Gaia Bottà

Modchip e DRM, l'uso fa l'abuso

I lucchetti anticontraffazione hanno l'effetto collaterale di depotenziare le console, i modchip le affrancano dalle limitazioni imposte dall'industria. Se i modchip scardinassero sistemi DRM mirati al solo contrasto della pirateria, la situazione cambierebbe? Dopo il parere della Corte di Giustizia dell'Unione Europea, ora tocca all'Italia

Modchip e DRM, l'uso fa l'abusoRoma - Se i sistemi DRM impediscono al videogiocatore di approfittare di opportunità perfettamente legali, come l'intrattenimento homebrew, sono da considerare degli strumenti di protezione in linea con la legge? Dai modchip ai sistemi DRM che i modchip permettono di aggirare: l'attenzione della Corte di Giustizia Europea, il cui parere è stato sollecitato per fare chiarezza sullo scontro italiano fra Nintendo e PCBox, si sposta sulle misure tecnologiche di protezione erette dai colossi del mercato videoludico. Che potrebbero andare oltre gli scopi per cui sono installate sulle console.

modchipIl caso, che si trascina da anni, vede contrapposte Nintendo e l'azienda fiorentina PCBox (ora Recoverybios). Nintendo, che si tutela dalla pirateria producendo console dotate di un sistema DRM che obbliga allo scambio di comunicazioni cifrate tra macchina e videogioco, accusa PCBox di violazione della legge sul diritto d'autore poiché fornisce dispositivi di elusione delle misure tecnologiche anticontraffazione. PCBox, che forniva modchip per Wii e Nintendo DS, sottolinea come i propri sistemi di modifica per le console permettessero di aggirare i DRM di Nintendo per affrancare le console, consentendo agli utenti di trarne ben di più che i soli usi previsti dal produttore: giocare con titoli homebrew, estranei dunque al sistema di licenze gestito dalla casa giapponese, fruire di contenuti multimediali come musica e video. Nintendo cercava di sostenere che i prodotti di PCBox fossero solo un viatico per la pirateria, PCBox cercava di sostenere che Nintendo si arrogasse il diritto di depotenziare le console impedendo agli utenti di approfittare legalmente di tutte le possibilità offerte dalle macchine.

La giustizia italiana, nel 2009, decideva per un provvedimento cautelare nei confronti di PCBox, confermato in seguito dal Tribunale di Milano. Il confronto non si è mai sopito, e dal solo giudizio riguardo ai modchip, si è giunti a considerare la possibilità che i sistemi DRM di Nintendo tracimassero davvero dalla funzione che la legge sul diritto d'autore ammette e incoraggia.
Dopo che il Tribunale di Milano aveva sollecitato il parere delle autorità europee, nei mesi scorsi si era espresso l'avvocato generale della Corte di giustizia dell'Unione Europea Eleanor Sharpston: raccomandava proporzionalità. Sia nel valutare le motivazioni per cui i modchip eludono le protezioni tecniche di giochi e console, e dunque gli usi che i gamer fanno delle console modificate, sia nel considerare i sistemi DRM, che potrebbero essere eccessivamente restrittivi, impedendo di fatto l'interoperabilità con software non sfornati dalla casa produttrice.

Dello stesso tenore appare il parere della Corte di Giustizia dell'Unione Europea. Così come l'avvocato generale, la Corte sostiene che il caso si riconduca non alle leggi che tutelano i programmi per elaboratore, come avrebbe voluto PCBox per dimostrare che la propria opera di decompilazione fosse votata alla causa dell'interoperabilità, ma piuttosto alla direttiva 2001/29/CE (articolo 102 quater della legge italiana sul diritto d'autore) che offre protezione ad opere complesse come le opere multimediali e che prevede che il produttore possa "apporre sulle opere o sui materiali protetti misure tecnologiche di protezione efficaci che comprendono tutte le tecnologie, i dispositivi o i componenti che, nel normale corso del loro funzionamento, sono destinati a impedire o limitare atti non autorizzati dai titolari dei diritti". Atti da contrastare, atti che però devono essere confinati entro "la riproduzione delle opere, la loro comunicazione al pubblico e la loro messa a disposizione del pubblico, nonché la distribuzione dell'originale o di copie delle opere".

La Corte di Giustizia riconosce, sulla stessa linea dell'avvocato generale, che la protezione giuridica offerta ai sistemi DRM può essere accordata solo qualora tali sistemi non eccedano gli scopi previsti dalla legge. Se i sistemi antipirateria di Nintendo, accidentalmente o meno, finiscono per impedire altre attività, oltre all'intrattenimento con materiale pirata, saranno da considerarsi "efficaci misure tecnologiche" la cui elusione è punita per legge? "Il produttore della consolle è protetto contro tale elusione solo qualora le misure di protezione siano dirette ad impedire l'utilizzazione di videogiochi contraffatti" sintetizza con efficacia il comunicato stampa della Corte di Giustizia.

Il compito più complesso spetta ora al Tribunale di Milano: solo un'analisi approfondita del contesto in cui agiscono i sistemi DRM di Nintendo e i modchip di PCBox potrà determinare la legalità degli uni e degli altri. C'è da comprendere, raccomanda la Corte di Giustizia, se sia possibile mettere a punto misure tecniche di protezione dei contenuti più mirate, che "avrebbero potuto causare minori interferenze con le attività dei terzi che non hanno bisogno dell'autorizzazione del titolare dei diritti d'autore o minori limitazioni di tali attività, pur fornendo una protezione analoga per i diritti del suddetto titolare", e quali costi possono comportare per il produttore. C'è da comprendere l'uso che gli utenti effettivamente fanno delle console modificate, se vengano utilizzate principalmente per far girare copie pirata, e con che frequenza gli utenti le scelgano per "fini che non violano il diritto d'autore sui giochi Nintendo o con licenza Nintendo". L'ultima parola sarà dunque quella del Tribunale di Milano: se in paesi come Spagna e Francia si è riconosciuto il valore dei modchip in funzione dello sviluppo di un mercato legale e alternativo a quello della mamma di Super Mario, l'Italia tende ancora a proteggere sistemi DRM grossolani, che non consentono all'utente di godere del diritto di fruire appieno della console, depotenziata nel nome della lotta alla contraffazione.

Gaia Bottà

fonte immagine
Notizie collegate
  • Diritto & InternetModchip, questione di proporzioneSe sono funzionali alla pirateria sono da combattere, se liberano il mercato sono i benvenuti. Ma stessa proporzione vale anche per i DRM: sono leciti se si limitano a combattere la pirateria. Il caso Nintendo - PCBox, secondo l'Avvocato Generale della Corte di Giustizia dell'Unione Europea
  • TecnologiaSuper Mario contro i pirati?La Nintendo prepara la stretta contro eventuali flash card per 3DS. Nel frattempo, la Cassazione Italiana dice stop alla modifica di Wii
  • AttualitàConsole, in galera per favoreggiamento al moddingL'associazione dei publisher videoludici britannici usa il pugno duro contro l'importazione illegale di cartucce per Nintendo DS. L'uomo finirà in carcere perché le cartucce sarebbero potute servire a copiare i giochi originali
  • Diritto & InternetCaso mod chip, la parola alla difesaIl martello della giustizia italiana ha davvero sotterrato mod chip, schede R4 e compagnia bella? Secondo PCBox, la società in causa con Nintendo, le cose non stanno esattamente così: la battaglia in tribunale sarebbe ancora lunga
  • Diritto & InternetMr. Modchips è colpevoleLo stabilisce un tribunale britannico, secondo cui il giro di dispositivi modificati e console videoludiche trasformate garantiva lauti profitti, però illegali. Linea dura contro l'uomo che veniva da Bristol
151 Commenti alla Notizia Modchip e DRM, l'uso fa l'abuso
Ordina
  • non mi sembra che gli xvid,divx,mkv, abbiano fatto chiudere i cinema. anzi... sono sempre pieni di stronziA bocca aperta
    non+autenticato
  • http://psx-scene.com/forums/content/sony-otheros-l.../

    a distanza di 3 anni quasi torna in aula sony per aver tolto otheros, anzi per avervenduto una consolle che faceva delle 'cose' eliminate successivamente.
    non+autenticato
  • Dopo l'eccesso di DRM, blocchi, registrazioni, attivazioni obbligatorie tramite internet, etc, ho deciso che gioco solo "pirated". Se non si fidano dei miei soldi (che sono DRM-free, senza blocchi, registrazioni, etc) allora non li meritano.
    Per quelli che "e ma se li pirati allora passi ddalla parte del torto" ho una risposta di tre parole: ME NE FOTTO.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Dopo l'eccesso di DRM, blocchi, registrazioni,
    > attivazioni obbligatorie tramite internet, etc,
    > ho deciso che gioco solo "pirated". Se non si
    > fidano dei miei soldi (che sono DRM-free, senza
    > blocchi, registrazioni, etc) allora non li
    > meritano.
    > Per quelli che "e ma se li pirati allora passi
    > ddalla parte del torto" ho una risposta di tre
    > parole: ME NE
    > FOTTO.

    segnalato
    non+autenticato
  • - Scritto da: no pirates
    > - Scritto da: ...
    > > Dopo l'eccesso di DRM, blocchi, registrazioni,
    > > attivazioni obbligatorie tramite internet, etc,
    > > ho deciso che gioco solo "pirated". Se non si
    > > fidano dei miei soldi (che sono DRM-free, senza
    > > blocchi, registrazioni, etc) allora non li
    > > meritano.
    > > Per quelli che "e ma se li pirati allora passi
    > > ddalla parte del torto" ho una risposta di tre
    > > parole: ME NE
    > > FOTTO.
    >
    > segnalato

    sono terrorizzato, chissa se stanotte riusciro' a dormire...yahhhhwn... che sonno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Dopo l'eccesso di DRM, blocchi, registrazioni,
    > attivazioni obbligatorie tramite internet, etc,
    > ho deciso che gioco solo "pirated". Se non si
    > fidano dei miei soldi (che sono DRM-free, senza
    > blocchi, registrazioni, etc) allora non li
    > meritano.
    > Per quelli che "e ma se li pirati allora passi
    > ddalla parte del torto" ho una risposta di tre
    > parole: ME NE
    > FOTTO.

    Comunque esiste anche la possibilità di non giocare, capisco che molti non ci arrivano ma magari il "me ne fotto" finale potrebbe avere maggiori probabilità di concretizzarsi
    non+autenticato
  • - Scritto da: coreggia
    > - Scritto da: ...
    > > Dopo l'eccesso di DRM, blocchi,
    > registrazioni,
    > > attivazioni obbligatorie tramite internet,
    > etc,
    > > ho deciso che gioco solo "pirated". Se non si
    > > fidano dei miei soldi (che sono DRM-free,
    > senza
    > > blocchi, registrazioni, etc) allora non li
    > > meritano.
    > > Per quelli che "e ma se li pirati allora
    > passi
    > > ddalla parte del torto" ho una risposta di
    > tre
    > > parole: ME NE
    > > FOTTO.
    >
    > Comunque esiste anche la possibilità di non
    > giocare, capisco che molti non ci arrivano ma
    > magari il "me ne fotto" finale potrebbe avere
    > maggiori probabilità di
    > concretizzarsi

    non giocare? azzz non ci avevo pensato! per fortuna che ci sono persone dall'intelletto superiore come te che sanno consigliare noi poveri cerebrolesi.
    non+autenticato
  • > non giocare? azzz non ci avevo pensato! per
    > fortuna che ci sono persone dall'intelletto
    > superiore come te che sanno consigliare noi
    > poveri
    > cerebrolesi.

    adesso lo sai
    non+autenticato
  • - Scritto da: coreggia

    >
    > Comunque esiste anche la possibilità di non
    > giocare, capisco che molti non ci arrivano ma
    > magari il "me ne fotto" finale potrebbe avere
    > maggiori probabilità di
    > concretizzarsi

    Certo.
    Esiste questa possibilita' e viene adottata dalla stragrande maggioranza della popolazione.

    Che fa sicuramente bene.

    Ma noi siamo qui a parlare di quei pochi che vorrebbero disporre a piacimento del frullatore che hanno acquistato, e che invece si vedono costretti ad usare solo con le fragole che produce il produttore del frullatore.
    Altre fragole o altra frutta non sono ammesse.

    Di questo stiamo discutendo.
  • > Ma noi siamo qui a parlare di quei pochi che
    > vorrebbero disporre a piacimento del frullatore
    > che hanno acquistato, e che invece si vedono
    > costretti ad usare solo con le fragole che
    > produce il produttore del
    > frullatore.
    > Altre fragole o altra frutta non sono ammesse.

    Quelle persone, sapendo bene che non possono mettere altra frutta, dovrebbero comprare frullatori diversi o farne a meno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: coreggia
    > > Ma noi siamo qui a parlare di quei pochi che
    > > vorrebbero disporre a piacimento del
    > frullatore
    > > che hanno acquistato, e che invece si vedono
    > > costretti ad usare solo con le fragole che
    > > produce il produttore del
    > > frullatore.
    > > Altre fragole o altra frutta non sono
    > ammesse.
    >
    > Quelle persone, sapendo bene che non possono
    > mettere altra frutta, dovrebbero comprare
    > frullatori diversi o farne a
    > meno.

    Non e' questo il problema!
    Io ho tutto il diritto di usare un oggetto di mia proprieta' in modo improprio.
    Se voglio frullarmi un cocomero intero, io lo faccio.
    Al massimo, se poi mi si rompe il frullatore, non ho il diritto di andarmi a lamentare.
    Ma nessuno puo' e deve impedirmi di fare un frullato di cocomero.
  • >
    > Non e' questo il problema!
    > Io ho tutto il diritto di usare un oggetto di mia
    > proprieta' in modo
    > improprio.
    > Se voglio frullarmi un cocomero intero, io lo
    > faccio.
    > Al massimo, se poi mi si rompe il frullatore, non
    > ho il diritto di andarmi a
    > lamentare.
    > Ma nessuno puo' e deve impedirmi di fare un
    > frullato di
    > cocomero.

    Continui ad insistere ma mica ho detto che non hai diritto a farci ciò che vuoi con la tua console. In rete ci sono i video di quelli che hanno messo nel microoende la PS4, non mi sembra che li abbiano arrestati.
    Liberissimo di farci ciò che vuoi, e loro sono liberissimi di evitare che la gente giochi a sbafo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: coreggia
    > Quelle persone, sapendo bene che non possono
    > mettere altra frutta, dovrebbero comprare
    > frullatori diversi o farne a
    > meno.

    Peccato che il frullatore che fa girare le fragole fa girare solo le fragole.
    Più semplicemente, esiste una Divina Commedia scritta da Dante che non sia della Mondadori, ma non esiste un Super Mario scritto da Miyamoto che non sia della Nintendo. E finché per avere Super Mario di Miyamoto costringeranno a rivolgersi e dare i soldi all'unico produttore (la Nintendo), noi faremo fallire la Nintendo.
    Quindi il frullatore generico frulla le pere, le patate e le banane, ma non frulla le fragole. Per frullare le fragole bisogna avere il frullatore specifico per le fragole, perché le fragole non si frullano nel frullatore generico, e il frullatore delle fragole non frulla tutto il resto.
  • Dei quasi 200M di utenti DS/3DS, in quanti sanno cos'è l'homebrew?
    Dei poco oltre 100M di utenti Wii, in quantri sanno cos'è l'homebrew?

    Raggiungere anche solo il 0,1% sarebbe un successo!
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Dei quasi 200M di utenti DS/3DS, in quanti sanno
    > cos'è l'homebrew?
    > Dei poco oltre 100M di utenti Wii, in quantri
    > sanno cos'è l'homebrew?

    A quanto senticchio qua tutti quelli che craccano la console per lanciare un gioco pirata spesso finiscono per avere bene o male quel gioco originale (o rinunciarci perche' dopo averlo provato e' risultato una cag.ta), ma non poter piu' fare a meno dei programmini homebrew che, a quanto capisco, eliminano limiti veramente stupidi voluti dai produttori.

    > Raggiungere anche solo il 0,1% sarebbe un
    > successo!
    krane
    22544
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Dei quasi 200M di utenti DS/3DS, in quanti sanno
    > cos'è
    > l'homebrew?
    > Dei poco oltre 100M di utenti Wii, in quantri
    > sanno cos'è
    > l'homebrew?
    >
    > Raggiungere anche solo il 0,1% sarebbe un
    > successo!
    SGRUNF

    Sto ancora rosicando per il mio defunto Nintendo DS trasformato in organizer/sveglia/player multimediale/broser web/ebook reader (per sport) e molto altro.
    Defunto perché azzoppato dal DRM di nintendo spacciato per upgrade di sicurezza e performance.

    GT
  • Mi dispiace... ma di usati oggi se ne trovano a bizzeffe.
    Hai l'imbarazzo della scelta!

    Ma non è meglio uno smartphone (da max € 200) che funziona meglio del DS/Organizer/MediaPlayer/etc. Di certo non riceverai aggiornamenti che ti zoppano...

    Se è per il pennino, beh, come posso darti torto?! A bocca aperta
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Mi dispiace... ma di usati oggi se ne trovano a
    > bizzeffe.
    > Hai l'imbarazzo della scelta!
    >
    > Ma non è meglio uno smartphone (da max € 200) che
    > funziona meglio del DS/Organizer/MediaPlayer/etc.
    > Di certo non riceverai aggiornamenti che ti
    > zoppano...
    >
    >
    > Se è per il pennino, beh, come posso darti
    > torto?!
    >A bocca aperta

    All'epoca (2004) i cellulari non erano smart come oggi e il nintendo DSi era il "massimo" della tecnologia portatile. Obiettivamente era una discreta macchina e occupava lo spazio di un'agendina.
    Per avere la stessa "potenza" e versatilità (per tacer dei videogiochi, che fosse il mame, che fosse un Final Fantasy Tactics qualsiasi o altro) su un cellulare avrei dovuto spendere bel più dei 180 euro spesi per il DSi. Insomma ero molto contento.
    Poi la traGGedia. Di fatto con l'aggiornamento di "sicurezza" big N mi aveva "rubato" tutto lasciandomi in mano un giocattolo.
    Quando inviai il reclamo al servizio clienti di N la loro risposta fu del tipo "ci dispiace, ma dovevamo prima di tutto proteggerci dalla pirateria".

    Così ci hanno rimesso:
    1) Un utente felice trasformato in "mina vagante" e che dice peste e corna di N ogni volta che può.
    2) Un utente che spende(va) circa 300 euro l'anno in videogiochi per DSi
    3) Lo stesso utente ha regalato la R4 incriminata ad un altro utente che NON aveva fatto l'aggiornamento, trasformandolo così in utente pirata che mai più avrebbe comprato giochi originali e/o aggiornato il DSi. (e vai con altre centinaia di eur per giochi non venduti).
    4) Dopodiché ho venduto console e nuova R4 ad un amico che ha preferito usare il tutto per giocare con le rom scaricate (vedi sopra) e
    5) Ho venduto i giochi (causando una ulteriore perdita, perché l'usato non paga royalties).

    ...ordunque: gli sarà convenuto? Anche perché quelli che avevano la R4 e hanno aggiornato il firmware, al massimo, avranno pure cambiato schedina.

    Mah.

    GT
  • - Scritto da: Guybrush

    > 3) Lo stesso utente ha regalato la R4 incriminata
    > ad un altro utente che NON aveva fatto
    > l'aggiornamento, trasformandolo così in utente
    > pirata che mai più avrebbe comprato giochi
    > originali e/o aggiornato il DSi. (e vai con altre
    > centinaia di eur per giochi non
    > venduti).

    Ma non vuol dire che chi ha un R4 è un pirata... no? Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • - Scritto da: ThEnOra
    > - Scritto da: Guybrush
    >
    [...]
    >
    > Ma non vuol dire che chi ha un R4 è un pirata...
    > no?
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    No, ma conoscevo il tipo e sapevo che non appena avuta la possibilità "aggratis" di usare i giochi pirata altrettanto "aggratis" ne avebbe "illecitamente" approfittato. Naturalmente quando gli ho dato la cartuccia gli ho detto di usarla solo per contenuti leciti, ma si sa: lo spirito è forte, la carne è debole e se lo spirito è molto forte, la carne diventa addirittura ciucca.

    GT
  • Guarda, son sicuro che conosci l'esistenza di una scheda simil-R4 che non avvia le ROM NDS (in realtà le ho viste nel 2009... non so se esistono ancora, dubito); mi chiedo perchè i rivenditori non abbiano venduto questo prodotto anziché l'R4. O forse lo so.
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Guarda, son sicuro che conosci l'esistenza di una
    > scheda simil-R4 che non avvia le ROM NDS (in
    > realtà le ho viste nel 2009... non so se esistono
    > ancora, dubito); mi chiedo perchè i rivenditori
    > non abbiano venduto questo prodotto anziché l'R4.
    > O forse lo
    > so.

    No, non la conosco.
    Hai unvlink?

    Vabbe', vado di google.
    GT
  • No... se solo ricordassi il nome del prodotto... cmq la cosa che mi ha fatto specie era che provando a far partire i NDS, la console rispondeva con un msg d'errore "Cannot load games" o una cosa simile, quindi DS con funzionalità espanse, ma senza il supporto per giochi.
  • Se non erro ci stavano schede pure approvate da nintendo che facevano girare homebrew vari ma erano incapaci di far girare le rom dei giochi. Poi dipende anche dal firmware.
  • Siete per caso stati vittima di un attacco? Oggi la frequenza con cui vengono aperte la inserzioni pubblicitarie al clic di un thread è veramente irritante, a livello di spam
  • > Siete per caso stati vittima di un attacco? Oggi
    > la frequenza con cui vengono aperte la inserzioni
    > pubblicitarie al clic di un thread è veramente
    > irritante, a livello di
    > spam

    Ora arriva Luca Annunziata a lucchettare la discussione e a dire che non sa proprio di che problema tu stia parlando.
    In ogni caso AdBlock Plus, e la pubblicità non c'è più..Sorride
  • su chrome ho appena installato Adblock Plus (letteralmente); è quella che consigli (vedo che ci sono altre due estensioni adblock sul market)
  • ciao

    ti dispiace scriverci a pi@edmaster.it e darci qualche informazione in più sul tipo di problema, sistema operativo e browser utilizzato?

    grazie
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)