Alfonso Maruccia

Dropbox, polemiche sui filtri del copyright

Un utente si imbatte in un messaggio di errore e fa scoppiare il caso: Dropbox analizza e censura i contenuti protetti dal copyright nelle cartelle private? L'operazione è proattiva e non prevede la scansione dei file, spiega l'azienda

Roma - Nuova polemica su Dropbox, il servizio di cloud storage costantemente al centro della scena e che ora deve anche fare i conti con accuse di censura proattiva dei contenuti protetti dal copyright con relativa scansione dei file archiviati dagli utenti. Dropbox conferma la rimozione, "legale", ma rassicura sulla riservatezza dei dati.

A scatenare il caso è stato Darrell Whitelaw, utente Dropbox che ha usato Twitter per pubblicare lo screenshot di un messaggio di errore apparso sul servizio in seguito al tentativo di condividere un link a un file tramite instant messaging. Il link era pubblico, spiega Whitelaw, e la mannaia di Dropbox è scattata "immediatamente" dopo la pubblicazione.


L'utente si sarebbe insomma imbattuto in un vero e proprio caso di censura automatica, anche se Whitelaw ammette che il materiale condiviso corrispondeva a un video protetto da copyright. Ciò nonostante, dice Whitelaw, il fatto che Dropbox censuri i file dimostra che tali file non sono proprietà dell'utente, e che i dati salvati su cloud storage sono di dominio del servizio.

Chiamata direttamente in causa, Dropbox ha risposto alle polemiche confermando che sì, il link è stato censurato nel pieno rispetto degli obblighi di legge previsti dal DMCA (Digital Millennium Copyright Act) statunitense.

Quello che Dropbox nega è di avere approntato algoritmi di scansione automatica dei contenuti privati degli utenti, poiché il blocco dei link avviene solo nel caso in cui l'hash del file condiviso corrisponda a una risorsa già censurata in precedenza dietro apposita richiesta di takedown da parte dei detentori del diritto d'autore. La censura scatta solo nel caso in cui il file venga condiviso tramite link pubblico, spiega ancora Dropbox.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
46 Commenti alla Notizia Dropbox, polemiche sui filtri del copyright
Ordina
  • tra film porno, giochi piratati, backup, foto, etc etc quanto mai occuperete? 2G? 4G? e teneteveli su un paio di dischi in casa, cazzo!
    non+autenticato
  • Infatti! un HD WD rimovibile autoalimentato da 2TB USB3 costa 95 euro, ne compri 2 e li tieni sincronizzati ... ed i dati li hai SEMPRE disponibili e SOLO per te. Veramente non capisco perchè le persone vogliono martellarsi gli zebedei con la bottiglia di plastica. Bah...
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Infatti! un HD WD rimovibile autoalimentato da
    > 2TB USB3 costa 95 euro, ne compri 2 e li tieni
    > sincronizzati ... ed i dati li hai SEMPRE
    > disponibili e SOLO per te. Veramente non capisco
    > perchè le persone vogliono martellarsi gli
    > zebedei con la bottiglia di plastica.
    > Bah...
    con tutto che concordo, pero' una motivazione sensata (a parte la pigrizia) esiste... la bandwidth. E' un ottimo cavallo di troja per continuare a rastrellare roba, e non darci xdsl con 10mbit di u/lCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > tra film porno, giochi piratati, backup, foto,
    > etc etc quanto mai occuperete? 2G? 4G?

    Un paio di tera.

    > e
    > teneteveli su un paio di dischi in casa,
    > cazzo!

    Esatto.
    E raccomando pure di acquistare i dischi all'estero.
    Si spende magari qualcosina in piu' in spedizione, ma la soddisfazione di non contribuire minimamente all'equo compenso non ha prezzo.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ...
    > > tra film porno, giochi piratati, backup,
    > foto,
    > > etc etc quanto mai occuperete? 2G? 4G?
    >
    > Un paio di tera.
    >
    > > e
    > > teneteveli su un paio di dischi in casa,
    > > cazzo!
    >
    > Esatto.
    > E raccomando pure di acquistare i dischi
    > all'estero.
    > Si spende magari qualcosina in piu' in
    > spedizione, ma la soddisfazione di non
    > contribuire minimamente all'equo compenso non ha
    > prezzo.
    Alla faccia del patriottismo...
    non+autenticato
  • > Alla faccia del patriottismo...

    Così andranno all'estero meno soldi (se compri il dvd originale di un film americano, una buona parte dei soldi finiscono oltre oceano)
    non+autenticato
  • Se non si potesse spulciare tra i file privati delle persone di sicuro non sarebbe nata la tendenza che c'è oggi del cloud storage. Sanno tutto di noi e la cosa che più sconcerta è il fatto che proprio gli utenti hanno dato le chiavi in mano a queste compagnie.

    L'invito che faccio è quello di utilizzare pesantemente la crittografia e di limitare, per quanto possibile, la divulgazione in rete dei nostri dati personali.

    Per il cloud storage la soluzione migliore sembra essere quella proposta da Kim, con il suo MEGA. Interessante anche BitTorrent Sync, che è sì concettualmente differente, essendo peer-to-peer, ma volendo è possibile configurare in maniera molto semplice una macchina come server ed avere il vostro Dropbox fatto in casa.

    Se poi siete dei paranoici maniacali potreste addirittura utilizzare un livello aggiuntivo di crittografia grazie a TrueCrypt!

    Le soluzioni ci sono, sta a noi non farci fregare!
    non+autenticato
  • La soluzione migliore è Trucrypt su HD removilbili locali ... il cloud è inutile e antidiluviano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > La soluzione migliore è Trucrypt su HD
    > removilbili locali ... il cloud è inutile e
    > antidiluviano.

    Il problema e' che la banda in italia e' piu' antidiluviana ancora, siam rimasti ai tempi in cui c'erano i modem gialli con i morsetti per collegare i fili...
    krane
    22544
  • - Scritto da: ironista
    > Se non si potesse spulciare tra i file privati
    > delle persone di sicuro non sarebbe nata la
    > tendenza che c'è oggi del cloud storage. Sanno
    > tutto di noi e la cosa che più sconcerta è il
    > fatto che proprio gli utenti hanno dato le chiavi
    > in mano a queste
    > compagnie.
    >
    > L'invito che faccio è quello di utilizzare
    > pesantemente la crittografia e di limitare, per
    > quanto possibile, la divulgazione in rete dei
    > nostri dati
    > personali.
    >
    > Per il cloud storage la soluzione migliore sembra
    > essere quella proposta da Kim, con il suo MEGA.
    > Interessante anche BitTorrent Sync, che è sì
    > concettualmente differente, essendo peer-to-peer,
    > ma volendo è possibile configurare in maniera
    > molto semplice una macchina come server ed avere
    > il vostro Dropbox fatto in
    > casa.
    >
    > Se poi siete dei paranoici maniacali potreste
    > addirittura utilizzare un livello aggiuntivo di
    > crittografia grazie a
    > TrueCrypt!
    >
    > Le soluzioni ci sono, sta a noi non farci fregare!

    Tipico atteggiamento di chi sostiene di essere nel giusto. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: ironista
    > > Se non si potesse spulciare tra i file privati
    > > delle persone di sicuro non sarebbe nata la
    > > tendenza che c'è oggi del cloud storage. Sanno
    > > tutto di noi e la cosa che più sconcerta è il
    > > fatto che proprio gli utenti hanno dato le
    > chiavi
    > > in mano a queste
    > > compagnie.
    > >
    > > L'invito che faccio è quello di utilizzare
    > > pesantemente la crittografia e di limitare, per
    > > quanto possibile, la divulgazione in rete dei
    > > nostri dati
    > > personali.
    > >
    > > Per il cloud storage la soluzione migliore
    > sembra
    > > essere quella proposta da Kim, con il suo MEGA.
    > > Interessante anche BitTorrent Sync, che è sì
    > > concettualmente differente, essendo
    > peer-to-peer,
    > > ma volendo è possibile configurare in maniera
    > > molto semplice una macchina come server ed avere
    > > il vostro Dropbox fatto in
    > > casa.
    > >
    > > Se poi siete dei paranoici maniacali potreste
    > > addirittura utilizzare un livello aggiuntivo di
    > > crittografia grazie a
    > > TrueCrypt!
    > >
    > > Le soluzioni ci sono, sta a noi non farci
    > fregare!
    >
    > Tipico atteggiamento di chi sostiene di essere
    > nel giusto.
    > Sorride

    Si, infatti lo e'.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: ironista
    > > Se non si potesse spulciare tra i file privati
    > > delle persone di sicuro non sarebbe nata la
    > > tendenza che c'è oggi del cloud storage. Sanno
    > > tutto di noi e la cosa che più sconcerta è il
    > > fatto che proprio gli utenti hanno dato le
    > chiavi
    > > in mano a queste
    > > compagnie.
    > >
    > > L'invito che faccio è quello di utilizzare
    > > pesantemente la crittografia e di limitare, per
    > > quanto possibile, la divulgazione in rete dei
    > > nostri dati
    > > personali.
    > >
    > > Per il cloud storage la soluzione migliore
    > sembra
    > > essere quella proposta da Kim, con il suo MEGA.
    > > Interessante anche BitTorrent Sync, che è sì
    > > concettualmente differente, essendo
    > peer-to-peer,
    > > ma volendo è possibile configurare in maniera
    > > molto semplice una macchina come server ed avere
    > > il vostro Dropbox fatto in
    > > casa.
    > >
    > > Se poi siete dei paranoici maniacali potreste
    > > addirittura utilizzare un livello aggiuntivo di
    > > crittografia grazie a
    > > TrueCrypt!
    > >
    > > Le soluzioni ci sono, sta a noi non farci
    > fregare!
    >
    > Tipico atteggiamento di chi sostiene di essere
    > nel giusto.
    > Sorride
    Ovvero?
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: TADsince1995
    > > https://www.copy.com/home/
    > >
    > > Pare sia criptato AES-256...
    >
    > c'è anche wuala, fatto dai tizi della Lacie
    > (magari coi dischi di scarto, lol) che ha
    > grossomodo le stesse
    > caratteristiche

    Grazie a tutti e due, una di ste sere mi sa che mi metto a fare un bel confronto.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > - Scritto da: TADsince1995
    > > > https://www.copy.com/home/
    > > >
    > > > Pare sia criptato AES-256...
    > >
    > > c'è anche wuala, fatto dai tizi della Lacie
    > > (magari coi dischi di scarto, lol) che ha
    > > grossomodo le stesse
    > > caratteristiche
    >
    > Grazie a tutti e due, una di ste sere mi sa che
    > mi metto a fare un bel
    > confronto.
    ovviamente tutti hanno il "solito problema" :

    # you must not, and must not attempt to, use the services to do any of the following things.
       - copy or upload files or information unless you have a legal right to the files or information
       - We will respond to any notice of alleged copyright infringement if they comply with the law and are properly reported to us through our DMCA process (https://www.copy.com/about/dmca). We reserve the right to delete or disable content alleged to infringe
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: bubba
    >
    > > ovviamente tutti hanno il "solito problema" :
    >
    >
    > sì, ma sono obbligati dal DMCA pena la chisura
    > del servizio, non troverai mai un host che non
    > risponde alla richieste
    > DMCA.
    qualcuno dovrebbe visto che e' una normativa AMERICANA... ma cmqA bocca storta

    > Fatto sta che con la crittografia non possono
    > censurare un documento preventivamente (se lo
    > stesso documento viene caricato da mille utenti
    > diversi, ogni copia sarà differente ed
    > irriconoscibile) nè farsi gli affari
    > nostri.
    se non lo riconoscono come infringing e' ovvio che...
    Ironizzavo? sul fatto che e' lo stesso problema che si e' posto col Dropbox.
    Il tuo "disco remoto" non e' davvero tuo... xche io, col MIO "disco remoto" non rispondo di hash,contentid e dmca.

    Ovvio che con la crypto puoi sempre piantare le grane della plausible deniability e palle varie (e' da quello che nasce Mega)... ma sai come sono gli azzeccagarbugli... se si trovano in giro un link che dice <a href="https://discofigo.com/<HASH>; ">Spiderman_2.avi </a> loro si mettono ad abbaiare...
    non+autenticato
  • > c'è anche wuala, fatto dai tizi della Lacie
    > (magari coi dischi di scarto, lol)

    Sei così poco informato? Li fanno così:

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: TADsince1995
    > https://www.copy.com/home/
    >
    > Pare sia criptato AES-256...

    Io sto usando Seafile su un virtual server che gestisco io, mi trovo molto bene: http://seafile.com/en/home/
    2678
  • Sono stato uno dei primi utentu dropbox ma,viste tutte le vacc@te fatte negli ultimi tempi sto seriamente pensando di abbandonarlo.
    Sto valutando questo http://www.bittorrent.com/sync
    Cosa ne pensate?
    non+autenticato
  • L'unica cosa sensata è eliminare la rete dai propri dati personali.
    non+autenticato
  • No ?...
    Ok dropbox è più comodo, ma Mega mi è più simpatico... e sopratutto non si permette di scansionare i miei files !
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: sisko212
    > > e sopratutto non si può
    >
    permette re
    > di
    > > scansionare i miei files
    > > !
    >
    > fixed.
    Se vuoi che il fix sia vero non usare dropbox!
    Occhiolino
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Altro servizio Ma stesso FIX!
    A bocca aperta
    è un fix universale
    Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)