Claudio Tamburrino

Italia, basta ingoiare cookie

Il Garante per la privacy ha deciso che gli utenti devono avere il diritto di decidere se e come i propri dati possano essere utilizzati a fini pubblicitari

Italia, basta ingoiare cookieRoma - Il Garante per la privacy ha deciso che i netizen italiani potranno decidere in maniera libera e consapevole se concedere o meno l'utilizzo delle informazioni raccolte sui siti visitati al fine di ricevere pubblicità mirata.

Il Garante aveva aperto una consultazione sul tema già a fine 2012: chiedeva pareri agli operatori online e alle principali associazioni a tutela dei consumatori riguardo alla necessità e alle modalità dell'obbligo ad informare gli utenti sulle attività di tracciamento adottate dai siti.
Si trattava, peraltro, delle ottemperanze italiane della direttiva europea 2009/136 che affronta le questioni di attività legate alla privacy online degli utenti: una questione delicata e per cui occorre trovare il massimo equilibrio.

La raccolta dei dati personali degli utenti, infatti, è una merce importante per le aziende, ed il mezzo attraverso il quale queste possono ritagliare i propri servizi sui bisogni degli utenti, ma anche meglio indirizzare la propria pubblicità.
Si tratta, dunque, di un'importante risorsa per le aziende, ma che rischia di spaventare gli utenti tenendoli lontani.
Mentre negli Stati Uniti ci si è mossi inizialmente con uno strumento di soft law che si basa sulla volontà delle parti di seguirlo, con le linee guida redatte dall'autorità californiana per regolare il comportamento dei siti Internet rispetto alla privacy degli utenti che li visitano, nel Vecchio Continente Bruxelles con la direttiva 2009/136 ha chiesto ai Governi nazionali di predisporre specifici sistemi per evitare il tracciamento.

Proprio seguendo queste indicazioni, con il provvedimento generale ora divulgato, il Garante per la Privacy italiano ha dunque stabilito la procedura semplificata che deve essere messa a disposizione degli utenti per decidere della sorte dei dati a loro legati raccolti dai siti attraverso i cookie.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessYahoo, il tracciamento è di casaSunnyvale, come la maggior parte dei concorrenti, ha smesso di aderire alle specifiche Do Not Track: gli strumenti integrati nei browser per impedire il tracciamento non hanno mai attecchito. EFF offre la propria soluzione
  • AttualitàCensis, la privacy degli italianiUn numero sempre maggiore di utenti tricolore reputa fondamentale la tutela della propria riservatezza, al riparo dagli operatori della Rete. Ma in pochi sanno effettivamente come tutelarsi online
  • AttualitàUK, la legge del biscottino va di traversoEntrate in vigore le nuove regole che recepiscono nel Regno Unito la direttiva europea in materia di privacy e tracciamento online. Ma i siti non sembrano affatto pronti a predisporre il regime di finestre informative. Che potrebbero intasare la rete
55 Commenti alla Notizia Italia, basta ingoiare cookie
Ordina
  • Ella è a conoscenza del fatto che esistono tecniche di tracciamento che non fanno assolutamente uso di cookie e che quindi tutto questo smenamento che comporterà il rifare tutti i siti italiani con conseguente perdita di tempo e denaro per un'economia gia morente è assolutamente inutile?
    Ha mai sentito parlare di javascript, localstorage e html5?
    Se non ne ha mai sentito parlare consigli al suo assistente Topo Gigio che ha chiaramente effettuato la relazione tecnica del provvedimento di leggere qualche manuale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: WhatATwoBal ls
    > Ella è a conoscenza del fatto che esistono
    > tecniche di tracciamento che non fanno
    > assolutamente uso di cookie e che quindi tutto
    > questo smenamento che comporterà il rifare tutti
    > i siti italiani con conseguente perdita di tempo
    > e denaro per un'economia gia morente è
    > assolutamente
    > inutile?
    > Ha mai sentito parlare di javascript,
    > localstorage e
    > html5?
    > Se non ne ha mai sentito parlare consigli al suo
    > assistente Topo Gigio che ha chiaramente
    > effettuato la relazione tecnica del provvedimento
    > di leggere qualche
    > manuale.

    Sarai mica uno che traccia gli utenti? Sorpresa
    non+autenticato
  • - Scritto da: minfive
    [...]
    > > Se non ne ha mai sentito parlare consigli al suo
    > > assistente Topo Gigio che ha chiaramente
    > > effettuato la relazione tecnica del
    > provvedimento
    > > di leggere qualche
    > > manuale.
    >
    > Sarai mica uno che traccia gli utenti? Sorpresa

    La smettiamo di utilizzare l'immagine di onesti e rispettati professionisti per scagliare letame contro il garante?
    Ho sempre stimato Topo Gigio fin dai tempi in cui faceva coppia col Mago Zurlì.

    Saluti
    GT
  • - Scritto da: WhatATwoBal ls
    > Ella è a conoscenza del fatto che esistono
    > tecniche di tracciamento che non fanno
    > assolutamente uso di cookie e che quindi tutto
    > questo smenamento che comporterà il rifare tutti
    > i siti italiani con conseguente perdita di tempo
    > e denaro per un'economia gia morente è
    > assolutamente
    > inutile?
    > Ha mai sentito parlare di javascript,
    > localstorage e
    > html5?
    > Se non ne ha mai sentito parlare consigli al suo
    > assistente Topo Gigio che ha chiaramente
    > effettuato la relazione tecnica del provvedimento
    > di leggere qualche
    > manuale.
    Ello pero' e' a conoscenza di questa premessa, scritta all'inizio della norma?

    "CONSIDERATO che la disciplina relativa all'uso dei c.d. cookie riguarda anche altri strumenti analoghi (come ad esempio web beacon/web bug, clear GIF o altri), che consentono l'identificazione dell'utente o del terminale e che quindi devono essere ricompresi nell'ambito del presente provvedimento;"

    (ovviamente qua' ci sarebbe poi da dissertare se usare localstorage sia effettivamente 'analogo' a una gif o a un http cookie ... carta attira altra cartaCon la lingua fuori )
    non+autenticato
  • ... mi son gia' stancato di leggerla.Con la lingua fuori

    E parlo solo di quella sul sito del Garante. Poi ci sono quei 2 bei pdf europei, e magari, per comprendere meglio, anche la pregressa 'consultazione pubblica'.

    sigh.

    Cmq la cosa che piu' mi "incuriosisce", e', nell'ambito della impegnativa categorizzazione dei cookie che han fatto.. i "cookie analitici" nel pezzo dove li definisce 'tipologia di cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito ..non devono richiedere consenso & gestire trattamento'...

    Ora, milioni di siti, ma sopratutto siti istituzionali italiani [cosa che reputo al minimo imbarazzante], usano piazzare google analytics .. G.A. non e' ovviamente del gestore del sito... chiederanno il consenso e faranno trattamento? o meglio lo cavano proprio (nei s.i.) ? o l'equilibrio si basa sulla parola 'utilizzati'?

    ( Cmq mi sono arreso prima....Con la lingua fuori )
    non+autenticato
  • > ... mi son gia' stancato di leggerla.Con la lingua fuori
    >
    > E parlo solo di quella sul sito del Garante. Poi
    > ci sono quei 2 bei pdf europei, e magari, per
    > comprendere meglio, anche la pregressa
    > 'consultazione
    > pubblica'.

    Te l'ho detto in precedente commento: devi entrare nella psicologia della legge.
    In questo caso: la tecnica dello sfinimento. Rotola dal ridere
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 giugno 2014 17.31
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Leguleio
    > > ... mi son gia' stancato di leggerla.Con la lingua fuori
    > >
    > > E parlo solo di quella sul sito del Garante.
    > Poi
    > > ci sono quei 2 bei pdf europei, e magari, per
    > > comprendere meglio, anche la pregressa
    > > 'consultazione
    > > pubblica'.
    >
    > Te l'ho detto in precedente commento: devi
    > entrare nella psicologia della
    > legge.
    oh ci entro ci entro... spesso chiamerei lo psichiatra pero'... o l'esorcista.

    > In questo caso: la tecnica dello sfinimento.
    > Rotola dal ridere
    gh eheh........A bocca storta   cmq, sul punto, che dici ?

    < Cmq la cosa che piu' mi "incuriosisce", e', nell'ambito della impegnativa categorizzazione dei cookie che han fatto.. i "cookie analitici" nel pezzo dove li definisce 'tipologia di cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito ..non devono richiedere consenso & gestire trattamento'...

    Ora, milioni di siti, ma sopratutto siti istituzionali italiani [cosa che reputo al minimo imbarazzante], usano piazzare google analytics .. G.A. non e' ovviamente del gestore del sito... chiederanno il consenso e faranno trattamento? o meglio lo cavano proprio (nei s.i.) ? o l'equilibrio si basa sulla parola 'utilizzati'?
    >

    Vabbe troppo tecnico? allora rimani sul "siti istituzionali con google analytics"... io mi chiedo a quale mente "estrosa" (diciamo.. ) puo' venir in mente di ficcare sul sito dell'USL (di modena in questo caso) il tracker di google... MAH
    non+autenticato
  • > > Te l'ho detto in precedente commento: devi
    > > entrare nella psicologia della
    > > legge.
    > oh ci entro ci entro... spesso chiamerei lo
    > psichiatra pero'... o
    > l'esorcista.
    >
    > > In questo caso: la tecnica dello sfinimento.
    > > Rotola dal ridere
    > gh eheh........A bocca storta   cmq, sul punto, che dici ?

    Nulla, non ho letto la norma e non credo che lo farò.
  • Il problema è che ci sono utonti, talmente utonti, che di fronte ad un banner o ad una finestra di dialogo non sanno come comportarsi e cercano di chiuderla in qualsiasi modo diverso dal cliccare su SI, NO, OK, le "conferme" sono la cosa che può spaventare più di ogni altra cosa. Quando non sanno cosa fare alla fine chiudono la pagina e buonanotte.
    In pratica sarà solo un fastidio in più per chi non è in grado gestire una navigazione stardard e negli ordinari parametri dell'usabilità.
    non+autenticato
  • "Il Garante per la privacy ha deciso che i netizen italiani potranno decidere in maniera libera e consapevole se concedere o meno l'utilizzo delle informazioni raccolte sui siti visitati al fine di ricevere pubblicità mirata".

    Wow intelliggente il Garante così poi se gli utenti dicono all'utilizzo dei loro cookie in siti privati ci penserà poi interamente lo Stato a rivendere le nostre informazioni ai siti privati lucrandoci pure quindi, certo, sempre se poi questi siti traccieranno come prima le navigazione infischiandosene del Garante, e poi di sicuro i diretti interessati troveranno qualche modo ambiguo per estrapolare i nostri dati.
  • #italia
    #bastaingoiare
    #cookie
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)