Luca Annunziata

Mozilla dona Persona alla community

Il progetto di autenticazione della Foundation cessa di essere un prodotto attivamente sviluppato. Il suo destino sarà lo stesso di quello di Thunderbird

Roma - Dopo i primi esperimenti e un tentato rilancio, il progetto Mozilla Persona è al capolinea: la Foundation del panda rosso ha annunciato che il suo sviluppo futuro sarà affidato alla community, che in altre parole significa che cesserà ogni contributo di Mozilla alla sua crescita. Gli sviluppatori che vi si sono dedicati in questi anni sono già stati spostati su altri progetti, ma nonostante questo Persona continuerà comunque a essere operativo per almeno tutto il 2014, e Mozilla promette di concedere ampi margini nel caso in cui dovesse optare in futuro per la chiusura dei server.

"Non ci sono piani di ritirare Persona" chiarisce il post sul blog ufficiale di Mozilla che racconta la novità: chi utilizza già il protocollo di autenticazione, in pochi a dire il vero, potrà proseguire ad affidarvisi per riconoscere i propri utenti. Il supporto di base per Persona proseguirà: bug critici, vulnerabilità, interruzioni di servizio saranno comunque oggetto di attenzione per i tecnici Mozilla, mentre ogni nuova funzionalità e sviluppo sarà lasciato alla community. Un destino simile è già toccato a Thunderbird, che continua a funzionare ma a cui la Foundation ha smesso di apportare modifiche e il cui sviluppo di fatto langue.

Gli sviluppatori Mozilla che lavoravano a Persona, come detto, sono già stati riassegnati ad altri progetti: in particolare sono citati cloud e Firefox OS, due punti che rivestono una importanza notevole per le prospettive future di sopravvivenza della Foundation. Il browser del panda rosso soffre di una notevole complessità di gestione dei profili utente, quelli che permettono di tenere in comune tra mobile e desktop segnalibri, cronologia e altre preferenze, e che al momento sono gestiti tramite Sync: Mozilla sta lavorando alla semplificazione di questo sistema, per renderlo più user-friendly, e sarà prioritario approntare anche una convergenza con Firefox OS per ampliare la portata del progetto. Il sistema operativo mobile, inoltre, è fondamentale per assicurare a Mozilla di tenere un piede nel settore degli smartphone e dei tablet, che riveste un ruolo crescente nel panorama del personal computing: concentrare lì gli investimenti e gli sviluppatori dovrebbe ripagare più che tenerli legati a un sistema di autenticazione sconosciuto ai più.
Evidentemente il volume di amministratori e sviluppatori che si sono affidati a Persona non ha raggiunto la massa sperata: OpenID ha riscosso più successo, e in generale l'autenticazione è un settore in cui Facebook, Twitter, Google e Yahoo! la fanno da padroni. Per Mozilla è un vero peccato che il progetto non sia mai decollato davvero: quello dell'autenticazione è un business promettente, che riveste un'enorme importanza strategica ed economica per qualunque operatore del settore. Non è un caso se da qualche giorno Yahoo! stessa abbia avviato una stretta in tal senso, tagliando i ponti con le autenticazioni altrui e provando a far convergere tutti gli utenti del proprio ecosistema verso la sottoscrizione di un account viola per continuare a usufruire dei servizi.

Luca Annunziata
Notizie collegate
  • TecnologiaBrowserID: avanti, c'è postoMozilla termina l'adozione della sua nuova infrastruttura di autenticazione sicura e decentralizzata su tutti i propri siti web. Sicurezza e facilità di accesso sono alla portata di chiunque con un indirizzo email
  • TecnologiaMozilla abbandona lo sviluppo di ThunderbirdLa fondazione di Firefox dice di voler consegnare alla community la realizzazione di nuove funzionalità per il client email. Perché Thunderbird non farebbe tendenza come i web client
13 Commenti alla Notizia Mozilla dona Persona alla community
Ordina
  • mai una volta che riescano a completare un progretto, mai!
    non+autenticato
  • Tipo VLC,Libre Office,Gimp,7-Zip,Chomium,Firefox e tanti altri progetti ?

    Di solito i programmi che muoiono ne viene ripreso il codice e reutilizzato in altra applicazione.
    non+autenticato
  • The gimp e 7 zip son progetti che non stanno progredendo molto.
  • - Scritto da: darietto
    > mai una volta che riescano a completare un
    > progretto,
    > mai!


    Troll detected

    CylonCylonCylon
  • "Gli sviluppatori che vi si sono dedicati in questi anni"...hanno già intascato il malloppo per la cazxata di Mozilla e ora non gliene frega più niente di Persona. E hanno ragione, è un progetto che non interessa a nessuno. Povero Thunderbird, che almeno lui serviva a qualcosa. Abbandonato per quest altri progetti ben più importanti eh.
    A Mozilla, ... fa rabbia a pensarci, dovrebbero continuare a fare solo il browser, il client email, l'unione in seamonkey (col composer, chatzilla per irc). Invece perdono risorse per questi progetucci inutili e quando toccano Firefox è solo per farne un bloatware da premio Oscar.
    Che tristi. Questi sfigati fanno rimpiangere i tempi del Navigator closed di Netscape ...
    non+autenticato
  • Ehh non hai visto cosa hanno combinato quelli di Opera! buttato nel cesso anni di sviluppo per fare un browser simil chorme che non ha nemmeno un millesimo delle funzioni di opera.

    Per il resto, dire che lo sviluppo di Thunderbird langue fa ridere visto che viene mantenuto e aggiornato di frequente.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Ehh non hai visto cosa hanno combinato quelli di
    > Opera! buttato nel cesso anni di sviluppo per
    > fare un browser simil chorme che non ha nemmeno
    > un millesimo delle funzioni di
    > opera.

    forse sono arrivati ad un punto che il codice è talmente incasinato che ripartono da capo
    non+autenticato
  • - Scritto da: darietto
    > - Scritto da: Sg@bbio
    > > Ehh non hai visto cosa hanno combinato quelli di
    > > Opera! buttato nel cesso anni di sviluppo per
    > > fare un browser simil chorme che non ha nemmeno
    > > un millesimo delle funzioni di
    > > opera.
    >
    > forse sono arrivati ad un punto che il codice è
    > talmente incasinato che ripartono da
    > capo

    forse, oppure lasciano fare il lavoro agli sviluppatori di webkit e si limitano a integrarlo.

    è buffo, c'è stato un periodo in cui opera era uno dei pochi browser utilizzabili su linux, firefox/mozilla erano buggati come la morte, netscape era morto da una vita e il resto faceva pena.

    Se allora avessero rilasciato il codice del loro motore di rendering sarebbe forse ancora vivo e rilevante anche oggi.

    Magari è stata un'ottima decisione tattica che ha fruttato un sacco di soldi, ma strategicamente abbiamo visto tutti come è finita.

    Oggi non se ne sente proprio la mancanza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: operaio
    > - Scritto da: darietto
    > > - Scritto da: Sg@bbio
    > > > Ehh non hai visto cosa hanno combinato quelli
    > di
    > > > Opera! buttato nel cesso anni di sviluppo per
    > > > fare un browser simil chorme che non ha
    > nemmeno
    > > > un millesimo delle funzioni di
    > > > opera.
    > >
    > > forse sono arrivati ad un punto che il codice è
    > > talmente incasinato che ripartono da
    > > capo
    >
    > forse, oppure lasciano fare il lavoro agli
    > sviluppatori di webkit e si limitano a
    > integrarlo.
    >
    > è buffo, c'è stato un periodo in cui opera era
    > uno dei pochi browser utilizzabili su linux,
    > firefox/mozilla erano buggati come la morte,
    > netscape era morto da una vita e il resto faceva
    > pena.
    >
    > Se allora avessero rilasciato il codice del loro
    > motore di rendering sarebbe forse ancora vivo e
    > rilevante anche
    > oggi.
    >
    > Magari è stata un'ottima decisione tattica che ha
    > fruttato un sacco di soldi, ma strategicamente
    > abbiamo visto tutti come è
    > finita.
    >
    > Oggi non se ne sente proprio la mancanza.

    Non sono d'accordo sul
    "Se allora avessero rilasciato il codice"....

    webkit ti ricordo che è ben sponsorizzato...
    non+autenticato
  • - Scritto da: andrea ci
    > - Scritto da: operaio
    > > - Scritto da: darietto
    > > > - Scritto da: Sg@bbio
    > > > > Ehh non hai visto cosa hanno combinato
    > quelli
    > > di
    > > > > Opera! buttato nel cesso anni di sviluppo
    > per
    > > > > fare un browser simil chorme che non ha
    > > nemmeno
    > > > > un millesimo delle funzioni di
    > > > > opera.
    > > >
    > > > forse sono arrivati ad un punto che il codice
    > è
    > > > talmente incasinato che ripartono da
    > > > capo
    > >
    > > forse, oppure lasciano fare il lavoro agli
    > > sviluppatori di webkit e si limitano a
    > > integrarlo.
    > >
    > > è buffo, c'è stato un periodo in cui opera era
    > > uno dei pochi browser utilizzabili su linux,
    > > firefox/mozilla erano buggati come la morte,
    > > netscape era morto da una vita e il resto faceva
    > > pena.
    > >
    > > Se allora avessero rilasciato il codice del loro
    > > motore di rendering sarebbe forse ancora vivo e
    > > rilevante anche
    > > oggi.
    > >
    > > Magari è stata un'ottima decisione tattica che
    > ha
    > > fruttato un sacco di soldi, ma strategicamente
    > > abbiamo visto tutti come è
    > > finita.
    > >
    > > Oggi non se ne sente proprio la mancanza.
    >
    > Non sono d'accordo sul
    > "Se allora avessero rilasciato il codice"....
    >
    > webkit ti ricordo che è ben sponsorizzato...

    non sono d'accordo col tuo "Non sono d'accordo..."A bocca aperta

    webkit è nato dopo e pochi avrebbero scommesso su firefox.
    non+autenticato
  • No, semplicemente è arrivato il genio del marketing che ha imposto di buttare via tutto e basarsi su chorme, buttando nel cesso pure le tecnolgoie che avevano sviluppato negli anni, licenziando pure buona parte degli sviluppatori.
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > Per il resto, dire che lo sviluppo di Thunderbird
    > langue fa ridere visto che viene mantenuto e
    > aggiornato di
    > frequente.

    Non è che ci siano più 'ste grandi funzionalità da aggiungere, in un client di posta elettronica. A meno di non salire sulla nuvola e diventare qualcosa d'altro.
    Funz
    12972
  • Bhe, viene mantenuto e aggiornato di pari passo con firefox, Luca annunziata ne parla come se non facessero più manco mezzo aggiornamento.

    Certo, se facessero Thunderbird come il nuovo sparrow, non sarebbe male, visto che tale client è stato ucciso di google, rubando pure i soldi degli incauti acquirenti dell'ultima oraA bocca aperta