WSIS, i Verdi scrivono a PI

Pubblichiamo una lettera a Punto Informatico scritta dal senatore Verde Fiorello Cortiana e da Maurizio Zammataro a proposito del Summit ONU sulla Società dell'informazione di Ginevra

Ginevra - Lettera al direttore di Punto Informatico dal senatore Verde Cortiana e da Zammataro del gruppo Innovazione Verdi

Gent. direttore,
abbiamo letto con attenzione l'articolo di ieri sul WSIS, e con il dovuto rispetto all'autonomia editoriale di Punto Informatico, ci permettiamo di dire che siamo solo parzialmente d'accordo con quel pezzo, pur cogliendo l'attenzione che PI ha dato a questo appuntamento, a differenza di altre testate.

Il WSIS è solo una fiera di tecnologia, come sostengono alcuni o un incontro sostanzialmente inutile, un misto di cortina fumogena creata dalla società civile e di specchietto per le allodole per i Paesi in Via di Sviluppo, come sostengono altri?

Noi crediamo che queste definizioni non bastino a dare il senso che sta avvenendo, non tanto nella plenaria dei Capi di Stato, quanto nelle altre sale, dove migliaia di associazioni, ONG, intellettuali come Lessig e Morin, sviluppatori come Stallman, stanno creando. Fuori dal salone impomatato della plenaria ci sono tante e tanti, da tutto il mondo, che stanno costruendo una alternativa al presente. E quando diciamo costruendo, intendiamo proprio facendo, accordandosi per andare, fare, agire. La società civile è qui nonostante i Governi, non grazie ad essi, ed è qui che vive la parte migliore del Summit.
Sono tutte rose e fiori? Certamente no: gli Stati Uniti praticamente non ci sono e hanno remato contro, e quando si è trattato di dire che senza diritti umani non c'è sviluppo hanno lasciato l'Europa da sola, la scelta di Tunisi per il 2005 è, dal punto di vista dei diritti umani, sbagliata, l'abbiamo criticata e continueremo a farlo, l'esclusione di Reporters Sans Frontieres è non solo odiosa, ma incomprensibile, Cina e Francia continuano a dire che Internet va regolato, cioè deve subire censure e controlli, come ben descritto da voi ieri.

Ma oggi c'è un soggetto nuovo sul campo: la società civile che, invece di starsene alla finestra e di aspettare l'iniziativa degli Stati, viaggia e costruisce una diversa pratica dell'Innovazione.

Per questo il punto fondamentale è cio' che sapremo mettere in campo al nostro ritorno: noi abbiamo fatto e faremo una piccola proposta, una direttiva comunitaria sostenuta da tutti quelli che si sono schierati contro la direttiva sulla brevettazione del software che raccolga la necessità di Internet libera, la necessità di Free Software nelle Pubbliche Amministrazioni d'Europa, la necessità della crescita delle comunità dei tecnici e degli utenti.

Il punto è non lasciare il pallino ai grandi, ma essere consapevoli del fatto che, indipendentemente dal colore politico di ciascuno, su questa questione ci giochiamo il futuro dei diritti nostri e degli altri, e nessuno puo' chiamarsi fuori.

Con Confermata Stima
Sen. Fiorello Cortiana (membro delegazione italiana WSIS)
Maurizio Zammataro (gruppo Innovazione Verdi)
TAG: mondo
42 Commenti alla Notizia WSIS, i Verdi scrivono a PI
Ordina
  • I verdi hanno un comitato per l'innovazione?
    Me la immagino, la loro innovazione: un bel PC a energia solare che puoi usare venti minuti alla settimana.
    i verdi, da sempre, sono l'antitesi dell'innovazione. Se poi a qualcuno va bene, non c'è problema, ma non si mascherino da innovatori!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > I verdi hanno un comitato per l'innovazione?
    > Me la immagino, la loro innovazione: un bel
    > PC a energia solare che puoi usare venti
    > minuti alla settimana.
    > i verdi, da sempre, sono l'antitesi
    > dell'innovazione. Se poi a qualcuno va bene,
    > non c'è problema, ma non si mascherino da
    > innovatori!

    E chi sarebbe l'innovatore? Lunardi??
    Ma mi faccia il piacere, mi faccia.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E chi sarebbe l'innovatore? Lunardi??

    No Stanca.
    Leggiti l'archivio di PI per vedere cosa ha fatto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > E chi sarebbe l'innovatore? Lunardi??
    >
    > No Stanca.
    > Leggiti l'archivio di PI per vedere cosa ha
    > fatto...

    ...Un emerita s..a
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > E chi sarebbe l'innovatore? Lunardi??
    > >
    > > No Stanca.
    > > Leggiti l'archivio di PI per vedere cosa
    > ha
    > > fatto...
    >
    > ...Un emerita s..a

    Ottime argomentazioni, non c'è che dire!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > E chi sarebbe l'innovatore?
    > Lunardi??
    > > >
    > > > No Stanca.
    > > > Leggiti l'archivio di PI per vedere
    > cosa
    > > ha
    > > > fatto...
    > >
    > > ...Un emerita s..a
    >
    > Ottime argomentazioni, non c'è che dire!

    Semplicemente la realta' dei fatti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > >
    > > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > > E chi sarebbe l'innovatore?
    > > Lunardi??
    > > > >
    > > > > No Stanca.
    > > > > Leggiti l'archivio di PI per vedere
    > > cosa
    > > > ha
    > > > > fatto...
    > > >
    > > > ...Un emerita s..a
    > >
    > > Ottime argomentazioni, non c'è che dire!
    >
    > Semplicemente la realta' dei fatti.

    La realtà dei fatti è che sai solo insultare senza tirar fuori una argomentazione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > I verdi hanno un comitato per l'innovazione?
    > Me la immagino, la loro innovazione: un bel
    > PC a energia solare che puoi usare venti
    > minuti alla settimana.

    il limite della tua immaginazione è tutto tuo

    > i verdi, da sempre, sono l'antitesi
    > dell'innovazione.

    al contrario: da sempre i movimenti ambientalisti sono vicinissimi al mondo dell'innovazione per conoscerne i limiti d'uso e l'impatto sul mondo dei viventi.
    un esemio tra tanti: ricordo una campagna di promozione delle lampade a risparmio energetico promossa dai movimenti ambientalisti.

    il mondo dell'ambientalismo è sempre alla ricerca di soluzioni tecnologiche che vadano nella giusta direzione


    > Se poi a qualcuno va bene,
    > non c'è problema, ma non si mascherino da
    > innovatori!

    oppure sei te che non distingui innovazione dal suo uso cosciente
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > al contrario: da sempre i movimenti
    > ambientalisti sono vicinissimi al mondo
    > dell'innovazione per conoscerne i limiti
    > d'uso e l'impatto sul mondo dei viventi.

    Alta velocità ferroviaria -> fortemente boicottatta dagli ambientalisti perhè bisogna scavare gallerie (eppure permetterebbe di tenere in garage un sacco di camion!)
    Energia eolica -> boicottata dagli ambientalisti in Sardegna perchè i grossi piloni che sostenevano i rotori erano "uno sfregio amientale" (secondo loro)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > al contrario: da sempre i movimenti
    > > ambientalisti sono vicinissimi al mondo
    > > dell'innovazione per conoscerne i limiti
    > > d'uso e l'impatto sul mondo dei viventi.
    >
    > Alta velocità ferroviaria -> fortemente
    > boicottatta dagli ambientalisti perhè
    > bisogna scavare gallerie (eppure
    > permetterebbe di tenere in garage un sacco
    > di camion!)

    L'alta velocita' e' una vaccata, meglio sarebbe aggiornare con quei soldi le tratte ferroviarie a scarto ridotto o migliorare gli snodi ferroviari. I camion li si lascia a casa se le tratte ferroviarie funzionano, con l'altavelocita' non ci porti le merci. Anzi continuare a mantenere una rete inefficiente spendendo tutti i soldi per il tgv e' il piu' bel regalo che si puo' fare al trasporto su gomma.

    > Energia eolica -> boicottata dagli
    > ambientalisti in Sardegna perchè i grossi
    > piloni che sostenevano i rotori erano "uno
    > sfregio amientale" (secondo loro)

    Non so quale sia la posizione dei movimenti ambientalisti in genere e dei verdi su questo problema, ma mi pare difficile che possano opporsi all'eolico. Probabilmente hai scambiato le rimostranze dei residenti con le rivendicazioni degl ambientalisti (non dico che i residenti abbiano torto, pero' sono un altra cosa)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > Energia eolica -> boicottata dagli
    > > ambientalisti in Sardegna perchè i grossi
    > > piloni che sostenevano i rotori erano "uno
    > > sfregio amientale" (secondo loro)
    >
    > Non so quale sia la posizione dei movimenti
    > ambientalisti in genere e dei verdi su
    > questo problema, ma mi pare difficile che
    > possano opporsi all'eolico. Probabilmente
    > hai scambiato le rimostranze dei residenti
    > con le rivendicazioni degl ambientalisti
    > (non dico che i residenti abbiano torto,
    > pero' sono un altra cosa)

    Bisogna tristemente ammettere che ogniqualvolta qualcuno protesta contro delle centrali elettriche o opere industriali di qualsiasi genere i verdi italiani sono sempre in prima fila. Questo anche nel caso in cui le suddette opere portino al risparmio energetico o altre migliorie per l'ambiente.

    non+autenticato
  • E' un sistema che lentamente ma inesauribilmente si sgretolerà, la società civile oggi, anche per mezzo di Internet può far sentire la sua voce ed il malcontento generale è palpabile tra la gente comune, di destra e di sinistra, tra gli operai, tra gli artigiani, i piccoli imprenditori, le casalinghe e i pensionati. Speriamo che almeno Internet non venga regolato, anche se ritengo la cosa abbastanza impossibile in quanto dovrebbero accordarsi troppi stati e paesi e dubito che una nazione disperata abbia interesse a tacere il suo dolore.

    LUCA ARMANI
    non+autenticato
  • Credo che dal Social Forum, da Ginevra03 e tante altre iniziative arrivino molte spinte, pressioni, spunti. Ma la stanza dei bottoni e' altrove ed e' li' che conta entrare.


    Buon lavoro
  • Qualche politico che si interessa di informatica in modo serio c'è!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Qualche politico che si interessa di
    > informatica in modo serio c'è!

    che io sappia è uno dei pochi.. anzi pochissimi, persone competenti in quest'ambito sono pochissime

  • - Scritto da: Anonimo
    > Qualche politico che si interessa di
    > informatica in modo serio c'è!

    certo visto che non si devono più occupare di ambiente viste le recenti leggi approvato dall'assessore verde alla provincia di Roma in materia di caccia, ora si occupano di informatica.

    cambino solo nome da verdi in che ne so... grigi? beige?
    non+autenticato
  • :))
    Suggerirei semplicemente che si ritirassero (anche se adesso mi spaventerebbe un po').
    Le posizioni "verdi" dovrebbero essere presenti come componenti di tutti i partiti, non è possibile votare un partito solo secondo una delle tante questioni che vanno affrontate nel governo di uno stato.
    Altrimenti si deve poter tornare a votare 20 partiti alla volta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Qualche politico che si interessa di
    > informatica in modo serio c'è!

    D'accordissimo.
    Certo, non sono i verdi!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Qualche politico che si interessa di
    > > informatica in modo serio c'è!
    >
    > D'accordissimo.
    > Certo, non sono i verdi!

    rispondo ancora, che gli unici che io sappia che intervengono coscienziosamente nel mondo informatico sono i verdi.. vatti a vedere il sito ufficiale
  • che Cortiana fosse amico di PI lo si era già capito da un pezzo, ma che le elezioni fossero vicine non lo sapevoSorride
    mancava solo un "perchè noi vogliamo un mondo migliore", rigorosamente in grassettoSorride))
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > che Cortiana fosse amico di PI lo si era già
    > capito da un pezzo,

    Questo perche' PI e' una testata seria. Amici come Bossi li lasciano ad altri ...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > che Cortiana fosse amico di PI lo si era
    > già
    > > capito da un pezzo,
    >
    > Questo perche' PI e' una testata seria.

    Non c'è serietà senza indipendenza.
    non+autenticato
  • > > Questo perche' PI e' una testata seria.

    Molto da verificare...

    > Non c'è serietà senza indipendenza.

    Verissimo! Leggevo su un manuale per il giornalismo in questi giorni che uno dei punti chiave per chi intraprende tale mestiere è l'indipendenza, ovvero non essere legato a una o l'altra parte. Sfortunatamente in Italia di giornalisti così se ne possono contare una manciata (o forse meno ancora...)
    quanto a Bossi, sarà pure ignorante, ma non è che altri politici, solo perchè si atteggiano da intellettuali e sviliscono gli altri, siano necessariamente intelligenti e competentiOcchiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > che Cortiana fosse amico di PI lo si era
    > già
    > > capito da un pezzo,
    >
    > Questo perche' PI e' una testata seria.
    > Amici come Bossi li lasciano ad altri ...
    >

    Quanta paura fa sto' BossiSorpresa
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Quanta paura fa sto' BossiSorpresa

    Piu' che paura direi schifo.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)