Claudio Tamburrino

USA, le app di navigazione vanno regolamentate?

Le app di navigazione sarebbero una distrazione per i guidatori e secondo le autorità necessitano di una regolamentazione. Ma se fosse una questione di mercato?

Roma - Il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti sta pensando di aumentare il controllo sulle app di navigazione, considerate un potenziale elemento di distrazione per coloro che impugnano il volante.

In particolare l'intenzione sembra essere quella di dare alle autorità che si occupano della sicurezza del traffico autostradale (NHTSA, National Highway Traffic Safety Administration) la possibilità di predisporre e applicare una regolamentazione ad hoc per le app di navigazione su smartphone.

Con il rischio che diventi un discorso di mercato: le app che servono a questo scopo sono spesso preferite dagli utenti in quanto molto meno costose dei dispositivi ad hoc o dei sistemi già integrati all'interno degli autoveicoli.
Suscita inoltre perplessità il distinguo operato sugli strumenti di orientamento: consultare una cartina alla guida, pur essendo un'operazione altrettanto pericolosa, non vale una multa, ma tentare di orientarsi attraverso un'app è già costato una sanzione a diversi guidatori statunitensi.

Il contesto, insomma, è complesso e sembrerebbe necessario coinvolgere un ampio dibattito: tuttavia si attende la regolamentazione della tecnologia già con la proposta di riforma della legge sui trasporti che dovrebbe essere approvata entro l'anno dall'amministrazione Obama.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàUK, il GPS disorienta i centauriIn molti lamentano informazioni imprecise. In molti raccontano di aver quasi assaggiato l'asfalto per colpa del proprio navigatore satellitare
  • AttualitàO guidi, o parli: tutte e due, noVolendo andare oltre la logica empirica, alcuni ricercatori hanno testato dei volontari impiegando una macchina per risonanza magnetica e un simulatore di guida. Per stabilire esattamente quanto pesa la distrazione sulla guida
16 Commenti alla Notizia USA, le app di navigazione vanno regolamentate?
Ordina
  • L'uso del navigatore aumenta la sicurezza, Cercare di orientarsi con i cartelli stradali provoca distrazione, bruschi rallentamenti e cambi di direzione improvvisi che metto a rischio se stessi e gli altri.

    Se poi lo scopo è tutelare qualche lobby e dire che bisogna comprare i navigatori certificati e non usare gli smartphone... allora siamo alle solite.
  • - Scritto da: saverio_ve
    > L'uso del navigatore aumenta la sicurezza,
    > Cercare di orientarsi con i cartelli stradali
    > provoca distrazione, bruschi rallentamenti e
    > cambi di direzione improvvisi che metto a rischio
    > se stessi e gli
    > altri.
    >
    > Se poi lo scopo è tutelare qualche lobby e dire
    > che bisogna comprare i navigatori certificati e
    > non usare gli smartphone... allora siamo alle
    > solite.

    E invece e' propio l'opposto:
    http://www.allaguida.it/articolo/il-navigatore-sat.../

    http://www.autoblog.it/post/15198/navigatori-satel...

    http://www.slideshare.net/studiosicurezza/365-sirs...

    (slide 28)

    http://www.chiarezza.it/news/navigatore-satellitar...
    )

    La capacita del cervello di prestare attenzione e' limitata, ci sono fenomeni come "Inattentional blindness" che fanno scomparire letteralmente dalla tua mente oggetti cose e persone anche se presenti nel tuo campo visivo quante volte e' accaduto di sentire dopo un incidente la frase : "scusa non ti ho visto?"
    Il solo fatto di non pensare alla strada ma alle nostre faccende diminuisce le nostre prestazioni e rispondere al telefono molto di piu'.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Puffo inventore
    > - Scritto da: saverio_ve
    > > L'uso del navigatore aumenta la sicurezza,
    > > Cercare di orientarsi con i cartelli stradali
    > > provoca distrazione, bruschi rallentamenti e
    > > cambi di direzione improvvisi che metto a
    > rischio
    > > se stessi e gli
    > > altri.
    > >
    > > Se poi lo scopo è tutelare qualche lobby e dire
    > > che bisogna comprare i navigatori certificati e
    > > non usare gli smartphone... allora siamo alle
    > > solite.
    >
    > E invece e' propio l'opposto:
    > http://www.allaguida.it/articolo/il-navigatore-sat
    >

    L'articolo dice esplicitamente che il problema è chi non programma il percorso in anticipo, chi gioca con ingrandimento e PI mentre guida:
    "A conti fatti, come al solito, non è il sistema in se che è pericoloso, ma lo è l’utilizzo in maniera non corretta . Dedicando pochi istanti in più prima di partire alla programmazione del percorso e lasciando che siano gli eventuali passeggeri ad intrattenersi con il navigatore, si può continuare a viaggiare in sicurezza, senza rischiare di sbagliare strada."
    Siccome io l'itinerario lo pianifico da fermo, fermandomi ove possibile per inserire i dati, il problema non sussiste.

    > http://www.autoblog.it/post/15198/navigatori-satel
    >
    > http://www.slideshare.net/studiosicurezza/365-sirs
    >
    > (slide 28)
    >
    > http://www.chiarezza.it/news/navigatore-satellitar
    > )
    >
    > La capacita del cervello di prestare attenzione
    > e' limitata, ci sono fenomeni come "Inattentional
    > blindness" che fanno scomparire letteralmente
    > dalla tua mente oggetti cose e persone anche se
    > presenti nel tuo campo visivo quante volte e'
    > accaduto di sentire dopo un incidente la frase :
    > "scusa non ti ho
    > visto?"
    > Il solo fatto di non pensare alla strada ma alle
    > nostre faccende diminuisce le nostre prestazioni
    > e rispondere al telefono molto di
    > piu'.
    Izio01
    4027
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: Puffo inventore
    > > - Scritto da: saverio_ve
    > > > L'uso del navigatore aumenta la
    > sicurezza,
    > > > Cercare di orientarsi con i cartelli
    > stradali
    > > > provoca distrazione, bruschi
    > rallentamenti
    > e
    > > > cambi di direzione improvvisi che metto
    > a
    > > rischio
    > > > se stessi e gli
    > > > altri.
    > > >
    > > > Se poi lo scopo è tutelare qualche
    > lobby e
    > dire
    > > > che bisogna comprare i navigatori
    > certificati
    > e
    > > > non usare gli smartphone... allora
    > siamo
    > alle
    > > > solite.
    > >
    > > E invece e' propio l'opposto:
    > >
    > http://www.allaguida.it/articolo/il-navigatore-sat
    > >
    >
    > L'articolo dice esplicitamente che il problema è
    > chi non programma il percorso in anticipo, chi
    > gioca con ingrandimento e PI mentre
    > guida:
    > "A conti fatti, come al solito, non è
    > il sistema in se che è pericoloso, ma lo è
    > l’utilizzo in maniera non corretta
    .
    > Dedicando pochi istanti in più prima di partire
    > alla programmazione del percorso e lasciando che
    > siano gli eventuali passeggeri ad intrattenersi
    > con il navigatore, si può continuare a viaggiare
    > in sicurezza, senza rischiare di sbagliare
    > strada."
    > Siccome io l'itinerario lo pianifico da fermo,
    > fermandomi ove possibile per inserire i dati, il
    > problema non
    > sussiste.
    >
    > >
    > http://www.autoblog.it/post/15198/navigatori-satel
    > >
    > >
    > http://www.slideshare.net/studiosicurezza/365-sirs
    > >
    > > (slide 28)
    > >
    > >
    > http://www.chiarezza.it/news/navigatore-satellitar
    > > )
    > >
    > > La capacita del cervello di prestare
    > attenzione
    > > e' limitata, ci sono fenomeni come
    > "Inattentional
    > > blindness" che fanno scomparire letteralmente
    > > dalla tua mente oggetti cose e persone anche
    > se
    > > presenti nel tuo campo visivo quante volte
    > e'
    > > accaduto di sentire dopo un incidente la
    > frase
    > :
    > > "scusa non ti ho
    > > visto?"
    > > Il solo fatto di non pensare alla strada ma
    > alle
    > > nostre faccende diminuisce le nostre
    > prestazioni
    > > e rispondere al telefono molto di
    > > piu'.

    300.000 incidenti causati dal navigatore

    "lasciando che siano gli eventuali passeggeri ad intrattenersi con il navigatore"

    Conferma la mia tesi invece il passeggiero e non l'autista deve occuparsi del GPS, come un pilota di rally che prende indicazioni dal navigatore (quello in carne ed ossa).Il pilota in questo non ha margine di errore e deve essere concentrato sulla guida al 100% .


    non+autenticato
  • - Scritto da: Puffo inventore
    >
    > Conferma la mia tesi invece il passeggiero e non
    > l'autista deve occuparsi del GPS, come un pilota
    > di rally che prende indicazioni dal navigatore
    > (quello in carne ed ossa).Il pilota in questo non
    > ha margine di errore e deve essere concentrato
    > sulla guida al 100%.
    >

    Io mi concentro sulla guida al 100%, non sono gli sguardi rapidi lanciati al navigatore per vedere la traiettoria a compromettere la sicurezza, non più di quelli che lancio al tachimetro, al contagiri o alle spie del cruscotto.
    Izio01
    4027
  • - Scritto da: Puffo inventore
    > - Scritto da: Izio01
    > > - Scritto da: Puffo inventore
    > > > - Scritto da: saverio_ve
    > > > > L'uso del navigatore aumenta la
    > > sicurezza,
    > > > > Cercare di orientarsi con i cartelli
    > > stradali
    > > > > provoca distrazione, bruschi
    > > rallentamenti
    > > e
    > > > > cambi di direzione improvvisi che
    > metto
    > > a
    > > > rischio
    > > > > se stessi e gli
    > > > > altri.
    > > > >
    > > > > Se poi lo scopo è tutelare qualche
    > > lobby e
    > > dire
    > > > > che bisogna comprare i navigatori
    > > certificati
    > > e
    > > > > non usare gli smartphone... allora
    > > siamo
    > > alle
    > > > > solite.
    > > >
    > > > E invece e' propio l'opposto:
    > > >
    > >
    > http://www.allaguida.it/articolo/il-navigatore-sat
    > > >
    > >
    > > L'articolo dice esplicitamente che il problema è
    > > chi non programma il percorso in anticipo, chi
    > > gioca con ingrandimento e PI mentre
    > > guida:
    > > "A conti fatti, come al solito, non è
    > > il sistema in se che è pericoloso, ma lo è
    > > l’utilizzo in maniera non corretta
    .
    > > Dedicando pochi istanti in più prima di partire
    > > alla programmazione del percorso e lasciando che
    > > siano gli eventuali passeggeri ad intrattenersi
    > > con il navigatore, si può continuare a viaggiare
    > > in sicurezza, senza rischiare di sbagliare
    > > strada."
    > > Siccome io l'itinerario lo pianifico da fermo,
    > > fermandomi ove possibile per inserire i dati, il
    > > problema non
    > > sussiste.
    > >
    > > >
    > >
    > http://www.autoblog.it/post/15198/navigatori-satel
    > > >
    > > >
    > >
    > http://www.slideshare.net/studiosicurezza/365-sirs
    > > >
    > > > (slide 28)
    > > >
    > > >
    > >
    > http://www.chiarezza.it/news/navigatore-satellitar
    > > > )
    > > >
    > > > La capacita del cervello di prestare
    > > attenzione
    > > > e' limitata, ci sono fenomeni come
    > > "Inattentional
    > > > blindness" che fanno scomparire
    > letteralmente
    > > > dalla tua mente oggetti cose e persone
    > anche
    > > se
    > > > presenti nel tuo campo visivo quante volte
    > > e'
    > > > accaduto di sentire dopo un incidente la
    > > frase
    > > :
    > > > "scusa non ti ho
    > > > visto?"
    > > > Il solo fatto di non pensare alla strada ma
    > > alle
    > > > nostre faccende diminuisce le nostre
    > > prestazioni
    > > > e rispondere al telefono molto di
    > > > piu'.
    >
    > 300.000 incidenti causati dal navigatore
    >
    > "lasciando che siano gli eventuali passeggeri ad
    > intrattenersi con il
    > navigatore"
    >
    > Conferma la mia tesi invece il passeggiero e non
    > l'autista deve occuparsi del GPS, come un pilota
    > di rally che prende indicazioni dal navigatore
    > (quello in carne ed ossa).Il pilota in questo non
    > ha margine di errore e deve essere concentrato
    > sulla guida al 100%
    > .
    >
    >
    > [yt]yosPSGjXGNA[/y

    Quindi se sono solo in macchina devo caricare il primo che passa per fargli sistemare il navigatore?
    Certo che ne dici di stupidaggini, il navigatore va usato correttamente programmandolo prima di mettersi in viaggio, se poi devo modificare qualcosa mi fermo faccio le modifiche e poi riparto, perché se cosi non fosse allora il problema non è il navigatore ma l'intelligenza del guidatore.
    (PS) Guarda che distrae e innervosisce molto di più un passeggero pedante che continua a parlare e a dare indicazioni.
    non+autenticato
  • I navigatori sono il futuro, un giorno non ci sarà nessuno che non l'utilizzerà.
    Le nostre chiacchiere su internet non contano.
    non+autenticato
  • il futuro sono le automobili che ti portano dove vuoi andare.
    non+autenticato
  • Ecco delle semplici regole

    1) Nessun display deve essere acceso quando l'automobile e' in moto
    2) Il navigatore si ascolta e non si guarda
    3) Le due mani fisse sul volante e gli occhi sulla strada
    4) La radio con un volume moderato non deve stordire
    5) Telefono con il vivavoce
    6) Se voglio fare altro mentre viaggio prendo il treno
    non+autenticato
  • - Scritto da: Puffo inventore
    > Ecco delle semplici regole
    >
    > 1) Nessun display deve essere acceso quando
    > l'automobile e' in
    > moto

    Quindi dev'essere spento anche il cruscotto ? nessun tachimetro, indicatore della benzina ecc ecc?

    > 2) Il navigatore si ascolta e non si guarda

    E quando in uno svincolo di una tangenziale "50mt a destra" ci sono 4 diramazioni? e quando una rotatoria ha 8 uscite?
    Ma hai mai usato un navigatore in vita tua ?

    > 3) Le due mani fisse sul volante e gli occhi
    > sulla
    > strada

    Quindi solo macchine col cambio automatico!

    > 4) La radio con un volume moderato non deve
    > stordire
    Esiste già una normativa in tal senso
    > 5) Telefono con il vivavoce
    Esiste già una normativa in tal senso
    > 6) Se voglio fare altro mentre viaggio prendo il
    > treno
    Per quel che mi interessa puoi anche andare a piedi, ma una volta che sei arrivato in stazione... guai a te se cammini guardando lo smartphone per trovare l'albergo!
    Almeno in macchina è agganciato al cruscotto!
  • - Scritto da: saverio_ve
    > - Scritto da: Puffo inventore
    > > Ecco delle semplici regole
    > >
    > > 1) Nessun display deve essere acceso quando
    > > l'automobile e' in
    > > moto
    >
    > Quindi dev'essere spento anche il cruscotto ?
    > nessun tachimetro, indicatore della benzina ecc
    > ecc?
    >
    > > 2) Il navigatore si ascolta e non si guarda
    >
    > E quando in uno svincolo di una tangenziale "50mt
    > a destra" ci sono 4 diramazioni? e quando una
    > rotatoria ha 8
    > uscite?
    > Ma hai mai usato un navigatore in vita tua ?

    Evidentemente noA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: saverio_ve
    > - Scritto da: Puffo inventore
    > > Ecco delle semplici regole
    > >
    > > 1) Nessun display deve essere acceso quando
    > > l'automobile e' in
    > > moto
    >
    > Quindi dev'essere spento anche il cruscotto ?
    > nessun tachimetro, indicatore della benzina ecc
    > ecc?


    Perchè, tu guardi tutto l'ambaradan ogni secondo mentre guidi?

    > > 2) Il navigatore si ascolta e non si guarda
    >
    > E quando in uno svincolo di una tangenziale "50mt
    > a destra" ci sono 4 diramazioni? e quando una
    > rotatoria ha 8
    > uscite?
    > Ma hai mai usato un navigatore in vita tua ?

    quindi è giusto bloccarsi in prossimità di uno svincolo perchè non si sa dove andare? chissenefrega di chi è dietro vero?e dimmi di mantenere le distanze che ti rispondo 'sai in quanti secondi si brucia la distanza di sicurezza'?
    Se sei incapace il mondo ti seppellirà..

    > > 3) Le due mani fisse sul volante e gli occhi
    > > sulla
    > > strada
    >
    > Quindi solo macchine col cambio automatico!

    perchè tu guardi il cambio quando lo usi? buahahhaahah

    > > 4) La radio con un volume moderato non deve
    > > stordire
    > Esiste già una normativa in tal senso

    sul volume ?? ahahhaahahahah

    > > 5) Telefono con il vivavoce
    > Esiste già una normativa in tal senso
    ah si? e se uso gli auricolari?

    > > 6) Se voglio fare altro mentre viaggio prendo il
    > > treno
    > Per quel che mi interessa puoi anche andare a
    > piedi, ma una volta che sei arrivato in
    > stazione... guai a te se cammini guardando lo
    > smartphone per trovare
    > l'albergo!
    > Almeno in macchina è agganciato al cruscotto!

    tu invece è meglio se non prendi proprio mezzi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Robocop

    > > > 4) La radio con un volume moderato non deve
    > > > stordire
    > > Esiste già una normativa in tal senso
    >
    > sul volume ?? ahahhaahahahah

    art. 155 del codice il volume della radio deve non superare i 60 L/A (db)

    sulle altre cose non ti rispondo nemmeno perché sono una serie di nonsense con lo scopo di cercare la rissa.

    Saluti
  • - Scritto da: Robocop
    > - Scritto da: saverio_ve
    > > - Scritto da: Puffo inventore
    > > > Ecco delle semplici regole
    > > >
    > > > 1) Nessun display deve essere acceso quando
    > > > l'automobile e' in
    > > > moto
    > >
    > > Quindi dev'essere spento anche il cruscotto ?
    > > nessun tachimetro, indicatore della benzina ecc
    > > ecc?
    >
    >
    > Perchè, tu guardi tutto l'ambaradan ogni secondo
    > mentre guidi?

    No. E neanche il navigatore. Quindi?

    >
    > > > 2) Il navigatore si ascolta e non si guarda
    > >
    > > E quando in uno svincolo di una tangenziale
    > "50mt
    > > a destra" ci sono 4 diramazioni? e quando una
    > > rotatoria ha 8
    > > uscite?
    > > Ma hai mai usato un navigatore in vita tua ?
    >
    > quindi è giusto bloccarsi in prossimità di uno
    > svincolo perchè non si sa dove andare?
    > chissenefrega di chi è dietro vero?e dimmi di
    > mantenere le distanze che ti rispondo 'sai in
    > quanti secondi si brucia la distanza di
    > sicurezza'?
    >

    Se chi sta dietro è in difficoltà perché io che sto davanti rallento, è bene togliergli la patente.
    Magari a bruciare la distanza di sicurezza bastano decimi di secondo, sta di fatto che tanti furboni che la distanza di sicurezza non la mantengono neanche morti, tamponano e poi piangono. Ah, e stare attaccato a chi ti precede riduce di brutto anche la visibilità: io preferisco vedere anche un po' più avanti, non avere la visuale in massima parte coperta dal lunotto di chi mi precede.

    > Se sei incapace il mondo ti seppellirà..
    >
    > > > 3) Le due mani fisse sul volante e gli occhi
    > > > sulla
    > > > strada
    > >
    > > Quindi solo macchine col cambio automatico!
    >
    > perchè tu guardi il cambio quando lo usi?
    > buahahhaahah
    >

    "Le due mani fisse sul volante", leggere il testo quotato no? Oppure tu cambi col pensiero?

    > > > 4) La radio con un volume moderato non deve
    > > > stordire
    > > Esiste già una normativa in tal senso
    >
    > sul volume ?? ahahhaahahahah
    >

    Eh sì, e ti ha zittito come si deve al riguardo.

    > > > 5) Telefono con il vivavoce
    > > Esiste già una normativa in tal senso
    > ah si? e se uso gli auricolari?
    >
    > > > 6) Se voglio fare altro mentre viaggio prendo
    > il
    > > > treno
    > > Per quel che mi interessa puoi anche andare a
    > > piedi, ma una volta che sei arrivato in
    > > stazione... guai a te se cammini guardando lo
    > > smartphone per trovare
    > > l'albergo!
    > > Almeno in macchina è agganciato al cruscotto!
    >
    > tu invece è meglio se non prendi proprio mezzi!
    Izio01
    4027
  • - Scritto da: Puffo inventore
    > Ecco delle semplici regole
    > 1) Nessun display deve essere acceso quando
    > l'automobile e' in moto
    > 2) Il navigatore si ascolta e non si guarda
    > 3) Le due mani fisse sul volante e gli occhi sulla strada
    > 4) La radio con un volume moderato non deve stordire
    > 5) Telefono con il vivavoce
    > 6) Se voglio fare altro mentre viaggio prendo il treno

    Tenere il freno a mano tirato e non accelerare è provato che riduce la probabilità di fare incidenti. Vogliamo aggiungerla?
  • - Scritto da: Puffo inventore
    > Ecco delle semplici regole
    >
    > 1) Nessun display deve essere acceso quando
    > l'automobile e' in
    > moto

    E perchè mai? Quando uso il mio navigatore non è che lo sto a fissare, di solito mi bastano le indicazioni vocali, tuttavia alcune rotonde/incroci difficoltosi possono meritare uno sguardo anche al display, inoltre il navigatore è prezioso anche per stabilire al velocità media fra due varchi tutor e per avvisarti di qualche autovelox fisso/mobile... aumenta la sicurezza di guida in tutti i sensi! Cosa vuoi tornare alle piantine stradali o a consultare i cartelli che spesso sono e sono buono, ambigui?


    > 3) Le due mani fisse sul volante e gli occhi
    > sulla
    > strada

    Beh di solito cosa guardi quando guidi?

    > 4) La radio con un volume moderato non deve
    > stordire

    Qui hai perfettamente ragione, anzi nei lunghi viaggi in genere spesso la spengo, o meglio la metto su aux in modo da non perdere la funzione vivavoce

    > 5) Telefono con il vivavoce

    assolutamente sacrosanto, Io in generale evito di parlare al telefono quando guido è comunque una distrazione, ma il poter rispondere brevemente ad una chiamata con il vivavoce è assolutamente impagabile, Io ho risolto con un autoradio pagata 4 anni fa 95 euro, CD, mp3, usb, bluetooth ed ingresso aux.... una delle migliori spese mai fatte!

    > 6) Se voglio fare altro mentre viaggio prendo il
    > treno

    Condivido in pieno!