Alfonso Maruccia

BUILD2014/ Microsoft, l'open source e il cloud

Il secondo giorno, la svolta: Redmond apre all'open source come mai prima, donando a una apposita fondazione praticamente tutto dotNET. Il resto sono annunci tutti Azure-centrici

Roma - Se l'apertura della conferenza Microsoft per sviluppatori è stata all'insegna di Windows e cloud, la principale novità che ha caratterizzato la seconda giornata di Build 2014 è certamente la rivoluzione che attende gli sviluppatori al lavoro sulla piattaforma dotNET. Che ora diventa open source in una larghissima parte, con in più una serie di strumenti pensati per facilitare la creazione di "app" per gadget mobile.

A Build 2014 Microsoft ha infatti annunciato la nascita della Fondazione.NET, organizzazione che oltre a Redmond include GitHub e Xamarin - quest'ultima è azienda specializzata in strumenti per lo sviluppo di "app" dotNET per gadget Android e iOS - e che si occuperà d'ora in poi della gestione dello sviluppo open source della piattaforma.

Le librerie e le tecnologie dotNET sono ora disponibili sotto licenza Apache 2.0, e Microsoft ha "aperto" anche il codice del "compilatore come servizio" Roslyn, con cui gli sviluppatori hanno la possibilità di manipolare ed esaminare il codice in via di compilazione in un ambiente di sviluppo integrato (IDE).
Microsoft è ora focalizzata su "mobile e cloud", oltre che su Windows, e per quanto riguarda le nuvole telematiche di Azure il giorno due di Build 2014 è stato caratterizzato dall'annuncio di nuovi servizi e funzionalità per gli sviluppatori, gli admin di progetti big data e i programmatori di "app" per dispositivi mobile. I succitati programmatori hanno ora a disposizione, tra l'altro, l'accesso ad Active Directory come caratteristica integrata (e integrabile) nelle app iOS e Android.

La "nuova" Microsoft del CEO Satya Nadella è sempre più diversa dalla vecchia corporation dell'era Ballmer, un cambiamento di rotta benvenuto e dalle conseguenze - per Microsoft stessa e per l'intero mercato - ancora tutte da verificare. Come accoglieranno gli utenti la nuova Microsoft tutta concentrata sui gadget touch, il cloud computing e l'open source? I primi segnali sono positivi, visto che le "app" della suite Office per iPad (Word, Excel, PPT e OneNote) sono state scaricate 12 milioni di volte in una sola settimana. I download promettono bene, ora si attendono i frutti di questo investimento.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaBUILD2014/ Windows ha bisogno del cloudLa conferenza Microsoft per gli sviluppatori ha ospitato un gran numero di annunci. Windows si evolve, rispolverano vecchi modi di gestire l'interfaccia. E incorporando cloud ovunque sia possibile
139 Commenti alla Notizia BUILD2014/ Microsoft, l'open source e il cloud
Ordina
  • Come è cambiato il mondo... Nel Marzo 2001 Ballmer diceva che linux era un "giocattolo":

    http://punto-informatico.it/28250/PI/News/ballmer-...

    Qualche mese dopo (Giugno) il giocattolo (e, in generale, l'open source) diventa magicamente un "cancro"

    http://punto-informatico.it/50853/PI/News/ballmer-...

    Quelli che credevano in linux e nell'open venivano detti cantinari.

    Oggi Microsoft rilascia software per android (che è linux-based)

    https://play.google.com/store/apps/developer?id=Mi...

    e comincia a rilasciare sorgenti.

    Il re è nudo.
  • - Scritto da: TADsince1995
    > Come è cambiato il mondo... Nel Marzo 2001
    > Ballmer diceva che linux era un
    > "giocattolo":
    >
    > http://punto-informatico.it/28250/PI/News/ballmer-
    >
    > Qualche mese dopo (Giugno) il giocattolo (e, in
    > generale, l'open source) diventa magicamente un
    > "cancro"
    >
    > http://punto-informatico.it/50853/PI/News/ballmer-
    >
    > Quelli che credevano in linux e nell'open
    > venivano detti
    > cantinari.
    >
    > Oggi Microsoft rilascia software per android (che
    > è
    > linux-based)
    >
    > https://play.google.com/store/apps/developer?id=Mi
    >
    > e comincia a rilasciare sorgenti.
    >
    > Il re è nudo.

    con i nemici o li combatti o ti ci allei
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario

    > con i nemici o li combatti o ti ci allei

    vero

    hanno provato a combattere l'opensource e hanno perso

    adesso è il momento delle alleanze strategiche
    non+autenticato
  • Ci ho programmato 1 anno nel 2011, in C#.

    È un linguaggio che riprende molte idee avute altrove, e qualcosa la estende e migliora anche. Ma purtoppo arriva tardi. Diciamo che è un bimbo nato morto... Cercano ancora di resuscitarlo... Ma è stato un'altra vittima della politica di chiusura della Microsoft.

    I linguaggi e i framework vanno fatti più aperti possibile se vuoi che si diffondano.

    Tanto è vero che su Windows ci sono molti più linguaggi provenienti da altri mondi e sono realmente aperti, che negli altri mondi i linguaggi prodotti da Microsoft.

    La politica di chiusura di Ballmer ha condizionato quell'azienda che ora si trova impreparata in un mondo realmente aperto e votato agli standard.
    iRoby
    7615
  • il problema è che il mondo non è stato a guardare, le altre aziende/gruppi/hacker si sono dati da fare, producendo una quantità enorme di strumenti, e in più opensource!!

    Ballmer non ha mai capito che una singola azienda non può competere con un'intera comunità ( è come il tiranno che s'inimica il popolo e si chiude nella sua torre d'avorio )

    Nadella è evidentemente uno che ha vissuto nella comunità IT e sa come funziona e quale potenziale possiede
    non+autenticato
  • Si ma ormai aprire un barattolo di caramelle e condividerle con gli amici quando ormai sono scadute ed hanno fatto la muffa, ci fai brutta figura e rischi che tutti le rifiutino e ti tocca gettarle nella pattumiera.

    Peccato per Microsoft, un'altra occasione persa per capire che è l'unione di più individui e delle loro idee a dare progresso umano...
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    ..
    >
    > Peccato per Microsoft, un'altra occasione persa
    > per capire che è l'unione di più individui e
    > delle loro idee a dare progresso
    > umano...
    le società non lavorano per il progresso umano (come per esempio l'università) ma per far ottenere utili ai loro investitori, il progresso se c'è è una conseguenza non cercata.
    non+autenticato
  • Quindi vuoi dirmi che le società capitaliste e a fini di lucro non sono un'istito utile all'umanità ed al suo progresso?
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Quindi vuoi dirmi che le società capitaliste e a
    > fini di lucro non sono un'istito utile
    > all'umanità ed al suo
    > progresso?
    certo che sono utili ma non è quello lo scopo per cui sono state costituite e per cui operano. Il progresso è solo una conseguenza e a volte costretta.
    Infatti gli stati con le leggi sui brevetti IMPONGONO alle società il rilascio dei know how (conoscenza) alla scadenza del brevetto altrimenti se lo terrebbero per loro per sempre.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > - Scritto da: iRoby
    > > Quindi vuoi dirmi che le società capitaliste
    > e
    > a
    > > fini di lucro non sono un'istito utile
    > > all'umanità ed al suo
    > > progresso?
    > certo che sono utili ma non è quello lo scopo per
    > cui sono state costituite e per cui operano. Il
    > progresso è solo una conseguenza e a volte
    > costretta.
    > Infatti gli stati con le leggi sui brevetti
    > IMPONGONO alle società il rilascio dei know how
    > (conoscenza) alla scadenza del brevetto
    > altrimenti se lo terrebbero per loro per
    > sempre.
    e quando una società rilascia qualcosa al mondo open è perchè ritiene che con quello ha ormai finito di fare business e quindi recupera gli ultimi benefici in pubblicità e immagine
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > - Scritto da: iRoby
    > > Quindi vuoi dirmi che le società capitaliste
    > e
    > a
    > > fini di lucro non sono un'istito utile
    > > all'umanità ed al suo
    > > progresso?
    > certo che sono utili ma non è quello lo scopo per
    > cui sono state costituite e per cui operano. Il
    > progresso è solo una conseguenza e a volte
    > costretta.
    > Infatti gli stati con le leggi sui brevetti
    > IMPONGONO alle società il rilascio dei know how
    > (conoscenza) alla scadenza del brevetto
    > altrimenti se lo terrebbero per loro per
    > sempre.
    se ci riescono...
    non+autenticato
  • E per quale motivo dovremmo tenerci questo genere di istituzioni?
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > E per quale motivo dovremmo tenerci questo genere
    > di
    > istituzioni?
    GomploddoA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > E per quale motivo dovremmo tenerci questo genere
    > di
    > istituzioni?
    perchè sono la struttura portante della nostra civiltà, l'alternativa ha fallito clamorosamente
    non+autenticato
  • Mi chiedo io se chi critica tanto .NET lo abbia mai realmente usato....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bagua
    > Mi chiedo io se chi critica tanto .NET lo abbia
    > mai realmente usato....

    io lo uso per lavoro sin dal 2005 (dalla versione 2.0... la 1.0/1.1 erano ancora immature) ed è una piattaforma stabile e produttiva (sorvolando su alcune parti che sono delle vere oscenità come CardSpace e PresentationFoundation) con punte di eccellezza come LINQ... anche se (Mono a parte) solo per OS Micro$oft.
    non+autenticato
  • > anche se (Mono a parte)
    > solo per OS
    > Micro$oft.

    Giusto un piccolo dettaglio trascurabile......
  • WPF un'oscenita'??? finalmente un modello per lo sviluppo desktop (da MS) che ben separa la parte di view e lo chiami osceno??? non mi dire che preferisci le windows forms...
    non+autenticato
  • l'ennesima oscena buffonata nonché presa per il culo di microsoft...

    trattasi al solito di M$-EEE
    (v. http://it.wikipedia.org/wiki/Abbraccia,_estendi_ed...)

    inizierò a prendere sul serio m$ che parla di opensource il giorno in cui rilasceranno e/o ri-licenziaranno tutto il "loro" opensource con licenza (A)GPL3...
    non+autenticato
  • - Scritto da: king volution
    > l'ennesima oscena buffonata nonché presa per il
    > culo di
    > microsoft...
    >
    > trattasi al solito di M$-EEE
    > (v.
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Abbraccia,_estendi_ed
    >
    > inizierò a prendere sul serio m$ che parla di
    > opensource il giorno in cui rilasceranno e/o
    > ri-licenziaranno tutto il "loro" opensource con
    > licenza
    > (A)GPL3...


    sogna sogna...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: king volution
    > > l'ennesima oscena buffonata nonché presa per il
    > > culo di
    > > microsoft...
    > >
    > > trattasi al solito di M$-EEE
    > > (v.
    > >
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Abbraccia,_estendi_ed
    > >
    > > inizierò a prendere sul serio m$ che parla di
    > > opensource il giorno in cui rilasceranno e/o
    > > ri-licenziaranno tutto il "loro" opensource con
    > > licenza
    > > (A)GPL3...
    >
    >
    > sogna sogna...

    appunto... non lo faranno mai: il che conferma la buffonata...
    non+autenticato
  • - Scritto da: king volution
    > l'ennesima oscena buffonata nonché presa per il
    > culo di
    > microsoft...
    >
    > trattasi al solito di M$-EEE
    > (v.
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Abbraccia,_estendi_ed
    >
    > inizierò a prendere sul serio m$ che parla di
    > opensource il giorno in cui rilasceranno e/o
    > ri-licenziaranno tutto il "loro" opensource con
    > licenza
    > (A)GPL3...
    Linux non è rilasciato con licenza GPL3, quindi, è una buffonata
    non+autenticato
  • > Linux non è rilasciato con licenza GPL3, quindi,
    > è una buffonata

    concordo...
    ma dovresti andarlo a dire a torvalds... che, guarda caso, non vuole modificare la licenza da GPL2 a GPL3... sarà mica per poter continuare a riempire il kernel linux di blob binari proprietari?...
    non+autenticato
  • - Scritto da: king volution
    > concordo...
    > ma dovresti andarlo a dire a torvalds...
    Non sei coerente: tu stesso allora avresti dovuto riportare il tuo commento a MS, invece, di scriverlo qui.
    E poi a quale pro si dovrebbe cercare di intrattenere una discussione con Torvy? Per farsi insultare gratuitamente? No, grazie.

    > che,
    > guarda caso, non vuole modificare la licenza da
    > GPL2 a GPL3... sarà mica per poter continuare a
    > riempire il kernel linux di blob binari
    > proprietari?...
    Certamente, bisognerebbe che questo lo capissero anche coloro che spacciano Linux per l'apoteosi dell'open source(e su questo forum ne girano parecchi).
    non+autenticato
  • Infatti non è Linux l'apoteosi dell'opensource, ma il progetto GNU. Perché ha licenze realmente libere.
    iRoby
    7615
  • direi che l'analisi di king volution non è molto precisa

    la licenza scelta da ms è la apache 2.0, ovvero la licenza non GNU che più si avvicina alla gpl3

    il motivo è semplicissimo, ovvero la presenza di una clausola che costringe a garantire l'uso dei brevetti su cui il software è basato

    in genere sono sempre stato critico nei confronti di ms, soprattutto quando spacciava quella pseudo-licenza, da loro inventata, per una licenza open

    tuttavia, in questo caso, la situazione è molto molto più chiara e soprattutto è tutto scritto nero su bianco
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > direi che l'analisi di king volution non è molto precisa

    no? vediamo...

    > la licenza scelta da ms è la apache 2.0, ovvero
    > la licenza non GNU che più si avvicina alla gpl3

    pur essendo incompatibile con la GPLv2...

    e comunque: perché allora non direttamente la GPLv3 piuttosto che al Apache 2.0, visto che ci si avvicina tanto?

    forse perché m$ vuole sempre "cautelarsi" rispetto a brevetti e drm... e ha sempre l'idea di fondo dell'abbraccia-estendi-estingui...

    > il motivo è semplicissimo, ovvero la presenza di
    > una clausola che costringe a garantire l'uso dei
    > brevetti su cui il software è basato

    si ma... con qualche "piccolo" dettaglio...

    la clausola di cui parli è questa:
    3. Grant of Patent License. Subject to the terms and conditions of
         this License, each Contributor hereby grants to You a perpetual,
         worldwide, non-exclusive, no-charge, royalty-free, irrevocable
         (except as stated in this section) patent license to make, have made,
         use, offer to sell, sell, import, and otherwise transfer the Work,
         where such license applies only to those patent claims licensable
         by such Contributor that are necessarily infringed by their
         Contribution(s) alone or by combination of their Contribution(s)
         with the Work to which such Contribution(s) was submitted. If You
         institute patent litigation against any entity (including a
         cross-claim or counterclaim in a lawsuit) alleging that the Work
         or a Contribution incorporated within the Work constitutes direct
         or contributory patent infringement, then any patent licenses
         granted to You under this License for that Work shall terminate
         as of the date such litigation is filed
    .


    e poi non è solo un dircorso di brevetti...

    come la mettiamo con i drm?

    come la mettiamo con la "tecnica" consolidata per cui:
    - io m$ ti concedo i sorgenti con la apache2
    - tu, singolo o piccola software house o comunque "entità" con poche risorse finanziarie, ti fidi... e modifichi il codice o lo usi dentro un bel progetto geniale e innovativo che promette tanti soldini...
    - poi, io m$, prendo il codice che tu hai sviluppato con la apache2, ci faccio sopra il mio progetto e ti faccio "sparire", con le buone (ti acquisisco come società) o con le cattive (ti faccio causa e vinco: io ho i soldi e gli avvocati, tu no...)
    - in ultimo, "richiudo" la licenza del progetto che ti ho allegramente "scippato"...
    tante grazie e tanti saluti... con buona pace dell'open....

    > in genere sono sempre stato critico nei confronti
    > di ms, soprattutto quando spacciava quella
    > pseudo-licenza, da loro inventata, per una licenza open

    meglio non nominarla neppure quella porcheria

    > tuttavia, in questo caso, la situazione è molto
    > molto più chiara e soprattutto è tutto scritto
    > nero su bianco

    ma non convice lo stesso, proprio per nulla...
    non+autenticato
  • ...come se avessi visto una cosa del genere qualche anno fa...
    Non è che per caso che fra un po' la MS sarà comprata da Oracle? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jason
    > ...come se avessi visto una cosa del genere
    > qualche anno
    > fa...
    > Non è che per caso che fra un po' la MS sarà
    > comprata da Oracle?
    > A bocca aperta

    Oh beh questa è la capitalizzazione di borsa attuale...

    AAPL 474,38mld
    GOOG 365,04mld
    MSFT 330,95mld
    ORCL 178,27mld
    non+autenticato
  • - Scritto da: Trollone
    > - Scritto da: Jason
    > > ...come se avessi visto una cosa del genere
    > > qualche anno
    > > fa...
    > > Non è che per caso che fra un po' la MS sarà
    > > comprata da Oracle?
    > > A bocca aperta
    >
    > Oh beh questa è la capitalizzazione di borsa
    > attuale...
    >
    > AAPL 474,38mld
    > GOOG 365,04mld
    > MSFT 330,95mld
    > ORCL 178,27mld

    allora la compera AppleOcchiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)