Claudio Tamburrino

Web Tax, la fine è legge

In Gazzetta Ufficiale l'abrogazione dell'articolo che introduceva la disposizione fonte di tante controversie

Web Tax, la fine è leggeRoma - È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge numero 16 del 6 marzo 2014 che, all'articolo 2, abroga l'articolo 1, comma 33 della Legge di Stabilità che prevedeva l'aspetto più contestato della norma conosciuta con il nome Web Tax.

La disposizione, fortemente voluta dall'esponente del PD Francesco Boccia, puntava a costringere gli operatori che offrono servizi di advertising online in Italia a pagare le tasse attraverso lo strumento della partita IVA italiana, aveva attirato su di sé diverse critiche, l'attenzione delle autorità europee (preoccupate per il rispetto della libera circolazione nel mercato unico) e aveva innescato alcune azioni legali.

Così, prima il Governo Letta aveva ceduto alle pressioni rinviandone l'entrata in vigore (con un intervento legislativo in extremis legato al decreto SalvaRoma), lasciandone poi il destino in mano a Matteo Renzi, vertice del nuovo esecutivo.
L'ex sindaco di Firenze aveva promesso l'abolizione definitiva della norma, ma la parola fine arriva solo ora con l'abolizione della parte della normativa che obbliga gli operatori che vendono advertising online a dotarsi di partita IVA italiana.

Resta invece la parte della normativa relativa alla tracciabilità, che obbliga ad effettuare acquisti di servizi pubblicitari online attraverso bonifici bancari o postali da cui devono risultare i dati identificativi del beneficiario ovvero con altri mezzi di pagamento tracciabili che siano in grado di veicolare la partita Iva del beneficiario.

Resta ancora in ballo però la questione della delega fiscale della Camera che lascia al Governo la possibilità di tornare sulla norma, ma essa fa riferimento esplicito a "decisioni in sede UE".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
8 Commenti alla Notizia Web Tax, la fine è legge
Ordina
  • A parte che non è ancora finita del tutto e lo zombie potrebbe risorgere 'naltravolta...
    Adesso cantano vittoria dopo aver fatto (averci fatto fare) 'sta monumentale figur'emmer*a.
    Se questi sono i professionisti esperti della politica, ben vengano i newbie che tanto peggio di così non si potrebbe governare...
    Funz
    12972
  • Opps.. errata Corrige "solità" "solita"

    Salve.
    L'unica cosa degna di nota della "Web Tax",così com'era stata congeniata, era la sua totale illegalità
    rispetto ai cardini base del diritto comunitario in materia di libera circolazione delle merci e dei servizi.
    Ora io mi chiedo, come sia possibile che qualcuno "...." in parlamento, sia inpunemente arrivato a proporre una cosa del genere facendoci fare la solita pessima figura in tutte le possibili sedi internazionali.
    Mi domando se sia pretendere troppo chiedere un minimo di competenza, almeno in commisione bilancio.
    non+autenticato
  • Salve.
    L'unica cosa degna di nota della "Web Tax",così com'era stata congeniata, era la sua totale illegalità
    rispetto ai cardini base del diritto comunitario in materia di libera circolazione delle merci e dei servizi.
    Ora io mi chiedo, come sia possibile che qualcuno "...." in parlamento, sia inpunemente arrivato a proporre una cosa del genere facendoci fare la solità pessima figura in tutte le possibili sedi internazionali.
    Mi domando se sia pretendere troppo chiedere un minimo di competenza, almeno in commisione bilancio.
    non+autenticato
  • hanno tolto l'obbligo di creare la partita iva italiana per le aziende e hanno lasciato l'obbligo di pagare mediante bonifico? Non si può usare la carta di credito o paypal?
    non+autenticato
  • Dalla gazza odierna:
        Dalla legge 27 dicembre 2013, il comma 33 dell'art 1 e' abrogato.

    Il "fu" comma 33 recitava :
       33. Nel decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n.
    633, dopo l'articolo 17 e' inserito il seguente:
    «Art. 17-bis. (Acquisto di pubblicita' on line) -- 1. I soggetti
    passivi che intendano acquistare servizi di pubblicita' e link
    sponsorizzati on line, anche attraverso centri media e operatori
    terzi, sono obbligati ad acquistarli da soggetti titolari di una
    partita IVA rilasciata dall'amministrazione finanziaria italiana.
    2. Gli spazi pubblicitari on line e i link sponsorizzati che
    appaiono nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (servizi di
    search advertising), visualizzabili sul territorio italiano durante
    la visita di un sito internet o la fruizione di un servizio on line
    attraverso rete fissa o rete e dispositivi mobili, devono essere
    acquistati esclusivamente attraverso   soggetti,   quali   editori,
    concessionarie pubblicitarie, motori di ricerca o altro operatore
    pubblicitario,     titolari     di     partita     IVA     rilasciata
    dall'amministrazione finanziaria italiana. La presente disposizione
    si applica anche nel caso in cui l'operazione di compravendita sia
    stata effettuata mediante centri media, operatori terzi e soggetti
    inserzionisti».

    Ora che razzo rimane, e sopratutto PERCHE/qual'e' la ratio? che cambia (rispetto al pre-23 dicembre)? [ invece di roba fumosa di keybiz, mettete gli stracci di rif legali... ]

    Phffffff che fatica capire gli azzeccagarbugli ..Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Qui sono elencati servizi che offrono banner o pubblicità per link. Utili per guadagnare Bitcoin se avete siti o distribuite link a contenuti.                                        
    I servizi sono elencati solo a titolo informativo. Non sono indicati in quando "affidabili".

    http://pastebin.com/7hHi11aw

    EDIT:
    Scusa, voleva essere una discussione a parte e non una risposta.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 08 marzo 2014 03.19
    -----------------------------------------------------------
  • > Ora che razzo rimane, e sopratutto PERCHE/qual'e'
    > la ratio? che cambia (rispetto al pre-23
    > dicembre)? [ invece di roba fumosa di keybiz,
    > mettete gli stracci di rif legali...
    > ]

    Cosa sono i rif legali? Le barriere coralline fra una legge e l'altra?

    > Phffffff che fatica capire gli azzeccagarbugli ..
    >Con la lingua fuori

    Quando ognuno mette mano alla legge dell'altro capita che non ci capiscano più nulla nemmeno i legislatori.Triste
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Ora che razzo rimane, e sopratutto
    > PERCHE/qual'e'
    > > la ratio? che cambia (rispetto al pre-23
    > > dicembre)? [ invece di roba fumosa di
    > keybiz,
    > > mettete gli stracci di rif legali...
    > > ]
    >
    > Cosa sono i rif legali? Le barriere coralline fra
    > una legge e
    > l'altra?
    No e' un giro di chitarra che offrono al pubblico, al compimento della loro performance di incasinamento legale del giorno... ghCon la lingua fuori

    > > Phffffff che fatica capire gli
    > azzeccagarbugli
    > ..
    > >Con la lingua fuori
    >
    > Quando ognuno mette mano alla legge dell'altro
    > capita che non ci capiscano più nulla nemmeno i
    > legislatori.
    >Triste
    azz... deduco che ci hai capito poco anche tu... se no il LeguFurio avrebbe citato puntualmente normattiva.it ...Con la lingua fuori

    Aggiungo che ieri ho visto un pezzo di Boccia da Mentana che magnificava ANCORA sta roba (il giornalista della Stampa -che, va detto, aveva ammesso di saperne poco- gli ha regalato 2-3 assist dicendo delle cagate piu grosse di quelle di boccia. E quindi er Boccia e' risultato un mezzo statista.. peccato che nessuno gli abbia chiesto da dove gli nasce questa PERVICACE convinzione che la sua legge si applichi solo "a quegli 8 giganti del web".. e perche abbia sta pervicace convinzione che questa roba vanifichi il panino oland-irlandese ,SENZA minimamente toccare le suddette perversioni fiscali d'oltreconfine... )
    non+autenticato