Gaia Bottà

Diritto d'autore, un dissequestro su 46

L'unico fra i 46 siti che ha presentato ricorso contro l'ordine di sequestro sta per tornare accessibile. Non sarebbero state presentate prove sufficienti a giustificare l'inibizione

Roma - Era uno fra siti colpiti dalla colossale ordinanza di sequestro emessa su ordine del Giudice per le indagini preliminari di Roma e su richiesta della procura della Capitale, accusato, insieme ad altri 45 siti, di aver violato l'articolo 171 ter, comma 2 della legge italiana a tutela del diritto d'autore per aver messo a disposizione le risorse utili ad accedere a contenuti in download o streaming condivisi senza l'autorizzazione dei detentori dei diritti. Filmakerz.org sarà a breve dissequestrato.

A riferirlo, l'avvocato Fulvio Sarzana, che si è fatto carico di rappresentare le istanze del sito: è stato l'unico ad aver presentato il ricorso, accolto dal Tribunale del riesame di Roma.

L'avvocato Sarzana ha spiegato che le motivazioni del dissequestro sono da rilevare negli scarsi dettagli individuati riguardo al sito nel corso delle indagini: i giudici del riesame avrebbero osservato che non è stato fornito "alcun elemento informativo idoneo a rappresentare, con un minimo di approfondimento quali fossero le opere d'ingegno fruibili, al fine di verificare la sussistenza della violazione del diritto d'autore". A quanto è dato intuire, mancherebbero i riferimenti a violazioni del diritto d'autore precise e circostanziate nel contesto del sito: il tribunale del riesame, secondo la ricostruzione di Sarzana, avrebbe sottolineato come l'inibizione degli accessi per l'intero sito sia una misura che rischia di rendere irraggiungibili "le parti del sito stesso che contengono contenuti legittimi". Secondo il tribunale del riesame sarebbe da preferire il sequestro della singole opere colte in violazione, in luogo del sito che indirizza, tramite link, a contenuti che, in mancanza di un'analisi approfondita, potrebbero non risultare tutti illeciti.
Il secondo elemento che motiva il dissequestro investe l'aspetto della scopo di lucro: "l'immissione in rete di contenuti protetti dal diritto d'autore deve rappresentare un effettivo lucro per coloro che se ne avvalgono. - spiega Sarzana - In assenza di tale requisito manca nel sequestro in radice il fumus che giustifica la misura interdittiva". (G.B.)
Notizie collegate
79 Commenti alla Notizia Diritto d'autore, un dissequestro su 46
Ordina
  • Ma questi pensano davvero che con la tecnologia attuale uno vada dal videotechino (uno dei pochi rimasti) a noleggiarsi un film, quando é possibile vederselo in streaming seduti davanti alla poltrona??? Deluso

    Piuttosto pago la pay tv!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Ma questi pensano davvero che con la tecnologia
    > attuale uno vada dal videotechino (uno dei pochi
    > rimasti) a noleggiarsi un film, quando é
    > possibile vederselo in streaming seduti davanti
    > alla poltrona???
    >Deluso
    >
    > Piuttosto pago la pay tv!



    Quoto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Free Internet
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > Ma questi pensano davvero che con la tecnologia
    > > attuale uno vada dal videotechino (uno dei pochi
    > > rimasti) a noleggiarsi un film, quando é
    > > possibile vederselo in streaming seduti davanti
    > > alla poltrona???
    > >Deluso
    > >
    > > Piuttosto pago la pay tv!
    >
    >
    >
    > Quoto.
    E chi ve lo vieta? L'importante è pagare per qualcosa su cui altri hanno speso soldi e lavoro... La scelta del sistema spetta all'utente, naturalmente, purchè sia legale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito

    > La scelta del sistema spetta
    > all'utente, naturalmente, purchè sia
    > legale.


    Scusa, ma a te che cosa interessa? Lavori per la siae?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: Allibito
    >
    > > La scelta del sistema spetta
    > > all'utente, naturalmente, purchè sia
    > > legale.
    >
    >
    > Scusa, ma a te che cosa interessa? Lavori per la
    > siae?

    Non si "lavora" per la siae.
    Al massimo "ci si fa mantenere" dalla siae.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > - Scritto da: Allibito
    > >
    > > > La scelta del sistema spetta
    > > > all'utente, naturalmente, purchè sia
    > > > legale.
    > >
    > >
    > > Scusa, ma a te che cosa interessa? Lavori
    > per
    > la
    > > siae?
    >
    > Non si "lavora" per la siae.
    > Al massimo "ci si fa mantenere" dalla siae.
    Magari è la siae che lavora per me...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Nome e cognome
    > > > - Scritto da: Allibito
    > > >
    > > > > La scelta del sistema spetta
    > > > > all'utente, naturalmente, purchè sia
    > > > > legale.
    > > >
    > > >
    > > > Scusa, ma a te che cosa interessa? Lavori
    > > per
    > > la
    > > > siae?
    > >
    > > Non si "lavora" per la siae.
    > > Al massimo "ci si fa mantenere" dalla siae.
    > Magari è la siae che lavora per me...

    E che cosa fa la siae per te, che non potrebbe fare qualcun altro meglio e a minor costo?
  • - Scritto da: Allibito
    > E chi ve lo vieta? L'importante è pagare per
    > qualcosa su cui altri hanno speso soldi e
    > lavoro... La scelta del sistema spetta
    > all'utente, naturalmente, purchè sia
    > legale.

    Io guardo uno streaming che fa un mio amico di San Marino.
    Il suo streaming è legale (non viola le leggi sanmarinesi).
    Guardare io il suo streaming è legale (guardare in streaming non viola le leggi italiane).
    Quindi sto a posto.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: Allibito
    > > E chi ve lo vieta? L'importante è pagare per
    > > qualcosa su cui altri hanno speso soldi e
    > > lavoro... La scelta del sistema spetta
    > > all'utente, naturalmente, purchè sia
    > > legale.

    > Io guardo uno streaming che fa un mio amico di
    > San Marino.
    > Il suo streaming è legale (non viola le leggi
    > sanmarinesi).
    > Guardare io il suo streaming è legale (guardare
    > in streaming non viola le leggi
    > italiane).
    > Quindi sto a posto.

    Perfetto quindi, non vedo l'ora di leggere l'approvazione di Allibito !
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > - Scritto da: Allibito
    > > > E chi ve lo vieta? L'importante è
    > pagare
    > per
    > > > qualcosa su cui altri hanno speso soldi
    > e
    > > > lavoro... La scelta del sistema spetta
    > > > all'utente, naturalmente, purchè sia
    > > > legale.
    >
    > > Io guardo uno streaming che fa un mio amico
    > di
    > > San Marino.
    > > Il suo streaming è legale (non viola le leggi
    > > sanmarinesi).
    > > Guardare io il suo streaming è legale
    > (guardare
    > > in streaming non viola le leggi
    > > italiane).
    > > Quindi sto a posto.
    >
    > Perfetto quindi, non vedo l'ora di leggere
    > l'approvazione di Allibito
    > !

    Dirà che guardare in streaming è illegale, ma si sbaglia. Nessuna legge italiana punisce la visione in streaming esattamente come nessuna legge italiana ha punito chi si è guardato i film di prima visione (in quel momento al cinema) su Tele Miracoli negli anni 90.
    Esattamente come nessuna legge italiana punisce chi scarica a scopo personale (non da peer to peer) film protetti da copyright e la cosa l'ha confermata un funzionario della Polizia Postale in una trasmissione della Rai (quindi fonte ufficiale della polizia giudiziaria in trasmissione del servizio pubblico italiano):
    http://youtube.com/watch?v=IaZ37YRGaos#t=5m11s
    "Se la cosa è fatta per uso personale la persona non è punibile"
    Faccio altresì presente che in nessun articolo della LDA è fatto riferimento ad un divieto di ricezione (download) o alla visione (streaming) delle opere. Ciò che è punito dalla legge italiana (ma non da quella sanmarinese) è il comportamento di chi immette il contenuto in rete o di chi lo ridiffonde (oltre che di chi fa lucro). Ma se uno si limita a scaricare, o ancora più a guardare (visto che la cache, dove il file viene scaricato durante lo streaming, NON è considerato download e a dimostrare questo ci sono state le sentenze di Cassazione che hanno ASSOLTO dal reato di detenzione di materiale pedopornografico chi si era limitato a guardarlo senza salvarlo in qualche altra cartella dell'hard disk o su supporto esterno), non è punibile perché, che piaccia o meno ai videotechini, il fatto non costituisce reato.
    Esattamente come chi si copiava una VHS noleggiata, perché in quel momento ne ha la piena disponibilità. E ancora devo conoscere qualcuno che si noleggiava lo stesso film più volte. Anzi, tutti questi videotechini che si lamentano della pirateria quando in realtà erano i primi a fomentarla, perché non dimostrano (con le fatture) i dati di quanti dei loro clienti si sono noleggiati almeno due volte lo stesso film?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 aprile 2014 15.42
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


    > Esattamente come nessuna legge italiana punisce
    > chi scarica a scopo personale (non da peer to
    > peer) film protetti da copyright e la cosa l'ha
    > confermata un funzionario della Polizia Postale
    > in una trasmissione della Rai (quindi fonte
    > ufficiale della polizia giudiziaria in
    > trasmissione del servizio pubblico
    > italiano):
    > http://youtube.com/watch?v=IaZ37YRGaos#t=5m11s





    Vorrei farti presente che non è l'opinione di un poliziotto intervistato in tv a fare giurisprudenza.

    Tra l'altro se andiamo a vedere il filmato di youtube che tu hai postato possiamo notare che il poliziotto in questione non è poi tanto sicuro di ciò che dice. Ecco il testo completo della sua intervista: "se la cosa è fatta per uso personale la persona non è punibile, diciamo, nel senso che se io mi scarico il film poi anzichè conservarlo sul computer me lo metto su un dvd e me lo tengo là in teoria potrei non essere punibile".

    Vedi che neppure lui è convinto di quello che afferma?

    Ad ogni modo ribadisco che solo ed esclusivamente le sentenze della Magistratura fanno giurisprudenza, non le parole di un poliziotto confuso.
    non+autenticato
  • Questa e' un'ottima notizia.
    I ricorsi vengono accolti.

    In questo modo tutti quelli che saranno vittime di queste assurde grida al lupo, potranno riaprire e, si spera, ottenere il giusto rimborso.
  • > Questa e' un'ottima notizia.
    > I ricorsi vengono accolti.
    >
    > In questo modo tutti quelli che saranno vittime
    > di queste assurde grida al lupo, potranno
    > riaprire e, si spera, ottenere il giusto
    > rimborso.

    No, un attimo: viene annullato il sequestro, non è detto che vengano assolti in seguito, quando ci sarà il processo.
    Sono due cose diverse.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Questa e' un'ottima notizia.
    > > I ricorsi vengono accolti.
    > >
    > > In questo modo tutti quelli che saranno
    > vittime
    > > di queste assurde grida al lupo, potranno
    > > riaprire e, si spera, ottenere il giusto
    > > rimborso.
    >
    > No, un attimo: viene annullato il sequestro, non
    > è detto che vengano assolti in seguito, quando ci
    > sarà il
    > processo.
    > Sono due cose diverse.

    Chi dice che ci sarà un processo?
  • - Scritto da: Leguleio
    > No, un attimo: viene annullato il sequestro, non
    > è detto che vengano assolti in seguito, quando ci
    > sarà il processo.

    Non c'è stato neanche un rinvio a giudizio e tu già pensi al processo.

    > Sono due cose diverse.

    ... dovremmo dirlo noi a te.
  • > > No, un attimo: viene annullato il sequestro,
    > non
    > > è detto che vengano assolti in seguito,
    > quando
    > ci
    > > sarà il processo.
    >
    > Non c'è stato neanche un rinvio a giudizio e tu
    > già pensi al
    > processo.

    Non io, Panda Rossa.
    Non esistono, che io sappia, i risarcimenti senza un processo penale in cui si viene assolti. Nel processo civile è diverso (ma nel processo civile non credo capiterà mai che oscurino un sito preventivamente).
  • - Scritto da: panda rossa
    > Questa e' un'ottima notizia.
    > I ricorsi vengono accolti.
    >
    > In questo modo tutti quelli che saranno vittime
    > di queste assurde grida al lupo, potranno
    > riaprire e, si spera, ottenere il giusto
    > rimborso.

    ahahahahah, questa è davvero bella.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Questa e' un'ottima notizia.
    > > I ricorsi vengono accolti.
    > >
    > > In questo modo tutti quelli che saranno vittime
    > > di queste assurde grida al lupo, potranno
    > > riaprire e, si spera, ottenere il giusto
    > > rimborso.
    >
    > ahahahahah, questa è davvero bella.

    Perché chi fa oscurare illegalmente un sito non dovrebbe pagare i danni, soprattutto se si tratta della stessa entità che pretende risarcimenti miliardari da chi scarica due canzonette? Secondo me ci vorrebbero al contrario multe esemplari!
    Izio01
    3887
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: Allibito
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > Questa e' un'ottima notizia.
    > > > I ricorsi vengono accolti.
    > > >
    > > > In questo modo tutti quelli che saranno
    > vittime
    > > > di queste assurde grida al lupo,
    > potranno
    > > > riaprire e, si spera, ottenere il giusto
    > > > rimborso.
    > >
    > > ahahahahah, questa è davvero bella.
    >
    > Perché chi fa oscurare illegalmente un sito non
    > dovrebbe pagare i danni, soprattutto se si tratta
    > della stessa entità che pretende risarcimenti
    > miliardari da chi scarica due canzonette? Secondo
    > me ci vorrebbero al contrario multe esemplari!

    Sarebbe gia' divertente applicarlo a quella volta che un ufficio legale di microsoft fece per errore a google domanda di oscuramento per un sito microsoft Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Izio01
    > > - Scritto da: Allibito
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > Questa e' un'ottima notizia.
    > > > > I ricorsi vengono accolti.
    > > > >
    > > > > In questo modo tutti quelli che
    > saranno
    > > vittime
    > > > > di queste assurde grida al lupo,
    > > potranno
    > > > > riaprire e, si spera, ottenere il
    > giusto
    > > > > rimborso.
    > > >
    > > > ahahahahah, questa è davvero bella.
    > >
    > > Perché chi fa oscurare illegalmente un sito
    > non
    > > dovrebbe pagare i danni, soprattutto se si
    > tratta
    > > della stessa entità che pretende risarcimenti
    > > miliardari da chi scarica due canzonette?
    > Secondo
    > > me ci vorrebbero al contrario multe
    > esemplari!
    >
    > Sarebbe gia' divertente applicarlo a quella volta
    > che un ufficio legale di microsoft fece per
    > errore a google domanda di oscuramento per un
    > sito microsoft
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Mi capitasse a ma una cosa del genere, provvederei ad effettuare una esecuzione istantanea, salvo poi richiedere il lasciapassare A38 per poter ripristinare la situazione precedente al blocco.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: Izio01
    > > > - Scritto da: Allibito
    > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > > Questa e' un'ottima notizia.
    > > > > > I ricorsi vengono accolti.
    > > > > >
    > > > > > In questo modo tutti quelli
    > che
    > > saranno
    > > > vittime
    > > > > > di queste assurde grida al
    > lupo,
    > > > potranno
    > > > > > riaprire e, si spera,
    > ottenere
    > il
    > > giusto
    > > > > > rimborso.
    > > > >
    > > > > ahahahahah, questa è davvero bella.
    > > >
    > > > Perché chi fa oscurare illegalmente un
    > sito
    > > non
    > > > dovrebbe pagare i danni, soprattutto se
    > si
    > > tratta
    > > > della stessa entità che pretende
    > risarcimenti
    > > > miliardari da chi scarica due
    > canzonette?
    > > Secondo
    > > > me ci vorrebbero al contrario multe
    > > esemplari!
    > >
    > > Sarebbe gia' divertente applicarlo a quella
    > volta
    > > che un ufficio legale di microsoft fece per
    > > errore a google domanda di oscuramento per un
    > > sito microsoft
    > > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > Mi capitasse a ma una cosa del genere,
    > provvederei ad effettuare una esecuzione
    > istantanea, salvo poi richiedere il lasciapassare
    > A38 per poter ripristinare la situazione
    > precedente al blocco.

    A quanto ho capito google ha fatto esattamente cosi' Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    krane
    22544
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: Allibito
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > Questa e' un'ottima notizia.
    > > > I ricorsi vengono accolti.
    > > >
    > > > In questo modo tutti quelli che saranno
    > vittime
    > > > di queste assurde grida al lupo,
    > potranno
    > > > riaprire e, si spera, ottenere il giusto
    > > > rimborso.
    > >
    > > ahahahahah, questa è davvero bella.
    >
    > Perché chi fa oscurare illegalmente un sito non
    > dovrebbe pagare i danni, soprattutto se si tratta
    > della stessa entità che pretende risarcimenti
    > miliardari da chi scarica due canzonette? Secondo
    > me ci vorrebbero al contrario multe
    > esemplari!
    Un sito non lo oscura la Warner o la Fox, ma un giudice e quando lo fa deve avere prove sufficienti. Non esistono danni se non per il,provider che avrà un superlavoro a ricollocare i siti legali legati allo stesso ip. La prossima volta staranno attenti anche loro quando il dominio è palese.
    non+autenticato
  • - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > se ne sono bellamente fregati.
    cosa pretendi da un pirata?
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > > se ne sono bellamente fregati.
    > cosa pretendi da un pirata?

    Che beva rhum al grido di "Ahrrrrrrr"
  • - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > - Scritto da: 2014
    > > - Scritto da: dont feed the troll - Back
    > Again
    > > > se ne sono bellamente fregati.
    > > cosa pretendi da un pirata?
    >
    > Che beva rhum al grido di "Ahrrrrrrr"

    Non era grog? Newbie, inesperto
  • Si, ma qiello speciale di Monkey Island!!
    Il grog sarebbe un miscuglio segreto composto da uno o più dei seguenti ingredienti:
    cherosene
    glicol propilene
    dolcificanti artificiali
    acido solforico
    rum
    acetone
    colorante rosso n.2
    detriti
    grasso per motore
    acido per la batteria
    e/o peperoni (in realtà sebbene in italiano sia stato tradotto così nella versione originale inglese si parla di "pepperoni", cioè il modo con cui gli americani sono soliti chiamare il salame piccante da mettere sulla pizza).

    A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > > se ne sono bellamente fregati.
    > cosa pretendi da un pirata?

    Che come chiunque venga indagato e abbia un provvedimento dell'Autorità Giudiziaria riceva un AVVISO DI GARANZIA in modo che possa scegliersi un avvocato e sapere come difendersi ed in base a quali accuse.
  • > > - Scritto da: dont feed the troll - Back
    > Again
    > > > se ne sono bellamente fregati.
    > > cosa pretendi da un pirata?
    >
    > Che come chiunque venga indagato e abbia un
    > provvedimento dell'Autorità Giudiziaria riceva un
    > AVVISO DI GARANZIA

    Ehm, si chiama informazione di garanzia:

    http://www.diritto.it/codici/articolo/4316427-codi...

    Non è escluso che l'abbia ricevuta, ma non sono cose che finiscono sui giornali: è un atto fra l'autorità giudiziaria e il singolo.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > > - Scritto da: dont feed the troll - Back
    > > Again
    > > > > se ne sono bellamente fregati.
    > > > cosa pretendi da un pirata?
    > >
    > > Che come chiunque venga indagato e abbia un
    > > provvedimento dell'Autorità Giudiziaria
    > riceva
    > un
    > > AVVISO DI GARANZIA
    >
    > Ehm, si chiama informazione di garanzia:
    >
    > http://www.diritto.it/codici/articolo/4316427-codi
    >
    > Non è escluso che l'abbia ricevuta, ma non sono
    > cose che finiscono sui giornali: è un atto fra
    > l'autorità giudiziaria e il
    > singolo.
    Quale "autorità giudiziaria"?
    AGCOM?
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguf Iussef Khalifa
    >
    > Quale "autorità giudiziaria"?
    > AGCOM?
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Che c'entra AGCOM con questa vicenda? Niente!
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > > se ne sono bellamente fregati.
    > cosa pretendi da un pirata?

    che assalga galeoni spagnoli e rapisca la nipote del governatore di Maracaibo, che altro?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: 2014
    > > - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
    > > > se ne sono bellamente fregati.
    > > cosa pretendi da un pirata?
    >
    > che assalga galeoni spagnoli e rapisca la nipote
    > del governatore di Maracaibo, che
    > altro?

    quello era un corsaroA bocca aperta
    non+autenticato