Claudio Tamburrino

Symantec: l'antivirus è morto

Inizia una nuova era per il produttore di Norton. Le protezioni anti-malware non bastano più. Per tenere testa alle minacce moderne occorre prevedere un approccio che ha quasi del fantascientifico (ma è già realtà)

Symantec: l'antivirus è mortoRoma - Symantec ha annunciato il nuovo corso aziendale, quello che definisce la "metodologia olistica" alla sicurezza, l'advanced threat protection (ATP): vale a dire un nuovo approccio alla cybersecurity che dovrebbe superare il semplice impiego di un antivirus.

Il nuovo progetto parte dall'assunto - come dice il vicepresidente di Symantec Brian Dye - secondo cui "l'antivirus", inteso come scudo per non far entrare i malintenzionati all'interno di un sistema informatico "è morto". I dati Symantec d'altronde mostrano come riescano a bloccare un'offensiva solo nel 45 per cento dei casi: così, occorre dare per scontato che in qualche modo i malintenzionali riescano a passare e che sia necessario lavorare per individuarli e minimizzarne le possibilità di recare danno.

La logica assomiglia molto a quella degli ICE (Intrusion Countermeasures Electronics) dell'universo cyberpunk: nel mondo inventato da William Gibson ai sistemi di sicurezza funzionanti come muri sono affiancati altri, che servono ad individuare gli intrusi.
Symantec, peraltro, non è la prima a pensarci: Juniper Network propone di inserire dati falsi all'interno dei firewall per distrarre i cracker; la startup Shape Security punta a rendere inutilizzabili i dati eventualmente ottenuti; un'altra società, FireEye, ha creato una tecnologia per individuare codice malevole che ha superato la prima linea di difesa informatica ed ha acquistato Mandiant, sviluppatore di una sorta di cyber-ghostbuster che individua le fughe di dati.

Oltre allo sviluppatore dell'antivirus Norton, peraltro, si è mossa in questo senso anche IBM che ha presentato il suo Threat Protection System, che punta a vigilare costantemente sul sistema, ed il Critical Data Protection che punta invece a difendere - appunto - i suoi dati.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
97 Commenti alla Notizia Symantec: l'antivirus è morto
Ordina
  • - Scritto da: Il Punto
    > Link
    > n°1:http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/10/19
    > Link
    > n°2:http://it.rbth.com/articles/2012/10/26/il_sist
    >
    > Sarei incuriosito nel vedere come è andata a
    > finire.

    le solite smargiassate russe Annoiato
  • in quanto ho un portatile mac, un muletto con linux e uno smartphone con android. l'antivirus per me è morto con m$.
    non+autenticato
  • - Scritto da: microzozz
    > in quanto ho un portatile mac, un muletto con
    > linux e uno smartphone con android. l'antivirus
    > per me è morto con
    > m$.

    uhmm.. sullo smartphone android lo metterei al piu' presto... Fantasma
  • - Scritto da: anverone99

    > uhmm.. sullo smartphone android lo metterei al
    > piu' presto...

    E perche' mai, da quando esiste android non ho mai visto uno smartphone
    "infetto".
  • La morte dell'AV è legata strettamente alla morte di Windows, perchè la verità è questa: Windows (finalmente) è morto!

    - i PC sono in continuo calo (e molti, posso garantirlo, tolgono Win8 e mettono Ubuntu)

    - i Mac sono in leggero aumento (Apple ne abbassa il prezzo e chi li prova difficilmente torna a Windows, al massimo passa a Linux se vuole risparmiare sull'HW)

    - i tablet (Android/iPad) hanno eroso una larga fetta di mercato ai PC

    - nelle aziende molto spesso l'AV è superfluo (basta quella ciofeca di MS (in)Security Essentials) perchè ci sono sistemi di protezione più evoluti a monte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pennacchio
    > La morte dell'AV è legata strettamente alla morte
    > di Windows, perchè la verità è questa: Windows
    > (finalmente) è
    > morto!

    Non é che potresti indicare dei dati precisi? Perché finora le tue sono chiacchiere che si fanno davanti alla macchinetta del caffé! Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Considerato che quelli che fanno gli antivirus sono gli stessi che fanno i virus e viceversa ci sta da chiedersi ma vale la pena continuare ad arricchire questa gentaglia con i nostri soldi?
    non+autenticato
  • Queste sono leggende urbane.
    Poteva essere un sospetto plausibile quando all'uscita di un virus, guarda caso un solo prodotto riusciva a debellarlo per settimane, prima che gli altri antivirus aggiornassero le firme. Il vantaggio commerciale era evidente.
    Adesso passano poche ore e tutti i maggiori prodotti riescono ad intercettare la minaccia (o almeno dovrebbero), quindi il presunto vantaggio va a farsi benedire.
  • - Scritto da: frank
    > Considerato che quelli che fanno gli antivirus
    > sono gli stessi che fanno i virus e viceversa ci
    > sta da chiedersi ma vale la pena continuare ad
    > arricchire questa gentaglia con i nostri
    > soldi?


    Ancora con questa storia che le società proprietarie di antivirus sono quelle che creano i virus! Deluso

    Se così fosse perchè non ne hanno mai beccata una?

    E poi su quali basi fondi questa tua perentoria affermazione?
    non+autenticato
  • Considerato il fatto che esistono antivirus che rilevano virus che altri antivirus non rilevano mi porta alla inevitabile conclusione che chi produce virus produce anche gli antivirus questo indipendentemente da quanto l'antivirus sia aggiornato...
    non+autenticato
  • - Scritto da: frank
    > Considerato il fatto che esistono antivirus che
    > rilevano virus che altri antivirus non rilevano
    > mi porta alla inevitabile conclusione che chi
    > produce virus produce anche gli antivirus questo
    > indipendentemente da quanto l'antivirus sia
    > aggiornato...

    peccato che la conclusione sia inevitabile solo in una logica completamente sballata!Sorride
  • - Scritto da: frank
    > Considerato che quelli che fanno gli antivirus
    > sono gli stessi che fanno i virus e viceversa ci
    > sta da chiedersi ma vale la pena continuare ad
    > arricchire questa gentaglia con i nostri
    > soldi?

    No. E' meglio beccarsi i virus Con la lingua fuori
  • - Scritto da: anverone99
    > - Scritto da: frank
    > > Considerato che quelli che fanno gli antivirus
    > > sono gli stessi che fanno i virus e viceversa ci
    > > sta da chiedersi ma vale la pena continuare ad
    > > arricchire questa gentaglia con i nostri
    > > soldi?
    >
    > No. E' meglio beccarsi i virus Con la lingua fuori
    sono tentato a dar ragione a Frank, per questo ritengo che l'anti virus/malware debba produrlo chi produce l'OS , l'unico a non avere interesse alla diffusione del malware.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro

    > sono tentato a dar ragione a Frank, per questo
    > ritengo che l'anti virus/malware debba produrlo
    > chi produce l'OS , l'unico a non avere interesse
    > alla diffusione del
    > malware.

    Apriti cielo!!!
    Sono mervigliato che L'europa non abbia ancora fatto pagare milioni di multa a Microsoft per aver incluso Defender in win7/8.. Esigiamo il ballot screen come per il browser!! Con la lingua fuori
  • > Apriti cielo!!!
    > Sono mervigliato che L'europa non abbia ancora
    > fatto pagare milioni di multa a Microsoft per
    > aver incluso Defender in win7/8.. Esigiamo il
    > ballot screen come per il browser!!
    >Con la lingua fuori

    Il riferimento è alla multa che la Commissione europea ha inflitto a Microsoft per aver "dimenticato" lo schermo di scelta del browser da alcuni sistemi operativi (in altri invece era presente). Va però detto che quella disposizione era una parte della condanna precedente, e che Microsoft accettando la condanna aveva accettato anche la disposizione. La causa precedente era per abuso di posizione dominante, non era incentrata solo sul browser.
  • - Scritto da: anverone99
    > - Scritto da: Pietro
    >
    > > sono tentato a dar ragione a Frank, per
    > questo
    > > ritengo che l'anti virus/malware debba
    > produrlo
    > > chi produce l'OS , l'unico a non avere
    > interesse
    > > alla diffusione del
    > > malware.
    >
    > Apriti cielo!!!
    > Sono mervigliato che L'europa non abbia ancora
    > fatto pagare milioni di multa a Microsoft per
    > aver incluso Defender in win7/8.. Esigiamo il
    > ballot screen come per il browser!!
    >Con la lingua fuori
    mica ho detto che gli altri non possano farli ma che il produttore dell'OS deve fare il suo magari come parte integrante dell'os e dovrebbe anche essere il migliore visto che solo lui sa come è fatto e quali sono le parti vulnerabili
    non+autenticato
  • Guarda basterebe solo che si limitasse a fare un OS senza buchi.
    iRoby
    6911
  • Symantec: l'antivirus è morto... si, il loro di sicuro.

    Comunque non è del tutto sbagliato il ragionamento vista la scarsa efficacia degli antivirus, anche quelli in testa a tutte le classifiche, contro i più comuni adware e malware.
    Non passa giorno senza che debba far girare Malwarebytes o AdwCleaner su qualche sistema intasato da toolbar, pagine che si aprono da sole e motori di ricerca non voluti, nonostante la scansione con l'antivirus indichi che il pc è pulito.
  • Con questo eccezionale (e gratuito) antivirus non avrai più bisogno di malwarebytes e company. Sorride


    http://www.clamav.net/lang/it/about/
    non+autenticato
  • - Scritto da: clamfan
    > Con questo eccezionale (e gratuito) antivirus non
    > avrai più bisogno di malwarebytes e company.
    >Sorride
    >
    >
    > http://www.clamav.net/lang/it/about/

    ClavAV "eccezionale"... ROTFL. È il peggior antivirus sulla piazza. Pure Norton è meglio.
    non+autenticato
  • Avevo amici e clienti con ClamAV, erano pieni di virus, ma clamav non batteva ciglio...
    iRoby
    6911
  • Certo che se uno usa IE ed installa programmi facendo "avanti -> avanti" e' ovvio che si intasa tutto
  • - Scritto da: Skywalkersenior
    > Symantec: l'antivirus è morto... si, il loro di
    > sicuro.


    Vero! AVG, Avira e Avast sono vivissimi.. e gratis A bocca aperta
  • - Scritto da: anverone99
    > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > Symantec: l'antivirus è morto... si, il loro di
    > > sicuro.
    >
    >
    > Vero! AVG, Avira e Avast sono vivissimi.. e
    > gratis
    >A bocca aperta

    OK per Avira (anche se per scaricarlo senza passare da Softonic bisogna fare un giro dell'oca persino sul sito ufficiale), per Avast ho qualche riserva (ma è pura antipatia personale). AVG non lo considero più un antivirus...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)