Alfonso Maruccia

I sogni quantistici della NSA

L'agenzia statunitense lavora a un computer quantistico in grado di crackare ogni genere di codice crittografico. Il Datagate si mischia con i qubit, ma siamo ancora lontani da una possibile implementazione pratica della teoria

Roma - Sono online le ultime novità sul fronte del Datagate, con i soliti documenti forniti da Edward Snowden a svelare i piani della NSA per la realizzazione (o lo studio di fattibilità) di un computer quantistico fatto e finito. Duplice obiettivo, naturalmente, è attaccare il mondo intero e difendere le criptoinformazioni statunitensi dalle aggressioni esterne.

L'agenzia spionistica statunitense si unisce dunque alla già lunga schiera di università, istituti di ricerca e corporation private impegnate a sbrogliare la matassa del quantum computing, possibile futuro orizzonte della tecnologia informatica costruito a partire dai principi della meccanica quantistica e dotato di capacità ben al di là di quanto possibile oggi con i calcolatori tradizionali.

NSA ha già a disposizione capacità anti-crittografiche praticamente uniche al mondo, ma evidentemente non basta ancora: un programma di ricerca chiamato Penetrating Hard Targets può contare su un investimento di 79,7 milioni di dollari, e uno degli obiettivi per il 2013 è "dimostrare il decoupling dinamico e un controllo quantistico completo su due qubit semiconduttori".
Gli esperimenti di NSA sul quantum computing vengono condotti all'interno di ampie stanze schermate che funzionano da gabbie di Faraday, spiegano i documenti di Snowden, e apparentemente l'agenzia statunitense se la gioca con i laboratori svizzeri ed europei in fatto di avanzamenti nella ricerca.

Non che all'atto pratico la cosa faccia molta differenza: NSA ammette di non aspettarsi "rivoluzioni immediate" in ambito quantum computing, e gli esperti del MIT danno per "improbabile" la capacità dell'agenzia di superare in maniera significativa le conoscenze già note ai ricercatori della comunità scientifica del "mondo aperto".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàNSA mangia iPhone e WiFi a colazioneI botti di capodanno sul tecnocontrollo della NSA arrivano in anticipo: le ultime indiscrezioni sulle attività dell'agenzia a tre lettere parlano di iPhone completamente intercettabili e segnali WiFi avvelenati da pacchetti dati malevoli
27 Commenti alla Notizia I sogni quantistici della NSA
Ordina