Alfonso Maruccia

Unicode 7.0, emoji per molti ma non per tutti

Pubblicata la nuova revisione dello standard per la rappresentazione di testo in formato digitale, una release ricca di novitÓ grafiche e simboliche ma criticata per la sua presunta disattenzione alla diversitÓ razziale

Roma - Il Consorzio Unicode ha annunciato la pubblicazione della Versione 7.0 dell'omonimo standard di codifica testuale in formato digitale, aggiungendo 2.834 nuovi caratteri e simboli grafici agli oltre 110.000 elementi già presenti nella precedente versione (Unicode 6.3).

Unicode è lo standard di codifica testuale che ha ereditato dallo storico formato ASCII il compito di fornire un sistema onnicomprensivo per l'espressione scritta su computer e dispositivi informatici assortiti, e tra le novità della nuova release sono presenti nuovi simboli di moneta, caratteri "usati raramente e storici" e supporto esteso per le lingue usate in Nord America, Asia (Cina, India) e Africa.

Unicode 7.0 include inoltre 250 nuovi emoji, novità particolarmente apprezzata dai fanatici delle faccine, che d'ora in poi avranno a disposizione nuovi elementi di "espressione" grafica come il dito medio, il saluto vulcaniano, il peperoncino, la spada e via elencando.
Ma la nuova versione di Unicode si fa notare anche per l'assenza di omini e faccine colorati di nero oltre che di bianco e giallo: l'incapacità di rappresentare la varietà del genere umano è un argomento spinoso a cui il Consorzio risponde con un rinvio alla prossima versione dello standard.

Terminati il lavori su Unicode 7.0, ora spetterà ai colossi del software implementare il supporto della release nei rispettivi prodotti: prevedibile, in futuro, la distribuzione di aggiornamenti e patch per i sistemi operativi più popolari su computer (Windows, Linux, OS X) e gadget mobile.

Alfonso Maruccia
36 Commenti alla Notizia Unicode 7.0, emoji per molti ma non per tutti
Ordina
  • Era cosi' bello prima.
    Affa multiculturalità ecc. ecc.
    non+autenticato
  • Ma l'unicode non era uno standard a 16 bit, quindi limitato a 65536 possibili caratteri? Mi sfugge qualcosa?
  • - Scritto da: MacGeek
    > Ma l'unicode non era uno standard a 16 bit
    No, non lo è
    non+autenticato
  • sarò pure un tree hugger ma apprezzo la rappresentazione cross race con due punti e parentesi, cosi' mettiamo d'accordo tutti.

    ps: dev'esserci un carattere a parte per la faccina nera che ride? mi sembra un po' razzista come concetto.
    non+autenticato
  • > ps: dev'esserci un carattere a parte per la
    > faccina nera che ride? mi sembra un po' razzista
    > come
    > concetto.

    Perentoriamente sì. Arrabbiato
    Ma la tua visione del mondo è limitata, arcaica: i caratteri che prossimamente Unicode dovrà necessariamente inserire, pena la fine che ha fatto Brendan Eich, sono:

    Faccina nera che ride
    Faccina gialla che ride
    Faccina latina che ride
    Faccina gay che ride
    Faccina lesbica che ride
    Faccina bisessuale che ride
    Faccina transessuale che ride
    Faccina transgender che ride
    Faccina nera gay che ride
    Faccina nera transessuale che ride
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    Scusate, ho perso il conto di tutte le possibilità del politicamente corretto. Continuate voi.Con la lingua fuori
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 giugno 2014 20.52
    -----------------------------------------------------------
  • E la faccina rossa?
    Saranno pochissimi ormai ma perchè no?
    non+autenticato
  • Alla Unicode son capaci di inserire anche questo....

    http://emojipedia.org/pile-of-poo/
  • Questo perchè queste iconcine sono usate prevalentemente in Giappone.
    non+autenticato
  • > Questo perchè queste iconcine sono usate
    > prevalentemente in
    > Giappone.

    Uh?!? Hai visto il link che ho messo io? Non si parla più di antipirateria.
    Intendi dire che la fanno solo loro?
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Questo perchè queste iconcine sono usate
    > > prevalentemente in
    > > Giappone.
    >
    > Uh?!? Hai visto il link che ho messo io? Non si
    > parla più di
    > antipirateria.

    Non conoscere le leggendarie cacchette di Arale non ti mette certo dalla parte di chi può sedersi in cattedra o stare in piedi davanti alla lavagna.
    Il posto giusto è dietro la lavagna.
    non+autenticato
  • > Non conoscere le leggendarie cacchette di Arale
    > non ti mette certo dalla parte di chi può sedersi
    > in cattedra o stare in piedi davanti alla
    > lavagna.
    > Il posto giusto è dietro la lavagna.

    E infatti la conoscono tutti i giapponesi. È il loro mito fondatore.
    Come no.
  • - Scritto da: Leguleio

    > E infatti la conoscono tutti i giapponesi.

    Sì, tutti.
    243 episodi, 11 film d'animazione, poi nuova serie di 74 episodi due generazioni dopo.

    Quando le cose non si sanno meglio tacere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Senbei Norimaki

    > 243 episodi, 11 film d'animazione, poi nuova
    > serie di 74 episodi due generazioni
    > dopo.

    A questi aggiungiamo, citazioni alle cacchette felici presenti in decine di produzioni successive.
    Le cacchette felici fanno parte della cultura giapponese, che tu lo sappia o meno .
    non+autenticato
  • p.s.
    l'autore è lo stesso di Dragon Ball che è la produzione giapponese più famosa al mondo insieme a One Piece
    non+autenticato
  • > > E infatti la conoscono tutti i giapponesi.
    >
    > Sì, tutti.
    > 243 episodi, 11 film d'animazione, poi nuova
    > serie di 74 episodi due generazioni
    > dopo.
    >
    > Quando le cose non si sanno meglio tacere.

    "Un posto al Sole" su Raitre ne ha molte di più.
    Tutti gli italiani conoscono le vicende di Roberto Ferri e di Marina Giordano, ovvio.A bocca aperta
  • - Scritto da: Leguleio

    > "Un posto al Sole" su Raitre ne ha molte di più.

    Inutile arrampicarsi sugli specchi. Arale è di fama multigenerazionale in Giappone (e anche altrove).
    Tu non ci credi solo perchè vuoi avere ragione? problema tuo la realtà non cambia in virtù dei tuoi piagnistei.
    non+autenticato
  • il formato unicode descrive la semantica del carattere, mica il font... l'implementazione puo' pure mettere la faccina nera o gialla escludendo la bianca, cosa centra con il fatto che 0x1236 rappresenta "faccina che ride"... bah...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)