sorride

    eheehe Occhiolino

    capisco la necessità di interpretare bene la parte... però "postare" proprio non si riesce a leggerlo senza che stimoli l'evacuazione... Sorride
    non+autenticato
  • Uso facebook e vorrei postare un opinione su questo articolo, ma prima vorrei iscrivermi sul forum di PI. Mi dite dove si inseriscono nome e cognome, dati anagrifici, domicilio, residenza, numero di telefono fisso e cellulare, la scuola e l'università che ho frequentato, dove ho lavorato e dove lavoro attualmente....?
    Vorrei sapere, dopo essermi iscritto a PI forum, come faccio ad aggiungere ai miei amici gli utenti che voglio seguire di questo forum?Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco
    > Uso facebook e vorrei postare un opinione su
    > questo articolo, ma prima vorrei iscrivermi sul
    > forum di PI. Mi dite dove si inseriscono nome e
    > cognome, dati anagrifici, domicilio, residenza,
    > numero di telefono fisso e cellulare, la scuola e
    > l'università che ho frequentato, dove ho lavorato
    > e dove lavoro attualmente....?

    Ci sono ben 7000 caratteri per ogni post.
    I primi 150 (piu' di twitter) servono per scrivere il tuo post, tutti gli altri per allegare i dati personali di cui sopra, e ci puoi anche mettere l'url di una tua foto.

    > Vorrei sapere, dopo essermi iscritto a PI forum,
    > come faccio ad aggiungere ai miei amici gli
    > utenti che voglio seguire di questo forum?
    >Sorride

    Ci pensiamo noi. Pirata

    Tu posta pure i tuoi dati reali: il resto viene in automatico.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: marco
    > > Uso facebook e vorrei postare un opinione su
    > > questo articolo, ma prima vorrei iscrivermi
    > sul
    > > forum di PI. Mi dite dove si inseriscono
    > nome
    > e
    > > cognome, dati anagrifici, domicilio,
    > residenza,
    > > numero di telefono fisso e cellulare, la
    > scuola
    > e
    > > l'università che ho frequentato, dove ho
    > lavorato
    > > e dove lavoro attualmente....?
    >
    > Ci sono ben 7000 caratteri per ogni post.
    > I primi 150 (piu' di twitter) servono per
    > scrivere il tuo post, tutti gli altri per
    > allegare i dati personali di cui sopra, e ci puoi
    > anche mettere l'url

    cosa essere URL Newbie, inespertoNewbie, inesperto
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco
    > Uso facebook e vorrei postare un opinione su
    > questo articolo, ma prima vorrei iscrivermi sul
    > forum di PI. Mi dite dove si inseriscono nome e
    > cognome, dati anagrifici, domicilio, residenza,
    > numero di telefono fisso e cellulare, la scuola e
    > l'università che ho frequentato, dove ho lavorato
    > e dove lavoro attualmente....?

    Nella stessa pagina dove si inseriscono i dati bancari. Mi raccomando anche i codici dispositivi
  • Per come la vedo io sarebbe meglio se i Social network non esistessero,se ne può benissimo fare a meno visto che non sono indispensabili.
    Senza di questi la vita sarebbe solo migliore,e ormai sarebbe ora che la gente imparasse a boicottare tutte queste cose che non servono a nulla.
    non+autenticato
  • ma che dici si vede che non hai mai usato un social... (o per lo meno non hai amici che lo usano o non sai usarlo).
    La vita non è migliore senza social, si organizza una festa di 200 persone in 10 minuti con un social.
    Si possono condividere esperienze e foto con amici e parenti senza contare i gruppi di discussione...
    E francamente chi se ne frega se facebook usa i messaggi privati per capire cosa mi piace per poi farmi vedere la pubblicità.
    E' più problematico quello che fa l'NSA con spie e persone reali che se dici cose che non gli piacciono ti mettono sotto controllo, non sistemi automatici statistici che alla fine sono query su db che ricercano parole chiave per definire interessi dei singoli utenti (forse).
  • - Scritto da: NemoTizen
    > ma che dici si vede che non hai mai usato un
    > social... (o per lo meno non hai amici che lo
    > usano o non sai usarlo).

    Noi lo sappiamo usare quel tanto che basta per decidere di non usarlo.

    > La vita non è migliore senza social, si organizza
    > una festa di 200 persone in 10 minuti con un
    > social.

    Bella accozzaglia di bimbiminkia!

    > Si possono condividere esperienze e foto con
    > amici e parenti     il mondo intero senza contare i gruppi di
    > discussione...

    Fixed. Ficoso

    > E francamente chi se ne frega se facebook usa i
    > messaggi privati per capire cosa mi piace per poi
    > farmi vedere la
    > pubblicità.

    Io me ne frego, e non certo per la pubblicita', che sul web non esiste.

    > E' più problematico quello che fa l'NSA con spie
    > e persone reali che se dici cose che non gli
    > piacciono ti mettono sotto controllo,

    Appunto. E tu usa fessbuk, allora...

    > non sistemi
    > automatici statistici che alla fine sono query su
    > db che ricercano parole chiave per definire
    > interessi dei singoli utenti
    > (forse).

    Tu ti rendi conto che chiunque, analizzando il tuo profilo, puo' sapere chi sei, dove sei, dove vai, come la pensi, che cosa mangi, che cosa bevi, che malattie hai avuto, che gusti sessuali, che religione, idee politiche, squadra di calcio...
    Tutte informazioni per cui c'e' sempre qualcuno al mondo disposto ad ammazzare se non la pensi come lui...

    E lui sa chi sei tu, tu invece non sai chi e' lui.
  • > > Si possono condividere esperienze e foto con
    > > amici e parenti
    > il mondo intero senza
    > contare i gruppi
    > di
    > > discussione...
    >
    > Fixed. Ficoso


    Le cose che pubblico le vede il mondo intero? Anche l'FBI, la CIA, il KGB, Obama, Letta, .....
    Dove è il problema, se una cosa non voglio che sia pubblica semplicemente non la metto su FB.

    > Tu ti rendi conto che chiunque, analizzando il
    > tuo profilo, puo' sapere chi sei, dove sei, dove
    > vai, come la pensi, che cosa mangi, che cosa
    > bevi, che malattie hai avuto, che gusti sessuali,
    > che religione, idee politiche, squadra di
    > calcio...

    Potrebbero, anche quando vado al Bar sanno già i miei gusti.

    > Tutte informazioni per cui c'e' sempre qualcuno
    > al mondo disposto ad ammazzare se non la pensi
    > come
    > lui...

    Lui chi?

    Ma chi dice che io debba scrivere solo cose vere? Conosco i miei contatti e vedo che in molti casi scrivono anche loro cose che non corrispondono al loro vero pensiero o modo di fare.
    Scrivono molte cose sperando di "farsi belli".
  • - Scritto da: pippo75
    > > > Si possono condividere esperienze e
    > foto
    > con
    > > > amici e parenti
    > > il mondo intero senza
    > > contare i gruppi
    > > di
    > > > discussione...
    > >
    > > Fixed. Ficoso
    >
    >
    > Le cose che pubblico le vede il mondo intero?
    > Anche l'FBI, la CIA, il KGB, Obama, Letta,
    > .....

    Già, ma a meno che tu non sia uno con un certo peso politico (o abbia attività su grossa scala, specialmente criminali) a FBI, CIA, KGB, Obama, Letta di quello che pensi non gliene frega niente, visto che ci sono pesci più grossi di cui preoccuparsi.

    > Dove è il problema, se una cosa non voglio che
    > sia pubblica semplicemente non la metto su
    > FB.
    >
    > > Tu ti rendi conto che chiunque, analizzando
    > il
    > > tuo profilo, puo' sapere chi sei, dove sei,
    > dove
    > > vai, come la pensi, che cosa mangi, che cosa
    > > bevi, che malattie hai avuto, che gusti
    > sessuali,
    > > che religione, idee politiche, squadra di
    > > calcio...
    >
    > Potrebbero, anche quando vado al Bar sanno già i
    > miei
    > gusti.

    Sì perché al Bar racconti a tutti come la pensi e rimane consultabile sempre dal mondo intero, certo.

    > > Tutte informazioni per cui c'e' sempre
    > qualcuno
    > > al mondo disposto ad ammazzare se non la
    > pensi
    > > come
    > > lui...
    >
    > Lui chi?
    >
    > Ma chi dice che io debba scrivere solo cose vere?
    > Conosco i miei contatti e vedo che in molti casi
    > scrivono anche loro cose che non corrispondono al
    > loro vero pensiero o modo di
    > fare.
    > Scrivono molte cose sperando di "farsi belli".

    Quindi è pure peggio, rischi di farti ammazzare manco scrivendo pure cose in cui non credi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa

    > Tutte informazioni per cui c'e' sempre qualcuno
    > al mondo disposto ad ammazzare se non la pensi
    > come
    > lui...
    >
    > E lui sa chi sei tu, tu invece non sai chi e' lui.

    Capperi, ma questo è fare puro e semplice terrorismo! Mi fai venire voglia di scrivere un romanzo in cui il protagonista è uno psicopatico che ammazza a casaccio chi NON è su Faccialibro! Con la lingua fuoriRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa

    > Tu ti rendi conto che chiunque, analizzando il
    > tuo profilo, puo' sapere chi sei, dove sei, dove
    > vai, come la pensi, che cosa mangi, che cosa
    > bevi, che malattie hai avuto, che gusti sessuali,
    > che religione, idee politiche, squadra di
    > calcio...

    Per questo è sufficiente aprire un conto in banca...
    non+autenticato
  • solo se non sai usare il mezzo... se vedi il mio profilo e non sei tra i miei amici "fidati" non vedi un caxxo solo nome e cognome dipende da come lo usiamo non dal mezzo.
    facebook è uno dei social che offre più controllo sulla propria privacy, ma se le persone cliccano su next senza neanche leggere non è colpa di facebook.
    P.S.
    Poi c'è anche da dire che a non tutti frega molto della privacy conosco gente che ha il profilo completamente aperto e gli sta bene cosi.
    P.P.S
    NSA ci avrebbe spiati cmq sono dentro microsoft (skype/windows/bing/cellulari vari), google (g+, gmail ecc..) quindi per essere sicuri non dovreste nemmeno usare questi prodotti...
    Il problema sono le leggi non i prodotti.
  • - Scritto da: NemoTizen
    > solo se non sai usare il mezzo... se vedi il mio
    > profilo e non sei tra i miei amici "fidati" non
    > vedi un caxxo solo nome e cognome

    Bravo.
    Illuditi pure che sia cosi' e continua a far sapere i cazzi tuoi al mondo.

    > dipende da come
    > lo usiamo non dal
    > mezzo.

    Dipende da come NON lo usiamo.

    > facebook è uno dei social che offre più controllo
    > sulla propria privacy,

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    > ma se le persone cliccano
    > su next senza neanche leggere non è colpa di
    > facebook.
    > P.S.
    > Poi c'è anche da dire che a non tutti frega molto
    > della privacy conosco gente che ha il profilo
    > completamente aperto e gli sta bene
    > cosi.
    > P.P.S
    > NSA ci avrebbe spiati cmq sono dentro microsoft
    > (skype/windows/bing/cellulari vari), google (g+,
    > gmail ecc..) quindi per essere sicuri non
    > dovreste nemmeno usare questi
    > prodotti...
    > Il problema sono le leggi non i prodotti.

    Il problema sono gli utonti, e qua abbiamo un tipico esempio.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: NemoTizen

    > Bravo.
    > Illuditi pure che sia cosi' e continua a far
    > sapere i cazzi tuoi al
    > mondo.
    è cosi e se hai mai usato facebook lo sapresti anche tu.
    se vedi un account settato per essere privato non viene visto niente facebook permette addirittura di filtrare ciò che può essere presente sul proprio wall (in caso di tag post).
    in ogni caso la tua risposta è molto da troll visto che non hai argomentato nulla...
    Se poi faccio qualcsoa di criminale non sono tanto scemo da postarla su facebook si lo so che c'è gente che è stata arrestata cosi ma come dicevo è colpa degli utenti non di facebook
  • - Scritto da: NemoTizen
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: NemoTizen
    >
    > > Bravo.
    > > Illuditi pure che sia cosi' e continua a far
    > > sapere i cazzi tuoi al
    > > mondo.
    > è cosi e se hai mai usato facebook lo sapresti
    > anche
    > tu.

    E se tu avessi letto punto informatico piu' spesso, avresti saputo dl bug     features , cambi di policy provvisori del tipo: "da ieri tutto quello che hai sul profilo e' pubblico e devi reimpostarlo come privato, per un miglioramento del servizio", furti di credenziali, e tante altre belle cose del genere.
    Se tu pensi che quello che posti li' sia solo a carattere privato e temporaneo, sei soltanto un povero illuso.

    > se vedi un account settato per essere privato non
    > viene visto niente facebook permette addirittura
    > di filtrare ciò che può essere presente sul
    > proprio wall (in caso di tag
    > post).

    Fammi indovinare: tu usi IE, vero? E credi pure agli oroscopi, e a babbo natale?

    > in ogni caso la tua risposta è molto da troll
    > visto che non hai argomentato
    > nulla...

    La mia risposta e' per un utente di fessbuk. Con certa gente non serve argomentare.

    > Se poi faccio qualcsoa di criminale non sono
    > tanto scemo da postarla su facebook si lo so che
    > c'è gente che è stata arrestata cosi ma come
    > dicevo è colpa degli utenti non di
    > facebook

    Non si parla di crimini, ma di comportamenti ed opinioni di tutti i giorni.