Alfonso Maruccia

AMD: il futuro è nell'efficienza energetica

Sunnyvale promette incrementi record nell'efficienza energetica delle proprie CPU x86 da qui a pochi anni. I vantaggi, per gli utenti, saranno sia nelle prestazioni che nella durata della batteria dei sistemi mobile

Roma - AMD non è ancora soddisfatta dell'efficienza energetica che caratterizza le sue ultime unità APU, tanto che la corporation pianifica di migliorare in maniera sensibile questo aspetto nel corso delle future generazioni di processori integrati (CPU+GPU).

Efficienza energetica AMD

Da qui al 2020, promette Sunnyvale, le APU saranno 25 volte più efficienti rispetto a quelle attuali. L'obiettivo viene internamente definito come "25x20", ed è stato presentato dal Chief Technology Officer (CFO) di AMD in persona (Mark Papermaster) in occasione della conferenza China International Software and Information Service Fair (CISIS).

I 3 miliardi di computer e i 30 milioni di server x86 oggi in circolazione consumano rispettivamente l'1 per cento e l'1,5 per cento del fabbisogno elettrico mondiale di un anno, spiega AMD, per un costo economico stimato tra i 14 e i 18 miliardi di dollari.
Una efficienza energetica superiore di 25 volte a quella attuale porterebbe naturalmente a notevoli risparmi, senza parlare dell'incremento nelle prestazioni e nella durata della batteria per quei sistemi portatili (PC e non solo) che fanno uso dei processori x86.

AMD intende raggiungere l'obiettivo 25x20 attraverso un mix di progressi tecnologici inclusivi di miglioramenti architetturali, nuove tecniche nell'uso "intelligente" dell'energia elettrica e naturalmente un utilizzo esteso delle possibilità offerte dalla Heterogeneous System Architecture (HSA).

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
  • HardwareAMD unifica la memoria per CPU e GPULe nuove specifiche studiate da Sunnyvale permetteranno la gestione trasparente dell'architettura di memoria unificata per i diversi elementi di computing presenti in un sistema. La latenza è (ancora) alta, ma le possibilità sono notevoli
  • TecnologiaAMD porta Kaveri sui laptop, anche in versione FXSunnyvale presenta la versione portatile della sua ultima generazione di APU (CPU+GPU) promettendo prestazioni comparabili o addirittura superiori alla controparte di Intel. Sempre tenendo d'occhio il portafogli
8 Commenti alla Notizia AMD: il futuro è nell'efficienza energetica
Ordina
  • AMD mi piace, ed ho sempre comperato cpu di questa Casa.
    Tuttavia è diventato di moda vendere il futuro, e per tenersi a galla anche lei non fa eccezione.
    E' tanto più paradossale in quanto il futuro, in ogni direzione si voglia guardare, si sta facendo sempre più incerto.
    Incredibile marketing...
    non+autenticato
  • Che mi significa? se tengo fisse le prestazioni allora i consumi devono ridursi al 4%, se tengo fissi i consumi allora le prestazioni dievono migliorare di 25 volte.

    A me sembra la solita sparata markettara, i miglioramenti si ottengono BUTTANDO x86 e passando agli ARM.
    non+autenticato
  • x86 è stata buttata via anni fa, dato che nessuna cpu x86 implementa nativamente il set x86

    ormai sono tutte architetture RISC che implementano x86 via microcodice

    l'efficienza è certamente dipendente dall'architettura hardware e x86 con tutto il suo legacy non aiuta, ma basterebbe disfarsi del legacy
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > x86 è stata buttata via anni fa, dato che nessuna
    > cpu x86 implementa nativamente il set
    > x86
    >
    > ormai sono tutte architetture RISC che
    > implementano x86 via
    > microcodice
    >
    > l'efficienza è certamente dipendente
    > dall'architettura hardware e x86 con tutto il suo
    > legacy non aiuta, ma basterebbe disfarsi del
    > legacy

    Vallo a dire a quei pachidermi di software-per-windows.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > Vallo a dire a quei pachidermi di
    > software-per-windows.

    stendiamo un velo pietoso sugli sviluppatori di software mainstream
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > l'efficienza è certamente dipendente
    > dall'architettura hardware e x86 con tutto il suo
    > legacy non aiuta, ma basterebbe disfarsi del legacy

    Nelle cpu moderne il "fardello" della traduzione da x86 e microcode interno ha un peso irrisorio, sia in termini di consumo che di transistor. Ed è parzialmente bilanciato dal fatto che il codice x86 finisce per essere più compatto nella memoria esterna.

    L'attuale distanza in efficienza tra x86 e ARM è dovuta all'ottimizzazione della piattaforma per performance (x86) o per consumo (ARM). Ma con ARM che sta puntando ad aumentare le performance specifiche e x86 che cerca di migliorare l'efficienza, il gap si sta velocemente riducendo.

    Tra 1 massimo 2 anni avranno la stessa cifra di performance-per-watt.
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: collione
    > > l'efficienza è certamente dipendente
    > > dall'architettura hardware e x86 con tutto il
    > suo
    > > legacy non aiuta, ma basterebbe disfarsi del
    > legacy
    >
    > Nelle cpu moderne il "fardello" della traduzione
    > da x86 e microcode interno ha un peso irrisorio,
    > sia in termini di consumo che di transistor. Ed è
    > parzialmente bilanciato dal fatto che il codice
    > x86 finisce per essere più compatto nella memoria
    > esterna.
    >
    > L'attuale distanza in efficienza tra x86 e ARM è
    > dovuta all'ottimizzazione della piattaforma per
    > performance (x86) o per consumo (ARM). Ma con ARM
    > che sta puntando ad aumentare le performance
    > specifiche e x86 che cerca di migliorare
    > l'efficienza, il gap si sta velocemente
    > riducendo.
    >
    > Tra 1 massimo 2 anni avranno la stessa cifra di
    > performance-per-watt.

    me lo segno.
    Poi pero' i 4core arm a 2Ghz di costano 7 dollari al pezzo per 1000 pezzi, voglio vedere i costi dell'equivalente intel....

    e a quel punto passeremo a comparare i costi per
    non+autenticato
  • eh ma Intel bara, usando processi produttivi molto più avanzati rispetto ai produttori di SoC ARM

    poi il vero vantaggio di ARM sta nell'uso di architetture ibride, con i vari SoC che contengono di tutto e di più, con lo scopo di accelerare via hardware tutto il possibile, ottenendo prestazioni elevate e consumi ridotti

    x86 ha cominciato a mostrare miglioramenti simili ( guarda caso ) da quando Intel ha comiinciato ad integrare dsp, gpu, unità vettoriali, ecc...
    non+autenticato