Mauro Vecchio

Facebook, denari per le conversazioni online

Il social network californiano compra Branch e Potluck per alimentare le condivisioni basate sugli interessi. Un totale di 15 milioni di dollari per rilanciare le discussioni

Roma - Per alzare il volume delle conversazioni social, Facebook pagherà un totale di 15 milioni di dollari in una doppia acquisizione nel settore del link sharing. Il colosso di Menlo Park rileverà gli asset societari della newyorchese Branch, versione avanzata dei vecchi forum di discussione, per la creazione di moderni thread basati sugli interessi condivisi di milioni di utenti.

In un post pubblicato sulla stessa piattaforma californiana, il CEO di Branch Josh Miller ha annunciato che tutto il suo team professionale resterà nella sede della Grande Mela. La nuova realtà aziendale - che agirà sotto il controllo di Facebook e che verrà chiamata Conversations - supporterà il sito in blu nella caccia alle connessioni/condivisioni basate sugli interessi personali a mezzo link.

L'azienda guidata da Mark Zuckerberg rileverà anche gli asset di Potluck, applicazione mobile lanciata da Branch per la condivisione rapida di news clip. Il CEO Josh Miller era riuscito a raccogliere circa 2 milioni di dollari con investitori d'eccezione come i due fondatori di Twitter Biz Stone e Evan Williams. Nel suo post su Facebook, Miller ha assicurato che il business di Branch resterà indipendente.
L'acquisizione annunciata da Facebook ha certamente un senso per lo sviluppo di più contesti dove favorire la discussione social. Il lancio degli hashtag e le modifiche apportate ai news feed mostrano come il gigante in blu voglia carpire gli interessi e le condivisioni degli utenti, risorse ovviamente preziose in ambito pubblicitario. L'esperienza di Branch e Potluck servirà a raccogliere più utenti in contenitori conversazionali di forte impatto.

Mauro Vecchio
Notizie collegate