Luca Annunziata

Windows XP č il pių amato dagli italiani

Gli affezionati a casa e in azienda non rinunciano al loro OS, pur se prossimo al pensionamento. Nel frattempo Microsoft decide di prolungare le vendite di Windows 7 per le aziende, sperando di convincere tutti alla migrazione

Roma - Windows XP non vuole morire: il vecchio sistema operativo Microsoft, lanciato nel 2001 e che sta per essere definitivamente abbandonato da Redmond al proprio destino (salvo aggiornamenti a pagamento), continua a essere presente sui PC e nei pensieri degli italiani, che non smettono di utilizzarlo a casa e sul lavoro. Il 16 per cento degli abitanti del Belpaese ha ancora un computer XP sulla scrivania, e lo stesso dicasi per quasi 1 azienda su 4 che mantiene un parco PC aziendali costituito per la maggior parte da vecchi PC equipaggiati con XP. Microsoft le sta provando tutte per convincere tutti ad aggiornare, in un contesto di mercato non proprio incoraggiante, e una delle ultime carte da giocare è rispolverare Windows 7.

infografica sulla ricerca idc per microsoftI dati snocciolati da Microsoft parlano chiaro: una ricerca IDC commissionata da Redmond mostra come oltre il 30 per cento delle aziende italiane del centro-sud continui ad mantenere una prevalenza di PC con Windows XP nei propri uffici, e nonostante l'ampia campagna portata avanti da Big M non intravedono particolari problemi all'orizzonte sotto il profilo tecnico. Qualcosa di simile accade tra le mura domestiche, dove un sondaggio condotto sempre da Microsoft confermerebbe che le prestazioni e le capacità di XP sono ritenute adeguate al contesto dell'utilizzo casalingo: se a questo si aggiunge la familiarità con le vecchie finestre e la barra verde e blu, ecco che solo una minoranza di questo zoccolo duro di appassionati pensa di aggiornare prima di aprile.

Visto il successo non del tutto convincente di Windows 8, a Seattle hanno quindi deciso di giocare la carta Seven per tentare di convincere i più recalcitranti. La "data di scadenza" del vecchio OS è stata rimandata a data da destinarsi, visto che Microsoft ha deciso di rimuovere il limite prima posto al 31 ottobre prossimo per la vendita di hardware con pre-installato Windows 7 Pro: visto il successo che ancora riscuote il predecessore di Windows 8 è una mossa furba, che potrebbe consentire di vedere in vendita (per i clienti business) prodotti con hardware moderno e software aggiornato, diminuendo la frammentazione del panorama Windows e semplificando anche la vita agli sviluppatori impegnati sulla piattaforma.
La disponibilità di licenze pre-installate sui PC fino almeno a fine 2015 può essere interpretata in molti modi, ma significa soprattutto che le aziende possono anche optare per acquistare personal computer e approfittare delle clausole per il downgrade previste da Windows 8: in questo modo potrebbero programmare con maggiore calma la transizione, ottenendo PC con entrambi i sistemi operativi a bordo, e in un secondo momento pianificare l'update quando la situazione fosse più favorevole per passare da finestre a piastrelle. Diversa la questione casalinga: per i consumatori finali non c'è molta scelta se non aggiornare, oppure restare fedeli a XP nonostante tutto.

Luca Annunziata
190 Commenti alla Notizia Windows XP č il pių amato dagli italiani
Ordina
  • Personalmente mi terrò Xp Professional finchè non mi esplode il PC di 10 anni (settembre 2004) ..... funziona tutto, anche software che su 7 e soprattutto su 8 non ne vuole sapere di girare. Continuerò ad usare le stesse precauzioni di sempre, cioè: protezione con EMET 4.1 (rende molto difficile sfruttare le vulnerabilità del SO e degli applicativi) - ottimo antivirus (nod32) - internet con Firefox - open office - firewall Kerio 2.1.5 (è il firewall più configurabile che esista, leggerissimo protegge sia in ingresso che in uscita) - aggiornamenti continui degli applicativi (soprattutto firefox, Java e Flash player) - servizi abilitati ridotti al minimo (diminuisce la superficie di attacco) ...... e sopprattutto sempre loggato come user (uso profilo amministrativo solo per installazioni e manutenzioni .... ovviamente fuori rete). E' tutta fuffa che i sistemi Microsoft di oggi siano più protetti, con EMET proteggo il sistema con DEP, con SEHOP e con ASLR .... esattamente cosa fà windows 7 (e neppure di default, devi settarlo, scelta idiota); inoltre si vede come è più sicuro il nuovissimo (per modo di dire) explorer 11 ...... che continua a condividere le stesse identiche vulnerabilità di explorer 8, quello di XP (per il semplice motivo che, a parte la fuffa, explorer è sempre quello, quindi il codice, che è lo stesso, ha le stesse vulnerabilità).
  • Molti commenti su Xp li condivido. Io credo che, quando le applicazioni per XP funzionano e ti bastano, cosa minchia serve andare a cercarti il male come i dottori? Spesso capita che uno vorrebbe provare i nuovi SO: vista, w7, w8, ecc, poi scopre l'amara realtà che alcune applicazioni che usavi e che usi, perchè a te vanno bene, e sopratutto le hai acquistate, sui SO più recenti non girano.C'è una colpa mirata, oppure l'innovazione è un processo naturale e dovuto?Io penso di no.CIoè, naturale si, tutto si rinnova, sperando in bene, dovuto NO!!Dovuto a chi e per chi?Ma non solo potresti scoprire l'amara realtà di applicazioni che non girano, ma potrebbe succedere che, per quella mainboard, abbastanza obsoleta, i driver per w7 o w8 non ci sono.Hai voglia dire che "basta cercare e li trovi", il problema è che i driver non nascono come i funghi, se nessuno li ha scritti non trovi una cippa.Ovviamente il mio discorso non vale per quelle applicazioni che girano solo su HW dedicato (w7 - w8), ma è così? Io non lo so, ma se fosse così allora potrei capire.Potrei ma non capirei ugualmente.Senza contare che per XP c'è anche la versione 64 bit, e quindi anche applicazioni a 64 bit girano.Altra cosa è linux.Su questo So penso sia inutile discuterne.Non perchè sia una schifezza, anzi, è il migliore SO, per me, in assoluto, se non altro anche per la gestione della rete.Io non conosco i comandi Unix, però uso la distro Ubuntu, secondo me indispensabile per chi smanetta come me sul HW. Con ubuntu ho risolto e risolvo, problemi che con applicazioni esterne per Windows non potrei risolvere. Con i comandi poi, Linux ha ed hai, possibilità impensate per intervenire sull'HW.Con i comandi (che non conosco, ma all'uopo chiedo ad un amico che è bravissimo), il mio amico mi ha fatto trovare dati in cui l'HD fu formattato e ripartizionato, per ben tre volte, tanto per fare una prova, se non l'avessi visto non ci avrei creduto.Magari esisterà qualcosa che ha le stesse prerogrative, ma Linux è gratuito, non è poco.
  • A me mi manca windows 7 altro che XP.
    W8 con quel menu a cucú laterale mi sta facendo venire le crisi isteriche !
    non+autenticato
  • Tutto qui.
    Quello che fa lo fa bene e saperlo usare lo fa fare ancora meglio. In barba a virus, compatibilità e altre fesserie che chi ti vuole far cambiare computer ti propina in continuazione.

    La realtà è che Microsoft avrebbe dovuto, invece che sospenderne il supporto ad Aprile (a che pro poi... qualcuno ha bisogno del supporto di Microsoft per lavorarci?) pubblicare un upgrade Windows XP moderno e gratuito adatto a durare per i prossimi 5 anni almeno e non 3 sistemi operativi negli ultimi 5 anni decisamente inutili.

    Trovarsi sugli scaffali oggi almeno un paio di sistemi operativi (7 eFicoso che tra l'altro tra loro alla fine non risultano al 100% retrocompatibili in alcuni casi a causa di software di terze parti è imbarazzante.

    Un windows xp 2014 avrebbe risolto tanti problemi e portato agli utenti ciò che desiderano, un semplice upgrade di un unico sistema operativo. Sempre. E non cento rimpasti di qualcosa che alla fine disorienta e manco funziona bene.

    Enry
    non+autenticato
  • A noi utenti sarebbe convenuto, a Microsoft un po' meno !
  • Concordo con molti italiani, XP puo` essere un'ottimo sistema operativo abbinato a MS office e qualche software aziendale...Basta inscatolare tutto in virtualbox e usare Linux come OS principale.
    non+autenticato
  • Non è vero il Windows più leggero e performante in macchina virtuale è Windows 7 Starter, quello per i netbook. Già testati entrambi. Ottimi poi se il file della macchina sta su SSD.
    iRoby
    7615
  • Impossibile XP consuma solo 70 mb di risorse, qualche Mhz di processore e meno spazio su disco.
    non+autenticato
  • Hai provato Win7 Starter?

    Provalo. Col mulo o torrent lo trovi in giro, in versione Lite ben ripulito...
    iRoby
    7615
  • 7 starter ? Stai scherzando , spero tu sia ironico ...
    non+autenticato
  • Ma perché non lo provi?

    Specie su macchina virtuale possibilmente con file della macchina su ssd.
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma perché non lo provi?

    > Specie su macchina virtuale possibilmente con
    > file della macchina su ssd.

    Ma i giochi girano ? Perche' io ormai solo per quello uso win.
    krane
    22544
  • Da quando Virtualbox ha aggiunto il supporto 3D le prestazioni sono 10x rispetto a prima.
    È vero però che tra 3D virtuale e sistema nativo siamo ancora ad un 10x in favore del nativo. Quindi su macchina girano solo giochini...
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Da quando Virtualbox ha aggiunto il supporto 3D
    > le prestazioni sono 10x rispetto a prima.
    > È vero però che tra 3D virtuale e sistema
    > nativo siamo ancora ad un 10x in favore del
    > nativo. Quindi su macchina girano solo
    > giochini...

    Allora mi sa che mi tengo windows in dual boot ancora per un po'.
    Sorride
    krane
    22544
  • Io l'ho eliminato dal dual boot. L'ho spostato su un HD 2,5" esterno da 80GB in un box eSATA. Si attacca, riavvii e lo usi. Quando hai finito lo togli e lo riponi nel cassetto.

    Windows non serve più se non quelle rare volte. È come una rogna di cui faremmo volentieri a meno.
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Io l'ho eliminato dal dual boot. L'ho spostato su
    > un HD 2,5" esterno da 80GB in un box eSATA. Si
    > attacca, riavvii e lo usi. Quando hai finito lo
    > togli e lo riponi nel cassetto.

    > Windows non serve più se non quelle rare volte.
    > È come una rogna di cui faremmo volentieri a
    > meno.

    Mah, nel mio fisso sotto la scrivania a casa c'e' posto, mi trovo comodo cosi al momento. Ma prima o poi mi decido a chiederti consigli per farmi un routerino non X86Sorride
    krane
    22544
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)