Luca Annunziata

Il futuro di Steve Ballmer č nel basket

L'ex-CEO di Microsoft spende miliardi per la seconda squadra di Los Angeles. Coronando una vecchia passione e tenendosi impegnato dopo aver guidato quasi 15 anni l'azienda di Redmond

Roma - Steve Ballmer scende in campo, letteralmente: l'ex-CEO di Microsoft ha offerto 2 miliardi di dollari in un'asta per entrare in possesso della franchigia dei Clippers, una delle due squadre di basket della città di Los Angeles. Ballmer è da molti anni un tifoso sfegatato dello sport in questione, e con un patrimonio da 20 miliardi di dollari può senz'altro permettersi di giocare a fare l'imprenditore sportivo. La sua proposta ora dovrà essere approvata dal consiglio direttivo della National Basketball Association (NBA), e se confermata rappresenterà la spesa maggiore mai sostenuta per accaparrarsi una squadra di pallacanestro.


Già lo scorso anno Ballmer era stato indicato come uno dei partecipanti a una cordata per accaparrarsi un altro team NBA, i Sacramento Kings, acquisito con l'intenzione di spostare le operazioni a Seattle: dal 2008 la città dello stato di Washington non ha più un team professionistico che ne difenda i colori, ma il tentativo del 2013 andò a monte a causa dell'opposizione della federazione. Di fatto l'NBA è controllata dai proprietari delle squadre che la compongono, e occorre il 75 per cento dei consensi del consiglio direttivo della federazione per ratificare la compravendita di una franchigia. Questa volta Ballmer non pare abbia intenzione di effettuare cambiamenti significativi: egli stesso potrebbe trasferirsi a Los Angeles per seguire la squadra, una scelta più che sensata visto che la piazza californiana è senza dubbio una delle più ricche e prospere sia per capitali che per pubblico.

Steve Ballmer pare dunque aver messo una pietra sopra il suo passato come dirigente dell'industria IT, e va a far compagnia al suo collega e co-fondatore di Microsoft Paul Allen: anch'egli possiede una squadra NBA, i Portland Trail Blazers, oltre al team NFL Seahawks di Seattle. La decisione di Ballmer di investire nel basket segue le consistenti polemiche che hanno circondato la compagine dei Clippers, a causa delle dichiarazioni razziste profferite dall'ormai ex-proprietario Donald Sterling: quest'ultimo sarebbe stato interdetto dalla gestione del proprio patrimonio personale, e la moglie Shelly sta provando a monetizzare il possesso della squadra prima che l'NBA decida di privare la sua famiglia della proprietà proprio a causa delle deliranti affermazioni del marito. (L.A.)
10 Commenti alla Notizia Il futuro di Steve Ballmer č nel basket
Ordina
  • Sfottete sfottete ma intanto lui ha fatto fa e farà carriera.
  • - Scritto da: Il Punto
    > Sfottete sfottete ma intanto lui ha fatto fa e
    > farà carriera.
    La sua fortuna è essere stato amico di Bill Gates se fosse stato amico di di GIGGI il pizzicarolo ora farebbe il facchino al mercato del pesce visto le grandi capacità dimostrate.
    non+autenticato
  • -Scritto da: Papple
    >- Scritto da: Il Punto
    >-Sfottete sfottete ma intanto lui ha fatto fa e
    >-farà carriera.
    >
    >La sua fortuna è essere stato amico di Bill Gates se fosse stato amico di di >GIGGI il pizzicarolo ora farebbe il facchino al mercato del pesce visto le grandi >capacità dimostrate.

    Ma cosa credi che Ballmer abbia fatto solamente pippate quando era CEO di Microsoft, esempio secondo te Windows XP sotto quale CEO è uscito?!
    Informati la prossima volta prima di parlare!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 giugno 2014 13.03
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 giugno 2014 13.04
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Il Punto
    > -Scritto da: Papple
    > >- Scritto da: Il Punto
    > >-Sfottete sfottete ma intanto lui ha fatto fa e
    > >-farà carriera.

    > >La sua fortuna è essere stato amico di Bill
    > Gates se fosse stato amico di di >GIGGI il
    > pizzicarolo ora farebbe il facchino al mercato
    > del pesce visto le grandi >capacità
    > dimostrate.
    >
    > Ma cosa credi che Ballmer abbia fatto solamente
    > pippate quando era CEO di Microsoft, esempio
    > secondo te Windows XP sotto quale CEO è
    > uscito?!
    > Informati la prossima volta prima di parlare!

    Dici quella ciofeca di cui si sono lamentati tutti prima che due service pack lo rendesse qualcosa di usabile ?
    krane
    22544
  • Ecco, tra i buzzurri dello sport ce lo vedo quasi bene, sicuramente troverà n habitat più consono al suo modo si essere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: evviva
    > Ecco, tra i buzzurri dello sport ce lo vedo quasi
    > bene, sicuramente troverà n habitat più consono
    > al suo modo si essere.

    fara' la "danza del gorilla sudato" ogni volta che la sua squadra vince Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: evviva
    > > Ecco, tra i buzzurri dello sport ce lo vedo
    > quasi
    > > bene, sicuramente troverà n habitat più consono
    > > al suo modo si essere.
    >
    > fara' la "danza del gorilla sudato" ogni volta
    > che la sua squadra vince
    > Sorride

    Developers! Developers! Developers!

    Developers! Developers! Developers!

    Developers! Developers! Developers!
    Funz
    12975
  • prima che l'NBA decida di privare la sua famiglia della proprietà proprio a causa delle deliranti affermazioni del marito

    adesso basta dire "i negri/giapponesi/indiani/metti-qui-quello-che-ti-pare mi fanno schifo" per essere espropriati di un proprio bene? ma la propriera' privata non era il "faro guida" degli stati uniti d'america?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > prima che l'NBA decida di privare la sua famiglia
    > della proprietà proprio a causa delle deliranti
    > affermazioni del
    > marito
    >
    > adesso basta dire "i
    > negri/giapponesi/indiani/metti-qui-quello-che-ti-p

    Cazzate, ovviamente. Almeno negli USA, se sgarri ti portano via tutto: prima la reputazione poi la libertà personale e infine il patrimonio. Vedi Madoff.
    Da noi più sei delinquente più sei considerato sia dal popolo che dalla classe dirigente, figuriamoci andare in galera... devi proprio passare un limite mooolto distante.
    Funz
    12975
  • E io invece pensvo fosse nell'ippicaRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato