Apple/ Una Pantera sotto l'albero

di D. Galimberti - La nuova versione di Mac OS X, Panther, potrà attirare molti in occasione della pausa natalizia. Ecco una breve sintesi di ciò che questo OS è in grado di offrire

Roma - Manca ormai poco tempo al Natale, e in attesa di possibili novità hardware (si vocifera di un iPod a basso costo, ma per i regali potrebbe essere un po' tardi) potreste cogliere l'occasione per regalarvi, o regalare, l'ultima versione di Mac OS X. Se siete ancora indecisi sull'opportunità di aggiornare il sistema operativo del vostro Macintosh, cercheremo in queste righe di togliervi ogni dubbio.

Prima di tutto cerchiamo di capire a chi potrebbe servire Panther. Sicuramente a chi è rimasto fermo con MacOS classic in attesa che Mac OS X giungesse a piena maturazione e che tutte le maggiori applicazioni venissero convertite per il nuovo sistema di Apple: se già con la versione 10.1 si poteva lavorare più che bene, la 10.2 (alias Jaguar) era un sistema ormai completo in ogni suo aspetto, e Mac OS X 10.3 migliora ulteriormente la situazione in ogni particolare.

Da queste premesse si capisce che anche chi si è fermato a Mac OS X 10.1, se non addirittura alla 10.0, troverà con Panther un sistema completamente rinnovato che darà nuova vita alla propria macchina anche (e soprattutto) ai G3 che hanno già qualche anno sulle spalle, a patto di avere una buona quantità di RAM. Chi possiede Jaguar potrebbe trovare superfluo passare a Panther, ma ci sono alcune caratteristiche del nuovo sistema che potrebbero costituire un motivo più che valido per l'upgrade.
Gli acquirenti di Panther si troveranno tra le mani un box tutto nero con 4 CD: i primi tre contengono il sistema vero e proprio e tutti gli accessori (iApps, lingue e font extra, sottosistema BSD, ambiente X11, ecc.) mentre l'ultimo CD permette di installare X-code, l'ambiente di programmazione completo per Mac OS X. Le opzioni di installazione sono le solite, quindi nessun problema per chi vuole semplicemente aggiornare il sistema precedente lasciando inalterati tutti i profili utente, ma massima libertà anche per chi preferisce azzerare l'intero hard disk per fare un'installazione "pulita".

Dopo l'installazione l'utente si troverà immediatamente di fronte alcune delle nuove caratteristiche di Panther: il tempo di boot ridotto indica una migliore ottimizzazione dell'intero sistema, mentre l'interfaccia del login preannuncia da subito il nuovo look metallico che riprende lo stile delle altre applicazioni Apple (nonché l'alluminio del case dei nuovi PowerBook e PowerMac G5).

Per venire incontro alle richieste di molti utenti il Finder cambia fisionomia, mostrando una colonna fissa sulla sinistra che permette di avere un accesso più immediato alle diverse locazioni. Nonostante la vaga somiglianza con l' "Esplora Risorse" di Windows, le differenze funzionali sono ben evidenti: il sistema adottato da Apple è semplicemente un'evoluzione della precedente vista a colonne, in cui la prima colonna viene mantenuta fissa in tutte le viste, e racchiude quelle scorciatoie che prima erano posizionate nella parte superiore della finestra. Ovviamente, come d'abitudine, sarà possibile trascinare in questa colonna qualsiasi elemento che si desidera avere sempre a portata di mano.

A mio avviso il nuovo Finder "invita" ad utilizzare la vista a colonne, ma a differenza di quanto avveniva nelle precedenti versioni di Mac OS X, ora Il livello "più alto" raggiungibile è quello selezionato nella colonna di sinistra, il che può rappresentare un limite per chi prediligeva questo tipo di vista già da prima.
TAG: apple
275 Commenti alla Notizia Apple/ Una Pantera sotto l'albero
Ordina
  • perchè invece di intasare il forum con post sparati a zero su apple non andate tutti su switch-off (www.switch-off.da.ru) il forum è libero e a tema (mac vs picci) e oltre alle solite trollate potreste imparare qualche cosa di + sul vostro picci(prima di attaccare apple dovreste conoscere almeno uindos) e poi sulla tanta decantata Apple Computers. vi avverto però i troll finiscono male perche sia gli utenti picci che quelli mac sono preparati sull'argomento e i test veri o presunti da ambedue le parti vengono commentati e analizzati....
  • - Scritto da: eMac@700
    > perchè invece di intasare il forum con post
    > sparati a zero su apple non andate tutti su
    > switch-off (www.switch-off.da.ru) il forum è
    > libero e a tema (mac vs picci) e oltre alle
    > solite trollate potreste imparare qualche
    > cosa di + sul vostro picci(prima di
    > attaccare apple dovreste conoscere almeno
    > uindos) e poi sulla tanta decantata Apple
    > Computers. vi avverto però i troll finiscono
    > male perche sia gli utenti picci che quelli
    > mac sono preparati sull'argomento e i test
    > veri o presunti da ambedue le parti vengono
    > commentati e analizzati....

    eMac@700!! Il forum e' pieno di utonti!! Te compreso!!
    non+autenticato
  • ogni persona è libera di esprimere il suo parere ma i commenti e gli attacchi ad apple da parte dei picciusers di questo sito non sono mai stati in piedi e non hanno portato a nulla a parte alle guerre di religione..... forse se ci fossero meno persone come te non si arriverebbe a 100 risposte a tread ogni volta che si parla di apple.... e non si scriverebbero boiate sul copia ed incolla su combustion su shake su finale su adobe ecc ecc.
  • "Il G5 ha la nomination per il 2003 Microprocessor Report Analysts Choice Award

    l processore a 64-bit PowerPC 970 di IBM, meglio conosciuto come G5 ed utilizzato da Apple per i suoi computer desktop professionali, ha ottenuto una delle nomination per concorrere all'assegnazione del Quinto Annual Award degli analisti In-Stat/MDR.

    Le nomination vengono fatte dagli analisti della rivista in base alle migliori informazioni pubbliche disponibili e rappresentano quanto di meglio il mercato ha offerto durante l'anno.

    In-Stat/MDR pubblica la bibbia dei processori per l'industria, il Microprocessor Watch. Gli award saranno presentati al ristorante Il Fornaio presso l' Hyatt Sainte Claire, il 5 febbraio 2004 a San Jose in California. Questo evento rappresenta la più prestigiosa manifestazione dei prodotti che hanno dato forma all'industria dell'elettronica nel 2003.

    Il G5 IBM deve affrontare l'Athlon 64 FX-51 di AMD e il Pentium 4 di Intel nella categoria dei Processori Desktop. Il processore Power 5 sempre di IBM, molto discusso recentemente per il suo possibile futuro impiego nei computer di prossima generazione di Apple, è uno dei nominati della categoria dei Processori Server."


    fonte: http://www.macsecrets.com
    non+autenticato
  • é disponibile l'aggiornamento a MacOS X 10.3.2 - 38,2 MB da scaricare tramite aggiornamento software.
    non+autenticato
  • If you're a fan of restored movies on DVD, chances are you've come across Lowry Digital Images' work. Whether it's classics like Sunset Boulevard or the recently released Indiana Jones box set, this company has restored the film, and Macs play an integral role. Now Apple has posted details to its Pro/Film Web site area.

    http://www.apple.com/pro/film/lowry/

    Founded in 1988, Lowry Digital Images was the brainchild of John D. Lowry. Lowry got his start restoring film of the Apollo missions for NASA, and holds original patents on his film restoration work. Much of his most challenging work comes from movies made in the 1950s and earlier, because of the volatility of the film and the bad condition it can be in.


    Lowry counts three major problems that face a film restoration: Wear and tear; age; and degradation caused by duplication. He calls his process "[removing the veil] so you can see everything that's in the original."


    Precisely how Lowry does his work is a closely guarded secret, but the basic process is documented by Apple: The film is digitally scanned, it's digitally restored on a bank of Macs, then it's checked by eye, frame by frame.




    Lowry said that the Power Mac G4 and G5 made it possible for his company to make their business economically feasible.

    "economically feasible" ho capito bene?

    Lowry Digital Images uses 100 dual-processor Power Mac G5s and another 300 Power Mac G4s running Mac OS X and Lowry's own proprietary software, working with 100 terabytes of available hard disk storage. More details are on Apple's site.





    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > If you're a fan of restored movies on DVD,
    > chances are you've come across Lowry Digital
    > Images' work. Whether it's classics like
    > Sunset Boulevard or the recently released
    > Indiana Jones box set, this company has
    > restored the film, and Macs play an integral
    > role. Now Apple has posted details to its
    > Pro/Film Web site area.
    >
    > http://www.apple.com/pro/film/lowry/
    >
    > Founded in 1988, Lowry Digital Images was
    > the brainchild of John D. Lowry. Lowry got
    > his start restoring film of the Apollo
    > missions for NASA, and holds original
    > patents on his film restoration work. Much
    > of his most challenging work comes from
    > movies made in the 1950s and earlier,
    > because of the volatility of the film and
    > the bad condition it can be in.
    >
    >
    > Lowry counts three major problems that face
    > a film restoration: Wear and tear; age; and
    > degradation caused by duplication. He calls
    > his process "[removing the veil] so you can
    > see everything that's in the original."
    >
    >
    > Precisely how Lowry does his work is a
    > closely guarded secret, but the basic
    > process is documented by Apple: The film is
    > digitally scanned, it's digitally restored
    > on a bank of Macs, then it's checked by eye,
    > frame by frame.
    >
    >
    >   
    >
    > Lowry said that the Power Mac G4 and G5 made
    > it possible for his company to make their
    > business economically feasible.
    >
    > "economically feasible" ho capito bene?
    >
    > Lowry Digital Images uses 100 dual-processor
    > Power Mac G5s and another 300 Power Mac G4s
    > running Mac OS X and Lowry's own proprietary
    > software, working with 100 terabytes of
    > available hard disk storage. More details
    > are on Apple's site.
    >



    Se è per questo nemmeno l'esercito Degli Stati Uniti d'America usa Windows:
    http://bth.broadcastengineering.com/dec22/index.ht...
    Le riprese dei Combat-Cameramen sono girate con DVCam Sony e ontate su un Powerbook con FCP.........per esempio le riprese di Saddam catturato......
    non+autenticato
  • > Se è per questo nemmeno l'esercito Degli
    > Stati Uniti d'America usa Windows:
    > http://bth.broadcastengineering.com/dec22/ind
    > Le riprese dei Combat-Cameramen sono girate
    > con DVCam Sony e ontate su un Powerbook con
    > FCP.........per esempio le riprese di Saddam
    > catturato......

    e quindi dovrei comprare un powerbook anche io così da ridurmi a cercare in giro prove che covalidino la scelta di avere preso un Macintosh e poi usare virtual pc?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > e quindi dovrei comprare un powerbook anche io

    speriamo di no... potresti abbassare il livello culturale medio degli utenti Apple

    > così da ridurmi a cercare in giro prove
    > che covalidino la scelta di avere preso un
    > Macintosh

    il fatto è che un PB hai una stazione di montaggio video completa, mentre con un portatile win sei lontano anni luce.

    > e poi usare virtual pc?

    virtual pc? per fare cosa?

    Bah... facevi bene a startene buonino nel tuo brodo se proprio dovevi parlare a vanvera.

    Adios
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >    
    > > e quindi dovrei comprare un powerbook
    > anche io
    >
    > speriamo di no... potresti abbassare il
    > livello culturale medio degli utenti Apple
    >
    > > così da ridurmi a cercare in giro prove
    > > che covalidino la scelta di avere preso un
    > > Macintosh
    >
    > il fatto è che un PB hai una stazione di
    > montaggio video completa, mentre con un
    > portatile win sei lontano anni luce.

    ahahhahahaahahhahahhah

    http://www.digitalvideoediting.com/2003/09_sep/rev...

    questo portatile e' anni luce avanti a qualsiasi powermac dual G4 figuriamoci ad un powerbook.
    non+autenticato
  • si after effects si può paragonare benissimo a fcp è lo stesso programma fà le stesse cose e si serve anche esso delle quadro...... vai a studiare imbo final cut pro è il programma + veloce in assoluto nel suo campo non ha nessun tipo di accelerazione hdw funziona su portatili e per l'appunto non ha bisogno di nessuna quadro per batterti la tua mobile workstation... ps leggiti meglio i test su il dual g4...... e capirai perchè hai posto cazzate immonde e mi dai la possibilità di affermare che il g5 doppia i picci di 8 volte....
  • e mi dai la possibilità di
    > affermare che il g5 doppia i picci di 8
    > volte....

    ahahaha
    Che troll immondo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ahahhahahaahahhahahhah
    Troll

    > questo portatile e' anni luce avanti a
    > qualsiasi powermac dual G4 figuriamoci ad un
    > powerbook.

    per le caratteristiche tecniche???? ahhahahahahaha va la troll studia...
    metti un hd da 7200 rpm al powerbook g4 e poi vediamo dove finisce il tuo dell.
    non+autenticato
  • > per le caratteristiche tecniche????
    > ahhahahahahaha va la troll studia...
    > metti un hd da 7200 rpm al powerbook g4 e
    > poi vediamo dove finisce il tuo dell.

    ahahahahahah
    ma perche' di grazia, il powermac confrontato non monta i 7200?
    Il powerbook non si prende nemmeno in considerazione.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > per le caratteristiche tecniche????
    > > ahhahahahahaha va la troll studia...
    > > metti un hd da 7200 rpm al powerbook g4 e
    > > poi vediamo dove finisce il tuo dell.
    >
    > ahahahahahah
    > ma perche' di grazia, il powermac
    > confrontato non monta i 7200?
    > Il powerbook non si prende nemmeno in
    > considerazione.

    questo é il prezzo della macchina testata...ahahahhaha troll te ne compri 2 di powerbook 17" tecnicamente molto meglio.


    Dell Precision Mobile Workstation M60
    Intel Pentium M 1.7GHz
    2GB 333MHz RAM
    Prezzo EUR 5'539.00 (escluso IVA)
    EUR 6'646.80 (incluso IVA)
    Il prezzo non comprende la spedizione.

    hai fatto la solita figuraccia da Troll
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > questo é il prezzo della macchina
    > testata...ahahahhaha troll te ne compri 2 di
    > powerbook 17" tecnicamente molto meglio.
    >
    >
    > Dell Precision Mobile Workstation M60
    > Intel Pentium M 1.7GHz
    > 2GB 333MHz RAM
    > Prezzo EUR 5'539.00 (escluso IVA)
    > EUR 6'646.80 (incluso IVA)
    > Il prezzo non comprende la spedizione.
    >
    > hai fatto la solita figuraccia da Troll

    e per finire la prova il link
    http://commerce.euro.dell.com/dellstore/config/pri...=

    6'646,80 euro per un portatile 15 pollici????
    contento tu...
    non+autenticato
  • Mi sono imbambolato a guardare la demo di exposè ( http://a1520.g.akamai.net/7/1520/51/cf12dca7765dca... ); è fantastico, faccio fatica a non pensare di prendere un mac
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi sono imbambolato a guardare la demo di
    > exposè (
    > http://a1520.g.akamai.net/7/1520/51/cf12dca77
    > è fantastico, faccio fatica a non pensare di prendere un
    > mac

    ...dal "vivo" è anche meglio ...più veloce... fantascienza in confronto a M$....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Mi sono imbambolato a guardare la demo di
    > > exposè (
    > >
    > http://a1520.g.akamai.net/7/1520/51/cf12dca77
    > > è fantastico, faccio fatica a non pensare
    > di prendere un
    > > mac
    >
    > ...dal "vivo" è anche meglio ...più
    > veloce... fantascienza in confronto a M$....

    Scusate... ma se invece di avere aperto cartelle e browser avessi aperto applicazioni tipo Cinema o Maya che succederebbe con eXpose'?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scusate... ma se invece di avere aperto
    > cartelle e browser avessi aperto
    > applicazioni tipo Cinema o Maya che
    > succederebbe con eXpose'?

    Il browser e' un'applicazione cosi come maya, succederebbe la stessa cosa che vedi nel demo.
    Almeno da quanto ho capito.Sorride

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Mi sono imbambolato a guardare la demo
    > di
    > > > exposè (
    > > >
    > >
    > http://a1520.g.akamai.net/7/1520/51/cf12dca77
    > > > è fantastico, faccio fatica a non
    > pensare
    > > di prendere un
    > > > mac
    > >
    > > ...dal "vivo" è anche meglio ...più
    > > veloce... fantascienza in confronto a
    > M$....
    >
    > Scusate... ma se invece di avere aperto
    > cartelle e browser avessi aperto
    > applicazioni tipo Cinema o Maya che
    > succederebbe con eXpose'?

    cosa intendi ? navighi da un programma all'altro senza problema.
    io l'ho utilizzo con aperto final cut, dvd studio pro, photoshop ed altro.
    senza aprire chiudere o ridurre ad icona...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Scusate... ma se invece di avere aperto
    > cartelle e browser avessi aperto
    > applicazioni tipo Cinema o Maya che
    > succederebbe con eXpose'?

    Ciao se hai voglia e tempo quardati questo filmato.

    http://www.apple.com/macosx/video/

    ti illustra le novità di panther.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)