Claudio Tamburrino

Facebook alle prese con le cronologie

Il social network ha sviluppato un nuovo sistema per l'advertising. I messaggi pubblicitari saranno personalizzati sulla base dei siti già visitati dagli utenti

Roma - Facebook ha annunciato un nuovo sistema per mostrare ai propri utenti pubblicità "il più rilevante possibile per i loro interessi": per farlo estenderà la portata dai dati raccolti a sua disposizione.

Il sito in blu non vuole più basarsi solo sull'attività all'interno del social network (Mi piace e pagine seguite), ma vuole integrare tali dati con quelli raccolti da altri siti ed app. In pratica, FB guarderà nella cronologia dei suoi amici, grazie anche alla presenza dei social-button con il pollice alzato presenti su ormai quasi qualunque sito. Agli utenti, naturalmente, è data la possibilità di scegliere se ricevere tale tipo di pubblicità: tuttavia è prevista una possibilità di opt out, basata sullo standard della Digital Advertising Alliance.

Oltre a questa novità, Facebook ha annunciato che gli utenti attraverso un nuovo strumento (essenzialmente un menù a tendina simile a quello già accessibile per i normali post sul social network) potranno selezionare interessi specifici di cui vogliono avere pubblicità rispetto ad altri, o eliminare determinati argomenti da quelli che vengono presentati.
La svolta di Facebook, non tecnologica dal momento che sono molte le aziende che raccolgono questo tipo di dati (Adwords in primis), ma di approccio (la possibilità di unire i dati provenienti dalle due diverse fonti) è solo l'ultimo tentativo da parte per far rendere al meglio l'advertising sulla sua piattaforma: e data la dimensione dei dati messi sul piatto dal social network, non manca di creare già qualche preoccupazione. Già con il progetto Beacon Facebook aveva subito diverse critiche che l'hanno costretta prima a scusarsi e poi a tornare sui suoi passi.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàFacebook, addio pubblicità occhiutaSmantellato il sistema dei beacon che condivideva con terzi i dati riguardanti le preferenze degli utenti. E il social network in blu si dichiara ora profondamente impegnato a difesa della privacy
  • AttualitàFacebook in Europa riconosce menoSospesa la funzione per il suggerimento dei tag basato sul riconoscimento facciale. Il garante irlandese mette buoni voti alla piattaforma social, che sembra fare di più per gli utenti
12 Commenti alla Notizia Facebook alle prese con le cronologie
Ordina
  • ma se son già da almeno un paio di anni
    non+autenticato
  • Non so, io c'ho Ghostery, non vedo le pubblicità ne tutta la spazzatura che Feisbuck stampa all around in giro per i siti delle povere vittime.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 giugno 2014 11.26
    -----------------------------------------------------------
  • Tranquillo che se hai Ghostery installato allora provvede lui a tutto.
    Licenza personalizzata (non open) ed EULA non proprio trasparente
    non+autenticato
  • "il più rilevante possibile per i loro interessi".

    Questa frase è un pò ambigua per loro intendono gli affari Facebook o gli utenti?..., secondo me è più la prima...
  • - Scritto da: Il Punto
    > "il più rilevante possibile per i loro interessi".
    >
    > Questa frase è un pò ambigua per loro intendono
    > gli affari Facebook o gli utenti?..., secondo me
    > è più la
    > prima...

    anche per me
    E il mio avatar illustra chiaramente cosa ne penso di FB...
  • > anche per me
    > E il mio avatar illustra chiaramente cosa ne
    > penso di
    > FB...

    Eppure sei qui a leggere e commentare FB.
    Nessuno ti obbliga ad usarlo, quindi le ipotesi sono 2:

    - lo usi lo stesso e lo critichi (incoerenza)
    - non lo usi e lo critichi in base a quel che raccontano altri (presunzione e qualunquismo)
    non+autenticato
  • - Scritto da: ndr

    > - non lo usi e lo critichi in base a quel che
    > raccontano altri (presunzione e
    > qualunquismo)

    Dicci un po', tu quanto sterco di cammello ti sei ingurgitato prima di dire che fa schifo?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ndr
    >
    > > - non lo usi e lo critichi in base a quel che
    > > raccontano altri (presunzione e
    > > qualunquismo)
    >
    > Dicci un po', tu quanto sterco di cammello ti sei
    > ingurgitato prima di dire che fa
    > schifo?
    mi piaceA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: ndr
    > >
    > > > - non lo usi e lo critichi in base a
    > quel
    > che
    > > > raccontano altri (presunzione e
    > > > qualunquismo)
    > >
    > > Dicci un po', tu quanto sterco di cammello
    > ti
    > sei
    > > ingurgitato prima di dire che fa
    > > schifo?
    > mi piaceA bocca aperta

    Lo sterco?Deluso
  • > Dicci un po', tu quanto sterco di cammello ti sei
    > ingurgitato prima di dire che fa
    > schifo?

    Il tuo paragone fa sorridere ma niente più, non è coerente e non è pertinente, per vari motivi: innanzitutto volendo proseguire sulla tua strada si potrebbe dire che il prodotto non è buono per l'uso alimentare ma potrebbe avere molti atri usi utili in altri contesti e con determinati criteri, dalla produzione di mattoni poveri all'isolamento alla produzione di ammendanti e concimi. Capisci il concetto alla base dell'esempio, non cavillare sul concime.
    In secondo luogo, per estensione di quanto sopra, stiamo parlando di un prodotto complesso con implicazioni altrettanto complesse e variegate, quindi converrai che limitarsi a un "ci piscio sopra" denota un certo qualunquismo.

    Detto questo non difendo e non accuso FB...per coerenza su quello ci vorrebbe, come detto, un discorso articolato.
    Il mio punto è relativo agli sputasentenze che, tra l'altro, si appiattiscono su un'opinione stereotipata rischiando paradossalmente il conformismo che tanto disprezzano.

    In conclusione, tornando al punto di partenza, il tracciamento oggetto dell'articolo sarà anche negativo sotto certi aspetti, ma presenta alcune sfumature.
    Ad esempio in questo periodo mi sto informando su auto e offerte: tanto meglio se nelle varie pagine trovo qualche rimando/banner a questi argomenti invece che agli ultimi biberon della chicco o al nuovo mascara della vichy......
    non+autenticato
  • - Scritto da: ndr
    > > Dicci un po', tu quanto sterco di cammello ti
    > sei
    > > ingurgitato prima di dire che fa
    > > schifo?
    >
    > Il tuo paragone fa sorridere ma niente più,

    E allora ridi e accontentati.

    > non è
    > coerente e non è pertinente, per vari motivi:

    Sentiamo.

    > innanzitutto volendo proseguire sulla tua strada
    > si potrebbe dire che il prodotto non è buono per
    > l'uso alimentare ma potrebbe avere molti atri usi
    > utili in altri contesti e con determinati
    > criteri, dalla produzione di mattoni poveri
    > all'isolamento alla produzione di ammendanti e
    > concimi.

    Io mi riferivo esplicitamente all'uso alimentare.

    > Capisci il concetto alla base
    > dell'esempio, non cavillare sul
    > concime.

    Io non parlavo di utilita' a 360 gradi.
    Io parlavo di gusto. Solo di gusto.

    Lo sterco di cammello fa schifo, e non c'e' alcun bisogno di assaggiarlo per dire che fa schifo.

    > In secondo luogo, per estensione di quanto sopra,
    > stiamo parlando di un prodotto complesso con
    > implicazioni altrettanto complesse e variegate,
    > quindi converrai che limitarsi a un "ci piscio
    > sopra" denota un certo qualunquismo.

    No, denota semplicemente di prendere atto che ci sono cose, come lo sterco di cammello, che fanno schifo a prescindere.

    > Detto questo non difendo e non accuso FB...per
    > coerenza su quello ci vorrebbe, come detto, un
    > discorso articolato.

    Non c'e' bisogno di alcun discorso articolato.

    > Il mio punto è relativo agli sputasentenze che,
    > tra l'altro, si appiattiscono su un'opinione
    > stereotipata rischiando paradossalmente il
    > conformismo che tanto disprezzano.

    Quando il 90% degli utenti schifera' FB per partito preso, allora potremo parlare di conformismo.
    Oggi ancora no.

    > In conclusione, tornando al punto di partenza, il
    > tracciamento oggetto dell'articolo sarà anche
    > negativo sotto certi aspetti, ma presenta alcune
    > sfumature.
    > Ad esempio in questo periodo mi sto informando su
    > auto e offerte: tanto meglio se nelle varie
    > pagine trovo qualche rimando/banner a questi
    > argomenti invece che agli ultimi biberon della
    > chicco o al nuovo mascara della
    > vichy......

    E poi magari trovi anche le scie chimiche, i rettiliani e la terra cava!

    La pubblicita' su internet NON ESISTE. Altro che banner di biberon.
  • - Scritto da: ndr
    > > anche per me
    > > E il mio avatar illustra chiaramente cosa ne
    > > penso di
    > > FB...
    >
    > Eppure sei qui a leggere e commentare FB.
    > Nessuno ti obbliga ad usarlo, quindi le ipotesi
    > sono
    > 2:
    >
    > - lo usi lo stesso e lo critichi (incoerenza)
    > - non lo usi e lo critichi in base a quel che
    > raccontano altri (presunzione e
    > qualunquismo)

    Commento anche questa notizia perche' ho gia' commentato tutte le altre Con la lingua fuori