Alfonso Maruccia

Valve, spionaggio contro i cheater

La corporation di Steam e Half-Life è costretta a difendersi dall'accusa di monitoraggio degli utenti. Leggiamo i log DNS solo per individuare i cheater, si giustifica Gabe Newell in persona

Roma - Valve Corporation è stata messa alla pubblica gogna: il motivo dell'accusa pubblica (mossa su Reddit) è che il client di Steam controllerebbe i domini visitati dall'utente presenti nella cache DNS. Sì, è vero, ma è per combattere meglio i cheater, ammette Valve.

A svelare l'arcano e spiegare in maniera franca come stanno le cose è Gabe "Gaben" Newell in persona: il founder e CEO di Valve interviene su Reddit e offre uno spaccato insolito nei meccanismi di funzionamento di una corporation tradizionalmente (e giustificatamente) gelosa dei propri segreti informatici.

Gaben spiega che la lettura della cache DNS fa parte delle misure anti-cheater di Steam (Valve Anti-Cheat o VAC), misure che si sono fatte via via più complesse all'aumentare della complessità delle tecniche usate da chi crea i software di cheat e poi li rivende all'utente finale.
I creatori di trucchi hanno di recente implementato misure DRM a protezione del loro "prodotto", interpellando un server remoto per identificare gli utenti che hanno installato il software senza pagare. Steam sarebbe dunque in grado di identificare la presenza dei programmi di cheat individuando i domini dei server DRM all'interno della cache di sistema.

"La fiducia è una componente critica in una community di giochi in multiplayer", dice Newell su Reddit, e per mantenere la fiducia dei giocatori in Steam il patron di Valve rassicura sullo scarso desiderio della corporation di ficcare il naso nella cronologia di navigazione Web degli utenti o dei loro porno-siti preferiti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia Valve, spionaggio contro i cheater
Ordina
  • Ommadonna, Valve dovrebbe formattare l'hard disk di queste persone non bannarli: sono chiaramente dei disadattati.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > primo
    > una cosa del genere deve necessitare di esplicito
    > opt-in da parte del giocatore (e q quel punto non
    > serve a nulla perchè il cheater non lo
    > concede)
    >

    appunto, te lo sei detto da solo

    > secondo
    > Non passa giorno senza che incontri un cheater,
    > quindi la misura è del tutto
    > inefficace.
    >

    E questo non vuol dire niente, magari senza quella misura te ne trovi due o tre o 10 al giorno, che ne sai? Un po' come dire che siccome ricevi qualche mail di spam allora elimini l'antispam, geniale direi.

    > La misura efficace esiste già: è l'admin del
    > server che banna il
    > cheater.

    Se l'admin può aiutarsi con qualche strumento tanto meglio
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: mith
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > primo
    > > una cosa del genere deve necessitare di
    > esplicito
    > > opt-in da parte del giocatore (e q quel
    > punto
    > non
    > > serve a nulla perchè il cheater non lo
    > > concede)
    > >
    >
    > appunto, te lo sei detto da solo
    >
    > > secondo
    > > Non passa giorno senza che incontri un
    > cheater,
    > > quindi la misura è del tutto
    > > inefficace.
    > >
    >
    > E questo non vuol dire niente, magari senza
    > quella misura te ne trovi due o tre o 10 al
    > giorno, che ne sai? Un po' come dire che siccome
    > ricevi qualche mail di spam allora elimini
    > l'antispam, geniale
    > direi.
    >
    > > La misura efficace esiste già: è l'admin del
    > > server che banna il
    > > cheater.
    >
    > Se l'admin può aiutarsi con qualche strumento
    > tanto meglio

    Quindi al diavolo privacy e tutto il resto, ben venga frugare tra i dati personali degli utenti senza il loro consenso, l'importante è che non ti pwonino a Team Fortress? Mamma mia...
    Izio01
    3891
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: Izio01
    >
    > > Quindi al diavolo privacy e tutto il resto,
    > ben
    > > venga frugare tra i dati personali degli
    > utenti
    > > senza il loro consenso, l'importante è che
    > non
    > ti
    > > pwonino a Team Fortress?
    >
    > In TF2 tra l'latro ho dominato (quindi almeno 4
    > uccisioni di seguito a mio vantaggio) diverse
    > volte tizi con l'aimbot.
    > Spesso la strategia e il gioco di squadra conta
    > più della skill.
    > Ogni volta che appariva un cheater, mi fiondavo
    > nella squadra opposta per pwonarlo. Uno di loro
    > (che usava aimbot + speedhack, quindi cheater al
    > 100%) mi ha perfino accusato di cheating... spero
    > che qualcuno abbia registrato la mia risata
    > Rotola dal ridere

    Ti ammiro, io non sono così bravo!
    Comunque temo che lo "spionaggio" di Valve sia legale, in quanto i termini di servizio prevedono che possano frugare come e quanto vogliono in qualsiasi area del tuo PC. E' per questo che personalmente vedo la necessità di un minimo di freno legislativo a ciò che i fornitori possono mettere nei ToS, contratti chilometrici che cambiano di continuo. Si parla tanto di Google, ma secondo me è pieno di soggetti che con i nostri dati possono fare quello che vogliono.
    Izio01
    3891