Gaia Bottà

Gmail è tutta cifrata

Cifratura tra server e client, cifratura fra i datacenter di Google: Gmail, per garantire ai propri utenti il massimo della riservatezza, ora non può fare a meno di HTTPS

Roma - HTTPS non è più solo un'opzione per gli utenti di Gmail: Google d'ora in poi cifrerà tutti i messaggi che transitano tra l'utente e i server del proprio servizio di posta elettronica e tra i datacenter stessi, affinché si possa rispondere con una protezione adeguata alle sempre più pressanti minacce di intrusione.

Gmail ha invero offerto fin dal principio la possibilità di comunicare con protocollo HTTPS, diventato di default nel 2010: ora la cifratura è irrevocabile, assicurata per tutte le comunicazioni che da qualsiasi dispositivo dell'utente si dirigono verso i server di Google, in modo che "nessuno possa spiare i vostri messaggi nel momento in cui si muovono tra voi e i server di Gmail - indipendentemente dal fatto che stiate usando reti WiFi pubbliche o che vi stiate connettendo dal vostro computer, telefono o tablet". Sono altresì cifrati tutti gli scambi di dati fra i datacenter della Grande G: si spiega infatti che "ogni singolo messaggio email che mandate o ricevete - il 100 per cento di questi - è cifrato anche quando si muove internamente a Google".

Mountain View non fa esplicito riferimento alle dibattute pratiche dell'intelligence statunitense, ma cita certe "rivelazioni dell'estate scorsa" che avrebbero reso il ricorso alla cifratura ubiqua una priorità: i documenti mostrati al mondo da Edward Snowden hanno rivelato come NSA avesse trovato il modo di frugare fra i flussi di dati scambiati fra i server di Google, e l'irrobustimento delle misure di sicurezza appare indispensabile a Mountain View per mantenere la fiducia dei propri utenti.
Fiducia che Google consolida esponendo i dati relativi al 2013 riguardo alla affidabilità di Gmail: il servizio di posta elettronica ha funzionato senza problemi per il 99,978 per cento del tempo. Il 2014, invece, non è cominciato nel migliore dei modi. (G.B.)
Notizie collegate
23 Commenti alla Notizia Gmail è tutta cifrata
Ordina
  • Senza polemica, ma qua c'è pieno di espertoni che si lamenta di Google, propone GPG e poi c'è quello della catena del freddo (che sinceramente non ho capito).

    Tutti si lamentano, ma io non ho ancora visto un servizio italiano alternativo a GMail (non parlatemi di libero, tiscali e compagnia che ti si riempiono di spam solo a guardarle o di server casalinghi che hanno costi eccessivi).

    Visto che su PI abbiamo un sacco di brava gente, che ne dite se facciamo pi-mail.it cosi' tagliamo la testa al toro e ci sganciamo da gmail?A bocca aperta

    Se è troppo difficile, nessun problema: continuiamo a fare le lamentele da bar. Agli italiani è quello che riesce meglioOcchiolino
  • Il provider email internazionale e commerciale che rimane il migliore per la privacy è https://www.gmx.com/
    il sito in lingua tedesca è ancora migliore ma solo se sei tedesco.
    Comunque GMail si riempie di SPAM più dell'account di libero che ho. E pensare che di gmail non ho mai dato l'indirizzo a altri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: sbrotfl
    > Senza polemica, ma qua c'è pieno di espertoni che
    > si lamenta di Google, propone GPG e poi c'è
    > quello della catena del freddo (che sinceramente
    > non ho
    > capito).
    >
    > Tutti si lamentano, ma io non ho ancora visto un
    > servizio italiano alternativo a GMail (non
    > parlatemi di libero, tiscali e compagnia che ti
    > si riempiono di spam solo a guardarle o di server
    > casalinghi che hanno costi eccessivi).
    >
    >
    > Visto che su PI abbiamo un sacco di brava gente,
    > che ne dite se facciamo pi-mail.it cosi' tagliamo
    > la testa al toro e ci sganciamo da gmail?
    >A bocca aperta
    >
    > Se è troppo difficile, nessun problema:
    > continuiamo a fare le lamentele da bar. Agli
    > italiani è quello che riesce meglio
    >Occhiolino

    Guarda che va benissimo usare gmail, basta che cripti la mail prima di inviargliela.
    krane
    22544
  • - Scritto da: sbrotfl
    > Visto che su PI abbiamo un sacco di brava gente,
    > che ne dite se facciamo pi-mail.it cosi' tagliamo
    > la testa al toro e ci sganciamo da gmail?
    >A bocca aperta

    no, un altro colabrodo no.
    non+autenticato
  • Certo che GMail viaggerà tutta crittata... gooooogle vuole mantenere il diritto esclusivo di leggere la tua posta, non può certo accettare concorrenti.
    non+autenticato
  • Mi chiedo come si possa credere a un'azienda con i seguenti requisiti
    a) Collaborativa fin dall'inizion con il governo USA (a parte le lamentele di circostanza)
    b)Fa soldi sulle spalle degli utenti, utilizandone i dati per qualunque fine fin da prima dello scandalo NSA. I termini e le condizioni del servizio (un insulto alla civiltà) in cui si dichiara palesemente che possono leggere le tue mail.
    c) Google è un'azienda che da tempo ha diversificato in settori non IT/Web, con una strana propensione per la robotica, i droni ecc.. Forse conta di diventare fornitore del Pentagono in futuro?
    d) Azienda basata negli USA (Di per sé un problema di questi tempi) con server situati negli USA, a disposizione di chiunque.
    Domanda: ma che criptate a fare se poi date i dati allegramente proprio a quelli dai quali gli utenti vogliono scappare? Che senso ha? C'è solo da sperare in un futuro in cui le nazioni anziché creare interdipendenze economiche e tecnologiche con certe nazioni si riadattino alla nazionalizzazione di certi servizi (inclusi i cavi in fibra ottica). Chiaro che non è solo Google ma questi ti prendono per scemo, il che irrita.
    non+autenticato
  • concordo sul fatto che non si possa credere ad un'azienda americana, ma ricordiamoci che non è su google a lavorare fianco a fianco con la NSA

    fin dall'inizio hanno collaborato tutti i big ( tranne twitter a quanto si è detto tempo fa )

    e tutte loro fanno soldi sulle spalle degli utenti

    parlando di email viene alla mente il recente "scandalo" che ha coinvolto ms, il dipendente che diffonde informazioni su windows 8 e la fbi

    > c) Google è un'azienda che da tempo ha
    > diversificato in settori non IT/Web, con una
    > strana propensione per la robotica, i droni ecc..
    > Forse conta di diventare fornitore del Pentagono
    > in futuro?

    e chi è che non diversifica? comunque una delle controllate di google ha rifiutato i fondi della DARPA

    con questo non dico che google è una santa, ma che è fin troppo presto per accusarla di alcunchè

    del resto la robotica ( lo sanno pure i polli ) è "the next big thing"

    che poi i militari avranno un posto in prima fila è scontato, con o senza google

    > cavi in fibra ottica). Chiaro che non è solo
    > Google ma questi ti prendono per scemo, il che
    > irrita.

    non solo loro

    Zuckerberg che telefona ad Obama? MS che dice di essere santa e poi scopriamo che dava accesso alle comunicazioni su Skype?

    siamo seri, sono gli USA ad essere diventati un baraccone fascista, per cui fidarsi di loro e delle loro aziende è stupido in ogni caso
    non+autenticato
  • Google non sapeva che la catena del freddo non si può interrompere nemmeno per poco tempo, pena il danneggiamento del cibo.
    Ci hanno messo 15 anni per capirlo.
    E dopo averlo capito, usano un sistema ormai palesemente compromesso.
    Questo non è strano, non è furbo, e neanche stupido; è offensivo...
    non+autenticato
  • basta usare un client invece della webmail e cifrare la mail con gpg ... a quel punto si attaccano .
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)