Alfonso Maruccia

Droni, la UE vuole nuove regole

Bruxelles propone l'istituzione di nuove regole sul traffico di droni, a difesa della sicurezza dei cieli ma soprattutto della privacy dei cittadini. I droni fanno sempre pių notizia negli USA e altrove nel mondo

Roma - La Commissione Europea si è fatta promotrice di una nuova regolamentazione per l'uso dei droni, un sistema di trasporto, monitoraggio e controllo sempre più diffuso in Europa e nel resto del mondo. L'obiettivo è garantire sicurezza, salvaguardia della privacy e raccolta dati a prova di legge.

La necessità di approvare nuove regole per gli UAV, spiegano da Bruxelles, nasce dal fatto che al di là delle "norme nazionali di base in materia di sicurezza" non esiste alcuna norma specifica per i mezzi senza pilota controllati da remoto.

Eppure gli UAV saranno sempre più popolari nel futuro immediato come in quello remoto, spiegano dalla UE, con capacità e funzionalità di controllo del territorio, della sicurezza delle strade, degli asset naturali, fino a raggiungere la capacità di consegna a domicilio (su cui corporation come Amazon sono già pronte a scommettere) di libri, acquisti online o il pranzo del ristorante.
Ora è più che mai il momento ideale per stabilire norme per regolamentare un settore ancora nascente, sostiene la UE, senza dimenticare la salvaguardia della privacy dei cittadini e l'applicazione di regole sul trattamento dei dati non dissimili da quelle già vigenti su altre forme di raccolta di informazioni digitali.

La UE pensa a regolamentare gli UAV e anche nel resto del mondo si discute intorno al nuovo orizzonte tecnologico, con gli USA impegnati a fronteggiare la volontà censoria della FAA (tra l'altro già impallinata da un giudice federale) e gli atleti australiani di triathlon costretti rovinosamente a terra in seguito a un scontro sospetto con un drone volante fuori controllo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàDroni e UAV, tutto si puòUna sentenza USA potrebbe aprire la strada allo sviluppo dell'industria degli UAV a scopo commerciale, mentre altrove nel mondo si pensa alle polizze assicurative o a sfruttare i droni per gli scopi pių impensati
12 Commenti alla Notizia Droni, la UE vuole nuove regole
Ordina
  • E da stanotte obbligo di patente per i mezzi di questo tipo, che in italiano si chiamano APR (Aerei a Pilotaggio Remoto) oppure SAPR (Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto), quindi faranno dimenticare l'inglese UAV e il ridicolo drone (che significa fuco):

    http://www.enac.gov.it/La_Normativa/Normativa_Enac...

    In base all'articolo 9, quelli sotto i 25 kg possono essere utilizzati solo di giorno e lontano da centri densamente abitati. Per quelli sopra i 25 kg le prescrizioni sono ancora più severe.
  • Qui mi sa che ci sono esperti di chimica ma di che quando sentono droni pensano a quelli della guerra tecnologica che usano gli americani.
    I consumi sono largamente inferiori ad uno scooter, anche Amazon ha detto che funzionerebbe solo per consegne di piccole dimensioni.
    Non è intesa come rivoluzione del sistema logistico ma come servizio, supplemento, emergenza, ecc.
    Anche se penso che non si arriverà a consegnare i pacchi coi droni l'utilizzo è vasto e variegato.
    non+autenticato
  • > I consumi sono largamente inferiori ad uno
    > scooter, anche Amazon ha detto che funzionerebbe
    > solo per consegne di piccole dimensioni.

    E bisogna ancora vederli all'opera. Finché non si tocca con mano quanto è il costo effettivo di un servizio, non si possono fare preventivi sui costi agli utenti. E vale anche per Amazon.



    > Non è intesa come rivoluzione del sistema
    > logistico ma come servizio, supplemento,
    > emergenza, ecc.

    Dell'uso degli UAV in situazioni di emergenza, in aree prive di strade oppure con strade impraticabili a causa della pioggia, si parla già da anni. A livello militare li hanno già impiegati, ma ovviamente i dettagli non si conoscono.
    Quando però si tratta di sorvolare centri abitati la situazione cambia: non so quale ente si fiderà a dare l'autorizzazione, e non so nemmeno quale sarà il vantaggio economico.



    > Anche se penso che non si arriverà a consegnare i
    > pacchi coi droni...

    Hai appena raccontato ai bimbi che babbo natale non esiste!A bocca aperta
    Speriamo non ti leggano in molti.
  • Le ditte che promettono di far faville con l'uso degli UAV per consegne a domicilio sono tante, e una in particolare merita un premio per l'abilità nel marketing, ha fatto parlare di sé tutto il mondo:

    http://edition.cnn.com/2013/10/18/tech/innovation/.../

    Vediamo come si muoverà l'UE, e in particolare se l'autorizzazione a usare UAV sopra i centri abitati riguarderà anche mezzi un po' più grandi dei giocattolini visti fino ad ora (per mandare un messaggino di pochi grammi si può usare ancora il vecchio piccione viaggiatore, senza autorizzazioneSorride ). Io ricordo l'entusiasmo, qui su PI e altrove, per il Segway (si pronuncia segue):

    http://punto-informatico.it/104932/PI/News/ginger-...

    Applicazioni pratiche a dieci anni dal lancio: alcune polizie municipali li usano per pattugliare le città, e alcune pro loco li noleggiano ai turisti. Fine.
    Gli UAV hanno costi di manutenzione e di consumo carburante superiori a quelli di uno scooter, con il quale il servizio di consegna a domicilio esiste già da decenni. E per ora soffrono anche il problema dell'autonomia, essendo quasi tutti a motore elettrico.
    Quel poco che si risparmia sull'autista si spende abbondantemente per altre voci: alla fine la convenienza dov'è? Newbie, inesperto
  • - Scritto da: Leguleio
    > Le ditte che promettono di far faville con l'uso
    > degli UAV per consegne a domicilio sono tante, e
    > una in particolare merita un premio per l'abilità
    > nel marketing, ha fatto parlare di sé tutto il
    > mondo:
    >
    > http://edition.cnn.com/2013/10/18/tech/innovation/
    >
    > Vediamo come si muoverà l'UE, e in particolare se
    > l'autorizzazione a usare UAV sopra i centri
    > abitati riguarderà anche mezzi un po' più grandi
    > dei giocattolini visti fino ad ora (per mandare
    > un messaggino di pochi grammi si può usare ancora
    > il vecchio piccione viaggiatore, senza
    > autorizzazioneSorride ). Io ricordo l'entusiasmo, qui
    > su PI e altrove, per il Segway (si pronuncia
    > segue):
    >
    > http://punto-informatico.it/104932/PI/News/ginger-
    >
    > Applicazioni pratiche a dieci anni dal lancio:
    > alcune polizie municipali li usano per
    > pattugliare le città, e alcune pro loco li
    > noleggiano ai turisti. Fine.
    >
    > Gli UAV hanno costi di manutenzione e di consumo
    > carburante superiori a quelli di uno scooter, con
    > il quale il servizio di consegna a domicilio
    > esiste già da decenni. E per ora soffrono anche
    > il problema dell'autonomia, essendo quasi tutti a
    > motore elettrico.
    >
    > Quel poco che si risparmia sull'autista si spende
    > abbondantemente per altre voci: alla fine la
    > convenienza dov'è?
    > Newbie, inesperto

    Discorso gia' sentito ai tempi dei primi motori a scoppio, si sei proprio un : Newbie, inesperto ( newbie )
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Leguleio
    > > Le ditte che promettono di far faville con
    > l'uso
    > > degli UAV per consegne a domicilio sono
    > tante,
    > e
    > > una in particolare merita un premio per
    > l'abilità
    > > nel marketing, ha fatto parlare di sé tutto
    > il
    > > mondo:
    > >
    > >
    > http://edition.cnn.com/2013/10/18/tech/innovation/
    > >
    > > Vediamo come si muoverà l'UE, e in
    > particolare
    > se
    > > l'autorizzazione a usare UAV sopra i centri
    > > abitati riguarderà anche mezzi un po' più
    > grandi
    > > dei giocattolini visti fino ad ora (per
    > mandare
    > > un messaggino di pochi grammi si può usare
    > ancora
    > > il vecchio piccione viaggiatore, senza
    > > autorizzazioneSorride ). Io ricordo
    > l'entusiasmo,
    > qui
    > > su PI e altrove, per il Segway (si pronuncia
    > > segue):
    > >
    > >
    > http://punto-informatico.it/104932/PI/News/ginger-
    > >
    > > Applicazioni pratiche a dieci anni dal
    > lancio:
    > > alcune polizie municipali li usano per
    > > pattugliare le città, e alcune pro loco li
    > > noleggiano ai turisti. Fine.
    > >
    > > Gli UAV hanno costi di manutenzione e di
    > consumo
    > > carburante superiori a quelli di uno
    > scooter,
    > con
    > > il quale il servizio di consegna a domicilio
    > > esiste già da decenni. E per ora soffrono
    > anche
    > > il problema dell'autonomia, essendo quasi
    > tutti
    > a
    > > motore elettrico.
    > >
    > > Quel poco che si risparmia sull'autista si
    > spende
    > > abbondantemente per altre voci: alla fine la
    > > convenienza dov'è?
    > > Newbie, inesperto
    >
    > Discorso gia' sentito ai tempi dei primi motori a
    > scoppio, si sei proprio un : Newbie, inesperto ( newbie
    > )

    ma non avevi spergiurato di no nrispondere mai piu' all'innominabile?
    tsk tsk tsk...
    non+autenticato
  • > > Quel poco che si risparmia sull'autista si
    > spende
    > > abbondantemente per altre voci: alla fine la
    > > convenienza dov'è?
    > > Newbie, inesperto
    >
    > Discorso gia' sentito ai tempi dei primi motori a
    > scoppio, si sei proprio un : Newbie, inesperto ( newbie
    > )

    Guarda che stai facendo il crumiro, il boicottaggio continua.

    Non credo proprio. Dall'epoca dell'invenzione delle automobili con motore a scoppio alla dimostrazione che convinse anche i più scettici passano pochi anni.
    Automobile con motore a scoppio: 1883 (attribuita a Daimler e Benz).
    Primo viaggio in automobile fra due città: 1888, Bertha Benz, da Mannheim a Pforzheim (106 chilometri).
    Primo viaggio da costa a costa negli Stati Uniti: Horatio Nelson Jackson, 1903, in 63 giorni.

    Ancora non vedo simili progressi per il segway, e non vedo i vantaggi economici per quanto riguarda gli UAV, mentre dovevano essere evidentissimi con i cavalli e le carrozze, all'epoca.
  • - Scritto da: Leguleio
    ..
    > Quel poco che si risparmia sull'autista si spende
    > abbondantemente per altre voci: alla fine la
    > convenienza dov'è?
    > Newbie, inesperto
    "poco"? l'autista è la maggior voce di costo, o pensi che pagare uno stipendio tutti i mesi costi meno di pigliare e mantenere un mezzo?
    non+autenticato
  • > > Quel poco che si risparmia sull'autista si
    > spende
    > > abbondantemente per altre voci: alla fine la
    > > convenienza dov'è?
    > > Newbie, inesperto

    > "poco"? l'autista è la maggior voce di costo, o
    > pensi che pagare uno stipendio tutti i mesi costi
    > meno di pigliare e mantenere un
    > mezzo?

    Se fosse pagato come un manager di Ferrovie dello stato Capirei. Fai una prova semplice: dividi lo stipendio di un fattorino con motoscooter per il numero medio di corse che fa al mese. Poi guarda quanto consuma un UAV a coprire le stesse distanze (e con il carico, non a vuoto), e quanto consuma un motorino, e aggiungi a quest'ultima voce il costo del fattorino. La somma sarà inferiore ai costi di esercizio di un UAV.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > > Quel poco che si risparmia sull'autista
    > si
    > > spende
    > > > abbondantemente per altre voci: alla
    > fine
    > la
    > > > convenienza dov'è?
    > > > Newbie, inesperto
    >
    > > "poco"? l'autista è la maggior voce di
    > costo,
    > o
    > > pensi che pagare uno stipendio tutti i mesi
    > costi
    > > meno di pigliare e mantenere un
    > > mezzo?
    >
    > Se fosse pagato come un manager di Ferrovie dello
    > stato Capirei. Fai una prova semplice: dividi lo
    > stipendio di un fattorino con motoscooter per il
    > numero medio di corse che fa al mese. Poi guarda
    > quanto consuma un UAV a coprire le stesse
    > distanze (e con il carico, non a vuoto), e quanto
    > consuma un motorino, e aggiungi a quest'ultima
    > voce il costo del fattorino. La somma sarà
    > inferiore ai costi di esercizio di un
    > UAV.

    eh??? i uav tipo quello che usa amazon sono elettrici (con motori brushless) e di bassissima potenza (molto meno del motore di un piccolo scooter), le ricariche costano pochissimo; quindi anche senza considerare il pilota, uno UAV come quello di amazon costa meno di un motorino; senza contare che oggi nessuna ditta di spedizione fa consegne con i motorini, ma usa furgoni.
    non+autenticato
  • > > Se fosse pagato come un manager di Ferrovie
    > dello
    > > stato Capirei. Fai una prova semplice:
    > dividi
    > lo
    > > stipendio di un fattorino con motoscooter
    > per
    > il
    > > numero medio di corse che fa al mese. Poi
    > guarda
    > > quanto consuma un UAV a coprire le stesse
    > > distanze (e con il carico, non a vuoto), e
    > quanto
    > > consuma un motorino, e aggiungi a
    > quest'ultima
    > > voce il costo del fattorino. La somma sarà
    > > inferiore ai costi di esercizio di un
    > > UAV.
    >
    > eh??? i uav tipo quello che usa amazon

    Che userà Amazon. Finché non hanno l'autorizzazione della FAA non possono operare.

    > sono
    > elettrici (con motori brushless) e di bassissima
    > potenza (molto meno del motore di un piccolo
    > scooter), le ricariche costano pochissimo; quindi
    > anche senza considerare il pilota, uno UAV come
    > quello di amazon costa meno di un motorino;

    Fin qui ci siamo.
    Solo che dimentichi che più leggero è lo UAV, meno carico può trasportare. Amazon dichiara che farà consegne con carichi fino a 2,3 kg, e che le merci sotto a quel peso costituiscono l'80 % degli acquisti. Sarà!


    > senza
    > contare che oggi nessuna ditta di spedizione fa
    > consegne con i motorini, ma usa
    > furgoni.

    La maggior parte delle aziende che pubblicizzano questo futuribile servizio dice che sarà per consegne rapide su ordinazione, più o meno quello che fanno attualmente i vari Pony express e Mototaxi col motorino.
    Il furgone si usa per consegne non rapide, e si massimizza il profitto rimpiendolo di tutte le merci per una data zona e poi seguendo un itinerario, che può toccare anche molti indirizzi. Cosa impossibile con uno UAV sia a causa della scarsa autonomia sia a causa dei limiti di peso.
  • - Scritto da: Leguleio

    > La maggior parte delle aziende che pubblicizzano
    > questo futuribile servizio dice che sarà per
    > consegne rapide su ordinazione, più o meno quello
    > che fanno attualmente i vari Pony express e
    > Mototaxi col motorino.
    >
    > Il furgone si usa per consegne non rapide, e si
    > massimizza il profitto rimpiendolo di tutte le
    > merci per una data zona e poi seguendo un
    > itinerario, che può toccare anche molti
    > indirizzi. Cosa impossibile con uno UAV sia a
    > causa della scarsa autonomia sia a causa dei
    > limiti di
    > peso.

    Dimentichi un fatto importante: non sarà certo allo stesso prezzo della consegna standard, ma ad un sovrapprezzo per la consegna immediata e per il fattore "coolness"...
    Funz
    12975