Le home appliance parleranno online

A prometterlo sono quattro colossi giapponesi che puntano ad uno standard che renda gli elettrodomestici digitali capaci di scambiarsi informazioni e di essere comandati da una sola interfaccia

Tokyo (Giappone) - Per sventare il rischio che gli elettrodomestici intelligenti che popoleranno la casa digitale non possano chiacchierare tra di loro e, soprattutto, costringano l'utente ad utilizzare differenti sistemi di controllo remoto, quattro giganti giapponesi dell'elettronica - Mitsubishi Electric, Sanyo Electric, Sharp e Toshiba - hanno deciso di unire le proprie forze per sviluppare una tecnologia standard in grado di connettere fra loro le home appliance di produttori diversi.

La tecnologia, chiamata iReady, farà in modo che i dispositivi domestici, dalla lavatrice al frigorifero passando per il condizionatore d'aria, siano in grado di interoperare grazie ad un piccolo modulo da inserire nella prese di rete.

Il protocollo utilizzato per far dialogare le varie appliance sarà ECHONET, uno standard per l'home networking sviluppato da un omonimo consorzio giapponese. Le tecnologie maturate in seno al consorzio offrono soluzioni per il collegamento fra loro di tutti i dispositivi intelligenti della casa attraverso connessioni via rete elettrica, via onde radio, via doppino di rame od altri media LON (Local Operating Network).
Le quattro partner che hanno avviato il progetto iReady affermano che questo consentirà agli utenti di utilizzare una sola interfaccia e un solo dispositivo, ad esempio un telefono cellulare, per controllare tutti i propri elettrodomestici.

Sebbene il futuro standard iReady abbia al momento un'impronta esclusivamente giapponese, i quattro colossi sostengono di volerne presto fare uno standard internazionale: a tale proposito, hanno già invitato a partecipare al progetto i produttori occidentali di apparecchiature elettriche.
TAG: hw
6 Commenti alla Notizia Le home appliance parleranno online
Ordina