Broad band, un requisito per lavorare

La mancata disponibilità di banda larga può tradursi in occasioni perdute per il lavoro di professionisti e free lance. C'è anche questo nel digital divide italiano, basta farsi un giro in rete

Roma - Gentile redazione di PI, vorrei affrontare un argomento legato, collateralmente, al già trattatissimo problema del digital divide. Sto parlando della disponibilità della banda larga a "macchie di leopardo", distribuita dal gestore in maniera piuttosto random.

Attualmente è possibile notare come, a fronte di città cablatissime e coperte dalle offerte di numerose aziende, sia sufficiente spostarsi di poche centinaia di metri per trovarsi nell'inferno delle connessioni a tempo su RTG. Non vivo in un piccolo paese sperduto in una remota valle alpina, ma in una grande borgata appena fuori dal Grande Raccordo Anulare di Roma, popolata da migliaia di cittadini.
Stiamo parlando di digital divide di "alto livello", ben altri sono i problemi che affliggono i paesi in via di sviluppo, con reti allo stato primordiale, anche quando parliamo di RTG. Ma oggi ho avuto un primo esempio di come, questo problema, possa avere riscontri immediati in un mercato tanto importante come quello del lavoro.

Su web è possibile trovare offerte di lavoro, temporaneo, occasionale o a tempo indeterminato e fra gli altri annunci, mi è capitato di leggere questo:
"Addetti alla compilazione di schede tecniche - Lavoro part time da svolgere a domicilio
La posizione prevede l'attività di creazione e manutenzione delle schede tecniche dei prodotti. Il lavoro può essere svolto in maniera autonoma, in regime di collaborazione occasionale, con orario flessibile e gestito dal collaboratore in modo indipendente.
Requisiti: Passione per l'informatica, precisione e accuratezza, buona conoscenza dell'inglese, ottima conoscenza dell'hardware PC. Disponibilità di un personal computer e di una connessione ad internet a larga banda."


Fra i requisiti, dunque (uno spazio dove sono solito trovare voci quali: Laurea scientifica, votazione non inferiore a 108/110, ecc.ecc) spicca la richiesta di disponibilità di una connessione ad internet a larga banda.
Come potrei io soddisfare questo requisito, anche volendo? E' come se una società mi chiedesse di essere automunito, per ciò che riguarda il recarmi in ufficio, ed io, invece, volessi viaggiare con i mezzi pubblici. Con la differenza che, potendo permettermela, un auto, potrei sempre e comunque acquistarla.

Mentre fioccano annunci di tavole rotonde, riunioni ministeriali, leggi, leggine, che stanziano contributi per i privati che decidano di accendere abbonamenti ad internet su reti a banda larga (sempre per chi il gestore deciderà di raggiungere con la sua rete), il mondo del lavoro comincia a discriminare chi non può permetterseli o, peggio, non può proprio attivarli?

Lucio V.
TAG: adsl
92 Commenti alla Notizia Broad band, un requisito per lavorare
Ordina
  • maddai...... ma che razza di lavori seri sono questi: schede prodotto da inviare via internet

    devi essere uno di quelli che abboccava agli annunci di lavoro per casa dove dovevi solo realizzare delle semplici collanine


    l'adsl è uno strumento come tanti, se ci tieni tanto e pensi che sia una cazzata renderlo disponibile ovunque, puoi sempre chiedere a Telecom cosa fare per poter donare un apparato della Marconi chiavi in mano per la tua centrale telefonica penso che non si tirerebbero indietro....
    tanto i soldi non ti mancano caro Lucio
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > maddai...... ma che razza di lavori seri
    > sono questi: schede prodotto da inviare via
    > internet

    Allora, con ordine.
    La società che pubblica l'annuncio è seria e rispettabile, e questo contribuisce alla negatività della situazione.

    >
    > devi essere uno di quelli che abboccava
    > agli annunci di lavoro per casa dove dovevi
    > solo realizzare delle semplici collanine
    >

    :D:D
    Per chi mi hai preso?A bocca aperta
    Sinceramente non vedo che basi avresti per giudicarmi!Sorride

    >
    > l'adsl è uno strumento come tanti, se ci
    > tieni tanto e pensi che sia una cazzata
    > renderlo disponibile ovunque, puoi sempre
    > chiedere a Telecom cosa fare per poter
    > donare un apparato della Marconi chiavi in
    > mano per la tua centrale telefonica penso
    > che non si tirerebbero indietro....
    > tanto i soldi non ti mancano caro Lucio

    Ok, a quanto vedo tu sei un altro anonimo che mi conosce e che vuole divertirsi a digitare qualcosa dietro un monitor.A bocca aperta
    Fammi sapere quanti soldi guadagno, già che ci sei.Sorride

    Mi dici di che apparato della "Marconi" stai parlando? Parli della Alenia Marconi Systems o della Marconi Communications?

    Ciao coraggioso.Sorride

  • nooooooon volevo giudicarti.....A bocca aperta

    e poi non far il misterioso ormai anche l'ultimo cittadino di Timbuctu che si conente ad internet riconosce quel Lu.Vi

    anzi mai pensato ad un copyright?!

    ...anzi quasi quasi domani corro a registrarlo io e considerato che ce lo metti ovunque potrei farmi un bel gruzzolo


    Ps Marconi Communications S.p.A. ovvio
    La Alenia Marconi System la chiamiamo in causa se vogliamo cominciare a volare....
    non+autenticato
  • Ma tu, invece, chi sei?

    Registrare? Boh, il .it l'ho preso, il .com è di un parente in California, il .org ce l'avevo.
    Se esagero poi mi accusano di Cybersquatting...

    LV

    - Scritto da: Anonimo
    > nooooooon volevo giudicarti.....A bocca aperta
    >
    > e poi non far il misterioso ormai anche
    > l'ultimo cittadino di Timbuctu che si
    > conente ad internet riconosce quel Lu.Vi
    >
    > anzi mai pensato ad un copyright?!
    >
    > ...anzi quasi quasi domani corro a
    > registrarlo io e considerato che ce lo metti
    > ovunque potrei farmi un bel gruzzolo
    >
    >
    > Ps Marconi Communications S.p.A. ovvio
    > La Alenia Marconi System la chiamiamo in
    > causa se vogliamo cominciare a volare....
  • Propongo una cosa a tutti i NON possessori di ADSL che vorrebbero metterla ma non possono perchè non raggiunti dal servizio:

    - lo Stato ha stanziato un contributo di 75 euro per diffondere l'ADSL

    Ora, visto che il sottoscritto da 2 anni sta sprecando tempo (e denaro) per ottenere l'ADSL inutilmente e visto che il sottoscritto paga canone Telecom (e telefonate al provider per connessioni a 56k per lavoro - e posso garantire che pago molto di più di una adsl...) e tasse allo stato (al mio paese si dice c0rnut0 e mazziato)Arrabbiato....

    Gradirei sapere se è possibile chiedere il rimborso dei 75 euro e se è lecito chiederlo.
    Qualcuno con conoscenze di diritto civile può rispondermi ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Propongo una cosa a tutti i NON possessori
    > di ADSL che vorrebbero metterla ma non
    > possono perchè non raggiunti dal servizio:
    >
    > - lo Stato ha stanziato un contributo di 75
    > euro per diffondere l'ADSL
    >
    > Ora, visto che il sottoscritto da 2 anni sta
    > sprecando tempo (e denaro) per ottenere
    > l'ADSL inutilmente e visto che il
    > sottoscritto paga canone Telecom (e
    > telefonate al provider per connessioni a 56k
    > per lavoro - e posso garantire che pago
    > molto di più di una adsl...) e tasse allo
    > stato (al mio paese si dice c0rnut0 e
    > mazziato)Arrabbiato....
    >
    > Gradirei sapere se è possibile chiedere il
    > rimborso dei 75 euro e se è lecito
    > chiederlo.
    > Qualcuno con conoscenze di diritto civile
    > può rispondermi ?

    Questa è veramente una bella idea!
    Chiederò a degli studi che conosco.

    LV
  • Dico così ricordandomi di una discussione avuta tempo fa su PI.
    Si parlava di ipotetici finanziamenti (mai arrivati poi) del Governo a favore della banda larga al Sud.

    Il commento che andava per la maggiore è stato: "ecco, tutti i soldi al Sud, mentre al Nord non c'è niente".

    Nessuno ha detto: "meno male, adesso anche al Sud arriverà la banda larga, staremo meglio tutti" o simili non capendo che allargare la banda larga serve a tutti.
  • Se per banda larga intendi la xdsl.. tutti d'accordo. Serve e serve ovunque. Ma se parliamo di fibra, al di la dei backbone... non sono d'accordo. Soldi spesi male.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se per banda larga intendi la xdsl.. tutti
    > d'accordo. Serve e serve ovunque. Ma se
    > parliamo di fibra, al di la dei backbone...
    > non sono d'accordo. Soldi spesi male.
    Se lo dici tu. Alle aziende però farebbe tremendamente comodo
  • > Dico così ricordandomi di una discussione
    > Nessuno ha detto: "meno male, adesso anche
    > al Sud arriverà la banda larga, staremo
    > meglio tutti" o simili non capendo che
    > allargare la banda larga serve a tutti.

    Arriveranno a conclusione queste opere o finiranno su striscia la notizia come le altre cattedrali nel deserto nel Sud pagate con i soldi pubblici di tutta l'Italia.?

    Mha!Arrabbiato
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Arriveranno a conclusione queste opere o
    > finiranno su striscia la notizia come le
    > altre cattedrali nel deserto nel Sud pagate
    > con i soldi pubblici di tutta l'Italia.?
    >
    > Mha!Arrabbiato
    Hanno fatto l'annuncio, hanno fatto contenti tanti poveretti che non avendo altro da fare possono parlare dei miliardi al Sud, adesso in finanziaria non c'è traccia...

  • - Scritto da: Xmasitel

    > Nessuno ha detto: "meno male, adesso anche
    > al Sud arriverà la banda larga, staremo
    > meglio tutti" o simili non capendo che
    > allargare la banda larga serve a tutti.

    No io l'ho detto, pur vivendo al nord, e mi hanno dato tutti addosso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Xmasitel
    >
    > > Nessuno ha detto: "meno male, adesso anche
    > > al Sud arriverà la banda larga, staremo
    > > meglio tutti" o simili non capendo che
    > > allargare la banda larga serve a tutti.
    >
    > No io l'ho detto, pur vivendo al nord, e mi
    > hanno dato tutti addosso
    La stessa cosa che è successa a me quando ho detto sta cosa. Una volta tanto si è riusciti a unire uno del nord (te) con uno del sud (me) Sorride

  • - Scritto da: Xmasitel
    > Dico così ricordandomi di una discussione
    > avuta tempo fa su PI.
    > Si parlava di ipotetici finanziamenti (mai
    > arrivati poi) del Governo a favore della
    > banda larga al Sud.

    Ma se è una cosa che risale ad un mese fa!!!!

    > Il commento che andava per la maggiore è
    > stato: "ecco, tutti i soldi al Sud, mentre
    > al Nord non c'è niente".

    Vero.

    > Nessuno ha detto: "meno male, adesso anche
    > al Sud arriverà la banda larga, staremo
    > meglio tutti" o simili non capendo che
    > allargare la banda larga serve a tutti.

    Già. Anche regalare cinque milioni di euro al sottoscritto aiuta tutti (hai presente l'indotto che creerei?).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Xmasitel
    > > Dico così ricordandomi di una discussione
    > > avuta tempo fa su PI.
    > > Si parlava di ipotetici finanziamenti (mai
    > > arrivati poi) del Governo a favore della
    > > banda larga al Sud.
    >
    > Ma se è una cosa che risale ad un mese fa!!!!
    Fidati, qui da noi siamo abituati alle promesse mai mantenute

    >    
    > > Il commento che andava per la maggiore è
    > > stato: "ecco, tutti i soldi al Sud, mentre
    > > al Nord non c'è niente".
    >
    > Vero.
    Vero che? Sei in grado di provarlo?

    >    
    > > Nessuno ha detto: "meno male, adesso anche
    > > al Sud arriverà la banda larga, staremo
    > > meglio tutti" o simili non capendo che
    > > allargare la banda larga serve a tutti.
    >
    > Già. Anche regalare cinque milioni di euro
    > al sottoscritto aiuta tutti (hai presente
    > l'indotto che creerei?).
    Incommentabile...

  • - Scritto da: Xmasitel
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Xmasitel
    > > > Dico così ricordandomi di una
    > discussione
    > > > avuta tempo fa su PI.
    > > > Si parlava di ipotetici finanziamenti
    > (mai
    > > > arrivati poi) del Governo a favore
    > della
    > > > banda larga al Sud.
    > >
    > > Ma se è una cosa che risale ad un mese
    > fa!!!!
    > Fidati, qui da noi siamo abituati alle
    > promesse mai mantenute

    A me questa sembra più che altro abitudine a lamentarsi.
    > > > Il commento che andava per la maggiore
    > è
    > > > stato: "ecco, tutti i soldi al Sud,
    > mentre
    > > > al Nord non c'è niente".
    > >
    > > Vero.
    > Vero che? Sei in grado di provarlo?

    Cassa del mezzogiorno. Non serve aggiungere altro.
    non+autenticato
  • Nel resto d'Europa le cose funzionano diversamente. La copertura ADSL è ritenuta di fondamentale importanza per lo sviluppo di ogni Paese. L'operatore incumbent ha una propria struttura che collabora con i fossibili fruitori del servizio per estendere nel minor tempo possibile la disponibilità del servizio.
    Il sito di British Telecom si commenta da solo: http://www.bt.com/
    Qui si trovano chiare istruzioni per presentare la propria richiesta. Nella home page un link in grande rilievo Connect With Broadband porta ad una pagina in cui sono riportate CHIARAMENTE e COSTANTEMENTE AGGIORNATE le zone coperte e di prossima copertura ( http://www.bt.com/broadband/bb_info.jsp?targetSect... )

    Raggiunto un certo numero di segnalazioni (per esempio 500 richieste) un dato exchange (centrale) viene abilitato alla banda larga.

    Un sistema decisamente efficiente.

    E qui in Italia?

    Telecom Italia gestisce internamente le abilitazioni e sembra non esserci un centro di raccolta per le richieste di copertura.
    Purtroppo non esiste nemmeno la possibilità di conoscere la futura abilitazione di una certa area: l'unico database che raccoglie le centrali abilitate e di prossima abilitazione viene modificata circa ogni quadrimestre...

    E se invii e-mail, mandi fax e raccomandate oppure chiami il 187 di Telecom Italia ti rispondono sempre che non hanno previsioni certe e che quindi: mah, forse, chissà, se ci saranno sufficienti richieste...,ritenti tra qualche anno, magari sarà più fortunato.... (e al 191 non sono da meno...)

    Vergogna
    :@
    non+autenticato
  • http://www.bt.com/btcom_redirectLink.jsp?action=re...


    E non parlatemi di satellite per favore...
    :|
    non+autenticato
  • scusatemi se mi intrometto
    ma la situazione nel Mondo non è molto lontana da quella italiana (vedasi il seguente link http://www.altrascuola.it/article.php?sid=703 )
    Tra l'altro, anche negli USA le città principali sono QUASI del tutto cablate perchè nutro qualche dubbio in alcuni quartieri, ma basta uscirne e gironzolare per i paesini statunitensi, che tra l'altro sono più dei villaggi non confrontabili con quelli italiani od europei, per trovarsi nel Terzo Mondo

    saluti
    Max
    non+autenticato
  • > Raggiunto un certo numero di segnalazioni
    > (per esempio 500 richieste) un dato exchange
    > (centrale) viene abilitato alla banda larga.

    500 richieste non sono poche.
    Non parlo di firme di persone pronte a supportare una buona causa, parlo di persone interessate a poi sottoscrivere una linea.
    In un paese di qualche migliaio di anime, trovarne 500 pronte a tirare fuori 40 ? per l'abbonamento non è banale....
    non+autenticato
  • chi offre quel lavoro?, sono interessato, grazie!
    Fan LinuxFan Linux
    cmq basta che usi una linea normale e dici che il tuo provider è lento.... infatti è sempre così, ti crederanno!

  • - Scritto da: bacarozz83
    > chi offre quel lavoro?, sono interessato,
    > grazie!
    > Fan LinuxFan Linux
    > cmq basta che usi una linea normale e dici
    > che il tuo provider è lento.... infatti è
    > sempre così, ti crederanno!

    Ti mando il link via mail, anche se l'ho scritto in un altro messaggio.Occhiolino

    LV
  • Ahhh... Emmmm

    Si tratta di un semplice lavoro di piccolo segretariato, tipo copiare indirizzi ecc... ecc...
    Comodissimo da fare a casa anche durante il tempo libero, se mi mandi 70 euro ti faccio avere tutte il materiale per cominciareA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta



    - Scritto da: bacarozz83
    > chi offre quel lavoro?, sono interessato,
    > grazie!
    > Fan LinuxFan Linux
    > cmq basta che usi una linea normale e dici
    > che il tuo provider è lento.... infatti è
    > sempre così, ti crederanno!
    non+autenticato
  • E la larga banda a che serve?

    - Scritto da: Anonimo
    > Ahhh... Emmmm
    >
    > Si tratta di un semplice lavoro di piccolo
    > segretariato, tipo copiare indirizzi ecc...
    > ecc...
    > Comodissimo da fare a casa anche durante il
    > tempo libero, se mi mandi 70 euro ti faccio
    > avere tutte il materiale per cominciareA bocca aperta
    > A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Cosi quando te lo infilano non ti fanno troppo maleA bocca aperta Troll

    - Scritto da: Anonimo
    > E la larga banda a che serve?
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ahhh... Emmmm
    > >
    > > Si tratta di un semplice lavoro di piccolo
    > > segretariato, tipo copiare indirizzi
    > ecc...
    > > ecc...
    > > Comodissimo da fare a casa anche durante
    > il
    > > tempo libero, se mi mandi 70 euro ti
    > faccio
    > > avere tutte il materiale per cominciareA bocca aperta
    > > A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • hey, mandarmi il link del lavoro please!
    luca.rozza@padaniacity.com
    il primo spammer che la usa gli taglio la gola!!! vè!!
    Fan LinuxFan LinuxFan Linux

  • - Scritto da: bacarozz83
    > hey, mandarmi il link del lavoro please!
    > luca.rozza@padaniacity.com
    > il primo spammer che la usa gli taglio la
    > gola!!! vè!!
    > Fan LinuxFan LinuxFan Linux

    Te l'ho mandato con un messaggio privato di Punto Informatico! Clicca sulla tua mailbox per leggerlo:

    http://punto-informatico.it/community/mailbox.asp

    Ciao.

    LV
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)