Claudio Tamburrino

Google I/O, Android sta bene con tutto

Dalle auto alla televisione, Google vuole infilare Android ovunque. E renderlo sempre più uguale a se stesso, nonostante i diversi produttori hardware che lo adottano

Google I/O, Android sta bene con tuttoRoma - La settima conferenza annuale Google I/O non ha tradito le aspettative dei seimila sviluppatori ospitati nella location di San Francisco e dei milioni di spettatori connessi in streaming all'evento principale e agli altri 597 eventi I/O collegati in più di 90 paesi.

Nonostante le proteste di alcuni ospiti che hanno interrotto la presentazione al grido di "sviluppate una coscienza!" ed occupato il cortile di Mountain View, è il keynote di Sundar Pichai, vertice della divisione Android di Google e già promotore di Chrome, a mantenere viva l'attenzione del pubblico snocciolando una serie di nuovi progetti e prodotti di Mountain View, che dovrebbero rappresentare l'impegno di Big G per i prossimi anni.

Raggiunto il miliardo di utenti Android attivi, l'attenzione, naturalmente, è stata soprattutto per la nuova versione sistema operativo, l'anteprima di Android 5.0 "L" e gli altri progetti legati alle tecnologie indossabili, nonché per la nuova interfaccia utente di Android. Tuttavia, sono state molte le novità illustrate.

Tecnologia da indossare e nuovo sistema operativo
Oltre a ribadire l'importanza sempre più centrale nella vita degli utente della possibilità di "indossare" la tecnologia e a presentare la versione del suo sistema operativo ad essa dedicato, Android Wear (in gran parte basato su controlli vocali attivabili attraverso la formula magica "Ok Google"), Google I/O sembra lanciare una sfida a Apple: le novità di Android L ed i nuovi prodotti sembrano inseguire la Mela o rispondere a mancanze dell'offerta di Mountain View rispetto a Cupertino.
Un androide al volante
Come previsto, per esempio, la conferenza I/O è stata anche l'occasione per presentare Android Auto, la piattaforma per integrare in un sistema di automotive i dispositivi Android.


I servizi offerti al guidatore restano naturalmente legati alla navigazione e alla scelta della colonna sonora: nulla di rivoluzionario, dunque, nella sostanza, ma valore aggiunto legato essenzialmente all'integrazione tra i diversi servizi Google.

...ed un androide in salotto
L'altra attesa novità di Google riguarda il televisore: dopo il lancio della scorsa estate di Chromecast, dispositivo per rilanciare sulla propria tv la visione di video online o di qualunque altro contenuto web, il legame Android-televisione si rafforza ora con Android TV.


Si tratta di un nuovo set-top box che permette di portare sullo schermo del salotto i contenuti accessibili via Web, le app Android ridisegnate per la nuova piattaforma ed i servizi Google.

Lavorare tra le nuvole
Google trova spazio anche per aggiornare i servizi cloud: trattandosi di una conferenza dedicata agli sviluppatori l'interesse si è focalizzato sui servizi offerti per il debugging, il tracciamento, la rimozione e l'attivazione di funzioni nella nuvola.

In questo senso, particolarmente rilevante la presentazione di Google Cloud Dataflow, un servizio completo per la gestione, la trasformazione e l'analisi dei dati.

Chromebook si coordina con Android
Novità anche per i Chromebook: oltre a sottolineare come tutti i laptop nella top ten delle vendite di Amazon siano prodotti targati Chromebook, Pichai ha annunciato un nuovo sistema di sincronizzazione tra i portatili ed i device Android; quando viene sbloccato un dispositivo vicino ad un Chromebook si può altresì sbloccare il Chromebook e gestire le chiamate ed i messaggi attraverso di esso.

Il "material design" per unificare Android
Google ha presentato anche un nuovo approccio ad un design "coerente" di Android: si chiama material design e rappresenta la nuova evoluzione della piattaforma Android. L'idea è proprio quella di superare una delle critiche mosse a Android, soprattutto da lato Apple: la frammentazione del suo sistema operativo a seconda del produttore che lo monta.

Google ha inoltre sottolineato come Play, grazie ai suoi aggiornamenti costanti, funga sempre più da accentratore dell'aggiornamento delle app, dall'altro ha presentato il programma Android One pensato per fornire smartphone di alta qualità, a prezzi competitivi e associati a tariffe dati ragionevoli: i partner con cui collaborerà presenteranno, da quest'autunno, una serie di smartphone Android One ad un costo inferiore ai 100 euro, prima in India e poi a seguire in molti altri paesi.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • TecnologiaGoogle I/O, Android per tutto e per tuttiC'è attesa per la presentazione delle nuove incarnazioni del sistema operativo di Mountain View, dedicate a macchine, tecnologia indossabile e TV. Nel frattempo è Sundar Pichai a parlare, senza risparmiare le frecciatine nei confronti di Apple
  • AttualitàTim Cook: ecco cosa bolle nella pentola di AppleIl CEO interviene alla conferenza D11 e parla di tasse, di iOS, di nuovi prodotti e nuove idee. Cook apre a un futuro più aperto, stronca i Google Glass, e non esclude l'esistenza di un iWatch
250 Commenti alla Notizia Google I/O, Android sta bene con tutto
Ordina
  • Anche se ognuno protestava per conto suo, finalmente hanno capito i danni che questi qui stanno facendo.
    non+autenticato
  • lurkando su statcounter ho visto questo http://gs.statcounter.com/#mobile+tablet-browser-w...

    queste statistiche ci raccontano una storia molto diversa rispetto a quella che i vari macacofoni ci propinano su questo forum

    dicono che i terminali android non vengono usati ( perchè non ci si naviga ), ma sembrerebbe che questo non sia vero
    non+autenticato
  • Grafico un po' creativo , mischia device e browser, io ad esempio uso chrome sul mio iPad.

    Nota che iPad manca , c'é iPhone ma non l'iPad.
    non+autenticato
  • difficile cliccare su operating system vero? va che ti aiuto: http://gs.statcounter.com/#mobile+tablet-os-ww-mon...
    non+autenticato
  • Era difficile mettere il link ad un grafico che abbia un minimo di senso come hai fatto tu ? Annoiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Era difficile mettere il link ad un grafico che
    > abbia un minimo di senso come hai fatto tu ?
    >Annoiato

    e t'ho fatto pure il favore

    lì eravamo con android al 40%, in quest'altro grafico siamo al 47% Rotola dal ridere

    va sempre peggio per voi macachi fondamentalisti
    non+autenticato
  • Incredibile: i noti esperti di sociologia bocciano Massimino.
    Sono proprio esperti di tutto!
    non+autenticato
  • - Scritto da: BarbaRutto
    > Incredibile: i noti esperti di sociologia
    > bocciano
    > Massimino.
    > Sono proprio esperti di tutto!

    Sono quelli che hanno installato Avast per Android ieri?
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > Sono quelli che hanno installato Avast per
    > Android ieri?

    Chi si fa convincere ad installare un antivirus su android, è pronto per passare ad iPhone.

    E anche ammesso abbia una qualche utilità, come può mai funzionare un antivirus installato con diritti user?
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: maxsix
    > > Sono quelli che hanno installato Avast per
    > > Android ieri?
    >
    > Chi si fa convincere ad installare un antivirus
    > su android, è pronto per passare ad
    > iPhone.
    >

    Eppure sta usando Android. A bocca aperta

    > E anche ammesso abbia una qualche utilità, come
    > può mai funzionare un antivirus installato con
    > diritti
    > user?

    Cosa ne puó sapere l'utente "medio" ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin

    > Eppure sta usando Android. A bocca aperta

    Gli utenti alle prime armiA bocca aperta

    > Cosa ne puó sapere l'utente "medio" ?

    Tu metteresti un trapano,una smerigliatrice angolare,una saldatrice in mano ad una persona che non l'ha mai usato in tutta la sua vita ?

    2 scelte :

    1) s'informa

    2) usa carta e penna
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: aphex_twin
    >
    > > Eppure sta usando Android. A bocca aperta
    >
    > Gli utenti alle prime armiA bocca aperta
    >

    Che vanno trattati come si conviene.
    A pesci in faccia dal primo cantinaro di turno vero?

    > > Cosa ne puó sapere l'utente "medio" ?
    >
    > Tu metteresti un trapano,una smerigliatrice
    > angolare,una saldatrice in mano ad una persona
    > che non l'ha mai usato in tutta la sua vita
    > ?
    >
    No.
    Ma un telefono che si compra anche al supermercato si.

    A meno che non gli si mette sulla scatola e scritto bello in grande una cosa del tipo:
    Può nuocere gravemente alla tua salute psichica e alla tua privacy, nonché portare a dispendio economico ulteriore di imprevedibile provenienza.
    Acquista SOLO se sei sicuro di quello che fai.

    Bello contornato con banda nera.

    Insomma, come le sigarette.
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > Che vanno trattati come si conviene.

    Chi sei il paladino dei newbie ?A bocca aperta
    Si adeguano a ciò che trovano se vogliono usare uno strumento informatico,ovvero prima s'informano su come funziona,senza andare per tentativi.

    > A pesci in faccia dal primo cantinaro di turno
    > vero?

    Ah giusto bisogna semplificare tutto al massimo,come fanno alla Ferrari quando vogliono far guidare un 70enne su una delle loro autoA bocca aperta

    > No.
    > Ma un telefono che si compra anche al
    > supermercato
    > si.

    Che non ci fai un tubo se non sai le operazioni di base,semplice semplice.

    > A meno che non gli si mette sulla scatola e
    > scritto bello in grande una cosa del
    > tipo:

    "leggere le istruzioni prima dell'uso"Sorride

    > Può nuocere gravemente alla tua salute psichica

    Prodotti apple ? Certamente .....di danni ne hanno già fattoSorride

    > alla tua privacy

    Ed apple è una santaA bocca aperta

    > nonché portare a dispendio
    > economico ulteriore di imprevedibile
    > provenienza.

    Se usi apple certoA bocca aperta

    > Acquista SOLO se sei sicuro di quello che fai.

    Mi sembra il minimo...

    > Bello contornato con banda nera.

    Non verde fosforescente ?

    > Insomma, come le sigarette.

    le sigarette uccidono,tu mica fumi giusto ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Etype
    > > - Scritto da: aphex_twin

    > > Tu metteresti un trapano, una
    > > smerigliatrice angolare,una saldatrice
    > > in mano ad una persona che non l'ha
    > > mai usato in tutta la sua vita ?

    > No.
    > Ma un telefono che si compra anche al
    > supermercato si.

    Proprio ieri ho visto che al discount sotto casa mia ci sono in offerta seghe circolari e flessibili a meno di 100E.

    > A meno che non gli si mette sulla scatola e
    > scritto bello in grande una cosa del tipo:
    > Può nuocere gravemente alla tua salute psichica
    > e alla tua privacy, nonché portare a dispendio
    > economico ulteriore di imprevedibile provenienza.
    > Acquista SOLO se sei sicuro di quello che fai.

    > Bello contornato con banda nera.

    > Insomma, come le sigarette.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: maxsix
    > > - Scritto da: Etype
    > > > - Scritto da: aphex_twin
    >
    > > > Tu metteresti un trapano, una
    > > > smerigliatrice angolare,una saldatrice
    > > > in mano ad una persona che non l'ha
    > > > mai usato in tutta la sua vita ?
    >
    > > No.
    > > Ma un telefono che si compra anche al
    > > supermercato si.
    >
    > Proprio ieri ho visto che al discount sotto casa
    > mia ci sono in offerta seghe circolari e
    > flessibili a meno di
    > 100E.
    >
    Giusta affermazione.

    Ma ti stai perdendo un piccolo particolare, ovvero quello dell'uso proprio e improprio e i danni che questi possono arrecare.

    Provo a spiegarti e attento alle parole.

    Se tu usi impropriamente la sega circolare e ti fai male è una tua responsabilità (di cui la collettività si fa comunque carico, ma lasciamo perdere).

    Se tu usi propriamente la sega circolare e ti fai male è una responsabilità del produttore e/o di chi ha autorizzato la vendita al dettaglio di un simile oggetto.

    Nel caso in cui l'utilizzo proprio comunque porti dei rischi potenziali (attento la legge parla di rischi di qualunque tipo e forma) all'utilizzatore questo va avvisato preventivamente (che è quello che succede appunto con le sigarette, e non solo).

    Quindi.

    Essendo che il diritto vale per tutto e tutti all'interno dei nostri confini nazionali (si lo so non è vero ma tralasciamo) il discorso smartphone Android deve seguire lo stesso ragionamento.

    Perché come è stato fatto per le sigarette:

    abbiamo uno più rischi utilizzando propriamente l'oggetto? Si
    abbiamo prove che questi rischi siano diventati realtà usando propriamente l'oggetto? Si
    abbiamo la ragionevole certezza che questi rischi non possano essere evitati? Si
    abbiamo la ragionevole certezza che l'utilizzatore possa non conoscere nel momento dell'acquisto i rischi a cui va incontro? Si

    Quindi ci va il disclaimer in bella evidenza e ben riconoscibile.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 luglio 2014 14.16
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: maxsix
    > > > - Scritto da: Etype
    > > > > - Scritto da: aphex_twin

    > > > > Tu metteresti un trapano, una
    > > > > smerigliatrice angolare,una
    > > > > saldatrice

    > > > > in mano ad una persona che non
    > > > > l'ha mai usato in tutta la sua vita ?

    > > > No.
    > > > Ma un telefono che si compra
    > > > anche al supermercato si.

    > > Proprio ieri ho visto che al discount
    > > sotto casa mia ci sono in offerta seghe
    > > circolari e flessibili a meno di 100E.

    > Giusta affermazione.
    >
    > Ma ti stai perdendo un piccolo particolare,
    > ovvero quello dell'uso proprio e improprio
    > e i danni che questi possono arrecare.
    > Provo a spiegarti e attento alle parole.

    > Se tu usi impropriamente la sega circolare e ti
    > fai male è una tua responsabilità (di cui la
    > collettività si fa comunque carico, ma lasciamo
    > perdere).

    Ammetterai che se io sono poco abituato ad usarla o non a conoscienza dei rischi le probabilita' di incidenti aumenta.

    > Se tu usi propriamente la sega circolare e ti fai
    > male è una responsabilità del produttore e/o di
    > chi ha autorizzato la vendita al dettaglio di un
    > simile oggetto.

    Esattamente come il cellulare.

    > Nel caso in cui l'utilizzo proprio comunque porti
    > dei rischi potenziali (attento la legge parla di
    > rischi di qualunque tipo e forma)
    > all'utilizzatore questo va avvisato
    > preventivamente (che è quello che succede appunto
    > con le sigarette, e non solo).

    Esattamente come con un cellulare ti puoi svuotare il conto corrente per un prisching

    > Quindi.
    >
    > Essendo che il diritto vale per tutto e tutti
    > all'interno dei nostri confini nazionali (si lo
    > so non è vero ma tralasciamo) il discorso
    > smartphone Android deve seguire lo stesso
    > ragionamento.

    Ma anche quello apple e microsoft esattamente per gli stessi motivi, a meno che tu non pretenda che l'italia si fidi ciecamente di una ditta straniera piuttosto che di un'altra.

    > Perché come è stato fatto per le sigarette:

    > abbiamo uno più rischi utilizzando propriamente
    > l'oggetto?
    > Si
    > abbiamo prove che questi rischi siano diventati
    > realtà usando propriamente l'oggetto?
    > Si
    > abbiamo la ragionevole certezza che questi rischi
    > non possano essere evitati?
    > Si
    > abbiamo la ragionevole certezza che
    > l'utilizzatore possa non conoscere nel momento
    > dell'acquisto i rischi a cui va incontro?
    > Si

    > Quindi ci va il disclaimer in bella evidenza e
    > ben riconoscibile.

    Su tutte le apparecchiature che consentano di andare i rete.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: maxsix
    > > - Scritto da: krane
    > > > - Scritto da: maxsix
    > > > > - Scritto da: Etype
    > > > > > - Scritto da: aphex_twin
    >
    > > > > > Tu metteresti un trapano, una
    > > > > > smerigliatrice angolare,una
    > > > > > saldatrice
    >
    > > > > > in mano ad una persona che non
    > > > > > l'ha mai usato in tutta la
    > sua vita
    > ?
    >
    > > > > No.
    > > > > Ma un telefono che si compra
    > > > > anche al supermercato si.
    >
    > > > Proprio ieri ho visto che al discount
    > > > sotto casa mia ci sono in offerta seghe
    > > > circolari e flessibili a meno di 100E.
    >
    > > Giusta affermazione.
    > >
    > > Ma ti stai perdendo un piccolo particolare,
    > > ovvero quello dell'uso proprio e improprio
    > > e i danni che questi possono arrecare.
    > > Provo a spiegarti e attento alle parole.
    >
    > > Se tu usi impropriamente la sega circolare e
    > ti
    > > fai male è una tua responsabilità (di cui la
    > > collettività si fa comunque carico, ma
    > lasciamo
    > > perdere).
    >
    > Ammetterai che se io sono poco abituato ad usarla
    > o non a conoscienza dei rischi le probabilita' di
    > incidenti
    > aumenta.
    >
    Non per niente ti viene dato PER LEGGE il documento di uso e manutenzione proprio per chiarirti l'utilizzo intrinseco dell'attrezzatura.

    Ciò non toglie nulla sulla questione uso proprio e uso improprio.

    > > Se tu usi propriamente la sega circolare e
    > ti
    > fai
    > > male è una responsabilità del produttore e/o
    > di
    > > chi ha autorizzato la vendita al dettaglio
    > di
    > un
    > > simile oggetto.
    >
    > Esattamente come il cellulare.
    >
    > > Nel caso in cui l'utilizzo proprio comunque
    > porti
    > > dei rischi potenziali (attento la legge
    > parla
    > di
    > > rischi di qualunque tipo e forma)
    > > all'utilizzatore questo va avvisato
    > > preventivamente (che è quello che succede
    > appunto
    > > con le sigarette, e non solo).
    >
    > Esattamente come con un cellulare ti puoi
    > svuotare il conto corrente per un prisching
    >
    >
    > > Quindi.
    > >
    > > Essendo che il diritto vale per tutto e tutti
    > > all'interno dei nostri confini nazionali (si
    > lo
    > > so non è vero ma tralasciamo) il discorso
    > > smartphone Android deve seguire lo stesso
    > > ragionamento.
    >
    > Ma anche quello apple e microsoft esattamente per
    > gli stessi motivi, a meno che tu non pretenda che
    > l'italia si fidi ciecamente di una ditta
    > straniera piuttosto che di
    > un'altra.
    >
    > > Perché come è stato fatto per le sigarette:
    >
    > > abbiamo uno più rischi utilizzando
    > propriamente
    > > l'oggetto?
    > > Si
    > > abbiamo prove che questi rischi siano
    > diventati
    > > realtà usando propriamente l'oggetto?
    > > Si
    > > abbiamo la ragionevole certezza che questi
    > rischi
    > > non possano essere evitati?
    > > Si
    > > abbiamo la ragionevole certezza che
    > > l'utilizzatore possa non conoscere nel
    > momento
    > > dell'acquisto i rischi a cui va incontro?
    > > Si
    >
    > > Quindi ci va il disclaimer in bella evidenza
    > e
    > > ben riconoscibile.
    >
    > Su tutte le apparecchiature che consentano di
    > andare i
    > rete.

    No. Perché è il rischio dell'uso proprio non corretto a fare la differenza.
    E' per questo che c'è il disclaimer sulle sigarette.

    Non ti dicono che con le sigarette potresti incendiare un benzinaio se la butti accesa nella pompa (uso improprio) ma ti dicono che fumandole propriamente ti uccidi e puoi uccidere gli altri.

    Capito?
    maxsix
    9374
  • http://www.tomshw.it/cont/news/android-si-fa-rubar...

    Ma buttateli via quei cessi e compratevi un 3310.

    Tutta salute.
    maxsix
    9374
  • per una volta hai finalmente trovato una vera vulnerabilità

    peccato che tutte le altre volte si trattava di banali trojan, per cui le tue sparate erano del tutto gratuite

    inoltre sottolineo che è una vulnerabilità sfruttabile SOLO in locale
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > per una volta hai finalmente trovato una vera
    > vulnerabilità
    >

    E perché le altre....

    Si oh, cut-paste da sempre da varie fonti eh.

    > peccato che tutte le altre volte si trattava di
    > banali trojan, per cui le tue sparate erano del
    > tutto
    > gratuite
    >
    Banali qua, banali la.
    Tutto sempre banale.

    Anche le mutande della sura maria sono banali.

    Come le tue.

    > inoltre sottolineo che è una vulnerabilità
    > sfruttabile SOLO in
    > locale

    E quindi?

    A me basta questo per dare a Google e amichetti vari dagli incompetenti totali.

    Cito:

    Al momento Google ha risolto il problema solo in Android 4.4, il che lascia a rischio circa l'86% dei prodotti in circolazione.

    Allucinante.
    maxsix
    9374
  • Se tu avessi solo idea del numero di app di iOS che ti permettono di fare cose simili... Massimino, comunque bravo! Stavolta è una cosa veramente seria.

    Sono proprio preoccupato...



    (PS: se ne è andato?)
    non+autenticato
  • PPS: ho letto l'articolo... a questo punto dovrei dire la stessa cosa del JB per iOS? Mah.
    non+autenticato
  • - Scritto da: BarbaRutto
    > Se tu avessi solo idea del numero di app di iOS
    > che ti permettono di fare cose simili...
    > Massimino, comunque bravo! Stavolta è una cosa
    > veramente
    > seria.
    >

    Dillo a chi l'ha trovata e a chi l'ha pubblicata.
    Non è merito mio se escono queste e tante altre cose su quel cesso.

    > Sono proprio preoccupato...
    >
    Boh. Vedi te.
    maxsix
    9374
  • Incredibile: tu di un discorso capisci solo quello che vuoi capire e basta.
    E anche degli articoli (ma lo hai letto???)
    non+autenticato
  • si si certo, e suppongo che aggiungerai alla lista di vulnerabilità di Android anche questa http://www.tomshw.it/cont/news/un-worm-sms-che-con...

    solo che se lo fai per davvero, allora avremo la prova provata che sei un povero troll che non capisce un tubo d'informatica
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > si si certo, e suppongo che aggiungerai alla
    > lista di vulnerabilità di Android anche questa
    > http://www.tomshw.it/cont/news/un-worm-sms-che-con
    >

    Mi era scappata questa.

    LOL.

    > solo che se lo fai per davvero, allora avremo la
    > prova provata che sei un povero troll che non
    > capisce un tubo
    > d'informatica

    Ah boh, io ho il mio pensiero.

    E la sura maria "utonta" (come vi piace disprezzarla) che viene colpita da una cosa del genere ha il suo.

    Ficcati bene in quella testolina da cantinaro che chi ha ragione qui sempre è la suddetta non tu tecnico infoiato dagli if then else.

    Il tuo mestiere, se sei veramente uno sviluppatore come si conviene, è prevenire il più possibile una cosa del genere anche con scelte strategiche a monte.
    E della tua libertà di installare questo, quello o quell'altro non me ne può fregare di meno.

    Perché è l'interesse dei tanti che conta.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 giugno 2014 17.06
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix

    > Ah boh, io ho il mio pensiero.

    pensiero? questi sono argomenti tecnici, esistono regole non pensieri individuali

    >
    > E la sura maria "utonta" (come vi piace
    > disprezzarla) che viene colpita da una cosa del
    > genere ha il
    > suo.

    l'utonto non viene colpito, perchè bisogna settare il sistema affinchè accetti l'installazione di pacchetti non firmati

    > Ficcati bene in quella testolina da cantinaro che
    > chi ha ragione qui sempre è la suddetta non tu
    > tecnico infoiato dagli if then
    > else.

    e infatti hai scritto una cazzata

    e vedo che il tono continua ad essere offensivo, tipico di che non ha conoscenze nè argomenti da opporre

    >
    > Il tuo mestiere, se sei veramente uno
    > sviluppatore come si conviene, è prevenire il più
    > possibile una cosa del genere anche con scelte
    > strategiche a
    > monte.

    uno sviluppatore non si occupa delle politiche di gestione di un repository

    ed ecco la seconda cazzata che hai scritto in questo post

    di sicuro quello che si capisce al 100% è che tu NON SEI uno sviluppatore
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: maxsix
    >
    > > Ah boh, io ho il mio pensiero.
    >
    > pensiero? questi sono argomenti tecnici, esistono
    > regole non pensieri
    > individuali
    >
    > >
    > > E la sura maria "utonta" (come vi piace
    > > disprezzarla) che viene colpita da una cosa
    > del
    > > genere ha il
    > > suo.
    >
    > l'utonto non viene colpito, perchè bisogna
    > settare il sistema affinchè accetti
    > l'installazione di pacchetti non
    > firmati
    >
    E come la mettiamo con i cessi che si scaricano da Google Play?
    Faccio un elenco?

    > > Ficcati bene in quella testolina da
    > cantinaro
    > che
    > > chi ha ragione qui sempre è la suddetta non
    > tu
    > > tecnico infoiato dagli if then
    > > else.
    >
    > e infatti hai scritto una cazzata
    >
    > e vedo che il tono continua ad essere offensivo,
    > tipico di che non ha conoscenze nè argomenti da
    > opporre
    >
    Di argomenti ne ho a iosa.
    Sempre dimostrati.

    Te invece ti attacchi a virgole e punti senza capirci niente.
    Come sempre.

    > >
    > > Il tuo mestiere, se sei veramente uno
    > > sviluppatore come si conviene, è prevenire
    > il
    > più
    > > possibile una cosa del genere anche con
    > scelte
    > > strategiche a
    > > monte.
    >
    > uno sviluppatore non si occupa delle politiche di
    > gestione di un
    > repository
    >
    Collione, non capisci niente di quello che scrivo sul serio.
    Tu leggi con il sangue agli occhi e basta.

    Ti spiego.

    Tu come sviluppatore devi attenerti a delle linee guida che ti vengono date (o ti dai a seconda se lavori su commissione o su tuo progetto originale) e a un etica che faccia si che il tuo software non rechi danno, sia efficiente e assolva al compito per cui è stato creato. Queste sono le scelte strategiche tue di sviluppatore.

    Poi ci sono delle scelte strategiche a MONTE che non devono permettere a te sviluppatore, a lui cantinaro smanettone, a lei sura maria di farsi "del male" anche in modo INVOLONTARIO o dalla PARVENZA VOLONTARIA.

    Ti è chiaro cos'è il tuo, il loro e l'altro mestiere?

    Si?

    No?

    Se si, benvenuto tra noi sviluppatori di serie A.
    Se no, stai pure li a scrivere i tuoi if then else nel campionato amatori de noialtri.


    > ed ecco la seconda cazzata che hai scritto in
    > questo
    > post
    >
    > di sicuro quello che si capisce al 100% è che tu
    > NON SEI uno
    > sviluppatore

    Certo certo collione.
    Io invece ho la certezza che tu sei solo uno sparagestionali di media bassa fattura.
    E ti dico anche perché.

    Per il semplice fatto che tu e quelli come te non ponete mai davanti a te il cliente, l'utente, l'utilizzatore del tuo lavoro ma poni i tuo interesse da schiacciabottoni a caso come primo e unico risultato.

    Yes i've done this. Come fosse un album di figurine. Ce l'ho ce l'ho, mi manca.

    Quindi per quanto tu abbia studiato non hai capito NIENTE di questo mestiere.

    Sul serio.

    Datti una regolata.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 luglio 2014 01.25
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    9374
  • questa merita più visibilità, riporto un dialogo tra aphex_twin e Albedo 0,9

    AT: Se tu hai un negozio preferisci che entrano in 1000 e 50 acquistano o che ne entrano 200 e 60 acquistano ?

    A0: Indubbiamente la prima, poiché il giorno dopo grazie a quei mille ne arriveranno 100 che acquistano.

    AT: No, grazie a quei 50 semmai , i restanti 950 diranno che non hanno trovato nulla di interessante.

    A0: Per ottenere quel risultato devi avere un prodotto che fa completamente schifo , però.


    ed è qui, signori, che arriva la bomba.
    vi prego di concentrarvi sulle ultime due colonne del grafico

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    è esattamente la situazione descritta nel dialogo tra AT e A0: Android ha una user base più che tripla rispetto a iOS, ma i guadagni per gli sviluppatori iOS sono più che doppi rispetto a quelli Android


    insomma, stando alle parole di Albedo 0,9, parrebbe proprio che Android sia un prodotto che fa completamente schifo

    riferimenti: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4078661&m=408...
  • - Scritto da: bertuccia
    > Android ha una user base più che
    > tripla rispetto a iOS, ma i guadagni per gli
    > sviluppatori iOS sono più che doppi rispetto a
    > quelli Android

    Questa situazione (che è vera) è principalmente dovuta ai segmenti di mercato in cui si diffondono i due sistemi. Se nei mercati più progrediti (vedi US) hanno quasi lo stesso share (ma con più profitti per iOS), più scende il livello del mercato e più aumentano gli android, ESCLUSIVAMENTE perchè esistono soluzioni android a minor costo.

    Apple non potrà mai offrirsi in quei mercati come competitor senza rinunciare ai profitti. Cioè non potrà aumentare la barretta dello share senza abbassare quella dei profits. Intendiamoci, come azionista io preferirei l'approccio Apple che massimizza i profitti, come utente mi sento libero di preferire soluzioni più economiche a parità di soddisfazione.
  • - Scritto da: bradipao
    >
    > Questa situazione (che è vera) è principalmente
    > dovuta ai segmenti di mercato in cui si
    > diffondono i due sistemi. Se nei mercati più
    > progrediti (vedi US) hanno quasi lo stesso share
    > (ma con più profitti per iOS), più scende il
    > livello del mercato e più aumentano gli android,
    > ESCLUSIVAMENTE perchè esistono soluzioni android
    > a minor costo.

    occhio, non facciamo confusione, qui si parla unicamente dello share dei due sistemi operativi rapportato ai guadagni netti degli sviluppatori per ciascuna piattaforma.

    il grafico dice che a fronte di una user base più che tripla, gli utenti android spendono meno della metà in app rispetto agli utenti iOS.

    da questo uno può trarre tutte le conclusioni che vuole, ma ce n'è una che è puramente oggettiva: quel miliardo di utenti unici sul play store che ogni tanto viene sbandierato, in realtà conta ben poco dal punto di vista di uno sviluppatore, che tenderà ad andare dove ci sono più soldi, non dove c'è più gente.


    > Apple non potrà mai offrirsi in quei mercati come
    > competitor senza rinunciare ai profitti.

    la fascia bassa del mercato non è mai stata negli interessi di apple, nonostante la stampa si inventi etichette come "iPhone low cost" o "iMac low cost"
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: bertuccia
    > > Android ha una user base più che
    > > tripla rispetto a iOS, ma i guadagni per gli
    > > sviluppatori iOS sono più che doppi rispetto a
    > > quelli Android
    >
    > Questa situazione (che è vera) è principalmente
    > dovuta ai segmenti di mercato in cui si
    > diffondono i due sistemi. Se nei mercati più
    > progrediti (vedi US) hanno quasi lo stesso share
    > (ma con più profitti per iOS), più scende il
    > livello del mercato e più aumentano gli android,
    > ESCLUSIVAMENTE perchè esistono soluzioni android
    > a minor
    > costo.
    >

    Esatto.
    E le soluzioni android non sono usate per il loro potenziale perché non di interesse alla massa che acquista i suddetti.

    Da li il fatto che chi sviluppa su Android "muore di fame".

    E te lo posso firmare con il sangue subito.

    > Apple non potrà mai offrirsi in quei mercati come
    > competitor senza rinunciare ai profitti. Cioè non
    > potrà aumentare la barretta dello share senza
    > abbassare quella dei profits. Intendiamoci, come
    > azionista io preferirei l'approccio Apple che
    > massimizza i profitti, come utente mi sento
    > libero di preferire soluzioni più economiche a
    > parità di
    > soddisfazione.

    La parità di soddisfazione è tutta da dimostrare.
    Le Killer App di App store te le sogni di notte su Android.
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > Le Killer App di App store te le sogni di notte
    > su
    > Android.

    "Killer app"? Ovvero una singola applicazione sarebbe motivo unico di acquisto di un dispositivo Apple? Avanti, tirami fuori un esempio che sto già ridendo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > Da li il fatto che chi sviluppa su Android "muore
    > di fame".

    Che la piattaforma android sia meno "profittevole" per lo sviluppatore mi torna alla grandissima. Come può essere più profittevole di un mercato fatto di persone che è disposta a spendere 799 euro per un cellulare con display 4 pollici fatto in cina? Intendiamoci, tanto di cappello ad Apple per averlo creato. Come ho detto sopra, è il bengodi per lo sviluppatore (tanto c'è l'utente da mungere).

    > La parità di soddisfazione è tutta da dimostrare.
    > Le Killer App di App store te le sogni di notte
    > su Android.

    Tranquillo, possiedo e uso giornalmente anche un iPad, per cui posso fare un "vero" confronto tra le app.

    A fronte di app che mediamente sono equivalenti nei due sistemi (qualcuna meglio in uno, qualcuno nell'altro), al sistema apple manca tutta l'infrastruttura di condivisione dei contenuti tra app. Quella che guarda caso è una delle maggiori innovazioni che ci saranno in iOS8 (a dimostrazione del fatto che mancava fortemente).
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: maxsix
    > > Da li il fatto che chi sviluppa su Android
    > "muore
    > > di fame".
    >
    > Che la piattaforma android sia meno
    > "profittevole" per lo sviluppatore mi torna alla
    > grandissima. Come può essere più profittevole di
    > un mercato fatto di persone che è disposta a
    > spendere 799 euro per un cellulare con display 4
    > pollici fatto in cina? Intendiamoci, tanto di
    > cappello ad Apple per averlo creato. Come ho
    > detto sopra, è il bengodi per lo sviluppatore
    > (tanto c'è l'utente da
    > mungere).

    Ma come.
    E quelli che ne spendono 699 per l'S5 al day one?
    Quei milioni e milioni di acquirenti dove sono?

    Bella eh sta domanda.

    Delle due una:
    - i milioni e milioni non esistono, ma sono solo giacenze di magazzino fatturate.
    - i milioni e milioni esistono e valgono come gli utenti Android da 100 euro.

    >
    > > La parità di soddisfazione è tutta da
    > dimostrare.
    > > Le Killer App di App store te le sogni di notte
    > > su Android.
    >
    > Tranquillo, possiedo e uso giornalmente anche un
    > iPad, per cui posso fare un "vero" confronto tra
    > le
    > app.
    >
    > A fronte di app che mediamente sono equivalenti
    > nei due sistemi (qualcuna meglio in uno, qualcuno
    > nell'altro), al sistema apple manca tutta
    > l'infrastruttura di condivisione dei contenuti
    > tra app. Quella che guarda caso è una delle
    > maggiori innovazioni che ci saranno in iOS8 (a
    > dimostrazione del fatto che mancava
    > fortemente).

    E di cui sono contento anche se mi sembra che la condivisione è gestita con criteri molto restrittivi (almeno da quello che si intravede su Xcode beta 2).

    Comunque vedremo tra un po' io mi sto concentrando su Swift al momento.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 luglio 2014 15.15
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > - i milioni e milioni esistono e valgono come gli
    > utenti Android da 100
    > euro.

    Quello che mi fa più ridere di tutta questa discussione è notare quanto il paragone "Android oggi = Windows ieri" ci stia a pennello.
    Difatti gli sviluppatori in nativo per Windows sono tutti morti di crampi di fame.A bocca aperta
  • - Scritto da: bertuccia
    > ed è qui, signori, che arriva la bomba.

    Mi sa che ti è scoppiata tra le mani ...

    > vi prego di concentrarvi sulle ultime due colonne
    > del
    > grafico
    >
    > Clicca per vedere le dimensioni originali

    Fonte Facebook Rotola dal ridere,manca Grazia,Donna Moderna,eccA bocca aperta

    > è esattamente la situazione descritta nel dialogo
    > tra AT e A0: Android ha una user base più che
    > tripla rispetto a iOS, ma i guadagni per gli
    > sviluppatori iOS sono più che doppi rispetto a
    > quelli
    > Android

    Su Android ci sono molte più applicazioni gratis di IOS,compresi i cloni di quelli a pagamento.Ma dimmi tu speri veramente di poter vivere unicamente di sole app ?A bocca aperta

    > insomma, stando alle parole di Albedo 0,9,
    > parrebbe proprio che Android sia un prodotto che
    > fa completamente
    > schifo

    e sta all'81% ed è in aumento,mentre IOS è in flessioneA bocca aperta

    Bertu ma qualcosa di non preso a caso a cui ci affibbi il tuo significato random no ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • E io che pensavo fosse perché voi comprate anche l'aria...
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Shiba
    3826
  • - Scritto da: Shiba
    >
    > E io che pensavo fosse perché voi comprate anche
    > l'aria...
    > Clicca per vedere le dimensioni originali

    stando così le cose, sarebbe da stupidi non avere un account come sviluppatore apple.. tu ce l'hai?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)