Claudio Tamburrino

La Russia e la schedatura dei blogger

Putin firma la legge che equipara i tenutari di diari personali ai direttori dei giornali. L'anonimato sarà solo un ricordo per i dissidenti. E anche i fornitori di servizio avranno nuovi obblighi da rispettare

Roma - Il Presidente russo Vladimir V. Putin ha firmato una nuova legge che obbligherà i blogger a registrarsi e che li vedrà trattati al pari delle testate giornalistiche.

Come la Cina, la Turchia e gli altri paesi autoritari che tengono strettamente le redini dei media tradizioni, la Russia è preoccupata dalla libertà di espressione e dalla velocità e pervasività della comunicazione offerta da Internet, e sta cercando il modo di vigilare a livello nazionale su una rete che si estende globalmente. Se i regimi dei Paesi arabi hanno imparato a loro spese il potere che un social media, come per esempio Twitter, può avere quando il focolaio della rivolta è pronto ad essere acceso, prima il Pakistan ed il Venezuela e da ultimo la Turchia, con i blocchi del tecnofringuello e di YouTube per fermare l'informazione sulla corruzione del governo di Recep Tayyip Erdogan, stanno cercando di mettere il guinzaglio a chi scrive e comunica attraverso Internet entro i propri confini.

Ora, dunque, è di nuovo il turno della Russia, già sotto i riflettori per la situazione ucraina: dopo le minacce di Putin e la proposta di legge per istituire una vera e propria black list dei siti indesiderati e/o pericolosi, il Governo di Mosca è passato all'azione approvando la nuova normativa, già ribattezzata "Legge sui blog", che considererà al pari di un giornale qualsiasi sito con più di 3mila visitatori giornalieri.
In questo modo gli autori non solo saranno considerati responsabili per quello che scrivono e per i contenuti che ospitano al pari del direttore di un giornale, ma dovranno altresì registrarsi, rinunciando così all'anonimato garantito dalle operazioni online.

La normativa, inoltre, genera obblighi nei confronti degli ISP: questi dovranno mantenere archivio del materiale pubblicato su siti, social network, motori di ricerca e forum negli ultimi sei mesi in server localizzati in Russia.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
53 Commenti alla Notizia La Russia e la schedatura dei blogger
Ordina
  • Mi sembra che Putin sia invece uno dei pochi che difendono i veri e sani valori occidentali, mentre in Europa e in America assistiamo ad un decadentismo ed appiattimento verso il basso della società, con povertà in aumento, immigrazione incontrollata con relativo sempre maggiore sfruttamento dei lavoratori, normative e vincoli assurdi, minacce sempre più frequenti di sanzioni economiche a Stati già in crisi. Acc.. forse sono stato troppo crudo, sicuramente mi censureranno. Beh, si sa che la verità spesso fa male ed è difficile digerirla.
    non+autenticato
  • ma infatti è così

    il problema è che chi ci vive dentro cerca di esorcizzare la paura, negando perfino l'evidenza

    del resto i tedeschi che vivevano sotto Hitler credevano di essere nel miglior Paese del mondo

    per fortuna gli intellettuali onesti e non intorpiditi dalla propaganda esistono http://www.bbc.com/news/blogs-echochambers-2707474...
    non+autenticato
  • "che equipara i tenutari di diari personali ai direttori dei giornali"

    Quindi chiunque in russia abbia un account Facebook deve registrarsi?
    Perchè sennò, fatta la legge trovato l'inganno.

    Cmq a parer mio Putin è un dittatore travestito da presidente.
    non+autenticato
  • > "che equipara i tenutari di diari personali ai
    > direttori dei
    > giornali"
    >
    > Quindi chiunque in russia abbia un account
    > Facebook deve
    > registrarsi?

    Non credo, l'amministrazione di Facebook è centralizzata ed è nelle mani di Zuckerberg. Ogni tanto in Italia saltano degli account senza apparente motivo, figurati in Russia.


    > Perchè sennò, fatta la legge trovato l'inganno.

    Per quanto riguarda i weblog si devono registrare tutti quelli che hanno più di 3000 visualizzazioni. Ma certificate da Alexa, o da chi?


    > Cmq a parer mio Putin è un dittatore travestito
    > da
    > presidente.

    Ed è il primo caso nella storia mondiale, non si era mai presentato un caso del genere prima.
  • - Scritto da: Leguleio

    > Ed è il primo caso nella storia mondiale, non si
    > era mai presentato un caso del genere
    > prima.

    dimentichi il "premio Nobel per la pace" Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • > > Ed è il primo caso nella storia mondiale,
    > non
    > si
    > > era mai presentato un caso del genere
    > > prima.
    >
    > dimentichi il "premio Nobel per la pace" Rotola dal ridere

    Quale premio Nobel per la pace in particolare? Ce ne sono stati quasi cento finora. Io ricordo quello a Teodoro Moneta nel 1907. Il famosissimo Moneta. E poi quello conferito a una banca, un noto veicolo di pace, nel 2006.
  • parlavo del Nobel americano che gioca a golf ( 3 mln$ costa agli americani ) mentre in Ucraina la gente muore ( uccisa dai mercenari della Greystone )

    comunque, giusto per capire da che parte sta la gente dell'Ucraina



    Hitle caput! Bandera caput!

    e questo sarebbe il governo amato dagli ucraini? questo sono golpisti, nè più ne meno, e tutto ciò non vuol dire stare dalla parte di Putin, ma stare dalla parte dei popoli ( quelli che si fanno il mazzo lavorando, per far mangiare questi parassiti )
    non+autenticato
  • Come mai ti sei concentrato tanto sull'Ucraina? Non ha alcuna connessione con questo argomento.
  • - Scritto da: Leguleio
    > Come mai ti sei concentrato tanto sull'Ucraina?
    > Non ha alcuna connessione con questo
    > argomento.

    la connessione ce l'ha ed è la Russia

    fin dall'inizio della crisi, i media occidentali hanno affermato che la crisi era stata creata dalla Russia, che ci sono militari russi sul suolo ucraino, e che questi stanno conducendo una guerra segreta contro il governo ( secondo loro legittimo ) ucraino

    per cui quando diamo del dittatore a qualcuno, dovremmo avere almeno la decenza di guardare prima in casa nostra, magari scopriremmo di avere dittatori anche peggiori
    non+autenticato
  • > > Come mai ti sei concentrato tanto
    > sull'Ucraina?
    > > Non ha alcuna connessione con questo
    > > argomento.
    >
    > la connessione ce l'ha ed è la Russia

    A questa stregua, parliamo anche di Nagorno-Karabakh e di isole Curili:

    http://www.balcanicaucaso.org/aree/Armenia/L-offen...

    http://www.formiche.net/2012/07/03/kurili-riesplod.../

    Quando si espande l'argomento a piacere si sa dove si comincia, e non si sa dove si finisce. In particolare quando l'argomento di partenza è la Russia, e non San Marino.


    > fin dall'inizio della crisi, i media occidentali
    > hanno affermato che la crisi era stata creata
    > dalla Russia, che ci sono militari russi sul
    > suolo ucraino, e che questi stanno conducendo una
    > guerra segreta contro il governo ( secondo loro
    > legittimo )
    > ucraino

    Lascia parlare i media occidentali. Loro devono vendere i giornali, non devono risolvere i problemi di geopolitica, un'operazione un filino più complessa. Ma giusto un filino.


    > per cui quando diamo del dittatore a qualcuno,
    > dovremmo avere almeno la decenza di guardare
    > prima in casa nostra, magari scopriremmo di avere
    > dittatori anche
    > peggiori

    Chi ha dato del dittatore a qualcuno?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 11 maggio 2014 13.12
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: collione
    >
    > comunque, giusto per capire da che parte sta la
    > gente
    > dell'Ucraina
    >
    >

    cuorioso, chissà se diresti la stessa cosa dei leghisti a pontida

    INB4: no, non lo diresti.

    Ma putin c'ha raggione c'ha, dobbiamo difendere lui e la madre russia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: venetoliber o

    > cuorioso, chissà se diresti la stessa cosa dei
    > leghisti a
    > pontida

    i leghisti cosa? le loro critiche allo "Stato ladrone" sono sempre state suffragate dalla realtà dei fatti ( o neghi che l'Italia sia diventata un carrozzone? )

    e comunque vedo che sapete ragionare solo nei termini A vs. B

    io sto parlando di un fatto specifico, ovvero l'Ucraina, la quale è stata violentata e brutalizzata per non aver voluto entrare nell'UE

    t'invito a leggere Bild ( quindi non Putin.com ), specificamente l'articolo sui mercenari americani che stanno operando in Ucraina

    questi sono i fatti, se hai fatti che dimostrino l'intervento diretto dei militari/mercenari di Putin in Ucraina, sarò ben lieto di dargli un'occhiata

    purtroppo mi tocca constatare che una larga fetta di popolazione occidentale è poco colata e pronta a bersi tutte le vaccate che i media occidentali gli propinano

    aprite gli occhi, perchè pure le vostre/nostre vite saranno presto a rischio
    non+autenticato
  • ormai ci mancano un po i bei tempi in cui volevano "registrare tutto" sotto forma di testata telematica autorizzata e bollinata..

    delibera n. 236/2001 poi terza legge sull’editoria (n. 62/2001), poi aggiustamento agcom
    d.lgs. 09 aprile 2003 n. 70, art 7
    ecc.. senza contare TUTTE le proposte peggiorative poi cestinate (tipo http://it.wikipedia.org/wiki/Disegno_di_Legge_Levi... )

    Alla fine, Cassazione 2012, sembra si sia arrivati a delle delimitazioni/definizioni comprensibili : http://www.penale.it/page.asp?IDPag=1075
    non+autenticato
  • Il "caro" vladimir ormai ha mandato a puttane l'immagine della russia all'estero, non penso si faccia problemi a calare la scure anche verso i suoi concittadini. Almeno, finchè li fanno votare, in futuro possono ancora deporlo.

    Per bloccare tor basterebbe impedire l'accesso ai nodi d'uscita e ai relè, bloccare a tutto campo i proxy. Magari qua da noi non lo puoi fare, ma in russia (come in cina) non penso ci sarebbero molti problemi. Se poi pensate che nei paesi arabi hanno anche buttato giù l'intera rete.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Il "caro" vladimir ormai ha mandato a puttane
    > l'immagine della russia all'estero, non penso si
    > faccia problemi a calare la scure anche verso i
    > suoi concittadini. Almeno, finchè li fanno
    > votare, in futuro possono ancora deporlo.

    > Per bloccare tor basterebbe impedire l'accesso ai
    > nodi d'uscita e ai relè, bloccare a tutto campo i
    > proxy. Magari qua da noi non lo puoi fare, ma in
    > russia (come in cina) non penso ci sarebbero
    > molti problemi.

    Bridge relay:
    I bridge relay sono dei nodi (Tor) semi-pubblici di tipo sperimentale, studiati per permettere di collegarsi alla rete Tor anche in presenza di un filtraggio efficace contro Tor (come in Cina, Iran ecc.). Non compaiono nelle liste pubbliche dei nodi noti ma devono venire richiesti esplicitamente.

    > Se poi pensate che nei paesi
    > arabi hanno anche buttato giù
    > l'intera rete.

    Con le conseguenze del caso, e sempre se qualcuno non gli butta del wireless.
    krane
    22544
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: Anonimo
    > Il "caro" vladimir ormai ha mandato a puttane
    > l'immagine della russia all'estero

    ma anche no, visti i risultati del sondaggio proposto ( agli inglesi, mica ai brutti comunisti sovietici pro-Putin ) dal The Independent

    i risultati del sondaggio:

    Barak Obama 4%
    David Cameron 2%
    Angela Merkel 8%
    Francois Hollande 1%
    Vladimir Putin 82%

    questi risultati sono quelli del secondo sondaggio, perchè The Independent aveva dichiarato fallato il primo ( per via dei numeri di Putin )

    ovviamente il secondo pure sarà stato fallato?

    ma no!!! un euroburocrate ( non eletto e tanto tanto incazzato ) ha affermato che c'è una lobby pro-Putin nell'EU, che ha assoldato un battaglione di cinesi clicca-clicca per votare Putin in quel sondaggio

    ma intanto Le Figaro ( evidentemente più onesto del collega inglese ) accetta i risultati e si pone queste domande http://www.lefigaro.fr/vox/medias/2014/03/07/31008...

    ma del resto basta sentirlo parlare Putin....lui è uno Statista, non come i nostri euro-buffoni o i nostri parassiti ottuagenari, che si credono imperatori

    ma ci vorrebbe un bel vaffa....ma quello lo lascio dire a GrilloA bocca aperta
    non+autenticato
  • > > Il "caro" vladimir ormai ha mandato a puttane
    > > l'immagine della russia all'estero
    >
    > ma anche no, visti i risultati del sondaggio
    > proposto ( agli inglesi, mica ai brutti comunisti
    > sovietici pro-Putin ) dal The
    > Independent
    >
    > i risultati del sondaggio:
    >
    > Barak Obama 4%
    > David Cameron 2%
    > Angela Merkel 8%
    > Francois Hollande 1%
    > Vladimir Putin 82%

    Mettiamo anche il link allo spazio web che ha lanciato il sondaggio:

    http://www.independent.co.uk/voices/iv-drip/poll-n...

    Visti i toni polemici ("il leader mondiale preferito da Nigel Farage è Putin. Qual è il tuo?"), io l'ho presa come una provocazione... e se avessi votato, lo avrei fatto come gesto provocatorio. Tra l'altro è una sezione di The independent dedicata ai weblog, "voices", non è della redazione centrale.

    Ma nessun inglese ha votato Matteo Renzi? In lacrime
    Era nel ventaglio di possibilità anche lui!
  • - Scritto da: Leguleio

    > Visti i toni polemici ("il leader mondiale
    > preferito da Nigel Farage è Putin. Qual è il
    > tuo?"), io l'ho presa come una provocazione... e
    > se avessi votato, lo avrei fatto come gesto
    > provocatorio. Tra l'altro è una sezione di
    > The independent dedicata ai
    > weblog, "voices", non è della redazione centrale.
    >

    non vedo il problema qual è

    quale che sia la sezione, il punto è che c'è un nocciolo duro di europei che preferisce Putin, anzi è solo che gli fanno ribrezzo i "leader" occidentali ( leggi servi degli oligarchi della globalizzazione )

    è un caso che ovunque mettano le mani IMF ed EU, marcisca tutto? tutti i Paesi su cui hanno posato il loro "sguardo illuminato" sono tutti falliti
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: Leguleio
    >
    > > Visti i toni polemici ("il leader mondiale
    > > preferito da Nigel Farage è Putin. Qual è il
    > > tuo?"), io l'ho presa come una
    > provocazione...
    > e
    > > se avessi votato, lo avrei fatto come gesto
    > > provocatorio. Tra l'altro è una sezione di
    > > The independent
    > dedicata
    > ai
    > > weblog, "voices", non è della redazione
    > centrale.
    > >
    >
    > non vedo il problema qual è
    >
    > quale che sia la sezione, il punto è che c'è un
    > nocciolo duro di europei che preferisce Putin,
    > anzi è solo che gli fanno ribrezzo i "leader"
    > occidentali ( leggi servi degli oligarchi della
    > globalizzazione
    > )
    >
    > è un caso che ovunque mettano le mani IMF ed EU,
    > marcisca tutto? tutti i Paesi su cui hanno posato
    > il loro "sguardo illuminato" sono tutti
    > falliti
    considerando che Farange dice cose come

    Nigel Farage:
    “Noi vogliamo sposare la globalizzazione. Non le siamo ostili come Marine Le Pen. Vogliamo sostenere la globalizzazione, ma non dall’interno di un’Unione Europea che ci frena, ci impone divieti e ci impedisce di stringere accordi commerciali con altre parti del mondo. Questa è follia”.
    insomma nonostante tutti i privilegi che l'UK GIA' si tiene rispetto agli europei "normali", non gli basta e vorrebbe tornare forse ai bei tempi in cui era un impero colonialeSorride capisco perche gli piace Putino..
    non+autenticato
  • il problema è che i termini globalizzazione, nuovo ordine mondiale, governo mondiale, possono rappresentare il bene o il male, a seconda di come vengono implementati

    spesso mi sono fermato a riflettere su un possibile governo mondiale

    darebbe un mucchio di vantaggi: niente guerre, unica moneta, possibilità di viaggiare e vivere ovunque, ecc....

    ma se diventa un governo mondiale di banchieri autocrati, allora diventa un incubo mondiale

    Farage è un nazionalista, ovviamente vuole fare gli interessi dell'Inghilterra

    però parla di stringere accordi commerciali con altre parti del mondo, ovvero vuole una globalizzazione in cui ogni Stato crea rapporti bilaterali con gli altri Stati

    oggi, invece, abbiamo una globalizzazione mafiosa, in cui i rapporti tra, per esempio, Cina-Russia, Russia-Brasile, Italia-Lituania, vengono vagliati e benedetti ( o meno ) dagli onnipresenti Stati Uniti

    e lo vediamo pure nell'uso della valuta....perchè diavolo la Cina deve comprare il gas russo in dollari? perchè il Brasile deve vendere la sua soia alla Bielorussia in cambio di dollari?

    il problema in sè non è la globalizzazione, ma l'implementazione attuale, che è fascista e USA-centrica
    non+autenticato
  • p.s. giusto per far capire chi sono i "bravi ragazzi" che l'occidente sta aiutando contro il brutto e cattivo Putin http://www.liveleak.com/view?i=0db_1399635819

    cecchini di Pravy Sektor che sparano a civili disarmati ( avranno giocato troppe ore a GTA )
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > p.s. giusto per far capire chi sono i "bravi
    > ragazzi" che l'occidente sta aiutando contro il
    > brutto e cattivo Putin
    > http://www.liveleak.com/view?i=0db_1399635819
    >
    > cecchini di Pravy Sektor che sparano a civili
    > disarmati ( avranno giocato troppe ore a GTA
    > )
    ... all'altro post devo pensare se rispondere, xche e' un tema enorme ... ma qui non vedo "problemi"...
    cioe' putin si e' pappato 15 anni di KGB e 15 al governo della russia (includo anche la belinata di Medvedev), ha visto/approvato/fatto ogni tipo di nefandezza, diventando nel mentre miliardario (ufficiosamente)... non vedo dubbi sul fatto che sia brutto e cattivoSorride
    Che ce ne siano tanti altri, non discuto.. sulla faccenda ucraina.. e' un po lunghina.. ma se non si muovesse sempre 'a razzo dritto' (Janukovic vs "resto del mondo" + corrutele e popolazione impoverita + pugno duro ) otteneva di certo di piu'...
    non+autenticato
  • non credo avrebbe potuto ottenere molto di più

    il punto è che la NATO ( o meglio gli USA ) sono alla canna del gas e voglio papparsi tutto il pappabile

    quella in Ucraina è stata una mossa da maestri, sfruttare le proteste civili per attuare un colpo di Stato

    e, imho, ha pesato molto la figura di palta che la Russia ha fatto fare agli americani sulla Siria

    insomma, psicopatici al potere in ogni dove, ma almeno possiamo scegliere i meno psicopatici

    Putin non vuole o non può commettere nefandezze a livello globale, altrettanto non si può dire per gli oligarchi che controllano l'occidente

    ed inoltre la loro strategia non ammette scrupoli, come dimostra i fatti in Ucraina

    si può anche accettare un colpo di Stato, ma sguinzagliare un branco di malati mentali per massacrare la popolazione civile è decisamente troppo

    voglio dire che pure sotto Hitler, in fondo ( molto in fondo ), si poteva vivere, no!?! i poteri occidentali hanno evidentemente la medesima mentalità, motivo per cui è meglio un Putin oggi che un anticristo domani
    non+autenticato
  • queste operazioni sono controproducenti, rendono gli utenti più sgamati ed esperti e se prima solo pochi conoscevano le tecniche per bypassare i controlli poi queste informazioni si diffondono a tutta la popolazione di internet. Inoltre si fa apertamente e ufficiaslmente sapere al mondo che nella propria nazione non c'è libertà di stampa e di parola.
    non+autenticato
  • > Inoltre si fa
    > apertamente e ufficiaslmente sapere al mondo che
    > nella propria nazione non c'è libertà di stampa e
    > di
    > parola.

    Un grave problema di immagine per la Russia, vero?

    http://www.corriere.it/esteri/10_novembre_20/russi...

    http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/esteri/pu...

    Rotola dal ridere
  • - Scritto da: Leguleio

    > http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/esteri/pu
    >

    almeno lui avvelena le spie, non certo le segretarie incinte http://aurorasito.wordpress.com/2014/05/09/odessa-.../

    gli USA vabbè, li conosciamo ormai

    l'UE dovrebbe vergognarsi

    se io fossi un ebreo europeo mi sentirei tremendamente offeso dal supporto logistico, finanziario e militare che l'UE sta dando ai nazisti di Svoboda e Pravy Sektor
    non+autenticato
  • > >
    > http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/esteri/pu
    > >
    >
    > almeno lui avvelena le spie, non certo le
    > segretarie incinte
    > http://aurorasito.wordpress.com/2014/05/09/odessa-

    Ah, dici che è moralmente superiore?A bocca aperta


    > gli USA vabbè, li conosciamo ormai
    >
    > l'UE dovrebbe vergognarsi

    Tutti dovrebbero vergognarsi. Soprattutto quando si è persa una guerra, e non si é più padroni della propria politia estera. Ma la vergogna è per essere un protettorato a cui viene dato il nome di alleanza, non per altro.


    > se io fossi un ebreo europeo mi sentirei
    > tremendamente offeso dal supporto logistico,
    > finanziario e militare che l'UE sta dando ai
    > nazisti di Svoboda e Pravy
    > Sektor

    Ma figurati se l'UE, che in questo periodo non ha le lacrime per piangere, può dare supporto a questi gruppi, col rischio di guastare i rapporti con i gasdotti russi. Non so da dove vengano i soldi che usano, forse dagli Usa, ma l'UE non c'entra nulla.
  • - Scritto da: Leguleio

    > Ma figurati se l'UE, che in questo periodo non ha
    > le lacrime per piangere, può dare supporto a
    > questi gruppi, col rischio di guastare i rapporti
    > con i gasdotti russi. Non so da dove vengano i
    > soldi che usano, forse dagli Usa, ma l'UE non
    > c'entra
    > nulla.

    eppure frau Angela...

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)