Intel rilascia i compilatori per Prescott

Il big di Santa Clara lancia una versione dei propri compilatori ottimizzata per le nuove generazioni di chip, fra cui l'imminente Prescott

Santa Clara (USA) - Intel ha annunciato la versione 8.0 della suite di compilatori e tool di sviluppo dedicati alla creazione di applicazioni per server, PC desktop e sistemi mobili quali laptop, telefoni cellulari e PDA.

Gli sviluppatori di software utilizzano i compilatori per convertire un linguaggio di programmazione, ad esempio C++ o Fortran, nel linguaggio macchina riconosciuto dal processore. Un compilatore più efficiente comporta in genere prestazioni più elevate per le applicazioni.

"L'ampia gamma di piattaforme di destinazione disponibili presenta nuove problematiche e nuove opportunità per gli attuali sviluppatori di software", ha spiegato Jon Khazam, general manager della Software Products Division di Intel. "Per trarre vantaggio da queste opportunità è necessario disporre di tool di sviluppo software adeguati. Sia che cerchino di migliorare il numero di transazioni al secondo, progettare l'analisi sui server o favorire interazioni più veloci e fluide sui dispositivi informatici mobili, wireless e handheld, con i compilatori Intel gli sviluppatori possono realizzare il software per il sistema completo, sia sul lato server che sui telefonini".
I nuovi prodotti comprendono i compilatori C++ e Fortran per Windows e Linux, oltre ai compilatori C++ per Windows CE.NET. I compilatori supportano tutta la gamma di processori per computer e dispositivi mobili di Intel, fra cui Prescott, nome in codice della CPU che, a partire dal prossimo anno, succederà al Pentium 4.

Intel ha spiegato che Prescott includerà nuove istruzioni destinate a migliorare le prestazioni grafiche e video e supporterà maggiormente le applicazioni ad elaborazione intensiva. Il nuovo chip integrerà anche la nuova tecnologia MMX per PC portatili, che promette di accelerare le applicazioni multimediali e grafiche anche sui telefoni cellulari e PDA.

I nuovi compilatori di Intel supportano inoltre la tecnologia Hyper-Threading e lo standard OpenMP 2.0, una specifica di settore per l'uso di direttive di alto livello nel threading delle applicazioni.

I nuovi tool offerti nei compilatori comprendono il Code Coverage e il Test Prioritization che, se utilizzati insieme, promettono di velocizzare lo sviluppo di applicazioni e aumentare la qualità migliorando la modalità di esecuzione del testing del software di prerelease.

Quando le applicazioni vengono testate, il tool Code Coverage presenta un'immagine completa sulla quantità di logica eseguita e sulla posizione della logica nel codice sorgente dell'applicazione. Se le applicazioni vengono modificate o se un dato test non esegue la parte dell'applicazione che interessa allo sviluppatore, il tool Test Prioritization consente di confermare se è stato eseguito il codice corretto.

Intel ha poi svelato il suo compilatore Visual Fortran per Windows, descritto come il primo a portare il supporto al linguaggio Compaq Visual Fortran (CVF)sui sistemi basati su processori Intel a 32 bit e su processori Itanium con Windows e Linux. Una versione evoluta del compilatore Visual Fortran Professional Edition per Windows sarà disponibile all'inizio del 2004 e comprenderà la IMSL Fortran 5.0 Library sviluppata da Visual Numerics.
TAG: hw
11 Commenti alla Notizia Intel rilascia i compilatori per Prescott
Ordina
  • visto che siamo in tema di compilatori intel, ma quel famoso progetto di fare una versione del kernel di linux compilabile con l'icc che fine ha fatto? mi piacerebbe provarloSorride
    non+autenticato
  • La superiorità di Intel su amd è tale da risultare quasi sfacciata...

    Tra l'altro notavo come un'accoppiata classica sia: amd con linux, il peggio che offre il mercato!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La superiorità di Intel su amd è tale da
    > risultare quasi sfacciata...

    ????

    > Tra l'altro notavo come un'accoppiata
    > classica sia: amd con linux, il peggio che
    > offre il mercato!!!

    Ah... ecco....

    Quando uno è troll lo è fino in fondo....
    non+autenticato
  • si, per il momento intel è superiore ma amd nel futuro sarà sicuramente meglio... perchè mentre i processori intel e insomma tutto lo sviluppo di processori intel si basano sulla quantità di processori, amd sta investendo nella ricerca di metodi alternativi e che richiedano meno tempo per la comunicazioni tra le varie componenti all' interno del processore... ciò comporterà un inevitabile futura superiorità di amd..
    non+autenticato

  • Qualcuno forse puo' darmi delucidazioni in merito.
    Sono programmatore, principalmente su CPU Intel pentium, come quelle descritte dall'articolo.
    In tanti anni di onorata carriera non mi e' mai capitato sott'occhio un compilatore fatto da Intel.
    Voglio dire, se devo programmare in windows (cosa non si fa per sbarcare il lunario...) uso i tool di MS, se devo programmare in Linux, uso il gcc. Sempre di Intel Pentium si tratta.
    Perche' dovrei preferire questo compilatore ai compilatori tradizionali ?
    A chi e' destinata sta cosa ? E poi, quanto costa ?
    Grazie
    GM

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > In tanti anni di onorata carriera non mi e'
    > mai capitato sott'occhio un compilatore
    > fatto da Intel.

    probabilmente non l'hai visto, ma non vuol dire che non esista. Intel rilascia anche librerie per elaborazione delle immagini ottimizzate per i suoi processori.

    > Voglio dire, se devo programmare in windows
    > (cosa non si fa per sbarcare il lunario...)
    > uso i tool di MS, se devo programmare in
    > Linux, uso il gcc. Sempre di Intel Pentium
    > si tratta.
    > Perche' dovrei preferire questo compilatore
    > ai compilatori tradizionali ?

    perché è più prestante? Siccome non sono un possessore di cpu intel non l'ho provato, ma dicono che icc sia molto forte nelle ottimizzazioni perché essendo specifico per pochi processori (non come VC++ o gcc) possa usare tecniche di ottimizzazioni migliori.

    I compilatori come gcc hanno la bella caratteristica che sono portati quasi ovunque, ma proprio per la loro struttura è più difficile renderli ottimizzanti alle prestazioni più spnte. Il che vuol dire che non sia possibile, solo che è più difficile.
  • Spesso un compilatore ottimizzato raddrizza le prestazioni specialmente sotto stress di applicativi scritti da "programmatori" .... in genere poco attenti alla clientela, no?
    Non tutti i professionisti edp sono degni di questo nome e non tutti sanno cosa significhi "programmare"...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Spesso un compilatore ottimizzato raddrizza
    > le prestazioni specialmente sotto stress di
    > applicativi scritti da "programmatori" ....
    > in genere poco attenti alla clientela, no?

    il 5% delle prestazioni è dato dal compilatore, il 90% dalla bontà dell'algortimo utilizzato, il rimanente 5% dalla sua implementazione.
    A parità di algoritmo ed implementazione il compilatore può fare la differenza (anche del 100%), ma se l'algoritmo è scarso non c'è compilatore che tenga.

    > Non tutti i professionisti edp sono degni di
    > questo nome e non tutti sanno cosa
    > significhi "programmare"...

    lda
    sta


    non+autenticato

  • Ok x le ottimizzazioni.
    Ma perche' allora non e' diffuso ?
    E' forse difficile da usare ? (piu' del gcc ?)
    E' forse troppo costoso?
    Insomma, non sono nato ieri, i compilatori li conosco, ci deve essere altro sotto ...
    GM
    non+autenticato
  • beh l'icc in effetti è costoso, l'ultimo che ho visto costava 400$, per linux c'è una versione gratuita che però può essere utilizzata solo per progetti open source sotto gpl
    comunque non è vero che l'icc non viene usato, è usatissimo, solo che non è molto diffuso, perché per le cose normali non è molto utile, però se usato su processori intel ottimizza in modo maniacale, è stupendo come compilatore, unito ad un buon algoritmo e una buona implementazione fai codice veramente veloce
    non+autenticato
  • Ciao,

    Io programmo in FORTRAN90 in linux.... Attualmente non esiste un compilatore di FORTRAN90 libero; c'e' un progetto chamato g95 che e' un front-end del compilatore GCC, ma e' ancora lontano dal funzionare. Esistono diversi compilatori proprietari, e quello Intel e' l'unico gratis (per uso non commerciale). Devo anche ammettere che e' anche molto molto buono come compilatore. Nella versione 8 sembra che abbiano anche integrato il vecchio compilatore della Digital (ora Compaq) che era meraviglioso (ma andava solo su processori Alpha)...
    Per quanto riguarda il compilatore C, ho sentito che quello di Intel produce eseguibili piu' veloci che il GCC, ma non ho mai provato e non so se valga il prezzo....

    Adesso scusa, ma corro a scaricarmi la nuova versone! Occhiolino
    non+autenticato