E-learning contro il digital divide

C'è anche questo nel progettone varato dalla Organizzazione mondiale della Sanità per esportare conoscenza nei paesi in cui è disponibile l'accesso alle tecnologie dell'informazione. Si parte dalla salute

Roma - Uno degli obiettivi più ambiziosi della Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) è quello di diffondere la conoscenza in materia di salute, igiene e ambiente e per perseguirlo l'OMS ha deciso di ricorrere massicciamente agli strumenti dell'apprendimento a distanza, e-learning. L'idea del progetto Health Academy appena lanciato è quello di esportare conoscenza allo scopo di promuovere la salute pubblica, arricchire di contenuti gli strumenti tecnologici nei paesi in cui questi sono accessibili e dunque stimolare l'uso e la conoscenza di internet e del computing.

Health Academy, realizzato in collaborazione con Cisco Systems, stando ad una nota dell'OMS intende "rendere la conoscenza degli specialisti della salute disponibile a tutti i cittadini del mondo attraverso la tecnologia basata su Internet".

In questo senso sono già stati attivati due studi pilota per l'anno accademico 2003-2004, uno in Egitto e l'altro in Giordania. Gli studi sono rivolti a studenti tra i 12 e i 18 anni che frequentano alcune decine di scuole nei due paesi. Se tutto va per il meglio, spiegano i responsabili della Health Academy, il progetto potrebbe espandersi nei due paesi e in molti altri.
Il dg di OMSSecondo LEE Jong-wook, direttore generale dell'OMS, "il progetto costituisce qualcosa di più di un semplice insegnamento; esso implica una modalità per influenzare le attitudini e i comportamenti verso uno stile di vita più sano, che a sua volta potrebbe aiutare a ridurre il divario tra ricchezza e povertà, salute e malattia". Una ulteriore implicazione tecnologica risiede nel fatto che le piattaforme sviluppate si muovono su un insieme di media hi-tech differenti con ricadute sulle professionalità. "Utilizzando la tecnologia Internet per ampliare l'istruzione - ha affermato John Morgridge di Cisco - è possibile raggiungere i destinatari a livello globale. Costituisce un modo stimolante e tempestivo per offrire importanti curriculum ai paesi sviluppati e in via di sviluppo in tutto il mondo".

Nella nota dell'OMS si evidenzia anche che il processo di apprendimento non si fermerà agli utenti che partecipano ai corsi. "Una volta organizzata la Health Academy - afferma la nota - i corsi e l'equipaggiamento offerti potranno essere utilizzati alla sera dai genitori e dal pubblico in generale con la guida degli insegnanti. Questo potrebbe comportare importanti vantaggi nel migliorare i rapporti tra genitori e insegnati e nello stesso tempo educare le persone di tutti i gruppi di età ad utilizzare il computer, ad accedere a Internet e agli argomenti selezionati. Inoltre la Helth Academy potrebbe essere estesa a centri comunitari Internet e ad altri punti di accesso. In tal senso, il progetto rappresenta uno dei modi in cui lo sviluppo della Sanità sarà trapiantato nelle società con accesso all'Information Technology".

Tra gli sponsor della Health Academy anche la Fondazione di Ginevra per le malattie tropicali, il Fondo per lo sviluppo dell'economia araba e il fondo arabo per lo sviluppo sociale ed economico.
TAG: mondo