Alfonso Maruccia

La Macchina di HP vuole rivoluzionare l'informatica

Memristori e fotonica per mandare in pensione il silicio. Un datacenter sarà sostituibile con una singola macchina. I primi prototipo disponibili nel 2015. Con a bordo un OS open source

Roma - Il nuovo progetto a cui lavorano gli HP Labs si chiama The Machine, e stando a quanto sostiene Hewlett-Packard si tratta di qualcosa di rivoluzionario: l'obiettivo dichiarato è rendere obsoleta la tecnologia degli attuali computer sostituendola con un nuovo paradigma, che fa uso di hardware e software innovativi.

Il progetto The Machine arriva dagli stessi ingegneri che hanno creato/scoperto il memristore (ReRam), e non a caso la "macchina" succitata impiega proprio le ReRam come suo elemento costituente: assieme alla silicon photonics (connessioni ottiche al posto delle tradizionali piste di rame), i memristori del nuovo sistema garantiscono - dice HP - prestazioni difficilmente comparabili ai microprocessori al silicio impiegati attualmente.

Trattandosi di un paradigma completamente nuovo, The Machine richiederà ovviamente un sistema operativo altrettanto innovativo e qui HP parla esplicitamente di software open source da dare in pasto alla community. Memristori, connessioni fotoniche e OS FOSS garantirebbero alla Macchina di HP di analizzare miliardi e miliardi di dati in un frazione di secondo, di sostituire un intero data center con un singolo box e di condurre comparazioni mediche con le cartelle cliniche dei pazienti di tutto il mondo senza infrangere la loro privacy.
Il CEO di HP Meg Whitman ha definito The Machine un nuovo paradigma di computing in grado di "cambiare tutto", un modo per mettere finalmente a frutto la scoperta e la ricerca sui memristori e ovviamente di riaffermare il ruolo della sua azienda come innovatrice in campo tecnologico. Poco male che le prime vittime di questo presunto miracolo informatico dovrebbero essere Intel e Microsoft, vale a dire i partner commerciali e tecnologici attualmente più importanti per il business di HP.

Ma i piani di ricerca su The Machine sono già stati fatti e includono una timeline precisa: quest'anno partirà lo sviluppo del sistema operativo e i primi prototipi "Core" (memristori+OS) arriveranno nel 2015, nel 2017 il sistema entrerà nella fase di beta pubblica e nel 2019 la Macchina si trasformerà in un prodotto/servizio disponibile commercialmente.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessMemristore, una rivoluzione. Ma dal 2014Si allungano i tempi per il debutto del dispositivo ideato da HP. Talmente innovativo che il suo debutto va gestito per non "mangiare" troppo nel piatto delle memorie flash
  • HardwareIntel, cavi fotonici per CED spazialiSanta Clara svela una nuova tecnologia di interconnessione pensata per data center e infrastrutture cloud. Fasci di fibre ottiche capaci di aumentare fino a oltre 1 terabit al secondo il regime di trasmissione delle informazioni
40 Commenti alla Notizia La Macchina di HP vuole rivoluzionare l'informatica
Ordina
  • Tutto bello, ma io continuo a non capire cosa c'entri "condurre comparazioni mediche con le cartelle cliniche dei pazienti di tutto il mondo senza infrangere la loro privacy".
  • Ed ancora una volta... una magia della Mela! Ci voleva proprio, bravisisma Apple che hai inventato i mempistoni ed i raggi fotonici!
    E come sempre gli altri staranno li a copiare! Eh eh!!!

    Parola di Macacaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • tu ci scherzi, ma scommettiamo che se e quando quest'architettura di computer dovesse prendere piede, e se e quando apple dovesse cominciare a produrre macchine basate su tale architettura, i macachi verranno qui a dire che l'ha inventata apple?
    non+autenticato
  • "i memristori del nuovo sistema garantiscono - dice HP - prestazioni difficilmente comparabili ai microprocessori al silicio impiegati attualmente"

    uhm..mi sfugge qualcosa: sta comparando le prestazioni di una memoria con quelle di una CPU?

    "condurre comparazioni mediche con le cartelle cliniche dei pazienti di tutto il mondo senza infrangere la loro privacy"

    Ma..si rende conto di quello che scrive questo?? O_o
    non+autenticato
  • - Scritto da: lettore casuale

    > uhm..mi sfugge qualcosa: sta comparando le
    > prestazioni di una memoria con quelle di una
    > CPU?

    i memristori fungono ANCHE da memoria, ma sono anche capaci di eseguire operazioni logiche

    e laddove oggi usiamo 5-6 transistor per ogni porta logica, con questa nuova tecnologia si ha 1 memristore per ogni porta logica

    praticamente computer con un numero di porte logiche di 5-6 volte superiore a quelli attuali

    e stiamo parlando di restare nell'ambito dell'algebre booleana/elettronica digitale

    ma i memristori sono device analogici, il che rende possibile creare computer analogici programmabili, da cui discende immediatamente la possibilità di realizzare reti neurali

    il memristore è una rivoluzione, non c'è altro modo per definirlo
    non+autenticato
  • > il memristore è una rivoluzione, non c'è altro
    > modo per definirlo.

    Quoto... non so se il paragone ci può stare, me per i computer è come paragonare i primi modelli a valvole con i transistor... quando arrivarono i transistor, poi arrivarono i microprocessori, e con loro tutto quello che c'è oggi.
  • Memristore e fotonica insieme per i bus poi sarebbe una rivoluzione ancora maggiore.
    iRoby
    6911
  • - Scritto da: iRoby
    > Memristore e fotonica insieme per i bus poi
    > sarebbe una rivoluzione ancora
    > maggiore.

    Ed infatti lo è, dato che l'hardware di HP è basato appunto su bus fotonici.
  • si è così, ed è qualcosa di difficilmente misurabile

    40 anni fa nessuno si sarebbe aspettato di vedere tutto ciò che adesso diamo per scontato, lo stesso avverrà con l'avvento dei memristori e le architetture di computing basate su di essi
    non+autenticato
  • > il memristore è una rivoluzione, non c'è altro
    > modo per
    > definirlo

    ma va laaaa!
    Mica mi risulta che l'abbia invnetato Apple!
    non+autenticato
  • Maxsix mi ha detto che però è stato finanziato dallo zio del cugino della nipote di Steve Jobs. Ergo Apple c'entraA bocca aperta
    non+autenticato
  • Apple ha gia brevettato il clindro e conseguentemente anche i memristore sono un suo brevetto, e poi sui suoi apparecchi verranno montati memristore cromati.
    non+autenticato
  • Forza, avanti tutta !!!! sbrigatevi !!!!
    ARM non mi basta !!
    Era ora che si pensasse ad un nuovo paradigma... non vedo l'ora di mettere le mani su uno di questi aggeggi.. chissà... speriamo sia un nuovo periodo d'oro come lo fù il periodo a cavallo frà gli home e i personal computer, dove si sono visti tanti modelli con architetture diverse frà loro.
  • - Scritto da: sisko212
    > Forza, avanti tutta !!!! sbrigatevi !!!!
    > ARM non mi basta !!
    > Era ora che si pensasse ad un nuovo paradigma...
    > non vedo l'ora di mettere le mani su uno di
    > questi aggeggi.. chissà... speriamo sia un nuovo
    > periodo d'oro come lo fù il periodo a cavallo frà
    > gli home e i personal computer, dove si sono
    > visti tanti modelli con architetture diverse frà
    > loro.
    e tutti spariti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: sisko212
    > > Forza, avanti tutta !!!! sbrigatevi !!!!
    > > ARM non mi basta !!
    > > Era ora che si pensasse ad un nuovo
    > paradigma...
    > > non vedo l'ora di mettere le mani su uno di
    > > questi aggeggi.. chissà... speriamo sia un
    > nuovo
    > > periodo d'oro come lo fù il periodo a
    > cavallo
    > frà
    > > gli home e i personal computer, dove si sono
    > > visti tanti modelli con architetture diverse
    > frà
    > > loro.
    > e tutti spariti...

    Ma tutti li ricordano e molti li rimpiangono.

    Mentre M$ verra' ricordata come l'attila dell'informatica: dove passa non cresce piu' erba.
  • Le logiche di mercato sono sempre le stesse, perché il mercato per ora non sta cambiando affatto; cambiano solo le tecnologie, non le strutture economico-finanziarie...
    Sparita una M$ (cosa che bisogna vedere) se ne fa un'altra.
    Un mondo migliore si crea con persone migliori, non con tecnologie migliori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014

    > e tutti spariti...

    sparati? sei sicuro? e la mania di mettere unità sse, avx, gpgpu, da dove credi che venga? è il prodotto della tecnologia alla base dell'Amiga

    se poi parliamo di aziende, sappiamo benissimo che è così che funziona il capitalismo

    ma questo non ci autorizza a negare i meriti tecnologici di coloro che sono spariti dal mercato
    non+autenticato
  • > sse, avx, gpgpu, da dove credi che venga? è il
    > prodotto della tecnologia alla base
    > dell'Amiga

    Appunto... è ovvio che tutti quei sistemi siano spariti... è normale... fà parte dell'evoluzione e dell'andare delle cose, ma è innegabile che tutte le idee che hanno portato, sono poi state usate e migliorate nei prodotti moderni..
    Se non ci fossero stati il C=64/Spectrum, non ci sarebbe stata l'informatizzazione di massa, e quindi internet non avrebbe avuto senso e forse non esisterebbe come la conosciamo/usiamo oggi.
    Se non fosse stato per Amiga, video e audio digitale alla portata di tutti e pervasivo come oggi, forse non esisterebbe.
    E comunque per quelli che hanno vissuto quel periodo, l'Amiga c'è l'ha ancora nel cuore ;-( ... che Dio abbia in gloria Jay Miner.
  • - Scritto da: sisko212

    > E comunque per quelli che hanno vissuto quel
    > periodo, l'Amiga c'è l'ha ancora nel cuore ;-(
    > ... che Dio abbia in gloria Jay Miner.

    Amen fratello.
    mura
    1615
  • E continui, nonostante i lustri, a bestemmiare contro la cieca dirigenza della commodore...
    non+autenticato
  • - Scritto da: sisko212
    > Forza, avanti tutta !!!! sbrigatevi !!!!
    > ARM non mi basta !!

    Vedrai che tra poco basterà eccome!

    > Era ora che si pensasse ad un nuovo paradigma...
    > non vedo l'ora di mettere le mani su uno di
    > questi aggeggi.. chissà... speriamo sia un nuovo
    > periodo d'oro come lo fù il periodo a cavallo frà
    > gli home e i personal computer, dove si sono
    > visti tanti modelli con architetture diverse frà
    > loro.

    Lo spero anch'io, ma i nomi marci devono sprofondare e HP deve fare la stessa fine che hanno fatto i suoi edifici dove ora stanno costruendo il nuovo quartier generale Apple: RASI AL SUOLO!
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: sisko212
    > > Forza, avanti tutta !!!! sbrigatevi !!!!
    > > ARM non mi basta !!
    >
    > Vedrai che tra poco basterà eccome!
    >

    no no no, non basterà ARM ma basterà AppleARM!!! Rotola dal ridere

    la mitica divinità informatica illuminerà le nostre grigie vite di poveri pc-sfigati incalliti e porterà gioia e splendore tra i campi di Enlil Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: sisko212
    > > Forza, avanti tutta !!!! sbrigatevi !!!!
    > > ARM non mi basta !!
    >
    > Vedrai che tra poco basterà eccome!
    >
    > > Era ora che si pensasse ad un nuovo
    > paradigma...
    > > non vedo l'ora di mettere le mani su uno di
    > > questi aggeggi.. chissà... speriamo sia un
    > nuovo
    > > periodo d'oro come lo fù il periodo a
    > cavallo
    > frà
    > > gli home e i personal computer, dove si sono
    > > visti tanti modelli con architetture diverse
    > frà
    > > loro.
    >
    > Lo spero anch'io, ma i nomi marci devono
    > sprofondare e HP deve fare la stessa fine che
    > hanno fatto i suoi edifici dove ora stanno
    > costruendo il nuovo quartier generale Apple: RASI
    > AL
    > SUOLO!

    Si vai!!! Gioiamo delle vicissitudini di brand dall'altra parte dell'oceano. Che bello essere aulti
    non+autenticato
  • Ma.. se nei piani futuri di HP ci sta l'obiettivo di contrastare MS e INTEL penso che la strada sia tutta in salita è non facile da percorrere. Considerando che quei due li il loro potere di monopolio non lo vogliono assolutamente perdere..........
    non+autenticato
  • - Scritto da: Frank
    > Ma.. se nei piani futuri di HP ci sta l'obiettivo
    > di contrastare MS e INTEL penso che la strada sia
    > tutta in salita è non facile da percorrere.
    > Considerando che quei due li il loro potere di
    > monopolio non lo vogliono assolutamente
    > perdere..........

    Abbi fede, anche l'Impero Romano è caduto, guarda come siamo messi ora...

    Prima o poi anche quei due lì dovranno chinare la testa e pagare il giusto per quanto fatto più o meno in combutta. Che sia la volta buona?
    non+autenticato
  • HP non è un chip maker come Intel.
    HP non è una software house come Microsoft.
    come diavolo fà a contrastare queste 2? in 10 anni _forse_
    farebbe in tempo a sviluppare un suo processore basandosi
    su ARM e una distribuzione linux tutta sua ma dopo 10 anni
    sarebbero comunque solamente pronti per il business, non
    di certo con un market share da far impensierire i concorrenti...

    sono le solite balle dei CEO che vivono all'ultimo piano dei
    grattaceli... scendessero sul pianeta ogni tanto.
    non+autenticato
  • Sono d'accordo, per battere criminali come Intel e Microsoft ci vogliono armi non convenzionali. Quelle che non prevedono il mercato. Quindi il gratis e l'opensource.

    I governi sono le uniche entità che ne possono incentivare la diffusione. Perché le masse sono troppo ingessate.
    iRoby
    6911
  • - Scritto da: a b c
    > HP non è un chip maker come Intel.
    > HP non è una software house come Microsoft.

    Guarda che HP una volta si produceva i suoi (ottimi) microprocessori, i PA-RISC. Ha acquisito Digital che aveva gli ancora migliori microprocessori ALPHA e ha sviluppato insieme a Intel ITANIUM (che è stato un fallimento, vabbè, ma era comunque un progetto innovativo).
    Credo si facesse anche gli OS all'epoca, sicuramente si era sviluppata la sua versione di Unix.

    Poi sono arrivate le CEO donna ed è regredita ad azienda che vende inchiostri e accessori da supermercato, ma ancora qualche ingegnere con le palle, nascosto negli scantinati, sicuramente ce l'ha.
  • guarda che posseggo 5 workstation con processori pa-risc.
    la storia la conosco ma è la storia, non il presente.
    oggi HP non ha fabbiche di chip e nemmeno un team in grado
    di progettarne uno. sono 10 anni che fanno tagli del 10%
    al personale, secondo te chi è rimasto?

    ps: per quanto riguarda itanium, il coinvolgimento di HP
    è nato per integrarci una cpu pa-risc cosa che poi non è
    avvenuta. di loro ci hanno messo il ferro intorno per fare
    i superdome e fare il porting di HP-UX e accessori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Frank
    > Ma.. se nei piani futuri di HP ci sta l'obiettivo
    > di contrastare MS e INTEL penso che la strada sia
    > tutta in salita è non facile da percorrere.
    > Considerando che quei due li il loro potere di
    > monopolio non lo vogliono assolutamente
    > perdere..........
    guarda che Hp fa parte della stessa casta, ha vissurto per anni a traino dei due suddetti.
    Lavoreranno insieme ancora, contaci.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)