Mauro Vecchio

Bill Gates contro i miti della povertà

L'ex-CEO di Microsoft continua la sua attività filantropica, fissando il più grande obiettivo entro il 2035. Il founder di Wikipedia Jimmy Wales alla guida del carrier mobile The People's Operator

Roma - Nuovi obiettivi per l'agenda filantropica della fondazione benefica guidata dai coniugi Bill e Melinda Gates, in un corposo manifesto volto a sfatare quei miti che da troppo tempo bloccano il progresso per le nazioni in stato di povertà. L'ex-CEO di Microsoft ha esordito con una profezia per l'anno 2035, quando non sarà rimasto un solo paese povero in tutto il mondo. Con particolare riferimento all'Africa, il manifesto della Bill & Melinda Gates Foundation non è affatto d'accordo con la teoria socio-economica secondo cui "le nazioni povere sono condannate a restare tali".

"Per fortuna questi manuali non sono tra i più venduti - si legge nel documento diramato dalla fondazione - poiché la loro tesi di base è del tutto falsa". Il founder di BigM ha sottolineato come città e nazioni africane siano cresciute grazie agli aiuti umanitari, al volontariato per le scuole, alla lotta contro virus letali come l'HIV. Un altro mito - "gli aiuti provenienti dall'estero sono una perdita di denaro" - andrebbe combattuto con la massima serietà, dal momento che milioni di bambini hanno ricevuto assistenza medica cruciale per la loro sopravvivenza.

Se l'impegno filantropico profuso da Gates negli ultimi anni rappresenta un netto distaccamento da casa Microsoft, la faticosa ricerca del nuovo CEO dopo l'addio di Steve Ballmer trova spiegazione nel ruolo-ombra mantenuto dallo stesso founder ai vertici del colosso di Redmond. La teoria più accreditata tra gli osservatori di mercato vede i vari candidati alla successione preoccupati per la continua presenza di Gates nella fase decisionale per le future strategie societarie.
Mentre Gates ricopre il suo ruolo di ambasciatore delle attività umanitarie sul pianeta, il founder di Wikipedia Jimmy Jimbo Wales occuperà la posizione di co-chairman dell'organizzazione The Peoplès Operator (TPO), il nuovo carrier mobile "etico" che ha promesso di devolvere il 25 per cento dei suoi profitti per combattere la povertà. Lo stesso Wales vuole perseguire un senso più alto di "comunità" dopo quella enciclopedica, aderendo al progetto dell'operatore virtuale britannico per la vendita di SIM a contratto per il traffico voce e dati.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
30 Commenti alla Notizia Bill Gates contro i miti della povertà
Ordina
  • ecco la sua visione, e quella della sua fondazione:

    http://vimeo.com/65564895
    non+autenticato
  • Ho letto anch'io cose del genere...
    E non immaginavo che anche Gates andasse nelle conferenze ad auspicare la riduzione della popolazione per ridurre la CO2.

    In passato sapevo di pazzi furiosi, per lo più accademici di certi think tank anglosassoni che parlavano di eugenetica e riduzione della popolazione provando a valutare i costi di gassazioni, fomentando guerre e genocidi, progettazione di virus in laboratorio ecc.

    Ma questi convegni erano per lo più a porte chiuse col divieto di filmare, registrare, anche solo disegnare e parlare di quello che si diceva...

    Ora invece non hanno più nessun pudore a parlarne pubblicamente.

    LA POPOLAZIONE MONDIALE DIMINUISCE NATURALMENTE PER SOPRAVVENUTE CONDIZIONI DI BENESSERE ED UGUAGLIANZA SOCIALE!

    Cioè se dai conoscenza e formazione sanitaria, buone aspettative di vita ed uguaglianza sociale in tutti i paesi, le donne faranno molti meno figli, perché hanno la certezza che non moriranno.

    Sono rare le famiglie che vogliono e necessitano di oltre 2 figli se le condizioni sociali sono buone.
    Ciò che crea dislivello nella natalità sono proprio le differenze sociali e di condizioni economiche e igieniche.

    Questi tizi non lo hanno capito che i paesi poveri non vanno depredati e poi decimata la popolazione coi vaccini o qualsiasi altro veleno, ma che gli va insegnata l'economia virtuosa e portato il progresso sociale, non quello tecnologico degli oggetti inutili da consumare.

    Inoltre uno dei maggiori fattori di produzione di CO2 è la dieta carnea di una fetta sempre più grande di popolazione. Si deve educare al crudism fruttariano ed al veganesimo in genere. Sono gli animali e le loro deiezioni a produrre molto effetto serra (produzione di metano) e tutta l'industria della trasformazione e trasporto alimentare.
    La frutta e verdura a km 0 non produce CO2.
    iRoby
    6911
  • D'accordo ma sono esattamente le cose che NON vogliono fare...
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby

    > In passato sapevo di pazzi furiosi, per lo più
    > accademici di certi think tank anglosassoni che
    > parlavano di eugenetica e riduzione della
    > popolazione provando a valutare i costi di
    > gassazioni, fomentando guerre e genocidi,
    > progettazione di virus in laboratorio
    > ecc.

    Purtroppo dalla seconda meta' del XX secolo non sono piu' possibili le grandi guerre europee, presenti praticamente senza interruzioni di rilievo fin dall'antichita'. Ad esse va aggiunta anche la fine delle grandi pestilenze medioevali, che con i progressi della medicina sono state praticamente debellate o rese curabili. L'Europa comunque oggi mi pare a posto; crescita demografica stabile o in leggero calo. Preoccupano di piu' i paesi africani e asiatici. Vorrei sapere cosa si sta facendo per abbattere un po' di popolazione di quelle aree... A bocca storta
    non+autenticato
  • - Scritto da: chiarimento
    > Purtroppo dalla seconda meta' del XX secolo non
    > sono piu' possibili le grandi guerre europee,
    > presenti praticamente senza interruzioni di
    > rilievo fin dall'antichita'. Ad esse va aggiunta
    > anche la fine delle grandi pestilenze medioevali,
    > che con i progressi della medicina sono state
    > praticamente debellate o rese curabili. L'Europa
    > comunque oggi mi pare a posto; crescita
    > demografica stabile o in leggero calo.
    > Preoccupano di piu' i paesi africani e asiatici.
    > Vorrei sapere cosa si sta facendo per abbattere
    > un po' di popolazione di quelle aree... A bocca storta

    Nulla, li continua a depredare.
    Anzi ci si sono aggiunte altre querre infinite come quella in Libia nazione che stava unificando e facendo progredire tutta l'area nord africana.
    In Libia avevano meno digital divide e maggiore velocità media di Internet che in Italia.
    Gheddafi aveva iniziato a spendere i proventi del controllo sul petrolio per il paese ed aiutando i paesi confinanti per creare una specie di alleanza nord-africana.
    E in poco tempo i paesi NATO hanno distrutto e depredato le sue risorse. Preso il controllo del petrolio e rubato alla famiglia di Gheddafi 183 tonnellate d'oro. Proprio poco dopo che il Venezuela aveva chiesto alla Banca d'Inghilterra il rientro delle sue 187 tonnellate stoccate in Inghilterra...

    Ed infatti ai disperati sui gommoni da cui erano spariti i libici, ora ci si sono aggiunti anche loro in fuga dal paese distrutto.

    Nel Congo si continua a depredare Coltan nonostante le aziende IT facciano croce sul cuore che non comprano terre rare da quei paesi.

    In Nigeria rubano il petrolio.

    Alla Somalia gli depredano le coste del pesce, e gli scaricano rifiuti tossici approfittando del mancato controllo delle coste a causa della guerra civile.

    In Afganistan è ricominciata la produzione di oppio e l'esportazione di eroina con la supervisione degli invasori, l'esercito USA.


    Ora arriva e li salva Bill Gates coi vaccini. Non con carichi di cereali, i vaccini...
    È risaputo che un corpo ben nutrito resiste ad una miriade di malattie come morbillo, varicella parotite, senza vaccinazioni...
    iRoby
    6911
  • - Scritto da: iRoby
    > LA POPOLAZIONE MONDIALE DIMINUISCE NATURALMENTE
    > PER SOPRAVVENUTE CONDIZIONI DI BENESSERE ED
    > UGUAGLIANZA
    > SOCIALE!

    certo, in un mondo in crescita in cui tutti accrescono il proprio benessere.
    Ma le risorse del mondo non sono infinite, e stanno mostrando la corda già ora che una frazione dell'umanità ha raggiunto il benessere.
    Quando inizierà il declino, saranno sempre i vecchi metodi naturali a ridurre la popolazione (guerra, carestia, pestilenza).

    > Questi tizi non lo hanno capito che i paesi
    > poveri non vanno depredati e poi decimata la
    > popolazione coi vaccini o qualsiasi altro veleno,

    sei pazzo se pensi che i vaccini siano dannosi. Se ti ammalassi solo tu o i tuoi famigliari non sarebbe un problema, il problema è che causi danno a tutta la società.

    > ma che gli va insegnata l'economia virtuosa e
    > portato il progresso sociale, non quello
    > tecnologico degli oggetti inutili da
    > consumare.

    certo, certo. Ma se prima non dai il benessere materiale a tutti, quelli esclusi finiranno per sfasciare tutto.

    > Inoltre uno dei maggiori fattori di produzione di
    > CO2 è la dieta carnea di una fetta sempre più
    > grande di popolazione. Si deve educare al crudism
    > fruttariano ed al veganesimo in genere. Sono gli
    > animali e le loro deiezioni a produrre molto
    > effetto serra (produzione di metano) e tutta
    > l'industria della trasformazione e trasporto
    > alimentare.
    > La frutta e verdura a km 0 non produce CO2.

    Concordo. Ma non sarà certo la tua propaganda spicciola a far calare i consumi, quanto il collasso economico / sociale.
    Tireremo la cinghia e rimpiangeremo amaramente la bistecca tutti i giorni, quando potremmo benissimo adattarci ora a mangiarla una volta la settimana.
    Altro che fruttivori col sorriso ebete...
    Funz
    12946
  • - Scritto da: Lilb Setag
    > ecco la sua visione, e quella della sua
    > fondazione:
    >
    > http://vimeo.com/65564895

    Mi sembra una marea di cag***e...
  • Già, e quello è un sosia di Bill Gates, o non sta dicendo quelle cose, ma è stato doppiato da qualcuno... Infatti il labiale dice altro...
    iRoby
    6911
  • - Scritto da: iRoby
    > Già, e quello è un sosia di Bill Gates, o non sta
    > dicendo quelle cose, ma è stato doppiato da
    > qualcuno... Infatti il labiale dice
    > altro...

    è l'interpretazione dei complottisti che è una marea di sciocchezze...che Gates spari strongate è un conto, che qualcuno pensi che voglia eliminare i più poveri con una campagna di vaccinazioni è alquanto patetico!
  • E come fai a dirlo con questa sicurezza ?

    Considera con il tempo le materie prime,petrolio e ricchezze varie saranno sempre più scarse per i Paesi ricchi,da qualche parte le devono pur prendere,indovina dove ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > E come fai a dirlo con questa sicurezza ?

    Diciamo che conosco i miei polli...


    > Considera con il tempo le materie prime,petrolio
    > e ricchezze varie saranno sempre più scarse per i
    > Paesi ricchi,da qualche parte le devono pur
    > prendere,indovina dove
    > ?

    Lo fanno già...
  • Quante idiozie e retorica in quello che dice Gates...

    Credo che negli USA il capitalismo abbia creato una sorta di psicopatia diffusa, che sfocia essenzialmente nell'accumulo seriale di denaro.

    La prima ipocrisia viene fuori dal detto "fare soldi"... I soldi non si fanno, solo le banche centrali li "fanno" nel senso che li creano.

    Il fare soldi significa il sottrarre soldi ad altri.

    Per cui caro Bill è inutile che vai a dare la tua carità pelosa ai bambini africani se prima ne hai depredato i loro governi e uffici pubblici con fogli di carta igienica chiamate Licenze Windows o MSOffice.

    Se proprio cerchi un modo per impedire che restino poveri allora devi fare prendere coscienza alla gente che è il tuo governo a sponsorizzare politici e governi africani che arricchiti dal tuo governo, gli lasciano poi depredare il loro paese.

    In Perù le risorse minerarie le controlla la Pan American Silver Corporation, che ha costruito molte infrastrutture ma solo quelle che le interessano per portare zinco e argento dalle miniere di Morococha al porto.

    Nel film Zeitgetist Addendum un ex funzionario del governo USA John Perkins spiega dettagliatamente come fa l'FMI a fare indebitare i paesi poveri per poi depredarli. E la fine che fanno fare a quei politici che non si piegano a questo sistema.

    Il capitalismo ha fallito su tutti i fonti, non produce che scarsità e povertà per potersi arricchire massimizzando i profitti e socializzando le perdite.
    E tu Bill Gates sei il classico esempio di questa psicopatia creata dal sistema economico del tuo paese.
    Rimanendo nel tuo settore, non c'è più nessun motivo per usare software commerciale in tutto il mondo.
    L'opensource funziona, e i programmatori li possono tranquillamente stipendiare i governi e le fondazioni, e il risultato copiarlo e metterlo a disposizione di tutti.

    Non servite né la Microsoft né la tua carità pelosa.
    iRoby
    6911
  • Che poi lui fa parte degli USA poliziotto del mondo con la filosofia del mercato finanziario de "fare i soldi con i soldi senza produrre nulla".

    Gates fa il classico sponsor con il suo nome e per far credere ancora una volta che gli USA sono il bel Paese a cui sta a cuore il destino dell'umanità....poi se ne fregano quandio si tratta di trovare accordi per ridurre l'inquinamento,tanto ci sono migliaia di anni ancor a disposizione.
    non+autenticato
  • "L'ex-CEO di Microsoft ha esordito con una profezia per l'anno 2035, quando non sarà rimasto un solo paese povero in tutto il mondo."

    Nel senso che saranno tutti morti quelli che oggi si trovano in difficoltà ?

    Vediamo,se già oggi in Paesi che non sono del terzo mondo sono falliti,sono diventati più poveri di prima,se oggi si licenzia come non mai migliaia di persone a destra e a manca e non ci sarà più povertà ?
    O forse sarà proprio il contrario,ci sarà più povertà e pochi Paesi super ricchi ? Prchè è questo quello che si sta delineando.

    Detto da un miliardario che si ricorda nella vecchiaia di avere una coscienza,il che è anche poco credibile se non fosse per qualche ritorno personale o in qualche sua "visione" del mondo....
    non+autenticato